Kaspersky critica la sicurezza di Vista

Il CEO del noto produttore di antivirus ha messo in dubbio l'effettiva utilità dei controlli di sicurezza di Windows Vista, ed in particolare di User Account Control e PatchGuard

Roma - La società di sicurezza Kaspersky ha scagliato dardi avvelenati contro alcune delle più note tecnologie di sicurezza di Windows Vista, tra cui il controverso User Account Control (UAC). Secondo l'azienda, lo UAC "è così irritante che la maggior parte degli utenti lo disattiva".

Il problema, secondo quanto affermato da Natalya Kaspersky, CEO dell'azienda che porta il suo nome, è che "senza UAC Windows Vista è meno sicuro di Windows XP SP2". Tra l'altro Kaspersky sostiene di aver scoperto almeno quattro modi diversi con cui i malware possono disattivare i controlli di UAC senza che l'utente se ne accorga.

Da sottolineare come Kaspersky sia partner di Microsoft e fornitore di uno dei motori antivirus integrati nella soluzione di sicurezza ForeFront di BigM.
Kaspersky è tornata poi a scagliarsi, come avevano già fatto a suo tempo McAfee e Symantec, sulla tecnologia PatchGuard, studiata per proteggere il kernel di Vista dai codici dannosi. "PatchGuard non permette ai fornitori di software per la sicurezza di fare tutto il possibile per proteggere gli utenti", ha affermato il CEO dell'azienda.

Pochi mesi fa Symantec si era spinta a dire che PatchGuard danneggia le società di sicurezza assai più dei virus writer.
99 Commenti alla Notizia Kaspersky critica la sicurezza di Vista
Ordina
  • Ho acquistato il giorno 26/04/207 l'antivirus KASPERSKY VERSIONE 6.
    Premetto che uso un computer non colegato ad internet,(ora sto usando il televisore con Fastweb) da qundo l'ho caricato, non sono in grado di rispondere alle finestre di attivazione in quanto,di ognuo dei casi,mi conduce sempre alla risposta "non e' possibile trovare la pagina internet.
    Ma funziona solo se collegto alla rete?, Dalle istruzioni non i rileva niente in proposito.Come posso fare?
    ettore.campioni@fastwebnetit
    non+autenticato
  • Visto che ancora NON ho avuto risposta, RIPROPONGO:
    Ma Le impostazioni dei diritti utente
    di Vista hanno ancora bisogno come in XP che sia installato il servizio di condivisione file&Stampanti (netBios)?
    Lo chiedo perche' , anche se e' sufficente installarlo senza attivarlo sulle connessioni di rete, non mi sembrava una cosa tanto furba per XP e quindi nemmeno per Vista.

    Grazie per qualsiasi risposta SENSATA
    Astenersi trolls e perditempo
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 marzo 2007 18.15
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: Alessandrox
    > Ma Le impostazioni dei diritti utente
    > di Vista hanno ancora bisogno come in XP che sia
    > installato il servizio di condivisione
    > file&Stampanti
    > (netBios)?

    condivisione di file e stampanti non è mai servito nemmeno su XP. Non so in che mondo tu vivi, ma io su XP ho sempre tolto condivisione di file e stampanti e potevo gestire i diritti utente.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Alessandrox
    > > Ma Le impostazioni dei diritti utente
    > > di Vista hanno ancora bisogno come in XP che sia
    > > installato il servizio di condivisione
    > > file&Stampanti
    > > (netBios)?
    >
    > condivisione di file e stampanti non è mai
    > servito nemmeno su XP. Non so in che mondo tu
    > vivi, ma io su XP ho sempre tolto condivisione di
    > file e stampanti e potevo gestire i diritti
    > utente.

    Se DISINSTALLO il servizio condivisione e tento di accedere alle proprieta' di un utente appare il messaggio: "ERRORE DURANTE IL TENTATIVO DI LETTURA DELLE PROPRIETA' DI UTENTE_XX: IL SERVIZIO SERVER NON E' AVVIATO" e in effetti manca proprio il server di condivisione nell' elenco dei servizi (avviati e non)... una volta reinstallato tutto a posto; per riprodurre l' evento basta disinstallare (non semplicemente togliere la SPUNTA) il servizio di condivisione dall' elenco dei servizi e protocolli installati e poi tentare di modificare i diritti di un utente da "Strumenti di amministrazione" --> "Gestione Computer". Questo almeno per la versione XP-Pro.
    Prova e potrai verificare tu stesso.
    Questo e' quanto.
  • Da quello che ricordo, molte impostazioni di win si appoggiano alla rete sull'indirizzo 127.0.0.1 e come Windows lo fanno anche altri S.o.
    Quando elimini il servizio server metti ko tutte queste funzioni.
    Per evitare, non disinstallarlo, ma disablitalo dalle proprieta' della scheda di rete, cosi' rimarranno attive sull'interfaccia di loopback.

    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Da quello che ricordo, molte impostazioni di win
    > si appoggiano alla rete sull'indirizzo 127.0.0.1
    > e come Windows lo fanno anche altri
    > S.o.
    > Quando elimini il servizio server metti ko tutte
    > queste
    > funzioni.
    > Per evitare, non disinstallarlo, ma disablitalo
    > dalle proprieta' della scheda di rete, cosi'
    > rimarranno attive sull'interfaccia di
    > loopback.
    >
    > Ciao

    127.0.0.1 e' il loopback dello stack IP, il servizio di "condivisione file e stampanti", ovvero il servizio NetBios, sta sopra il livello TCP (e mentre il TCP/IP sono indipendnti da NBT, non e' vero il contrario), mi riferisco a questo:
    http://it.wikipedia.org/wiki/NetBIOS
    Per esempio Il cui omologo in Linux e' SAMBA:
    http://keynes.scuole.bo.it/linux/samba/

    Ora a me risulta che su molti altri S.O. non occorra affatto la presenza di questo servizio (e nemmeno del TCP stesso) per configurare diritti di utenti e gruppi LOCALI, perche' sono perogativa del solo filesystem (locale).

    Dunque immagino che la risposta, tra le righe, sia che: si, la dipendenza della configurazione degli utenti dal servizio NBT e' presente anche in Vista...
    OK ne prendo atto, volevo solo sapere questo. Bastava un Si o un NO.
    Grazie comunque per la risposta.

  • - Scritto da: Alessandrox
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da: Alessandrox
    > > > Ma Le impostazioni dei diritti utente
    > > > di Vista hanno ancora bisogno come in XP che
    > sia
    > > > installato il servizio di condivisione
    > > > file&Stampanti
    > > > (netBios)?
    > >
    > > condivisione di file e stampanti non è mai
    > > servito nemmeno su XP. Non so in che mondo tu
    > > vivi, ma io su XP ho sempre tolto condivisione
    > di
    > > file e stampanti e potevo gestire i diritti
    > > utente.
    >
    > Se DISINSTALLO il servizio condivisione e tento
    > di accedere alle proprieta' di un utente appare
    > il messaggio: "ERRORE DURANTE IL TENTATIVO DI
    > LETTURA DELLE PROPRIETA' DI UTENTE_XX: IL
    > SERVIZIO SERVER NON E' AVVIATO" e in effetti
    > manca proprio il server di condivisione nell'
    > elenco dei servizi (avviati e non)... una volta
    > reinstallato tutto a posto; per riprodurre l'
    > evento basta disinstallare (non semplicemente
    > togliere la SPUNTA) il servizio di condivisione
    > dall' elenco dei servizi e protocolli installati
    > e poi tentare di modificare i diritti di un
    > utente da "Strumenti di amministrazione" -->
    > "Gestione Computer". Questo almeno per la
    > versione
    > XP-Pro.
    > Prova e potrai verificare tu stesso.
    > Questo e' quanto.

    Capisco solo ora ! risposta NO !

    Ciao
    non+autenticato

  • > > Se DISINSTALLO il servizio condivisione e tento
    > > di accedere alle proprieta' di un utente appare
    > > il messaggio: "ERRORE DURANTE IL TENTATIVO DI
    > > LETTURA DELLE PROPRIETA' DI UTENTE_XX: IL
    > > SERVIZIO SERVER NON E' AVVIATO" e in effetti
    > > manca proprio il server di condivisione nell'
    > > elenco dei servizi (avviati e non)... una volta
    > > reinstallato tutto a posto; per riprodurre l'
    > > evento basta disinstallare (non semplicemente
    > > togliere la SPUNTA) il servizio di condivisione
    > > dall' elenco dei servizi e protocolli installati
    > > e poi tentare di modificare i diritti di un
    > > utente da "Strumenti di amministrazione" -->
    > > "Gestione Computer". Questo almeno per la
    > > versione
    > > XP-Pro.
    > > Prova e potrai verificare tu stesso.
    > > Questo e' quanto.

    > Capisco solo ora !

    Megloi tardi che mai Occhiolino

    >risposta NO !
    > Ciao

    Ah bene...
  • Chi produce i virus è per forza una di queste "persone":
    o è un utente che usa un altro sistema operativo cioè linux o mac, ma non può essere un utente windows perchè altrimenti sarebbe in pericolo anche lui e si farebbe un autogol da solo;
    o è un produttore di antivirus, che con la scusa di aver scoperto un nuovo virus che lui stesso ha creato, sparge il panico fra gli utenti pur di continuare a vendere il proprio antivirus.
    Altre ipotesi di chi può produrre i virus non esistono.
    Quindi se esistono così tanto virus per Windows è colpa di queste persone qua sopra e l'unico modo per punirle è non usare linux o mac e non comprare un antivirus prodotto da questi signori.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Chi produce i virus è per forza una di queste
    > "persone": o è un utente che usa un altro
    > sistema operativo cioè linux o mac, ma non
    > può essere un utente windows perchè
    > altrimenti sarebbe in pericolo anche lui e
    > si farebbe un autogol da solo;

    Rotola dal ridere Si vede che non hai mai programmato, credi che sia una cosa simile a una colonia batterica ? Se lo lasci li' poi ti trovi la muffetta ???
    Chi fa virus sa esattamente come funziona il virus che ha fatto e di conseguenza puo' decidere come testarlo, ad esempio in una macchina virtuale, oppure lo testa leggermente modificato, in modo che scriva un .txt invece di formattare l'hd.

    > o è un produttore di antivirus, che con la
    > scusa di aver scoperto un nuovo virus che
    > lui stesso ha creato, sparge il panico fra
    > gli utenti pur di continuare a vendere il
    > proprio antivirus.

    Qualsiasi ragazzino al 3' anno di universita' di informatica e' in grado di scrivere buoni virus, gli basta un compilatore.

    > Altre ipotesi di chi può produrre i virus
    > non esistono.

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    > Quindi se esistono così tanto virus per
    > Windows è colpa di queste persone qua sopra
    > e l'unico modo per punirle è non usare linux
    > o mac e non comprare un antivirus prodotto
    > da questi signori.

    Ecco bravo, fai cosi': resta con il tuo colabrodo windows senza antivirus.
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Rotola dal ridere Si vede che non hai mai programmato,
    > credi che sia una cosa simile a una colonia
    > batterica ? Se lo lasci li' poi ti trovi la
    > muffetta
    > ???
    > Chi fa virus sa esattamente come funziona il
    > virus che ha fatto e di conseguenza puo' decidere
    > come testarlo, ad esempio in una macchina
    > virtuale, oppure lo testa leggermente modificato,
    > in modo che scriva un .txt invece di formattare
    > l'hd.

    sei tu che non hai capito nulla di quanto ho detto. Intendevo dire che se lui crea un virus di sicuro non può crearlo per il sistema operativo che usa altrimenti sarebbe anche lui in pericolo. E per in pericolo intendo che dopo deve munirsi anche lui di antivirus visto che il virus circolerà e anche lui sarà in pericolo come gli altri.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Rotola dal ridere Si vede che non hai mai programmato,
    > > credi che sia una cosa simile a una colonia
    > > batterica ? Se lo lasci li' poi ti trovi la
    > > muffetta
    > > ???
    > > Chi fa virus sa esattamente come funziona il
    > > virus che ha fatto e di conseguenza puo'
    > decidere
    > > come testarlo, ad esempio in una macchina
    > > virtuale, oppure lo testa leggermente
    > modificato,
    > > in modo che scriva un .txt invece di formattare
    > > l'hd.
    >
    > sei tu che non hai capito nulla di quanto ho
    > detto. Intendevo dire che se lui crea un virus di
    > sicuro non può crearlo per il sistema operativo
    > che usa altrimenti sarebbe anche lui in pericolo.
    > E per in pericolo intendo che dopo deve munirsi
    > anche lui di antivirus visto che il virus
    > circolerà e anche lui sarà in pericolo come gli
    > altri.

    L'antivirus puo' farselo, nel momento in cui si e' fatto il virus basta andare ad intercettare quello che fa il virus; facile.
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > L'antivirus puo' farselo, nel momento in cui si
    > e' fatto il virus basta andare ad intercettare
    > quello che fa il virus;
    > facile

    Ma gli rispondi ancora? A uno che dice che chi scrive virus non usa Windows perche' se no si infetta col suo stesso virus? Rotola dal ridere

    A uno che dice che a creare i virus sono le case antivirus? Rotola dal ridere

    A uno che non si rende neanche conto che i classici "virus" non esistono praticamente piu' e che oggi sono quasi solo trojan, keylogger, e dialer ed in generale solo cose che fanno fare soldi a chi li crea?

    A uno che sa l'informatica perche' gliel'ha spiegata SUO CUGGINO??? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Chi produce i virus è per forza una di queste
    > "persone":
    > o è un utente che usa un altro sistema
    > operativo
    > cioè linux o mac, ma non può essere un utente
    > windows perchè altrimenti sarebbe in pericolo
    > anche lui e si farebbe un autogol da
    > solo;
    > o è un produttore di antivirus, che con la
    > scusa
    > di aver scoperto un nuovo virus che lui stesso
    > ha
    > creato, sparge il panico fra gli utenti pur di
    > continuare a vendere il proprio
    > antivirus.
    > Altre ipotesi di chi può produrre i virus non
    > esistono.
    > Quindi se esistono così tanto virus per
    > Windows è
    > colpa di queste persone qua sopra e l'unico
    > modo
    > per punirle è non usare linux o mac e non
    > comprare un antivirus prodotto da questi
    > signori.

    NONONO!

    La vera verità è che il produttore dei virus è chi rilascia le patch in modo da poterti obbligare a installarle e così modificare a tua insaputa il SO a suo vantaggio! (correggere il DRM, installare rootkit per spiarti, ecc...Pirata)
    Del resto, chi produce le patch, è anche quello che ha i sorgenti del SO e questo gli facilita anche la scrittura del virus!

    ERGO...
    ...........PER NON AVERE PIU' VIRUS NON COMPRATE WINDOWS! Rotola dal ridere

    Saluti...
    .............Enrico Fan Commodore64Fan Linux

    N.B.: il consiglio di non usare Windows per non avere virus è COMUNQUE valido!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...........PER NON AVERE PIU' VIRUS NON COMPRATE
    > WINDOWS!

    se tutti migrassimo a linux, i virus ci sarebbero anche la. Il fatto che ci siano per Windows è solo dovuto al semplice fatto che Windows è usato dal 99% della popolazione che usa i PC
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ...........PER NON AVERE PIU' VIRUS NON COMPRATE
    > > WINDOWS!
    >
    > se tutti migrassimo a linux, i virus ci sarebbero
    > anche la. Il fatto che ci siano per Windows è
    > solo dovuto al semplice fatto che Windows è usato
    > dal 99% della popolazione che usa i
    > PC

    Guarda io in casa ho una piccola rete con 4 linux diversi, se mi fai un virus di demo provo a lanciarlo da utente e vediamo cosa fa.
    non+autenticato

  • > Guarda io in casa ho una piccola rete con 4 linux
    > diversi, se mi fai un virus di demo provo a
    > lanciarlo da utente e vediamo cosa
    > fa.


    Fatti dare anche il crack, si sa mai tu voglia tenertelo Occhiolino

    vi prego basta, mi sto pisciando sotto dal ridere Rotola dal ridereRotola dal ridere

    p.s. vi prego, almeno provatelo o "studiatelo" Linux prima di sparar minchiate
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ...........PER NON AVERE PIU' VIRUS NON COMPRATE
    > > WINDOWS!
    >
    > se tutti migrassimo a linux, i virus ci sarebbero
    > anche la. Il fatto che ci siano per Windows è
    > solo dovuto al semplice fatto che Windows è usato
    > dal 99% della popolazione che usa i
    > PC

    Peccato che questo non potrà mai succedere perché vorrebbe dire che il 99% per cento degli utenti avrebbe una cultura (informatica e non solo) alta. Invece si fanno tutti far fessi dalle finestre translucide.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ...........PER NON AVERE PIU' VIRUS NON COMPRATE
    > > WINDOWS!
    >
    > se tutti migrassimo a linux, i virus ci sarebbero
    > anche la. Il fatto che ci siano per Windows è
    > solo dovuto al semplice fatto che Windows è usato
    > dal 99% della popolazione che usa i
    > PC

    e dagli con questa cazzata da sabato sera al bar. Del 70% di server web mondiali quindi non interessa a nessuno vero ?

    Vai a studiare informatica, sai, c'e' anche un corso di statistica li.
    non+autenticato
  • Vista ha altre features oltre alla UAC:
    1) ha una protezione anti-exploit molto + avanzata di SP2 e credo sia l'unico di tutti gli altri OS desktop ad averla vedete http://1raindrop.typepad.com/1_raindrop/2006/10/wh...
    2) vista ha gli hardened services. vi ricordate blaster e sasser? bene, su vista tali worms non potrebbero attecchire perchè i servizi hanno privilegi molto + bassi
    3) vista non permette ai rootkits di installarsi tramite patchguard e tramite l'obbligo di drivers kernel-mode signed sulla x64 (ah prima che qualcuno si lamenti ci sono soluzioni per disattivare il controllo per chi vuole installare drivers non signed) e su x86 c'è la conferma obbligatoria per l'installazione drivers non firmati digitalmente (su XP i programmi potevano ingannare i dialogs clickandoci sopra, su vista i dialogs stanno su secure desktop)
    4) non basta? vista ha anche l'antispyware (sì, è abbastanza pietoso come rilevazione (infatti non fa scansioni in realtime) ma ha tante opzioni impostabili per impedire ai programmi di mettersi in esecuzione automatica, etc, diciamo delle policies for dummies)

    La Kaspersky ha fatto questa sparata a zero, ovvero che che secondo lei Vista senza UAC è più vulnerabile di XP (cosa non vera perchè Vista non ha solo l'UAC rispetto a XP ma ha molto altro) perchè gli conveniva farlo, così come è convenuto farlo a McAfee o a Symantec: la gente che passa a Vista ha meno bisogno di un antivirus rispetto alla gente che passava ad XP.

    Un esempio sono i bugs usciti per IE7 che su vista grazie alla sandbox sono stati tutti resi innocui (perchè anche se il browser viene exploittato può solo accedere alla cache e a poco altro (ha privilegi ridotti rispetto a quelli dell'utente) e quindi non fa danni nel sistema).
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Vista ha altre features oltre alla UAC:
    > 1) ha una protezione anti-exploit molto +
    > avanzata di SP2 e credo sia l'unico di tutti gli
    > altri OS desktop ad averla vedete
    > http://1raindrop.typepad.com/1_raindrop/2006/10/wh
    > 2) vista ha gli hardened services. vi ricordate
    > blaster e sasser? bene, su vista tali worms non
    > potrebbero attecchire perchè i servizi hanno
    > privilegi molto +
    > bassi
    > 3) vista non permette ai rootkits di installarsi
    > tramite patchguard e tramite l'obbligo di drivers
    > kernel-mode signed sulla x64 (ah prima che
    > qualcuno si lamenti ci sono soluzioni per
    > disattivare il controllo per chi vuole installare
    > drivers non signed) e su x86 c'è la conferma
    > obbligatoria per l'installazione drivers non
    > firmati digitalmente (su XP i programmi potevano
    > ingannare i dialogs clickandoci sopra, su vista i
    > dialogs stanno su secure
    > desktop)
    > 4) non basta? vista ha anche l'antispyware (sì, è
    > abbastanza pietoso come rilevazione (infatti non
    > fa scansioni in realtime) ma ha tante opzioni
    > impostabili per impedire ai programmi di mettersi
    > in esecuzione automatica, etc, diciamo delle
    > policies for
    > dummies)
    >
    > La Kaspersky ha fatto questa sparata a zero,
    > ovvero che che secondo lei Vista senza UAC è più
    > vulnerabile di XP (cosa non vera perchè Vista non
    > ha solo l'UAC rispetto a XP ma ha molto altro)
    > perchè gli conveniva farlo, così come è convenuto
    > farlo a McAfee o a Symantec: la gente che passa a
    > Vista ha meno bisogno di un antivirus rispetto
    > alla gente che passava ad
    > XP.
    >
    > Un esempio sono i bugs usciti per IE7 che su
    > vista grazie alla sandbox sono stati tutti resi
    > innocui (perchè anche se il browser viene
    > exploittato può solo accedere alla cache e a poco
    > altro (ha privilegi ridotti rispetto a quelli
    > dell'utente) e quindi non fa danni nel
    > sistema).

    Sì sì, è un sistema operativo sicurissimo, come i precedenti.
    Manco era uscito e già avevano trovato 25 vulnerabilità.
    non+autenticato
  • > Sì sì, è un sistema operativo sicurissimo, come i
    > precedenti.
    > Manco era uscito e già avevano trovato 25
    > vulnerabilità.

    Dai elencami ste 25 vulnerabilità allora! Tutte eh, mi raccomando! Dai che aspettoOcchiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Sì sì, è un sistema operativo sicurissimo, come
    > i
    > > precedenti.
    > > Manco era uscito e già avevano trovato 25
    > > vulnerabilità.
    >
    > Dai elencami ste 25 vulnerabilità allora! Tutte
    > eh, mi raccomando! Dai che aspetto
    >Occhiolino

    Sì, e secondo te io ho un'oretta da perdere per te e i tuoi Microbidoni. Mica mi pagano a me per postare sui forum, a differenza di altri. Comunque ti basta una ricerchina su google. Ciao.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Vista ha altre features oltre alla UAC:
    > 1) ha una protezione anti-exploit molto +
    > avanzata di SP2 e credo sia l'unico di tutti gli
    > altri OS desktop ad averla vedete
    > http://1raindrop.typepad.com/1_raindrop/2006/10/wh
    > 2) vista ha gli hardened services. vi ricordate
    > blaster e sasser? bene, su vista tali worms non
    > potrebbero attecchire perchè i servizi hanno
    > privilegi molto +
    > bassi
    > [.....]
    > farlo a McAfee o a Symantec: la gente che passa a
    > Vista ha meno bisogno di un antivirus rispetto
    > alla gente che passava ad
    > XP.
    >
    > Un esempio sono i bugs usciti per IE7 che su
    > vista grazie alla sandbox sono stati tutti resi
    > innocui (perchè anche se il browser viene
    > exploittato può solo accedere alla cache e a poco
    > altro (ha privilegi ridotti rispetto a quelli
    > dell'utente) e quindi non fa danni nel
    > sistema).

    Guarda che queste protezioni sono state scopiazzare (con licenza SCO) dallo SCO-UNIX !
    Il guaio è che sono state scopiazzate MALE su un OS che abitua alla mancanza di sicurezza !
    Indiavolato

    Inoltre i Bug su IE7 non sono stati tutti eliminati ! Semplicemente IGNORATI !
    Rotola dal ridere

    Comunque anche su Vista è obbligatorio un antivirus ! specie se è collegato in rete con altri PC con versioni Windows diverse.
    Geek

    Ciao



    non+autenticato
  • E me lo chiede a me? Sono sicuro? E che ne so? Io sono sicuro di sapere come e perché. E perché dovrei esser sicuro io e non lui? E allora perché non la smettono di prendermi in giro e mi dicono che è insicuro e basta. Perché manco chi l'ha fatto è sicuro. C'è troppa roba da controllare, di cui di sicuro non sanno tutto. Perché? Hai mai visto un programmatore sicuro di finire in tempo? Sicuro? No, affatto! Il tempo che passa è sicuro, almeno mi pare. Hello world è sicuro, forse. Ma c'è troppo software per essere sicuri. Ci vorrebbe meno software, meno codice, più insicurezza nella sicurezza ostentata. Se vogliamo un futuro più sicuro ma insicuro dobbiamo sbarazzarci della sicurezza che genera insicurezza.

    Ne sono sicuro? Non so.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)