Vicenza Retrocomputing: computer, console e giochi d'epoca

Uno dei promotori di una delle manifestazioni più interessanti per la storia dell'informatica, testimonianza di un passato non lontano ma remoto, racconta a PI cosa c'è da attendersi dal prossimo appuntamento di Vicenza

Roma - A Vicenza, città natale del padre del primo microprocessore, si svolge ormai dal 1998 il più importante raduno di appassionati di tutto il materiale che ha fatto la storia dell'informatica. Chi segue Punto Informatico sa bene quanto veloce corra latecnologia, quella informatica in particolare. I computer diventano obsoleti e vengono gettati via nel giro di pochi anni: questo ciclo di vita così breve li rende un qualcosa che diventa "antico" in un tempo molto più breve della maggior parte degli altri oggetti. A questo si aggiunga il fatto che l'epoca d'ora dell'informatica, cioè l'inizio della grande diffusione del calcolatore tra la gente, è un fenomeno ancora recente e ben impresso negli appassionati della prima e della seconda ora, e ci si rende facilmente conto di come computer quali il Commodore C-64, il VAX o l'Atari 2600 siano diventati oggetti ormai mitici, antichi, rappresentanti di un'altra epoca anche a soli 25-30 anni da oggi!

Inevitabile quindi che si sia formata una comunità di appassionati di queste vecchie macchine, spinti dai motivi più disparati: rivivere i bei tempi andati, la soddisfazione di utilizzare o possedere una macchina che un tempo si desiderava ardentemente ma non era possibile permettersi, la preservazione di una parte importante della nostra storia, oppure il semplice spirito collezionistico. Proprio per queste persone nasce nel 1998 Vicenza Retrocomputing: come punto di ritrovo per questi "retrocomputeristi", come amano chiamarsi, e allo stesso tempo come esposizione aperta a tutti per diffondere questa interessante passione e far conoscere anche ai più giovani quelle che sono le radici di una parte così importante del mondo moderno.

Una foto dell'ultima edizione della manifestazioneVicenza Retrocomputing non è una mostra, non ci sono guide, non c'è una scaletta degli eventi: non c'è spesso nemmeno una netta distinzione tra l'espositore e il visitatore! Quest'ultimo può trovarsi un po' spaesato di fronte ad una modalità espositiva così insolita, ma se vince la propria timidezza e pone una domanda al proprietario di un pezzo, si troverà di fronte ad una persona con una competenza ed una passione ben difficili da riscontrare in qualsiasi altro contesto. Le macchine non sono chiuse dentro una vetrina, ma sono disponibili per l'uso, spesso vengono aperte e a volte anche riparate in diretta: a Vicenza tutto si tocca con mano.
Tutti possono portare materiale per l'esposizione, spazio permettendo: chi vuole mostrare l'ultimo pezzo acquisito, chi vuol far conoscere un qualche modello misconosciuto, chi vuole semplicemente rivivere per un giorno la propria passione per piattaforme quale Amiga, BeOS, MSX, C-64, Spectrum, vecchi UNIX, Apple, VAX, QL, Archimedes ecc... Un elenco troppo lungo per citare tutti i sistemi e i computer "coinvolti".

Una foto dell'ultima edizione della manifestazioneAnche per il semplice curioso c'è veramente molto da scoprire: chi ha inventato veramente il mouse? Chi le interfacce grafiche? Chi il computer palmare? Qual era il personal o l'home computer più potente? Quello con la migliore grafica? Quali le console con i giochi più belli? Cosa usavano i professionisti della grafica 3D? Quali macchine si usavano per l'archiviazione dati e su quali supporti? Come sono costruiti i giochi da bar?

L'ottava edizione di Vicenza Retrocomputing si terrà domenica 1 aprile, dalle 10:00 alle 18:00 nell'Aula Magna del Comune di Monticello Conte Otto (VI). L'ingresso e la partecipazione a qualsiasi titolo sono gratuiti. Maggiori informazioni sul sito ufficiale della manifestazione.

Davide G. Borin
50 Commenti alla Notizia Vicenza Retrocomputing: computer, console e giochi d'epoca
Ordina
  • Io vengo, chi altro dei registrati c'è?

    Ciao
    XP
    4724

  • - Scritto da: Ics-pi
    > Io vengo, chi altro dei registrati c'è?
    >
    > Ciao
    > XP

    non son registrato ma ci sarò!
    non+autenticato
  • Se uno fosse interessato a creare una mostra o una fiera cosa deve fare ?

    (purtroppo non tutti possono permettersi di percorrere mezza italia per partecipare a queste fiere)

    thx
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Se uno fosse interessato a creare una mostra o
    > una fiera cosa deve fare
    > ?
    >
    > (purtroppo non tutti possono permettersi di
    > percorrere mezza italia per partecipare a queste
    > fiere)
    >
    > thx

    trovati una ragazza
    non+autenticato
  • Sono pieno di Amighe e a differenza delle tue non mi danno solo il floppy drive Con la lingua fuoriCon la lingua fuori
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Sono pieno di Amighe e a differenza delle tue non
    > mi danno solo il floppy drive Con la lingua fuori
    >Con la lingua fuori

    ha ha ha.

    oggi è il festival della risata, proprio...
    Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Se uno fosse interessato a creare una mostra o
    > > una fiera cosa deve fare
    > > ?
    > >
    > > (purtroppo non tutti possono permettersi di
    > > percorrere mezza italia per partecipare a queste
    > > fiere)
    > >
    > > thx
    >
    > trovati una ragazza

    e tu trovati prima un cervello e poi un lavoro
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Se uno fosse interessato a creare una mostra o
    > una fiera cosa deve fare
    > ?
    >
    > (purtroppo non tutti possono permettersi di
    > percorrere mezza italia per partecipare a queste
    > fiere)
    >
    > thx

    Per creare una mostra bisogna scopare con Rosy Bindi e sperare che sia femmina. Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Se uno fosse interessato a creare una mostra o
    > > una fiera cosa deve fare
    > > ?
    > >
    > > (purtroppo non tutti possono permettersi di
    > > percorrere mezza italia per partecipare a queste
    > > fiere)
    > >
    > > thx
    >
    > Per creare una mostra bisogna scopare con Rosy
    > Bindi e sperare che sia femmina.
    > Rotola dal ridere

    E sperare che sia femmina anche la Bindi!   
    DelusoAngiolettoIdea!FantasmaAnonimoCon la lingua fuoriFicosoA bocca apertaRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • > Se uno fosse interessato a creare una mostra o
    > una fiera cosa deve fare?

    Prima di tutto devi trovare un posto che sia spazioso, a piano terra e senza scale, con un parcheggio nelle immediate vicinanze. Magari gratis o quasi. Il resto viene di conseguenza.
    non+autenticato
  • Fin lì ci si arriva da soli. E' il resto che non si sa
    non+autenticato
  • > Fin lì ci si arriva da soli. E' il resto che non
    > si sa

    Cioè? Se vieni a VR parliamone.
    non+autenticato
  • No nemmeno i 4 gatti!! Se ne guardano ben bene da stare lontano ai Vicentini magnagatti A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > No nemmeno i 4 gatti!! Se ne guardano ben bene da
    > stare lontano ai Vicentini magnagatti A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    >A bocca aperta

    ha. ha. ha.
    penoso
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > No nemmeno i 4 gatti!! Se ne guardano ben bene da
    > stare lontano ai Vicentini magnagatti A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    >A bocca aperta

    la battutina è leggermente sopra il limite di "penosa" e leggermente sotto "simpatica"...

    cos'è, sei di padova o verona?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > No nemmeno i 4 gatti!! Se ne guardano ben bene
    > da
    > > stare lontano ai Vicentini magnagatti A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    > >A bocca aperta
    >
    > la battutina è leggermente sopra il limite di
    > "penosa" e leggermente sotto
    > "simpatica"...
    >
    > cos'è, sei di padova o verona?

    eh invece generalizzare è intelligente, brillante e amabile
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > No nemmeno i 4 gatti!! Se ne guardano ben bene da
    > stare lontano ai Vicentini magnagatti A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    >A bocca aperta

    Eh, ma se magni gatti, poi da grande progetti microprocessori! Idea!GeekTroll occhi di fuoriCon la lingua fuoriA bocca aperta
    non+autenticato
  • ...tu devi abbandonare questi infausto spirito di divertimento e spensieratezza...
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Cos'e', ti rode che quando si scrivevano le prime pagine dell'informatica tu stavi ancora sul Peg Perego ? E' una riunione di appassionati, che fastidio ti da per fare dei commenti cosi' acidi ? Eh lo so, brutto dire che hai usato il primo picci' all'eta' di BEN 8 anni con Windows 98 !
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Cos'e', ti rode che quando si scrivevano le prime
    > pagine dell'informatica tu stavi ancora sul Peg
    > Perego ? E' una riunione di appassionati, che
    > fastidio ti da per fare dei commenti cosi' acidi
    > ? Eh lo so, brutto dire che hai usato il primo
    > picci' all'eta' di BEN 8 anni con Windows 98
    > !

    Come al solito esageri. All'epoca che descrivi in realtà l'hanno visto in formato monocellulare quelli di Viaggio Allucinante mentre navigavano nello scroto del su'babbo.
    non+autenticato
  • Menomale che esistono queste bellissime autentiche fiere, non quelle superpilotate dalle multinazionali (vedi smau e fiera di bologna).
    Il fatto è che la gente è attratta da quello che la pubblicità gli tampina, perchè ovviamente lo fa in modo all'apparenza "piacevole".

    Complimenti a chi critica queste fiere...siete dei sottomessi alla pubblicità!

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Menomale che esistono queste bellissime
    > autentiche fiere, non quelle superpilotate dalle
    > multinazionali (vedi smau e fiera di
    > bologna).
    > Il fatto è che la gente è attratta da quello che
    > la pubblicità gli tampina, perchè ovviamente lo
    > fa in modo all'apparenza
    > "piacevole".
    >
    > Complimenti a chi critica queste fiere...siete
    > dei sottomessi alla
    > pubblicità!

    E tu non ti rendi nemmeno conto che chi fa queste fiere è stato talmente ammaestrato dalle multinazionali dell'epoca che tutt'ora ne celebra i riti?

    O forse ammetterai che, come allora a qualcuno *PIACEVA* usare quegli accrocchi, *MAGARI* oggi, *A MAGGIOR RAGIONE* ad altri può piacere usare macchine 100 volte più versatili?

    NO, ovviamente no, quando è capitato a te era per passione, gli altri invece non capiscono un cazzo e sono schiavi della pubblicità.
    OVVIAMENTE
    non+autenticato