Cinque anni di carcere per pedofoto

A 67 anni l'ex docente dell'Università di San Francisco si vede condannare per aver archiviato sul proprio PC migliaia di immagini. Dovrà anche pagare 50mila dollari

San Francisco (USA) - Non è accusato di aver abusato di minorenni ma è stato comunque condannato a cinque anni di carcere perché possedeva un elevato numero di fotografie che, negli anni, ha scaricato da Internet. Si tratta di William Garner, 67 anni, ex decano della School of Education dell'Università di San Francisco.

Garner lo scorso dicembre, riportano le cronache, aveva ammesso la propria attività di downloading illegale nel tentativo di ammorbidire la sentenza.

Il magistrato che lo ha condannato ha però deciso non solo di fargli passare un lungo periodo dietro le sbarre ma anche di fargli versare 50mila dollari ad un'associazione non profit locale che si batte per la tutela dei minori.
"Noi - ha fatto sapere alla stampa il procuratore Scott Schools - continueremo a proteggere i bambini delle nostre comunità e a perseguire con forza chi possiede queste immagini".
98 Commenti alla Notizia Cinque anni di carcere per pedofoto
Ordina
  • http://www.styush.com/

    Prima che Di Noto & C facciano censurare anche tutti i siti contenenti questo genere di fotografia è bene sapere che sono esistiti e che non hanno fatto del male a nessuno. Dovete sapere che c'è gente che pur di non finire in tribunale e passare per mostri accetta di pagare una multa per avere scaricato fotografie come queste, altrettanto "ammiccanti" al desiderio di "pericolosi" "pedofili". Ma nessuno ne sa nulla perché anche quando menzionano un patteggiamento le notizie riportano solo la frase ad effetto: "detenzione di materiale pedopornografico". Intanto in Italia i minori di quattordici anni non possono nemmeno fare le pubblicità ma ipocritamente si permette che la facciano nella Repubblica di S. Marino.

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    La cartellonistica di Armani inciterebbe "al turismo sessuale ritraendo bambine molto giovani dai tratti orientali ed esotici in pose sexy": censurato!
    non+autenticato
  • [IMG]http://blog.blogosfere.it/blogs/spotx/images/
    >
    > La cartellonistica di Armani inciterebbe "al
    > turismo sessuale ritraendo bambine molto giovani
    > dai tratti orientali ed esotici in pose sexy":
    > censurato!


    E questo nella ULTRASINISTROIDE Spagna di Zapatero..

    Dico questo per togliere certe "sinistre" illusioni dalla "testa pisellata" dei nostri cari amici pedoni..
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 marzo 2007 01.48
    -----------------------------------------------------------
  • Quando la finisci di gridare la scoperta dell'acqua calda? Quando mai la sinistra è stata liberale? Quando mai la spagna non è stata anche cattolica? Quando mai non ci sono stati degli sciocchi tra i politici?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Quando la finisci di gridare la scoperta
    > dell'acqua calda? Quando mai la sinistra è stata
    > liberale? Quando mai la spagna non è stata anche
    > cattolica? Quando mai non ci sono stati degli
    > sciocchi tra i
    > politici?


    Mi sà che ti confondi con la "nostra" di sinistra, quella sì ad essere buoni è una mezza schifezza..

    Questo link te lo ricordi vero..

    http://www.repubblica.it/2006/10/sezioni/esteri/sp...

    bye bye..

  • - Scritto da:
    > Intanto in Italia i minori di quattordici anni
    > non possono nemmeno fare le pubblicità ma
    > ipocritamente si permette che la facciano nella
    > Repubblica di S. Marino.

    "Si permette" chi? Noi italiani?
    La repubblica di S.Marino è uno stato indipendente con proprie leggi e propria sovranità, che c'entra con l'Italia scusa?

  • - Scritto da: Krdan
    >
    > - Scritto da:
    > > Intanto in Italia i minori di quattordici anni
    > > non possono nemmeno fare le pubblicità ma
    > > ipocritamente si permette che la facciano nella
    > > Repubblica di S. Marino.
    >
    > "Si permette" chi? Noi italiani?
    > La repubblica di S.Marino è uno stato
    > indipendente con proprie leggi e propria
    > sovranità, che c'entra con l'Italia
    > scusa?


    Le pubblicità vengono prodotte da aziende italiane e poi trasmesse e pubblicate in Italia no?
    non+autenticato
  • Riporto una notizia molto recente. Questo bambino è (anzi era) Chris Barrios:

    http://bp2.blogger.com/_qjV6EebCMEw/RgSmuoGyP6I/AA...

    Aveva 6 anni. E' stato sepolto due giorni fa, ucciso da un pedofilo. L'assassino è G. Edenfield, a piede libero pur essendo registrato come sex offender per aver molestato due bambini di 7 e 9. I fatti sono accaduti negli USA.

    Una mostruosità, diremmo noi. Il sistema giudiziario americano permette la pena capitale, e apparentemente sembra che si voglia procedere in quella direzione. Non mi pronuncio sulla pena di morte, qualcuno la penserà in modo più DECISO, ma comunque quello che ORA mi interessa evidenziare sono i ragionamenti dei pedofili. Come hanno reagito alla condanna verso quest'uomo? Questi sono i commenti tipici che si leggono su un loro forum (bc):

    Darth: "è molto triste che l'amore debba ricevere una così pesante punizione"
    (commento mio: e lo chiamano amore???)

    Dissident: "Trovo che sia un vero insulto che le paure e la devastazione emotiva di una famiglia vengano utilizzate per attrarre ulteriori oppressioni verso un gruppo minoritario molto poco compreso (i pedofili)"

    Vespucci: "Che parodia della giustizia..."

    Lux: "Per ogni molestatore pericoloso per i bambini, ci sono migliaia di innocui sex offenders"

    Hierophant: "Queste non sono leggi contro i molestatori... Queste sono leggi contro l'amore"

    E mi fermo qui.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 marzo 2007 19.04
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: Godai Yusaku
    > Riporto una notizia molto recente. Questo bambino
    > è (anzi era) Chris
    > Barrios:
    >
    > http://bp2.blogger.com/_qjV6EebCMEw/RgSmuoGyP6I/AA
    >
    > Aveva 6 anni. E' stato sepolto due giorni fa,
    > ucciso da un pedofilo. L'assassino è G.
    > Edenfield, a piede libero pur essendo registrato
    > come sex offender per aver molestato due bambini
    > di 7 e 9. I fatti sono accaduti negli
    > USA.
    >
    > Una mostruosità, diremmo noi. Il sistema
    > giudiziario americano permette la pena capitale,
    > e apparentemente sembra che si voglia procedere
    > in quella direzione. Non mi pronuncio sulla pena
    > di morte, qualcuno la penserà in modo più DECISO,
    > ma comunque quello che ORA mi interessa
    > evidenziare sono i ragionamenti dei pedofili.
    > Come hanno reagito alla condanna verso
    > quest'uomo? Questi sono i commenti tipici che si
    > leggono su un loro forum
    > (bc):
    >
    > Darth: "è molto triste che l'amore debba ricevere
    > una così pesante
    > punizione"
    > (commento mio: e lo chiamano amore???)
    >
    > Dissident: "Trovo che sia un vero insulto che le
    > paure e la devastazione emotiva di una famiglia
    > vengano utilizzate per attrarre ulteriori
    > oppressioni verso un gruppo minoritario molto
    > poco compreso (i
    > pedofili)"
    >
    > Vespucci: "Che parodia della giustizia..."
    >
    > Lux: "Per ogni molestatore pericoloso per i
    > bambini, ci sono migliaia di innocui sex
    > offenders"
    >
    > Hierophant: "Queste non sono leggi contro i
    > molestatori... Queste sono leggi contro
    > l'amore"
    >
    > E mi fermo qui.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 29 marzo 2007 19.04
    > --------------------------------------------------
    I molestatori vanno rinchiusi, i pedofili che scrivono sui siti pedofili sono estremisti, e allora? Che cosa ti autorizza a chiamare potenziali assassini tutti quelli che hanno scaricato due foto di nudo dalla rete?
    Se un giorno si darà l'ergastolo a chi ha scaricato una foto la tua crociata avrà generato nuovi mostri: quelli (pochi si spera) che non si fanno scrupoli a molestare a stuprare o ad ammazzare il prossimo non avranno più motivo di accontentarsi di guardare delle foto. Gli altri non sono potenziali molestatori e non hanno bisogno di leggi ancora più restrittive.
    La verità è che proprio la crociata contro i "pedofili virtuali" butta migliaia e migliaia di euro che potrebbero essere investiti per controllare e recuperare i molestatori veri. (NB: Questo post descrive il tuo autogol)
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Se un giorno si darà l'ergastolo a chi ha
    > scaricato una foto la tua crociata avrà generato
    > nuovi mostri: quelli (pochi si spera) che non si
    > fanno scrupoli a molestare a stuprare o ad
    > ammazzare il prossimo non avranno più motivo di
    > accontentarsi di guardare delle foto. Gli altri
    > non sono potenziali molestatori e non hanno
    > bisogno di leggi ancora più
    > restrittive.
    > La verità è che proprio la crociata contro i
    > "pedofili virtuali" butta migliaia e migliaia di
    > euro che potrebbero essere investiti per
    > controllare e recuperare i molestatori veri.
    > (NB: Questo post descrive il tuo
    > autogol)


    Io voglio che a tutti quelli che dimostrano di avere tendenze pedofile sia proibito PER SEMPRE, vita natural durante, di avere contatti di qualsivoglia genere con i bambini, ivi compreso i loro stessi figli..

    Qualunque loro azione in tal senso và sanzionata in modo crescente.. Niente più "toccatine" e carezze intime quando il papà e la mamma non guardano..

  • - Scritto da: Godai Yusaku
    > - Scritto da:
    >
    > > Se un giorno si darà l'ergastolo a chi ha
    > > scaricato una foto la tua crociata avrà generato
    > > nuovi mostri: quelli (pochi si spera) che non si
    > > fanno scrupoli a molestare a stuprare o ad
    > > ammazzare il prossimo non avranno più motivo di
    > > accontentarsi di guardare delle foto. Gli altri
    > > non sono potenziali molestatori e non hanno
    > > bisogno di leggi ancora più
    > > restrittive.
    > > La verità è che proprio la crociata contro i
    > > "pedofili virtuali" butta migliaia e migliaia di
    > > euro che potrebbero essere investiti per
    > > controllare e recuperare i molestatori veri.
    > > (NB: Questo post descrive il tuo
    > > autogol)
    >
    >
    > Io voglio che a tutti quelli che dimostrano di
    > avere tendenze pedofile sia proibito PER SEMPRE,
    > vita natural durante, di avere contatti di
    > qualsivoglia genere con i bambini, ivi compreso i
    > loro stessi figli..
    >
    >
    > Qualunque loro azione in tal senso và sanzionata
    > in modo crescente.. Niente più "toccatine" e
    > carezze intime quando il papà e la mamma non
    > guardano..
    Perché sei folle.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Godai Yusaku
    > > - Scritto da:
    > >
    > > > Se un giorno si darà l'ergastolo a chi ha
    > > > scaricato una foto la tua crociata avrà
    > generato
    > > > nuovi mostri: quelli (pochi si spera) che non
    > si
    > > > fanno scrupoli a molestare a stuprare o ad
    > > > ammazzare il prossimo non avranno più motivo
    > di
    > > > accontentarsi di guardare delle foto. Gli
    > altri
    > > > non sono potenziali molestatori e non hanno
    > > > bisogno di leggi ancora più
    > > > restrittive.
    > > > La verità è che proprio la crociata contro i
    > > > "pedofili virtuali" butta migliaia e migliaia
    > di
    > > > euro che potrebbero essere investiti per
    > > > controllare e recuperare i molestatori veri.
    > > > (NB: Questo post descrive il tuo
    > > > autogol)
    > >
    > >
    > > Io voglio che a tutti quelli che dimostrano di
    > > avere tendenze pedofile sia proibito PER SEMPRE,
    > > vita natural durante, di avere contatti di
    > > qualsivoglia genere con i bambini, ivi compreso
    > i
    > > loro stessi figli..
    > >
    > >
    > > Qualunque loro azione in tal senso và sanzionata
    > > in modo crescente.. Niente più "toccatine" e
    > > carezze intime quando il papà e la mamma non
    > > guardano..

    > Perché sei folle.

    Ma non mi dire, lo sò benissimo che le tue "idee" sono altre..

  • - Scritto da: Godai Yusaku
    > - Scritto da:
    >
    > > Se un giorno si darà l'ergastolo a chi ha
    > > scaricato una foto la tua crociata avrà generato
    > > nuovi mostri: quelli (pochi si spera) che non si
    > > fanno scrupoli a molestare a stuprare o ad
    > > ammazzare il prossimo non avranno più motivo di
    > > accontentarsi di guardare delle foto. Gli altri
    > > non sono potenziali molestatori e non hanno
    > > bisogno di leggi ancora più
    > > restrittive.
    > > La verità è che proprio la crociata contro i
    > > "pedofili virtuali" butta migliaia e migliaia di
    > > euro che potrebbero essere investiti per
    > > controllare e recuperare i molestatori veri.
    > > (NB: Questo post descrive il tuo
    > > autogol)
    >
    >
    > Io voglio che a tutti quelli che dimostrano di
    > avere tendenze pedofile sia proibito PER SEMPRE,
    > vita natural durante, di avere contatti di
    > qualsivoglia genere con i bambini, ivi compreso i
    > loro stessi figli..
    >
    >
    > Qualunque loro azione in tal senso và sanzionata
    > in modo crescente.. Niente più "toccatine" e
    > carezze intime quando il papà e la mamma non
    > guardano..

    Per analogia potrei proporre che a chi ha tendenza a scrivere stronzate sui forum sia proibito accedervi.
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Per analogia potrei proporre che a chi ha
    > tendenza a scrivere stronzate sui forum sia
    > proibito
    > accedervi.


    OK, tu sei favorevole al libero palpeggiamento dei bambini da parte dei pedofili, ne prendo atto.. i tuoi "gusti" manco te li chiedo perchè tanto è inutile..

  • - Scritto da: Godai Yusaku
    > - Scritto da:
    >
    > > Per analogia potrei proporre che a chi ha
    > > tendenza a scrivere stronzate sui forum sia
    > > proibito
    > > accedervi.
    >
    >
    > OK, tu sei favorevole al libero palpeggiamento
    > dei bambini da parte dei pedofili, ne prendo
    > atto.. i tuoi "gusti" manco te li chiedo perchè
    > tanto è
    > inutile..

    Ripeto: sono favorevole a chi scrive stronzate su di un forum ne sia estromesso.

    Chiaro, riempitore di cazzate da forum?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Godai Yusaku
    > > - Scritto da:
    > >
    > > > Per analogia potrei proporre che a chi ha
    > > > tendenza a scrivere stronzate sui forum sia
    > > > proibito
    > > > accedervi.
    > >
    > >
    > > OK, tu sei favorevole al libero palpeggiamento
    > > dei bambini da parte dei pedofili, ne prendo
    > > atto.. i tuoi "gusti" manco te li chiedo perchè
    > > tanto è
    > > inutile..


    > Ripeto: sono favorevole a chi scrive stronzate su
    > di un forum ne sia
    > estromesso.
    >
    > Chiaro, riempitore di cazzate da forum?

    Bella questa cazzata iperbolica: adesso vai lì e mi dici il nick con cui lo fai.. Così monitoriamo quanti calci nel culo ti becchi nella prima mezz'ora da admin, moderatori e user vari.. Dai sù, poi ci penso io a riportare tutto su PI..

  • - Scritto da: Godai Yusaku
    > Riporto una notizia molto recente. Questo bambino
    > è (anzi era) Chris
    > Barrios:
    >
    > http://bp2.blogger.com/_qjV6EebCMEw/RgSmuoGyP6I/AA
    >
    > Aveva 6 anni. E' stato sepolto due giorni fa,
    > ucciso da un pedofilo. L'assassino è G.
    > Edenfield, a piede libero pur essendo registrato
    > come sex offender per aver molestato due bambini
    > di 7 e 9. I fatti sono accaduti negli
    > USA.
    >
    > Una mostruosità, diremmo noi. Il sistema
    > giudiziario americano permette la pena capitale,
    > e apparentemente sembra che si voglia procedere
    > in quella direzione. Non mi pronuncio sulla pena
    > di morte, qualcuno la penserà in modo più DECISO,
    > ma comunque quello che ORA mi interessa
    > evidenziare sono i ragionamenti dei pedofili.
    > Come hanno reagito alla condanna verso
    > quest'uomo? Questi sono i commenti tipici che si
    > leggono su un loro forum
    > (bc):
    >
    > Darth: "è molto triste che l'amore debba ricevere
    > una così pesante
    > punizione"
    > (commento mio: e lo chiamano amore???)
    >
    > Dissident: "Trovo che sia un vero insulto che le
    > paure e la devastazione emotiva di una famiglia
    > vengano utilizzate per attrarre ulteriori
    > oppressioni verso un gruppo minoritario molto
    > poco compreso (i
    > pedofili)"
    >
    > Vespucci: "Che parodia della giustizia..."
    >
    > Lux: "Per ogni molestatore pericoloso per i
    > bambini, ci sono migliaia di innocui sex
    > offenders"
    >
    > Hierophant: "Queste non sono leggi contro i
    > molestatori... Queste sono leggi contro
    > l'amore"
    >
    > E mi fermo qui.
    >

    Il contesto di quelle frasi?
    non+autenticato

  • - Scritto da:


    > Il contesto di quelle frasi?


    Il forum "boylovers" internazionale: richieste di link in pvt.. Per chi volessi farsi una "cultura"..
  • E avete visto come i pedofili interpretano le cose sempre a modo loro? Non so voi ma io ne ho scatole piene.

    Dicono che la società li perseguita, eppure la legge punisce solo quelli che fanno del male ai bambini. Se i pedofili fossero interessati solo al bene dei bambini non avrebbero nulla di cui preoccuparsi, giusto?

    Dicono che bisogna difendere i bambini dai genitori che non li lasciano "sfogare" ma poi le iniziative pedofile (a livello politico, sociale e culturale) quali sono? Prima fra tutte, abbassare l'età del consenso ai rapporti sessuali, come chiedevano anche i tizi del partito olandese, insieme all'uso delle droghe e all'uso dei bambini nei film pornografici. Così poi chiunque vorrà sfruttare o abusare dei bambini non dovrà più sentirsi oppresso! Diversi pedofili dicono addirittura che bisognerebbe eliminare del tutto l'età del consenso, perchè secondo loro è possibile avere rapporti sessuali consensuali tra adulti e bambini di due o tre anni! Siamo al delirio puro.

    Dicono che i bambini si sentono repressi perchè non possono fare sesso con gli adulti. A me pare che le cose stiano esattamente al contrario: sono i pedofili che si sentono repressi perchè non possono usare i bambini come vorrebbero. Ci sono una quantità di blog pedofili dove si fa apologia della pedofilia in questi termini, un esempio è questo qui http://orderofsilence.blogspot.com - su una delle foto dei bambini c'è una scritta che dice: "sono un bambino. questa è la mia bellezza. questo è il mio corpo. sono sexy. sono sessuale. sono sesso. voglio poter godere della mia sessualità senza sentirmi un criminale. la mia lotta per la libertà, libertà dalla paura che la società ha piazzato su di me, sul mio buco del cu*o. questo è il mio sesso."
    Di chi sono questi pensieri? Del bambino? O piuttosto del pedofilo? E poi magari questi tizi pensano: devo lottare per questi poveri bambini repressi, perchè sono loro che me lo chiedono.... la gente non capirà, soffrir per questo, ma io sono una persona veramente a posto!

    E poi come è stato già detto sul forum, i pedofili sostengono che loro, proprio in quanto pedofili, amano i bambini più di chiunque altro. A me suona come un'affermazione parecchio arrogante, chissà se sono davvero in grado di vivere all'altezza di queste loro elevate aspettative.
    Io amo tantissimo i bambini ma non mi passa neanche per l'anticamera del cervello di vederli con i loro occhi. Un bambino va trattato con amore e rispetto sempre e comunque, invece su internet ho sentito spesso dire ai pedofili cose del tipo: amo smisuratamente i bambini, ma non le bambine perchè non mi attraggono (o viceversa) oppure, amo quelli d'età compresa tra i tot e tot anni.
    E' evidente che quello che loro chiamano amore è attrazione erotica, dalla quale scaturisce il desiderio di stargli intorno e di "aiutarli a crescere" (così dicono loro).
    In effetti cosa distingue l'amore di una persona qualsiasi da quello di un pedofilo? L'attrazione sessuale. Gran bel valore aggiunto... C'è una gran differenza tra questo e l'amore disinteressato di un genitore, parente, o educatore che sia, per un bambino.
  • Bravo continua a dire che i pedofili sono solo quelli che scrivono sui siti pedofili e non anche quelli che pedofili sono stati fatti da una legge stupida che diffame le persone punendo perfino le immagini virtuali. Vergognati
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Bravo continua a dire che i pedofili sono solo
    > quelli che scrivono sui siti pedofili e non anche
    > quelli che pedofili sono stati fatti da una legge
    > stupida che diffame le persone punendo perfino le
    > immagini virtuali.
    > Vergognati


    Di chi stiamo parlando ? Di quei poveri "diffamati" che vengono qui su PI a leggere le tue lezioncine sull'utilizzo di TOR (per poter navigare e SCARICARE IN MODO "SICURO", chissà "se" per davvero e per quanto), crittazione professionale dell'hard disk, elusione dei filtri ecc. ecc. e tutto questo SENZA ESSERE PEDOFILI ?

    Hai ragione, sono delle povere vittime..

    Però mi chiedo, perchè nessuno (a parte te) lo capisce.. vabbeh, tu hai una grande "sensibilità" lo sappiamo.. Porelli, meno male che ci sei tu..
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 marzo 2007 21.32
    -----------------------------------------------------------
  • Tratto da un recentissimo intervento da parte di una mia nuova conoscenza..

    ******************************************

    DICI: "Aiutare a diffondere la cultura del rispetto per i bambini" ????

    Ecco un esempio di come i pedofili diffondono la cultura del rispetto. è una discussione fresca fresca apparsa sul loro forum. Tutto comincia quando una "mosca bianca" che risponde al nome di "zanatio" scrive.... (traduzione mia)

    "sono stato su questo forum per 5 mesi e ho incontrato diverse persone, ascoltato opinioni e discusso, e penso che da tutto questo ho concluso che il mio più grande problema con la pedofilia è che tra noi ci sono alcuni che pensano che sia giusto fare sesso con i ragazzini."
    più sotto si spiega: "penso davvero che qualunque maschietto prepubescente (diciamo di età inferiore ai 12 anni) non possa pienamente comprendere il sesso, se addirittura la maggioranza dei 16-17enni non capiscono pienamente la questione. sicuro, ci sono delle eccezioni ma sto parlando in generale."

    E qui arriva la cavalleria:

    "insane", Moderatore Senior del forum, gli risponde:

    "non vedo perchè qualcuno qui dovrebbe provare qualcosa a te. hai già la tua opinione che il sesso tra un uomo e un bambino è sbagliata. è pure troppo."

    Subito dopo è il turno del compresivo "alcibiades", fondatore dell'ex PIE (organizzazione simile al NAMBLA), che scrive:

    "il tuo più grande problema con la pedofilia è che alcuni di noi pensano che sia giusto fare sesso con i ragazzini? beh è ovvio che lo pensino. loro si accettano come pedofili! la vera domanda è, perchè tu no? le tue parole sono una condanna della sessualità infantile, e si potrebbero trovare su qualsiasi sito antipedofilo."

    e da qui in poi lo attacca dal punto di vista culturale, filosofico, religioso, e chi più ne ha più ne metta (con più ingredienti la zuppa viene più saporita). conclude con le seguenti parole dettategli direttamente dall'alto dei cieli:

    "nel 90% dei casi, i danni ai bambini [derivanti da questo genere di rapporto sessuale] sono causati dalle reazioni esagerate dei genitori, dalle interferenze da parte della polizia, da chiacchiere e scandali a scuola, dai pregiudizi dell'intera società - NON dall'amico pedofilo, nè dal rapporto sessuale."

    Poi interviene "limbo", che cerca di convincerlo con amorevole cura:

    "non sei mai stato un bambino? non hai mai avuto pulsioni e desideri sessuali? se una persona più matura e amorevole [indovinate... ma sì, i pedofili!] ti avesse permesso di soddisfarle, non avresti colto l'opportunità?"

    Poi è il turno di "ascalon", che gli ricorda che ai bambini piace il sesso e che "giocare" con loro produce in loro piacere ed è "questo quello che conta".

    Poi "manloversince3", che gli spiega che sta guardando al problema dal punto di vista delle molestie, ma che in realtà è possibile che i bambini siano interessati e consenziente all'atto sessuale con un adulto (sappiamo come fanno, vero?)

    e così via.... tutti ma proprio tutti quelli che hanno risposto erano a favore (vi risparmio tanti altri thread peggiori di questo)
    Alla faccia della cultura del rispetto per i bambini.

    **********************************


    Fine del quote...

    Com'è che si dice a Napoli ? A cà nisciuno è fesso..

    bYeZ
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 marzo 2007 18.17
    -----------------------------------------------------------
  • E' razionale colpire molestatori, pornografi e acquirenti, tutto il resto è caccia alle streghe.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > E' razionale colpire molestatori, pornografi e
    > acquirenti, tutto il resto è caccia alle
    > streghe.


    Io ci aggiungerei anche la prevenzione del crimine ..

    E' razionale permettere a un pedofilo (con chiare ed esplicite "tendenze") di lavorare in un asilo nido ? E' razionale permettere loro di avere "contatti affettuosi" con i pargoli ?

    Io dico di no..

  • - Scritto da: Godai Yusaku
    >
    > - Scritto da:
    > > E' razionale colpire molestatori, pornografi e
    > > acquirenti, tutto il resto è caccia alle
    > > streghe.
    >
    >
    > Io ci aggiungerei anche la prevenzione del
    > crimine
    > ..
    >
    > E' razionale permettere a un pedofilo (con chiare
    > ed esplicite "tendenze") di lavorare in un asilo
    > nido ? E' razionale permettere loro di avere
    > "contatti affettuosi" con i pargoli
    > ?
    >
    > Io dico di no..


    In materia di sesso sono pochi quelli che si danno dei limiti interni. I più si danno dei limiti perché c'è la legge. Inutile fare gli ipocriti. Se violi la legge violando _seriamente_ un principio di tutela puoi essere considerato un pericolo, se scarichi delle foto da internet non sei più pedofilo sei solo più "fuorilegge". Se la legge domani stabilisce che _ogni_ foto di bambino è indice di una tendenza pedofila, e tu violi quella legge, non sei più pedofilo di quanto lo sei oggi. Questo dovrebbe essere chiaro per chi non ragiona in modo moralistico.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Godai Yusaku
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > E' razionale colpire molestatori, pornografi e
    > > > acquirenti, tutto il resto è caccia alle
    > > > streghe.
    > >
    > >
    > > Io ci aggiungerei anche la prevenzione del
    > > crimine
    > > ..
    > >
    > > E' razionale permettere a un pedofilo (con
    > chiare
    > > ed esplicite "tendenze") di lavorare in un asilo
    > > nido ? E' razionale permettere loro di avere
    > > "contatti affettuosi" con i pargoli
    > > ?
    > >
    > > Io dico di no..


    > In materia di sesso sono pochi quelli che si
    > danno dei limiti interni. I più si danno dei
    > limiti perché c'è la legge. Inutile fare gli
    > ipocriti. Se violi la legge violando _seriamente_
    > un principio di tutela puoi essere considerato un
    > pericolo, se scarichi delle foto da internet non
    > sei più pedofilo sei solo più "fuorilegge". Se la
    > legge domani stabilisce che _ogni_ foto di
    > bambino è indice di una tendenza pedofila, e tu
    > violi quella legge, non sei più pedofilo di
    > quanto lo sei oggi. Questo dovrebbe essere chiaro
    > per chi non ragiona in modo
    > moralistico.


    Me ne fotto della morale e dei "limiti interni", i tuoi stupidi giochi di parole non attaccano, lasciano il tempo che trovano..

    La questione è di una semplicità estrema: TUTTI i pedofili IN QUANTO TALI vanno tenuti alla larga dei bambini sempre e comunque.. Io affermo che ciò và stabilito e pianificato per legge..

    Lo capisci o ti serve un disegnino ?


  • - Scritto da: Godai Yusaku
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da: Godai Yusaku
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > > E' razionale colpire molestatori,
    > pornografi
    > e
    > > > > acquirenti, tutto il resto è caccia alle
    > > > > streghe.
    > > >
    > > >
    > > > Io ci aggiungerei anche la prevenzione del
    > > > crimine
    > > > ..
    > > >
    > > > E' razionale permettere a un pedofilo (con
    > > chiare
    > > > ed esplicite "tendenze") di lavorare in un
    > asilo
    > > > nido ? E' razionale permettere loro di avere
    > > > "contatti affettuosi" con i pargoli
    > > > ?
    > > >
    > > > Io dico di no..
    >
    >
    > > In materia di sesso sono pochi quelli che si
    > > danno dei limiti interni. I più si danno dei
    > > limiti perché c'è la legge. Inutile fare gli
    > > ipocriti. Se violi la legge violando
    > _seriamente_
    > > un principio di tutela puoi essere considerato
    > un
    > > pericolo, se scarichi delle foto da internet non
    > > sei più pedofilo sei solo più "fuorilegge". Se
    > la
    > > legge domani stabilisce che _ogni_ foto di
    > > bambino è indice di una tendenza pedofila, e tu
    > > violi quella legge, non sei più pedofilo di
    > > quanto lo sei oggi. Questo dovrebbe essere
    > chiaro
    > > per chi non ragiona in modo
    > > moralistico.
    >
    >
    > Me ne fotto della morale e dei "limiti interni",
    > i tuoi stupidi giochi di parole non attaccano,
    > lasciano il tempo che
    > trovano..
    >
    > La questione è di una semplicità estrema: TUTTI i
    > pedofili IN QUANTO TALI vanno tenuti alla larga
    > dei bambini sempre e comunque.. Io affermo che
    > ciò và stabilito e pianificato per
    > legge..
    >
    > Lo capisci o ti serve un disegnino ?
    >
    Una semplificazione estrema, che è diverso.
    Prendo atto che quello che non vuoi capire è per te un gioco di parole.
    non+autenticato
  • > Una semplificazione estrema, che è diverso.
    > Prendo atto che quello che non vuoi capire è per
    > te un gioco di
    > parole.


    No no, ti assicuro che ti sei spiegato molto bene.. Sono anche d'accordo con te

    > In materia di sesso sono pochi quelli che si
    > danno dei limiti interni. I più si danno dei
    > limiti perché c'è la legge. Inutile fare gli
    > ipocriti. Se violi la legge violando _seriamente_
    > un principio di tutela puoi essere considerato un
    > pericolo, s


    La legge impedisce (alla grande maggioranza, che ancora possiede un barlume di cervello) loro di violare SERIAMENTE un principio di tutela perchè altrimenti se viene beccato può essere considerato un pericolo (ma và)... ecc. ecc.

    Ed infatti la quasi totaltà degli abusi su bambini resta sommersa e non denunciata data la "lievità del danno" salvo poi scoprire chissà come che almeno una bambina su quattro ed un maschietto su dieci hanno subito molestie o veri e propri abusi..

    Domanda: un militante "boylover" fà domanda per entrare a lavorare in un asilo, tu lo assumeresti ?

    Per te la risposta è sì lo sappiamo: che diamine non si può mica essere discriminati per i propri gusti sessuali.. no certo, che importa quanto gli diventi prepotentemente duro ogni volta che accompagna i piccoli a fare i loro bisogni in bagno, tenendogli "affettuosamente" e con grande "efficienza" il pisellino per non fargli sporcare il pavimento di pipì ecc. ecc.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 marzo 2007 21.17
    -----------------------------------------------------------


  • >
    > Ed infatti la quasi totaltà degli abusi su
    > bambini resta sommersa e non denunciata data la
    > "lievità del danno" salvo poi scoprire chissà
    > come che almeno una bambina su quattro ed un
    > maschietto su dieci hanno subito molestie o veri
    > e propri abusi..

    Ognuno con coscienza di fronte a una molestia decide in coscienza se denunciare. Non sta solo a te decidere quando e come è molestia (per fortuna)
    >
    >
    > Domanda: un militante "boylover" fà domanda per
    > entrare a lavorare in un asilo, tu lo assumeresti
    > ?

    No

    >
    > Per te la risposta è sì lo sappiamo: che diamine
    > non si può mica essere discriminati per i propri
    > gusti sessuali..

    Certo che si può essere discriminati, la discriminazione avviene sempre, ma secondo me non dev'essere una legge a stabilirlo, a meno che non siano dei molestatori o gente che dichiara di voler avere contatti sessuali con bambini (ma è sempre una mia idea, se qualcuno la pensa diversamente deve poterlo dire)


    no certo, che importa quanto gli
    > diventi prepotentemente duro ogni volta che
    > accompagna i piccoli a fare i loro bisogni in
    > bagno, tenendogli "affettuosamente" e con grande
    > "efficienza" il pisellino per non fargli sporcare
    > il pavimento di pipì ecc.
    > ecc.

    Sembri ossessionato dal sesso con i bambini. Secondo me hai più fantasie sessuali sui bambini tu di un pedofilo. Prova a chiedere a uno psicologo, poi, se hai l'onestà di farlo, vieni a raccontare che cosa ti ha detto.
    non+autenticato


  • > Sembri ossessionato dal sesso con i bambini.
    > Secondo me hai più fantasie sessuali sui bambini
    > tu di un pedofilo. Prova a chiedere a uno
    > psicologo, poi, se hai l'onestà di farlo, vieni a
    > raccontare che cosa ti ha
    > detto.


    Che simpatico che sei.. Ma come mio caro e "libertario" amico, non eri tu che dicevi che i pedofili dovevano avere la possibilità di esprimersi ? Di "esternare" i loro pensieri ? Di far valere le loro "ragioni" ? E allora qual'è il problema ora ? Cos'è vuoi metterti a fare il censore ?

    Quello che ho detto poi è meno di niente; il meglio è ancora tutto da gustare...

    bYeZ

  • >
    > Ognuno con coscienza di fronte a una molestia
    > decide in coscienza se denunciare. Non sta solo a
    > te decidere quando e come è molestia (per
    > fortuna)


    Eh sì che fortuna..


    The Slurp - lettera ai bambini

    "Puoi dire di no ma anche si. Probabilmente qualcuno ti ha detto che "puoi dire di no". Forse ti avranno spiegato che cosa significa: se qualche adulto ti chiede di fare delle "cose", non devi farle. Questo ovviamente non si riferisce al fatto che tua madre ti dice di lavarti i denti[…], si riferisco solo a certi adulti e a certe cose.
    Bene, ricorda solo una cosa: se puoi dire di no, puoi anche dire di si. Questo significa che se ti senti di fare qualcosa, hai il diritto di farlo. Non importa cio' che ti hanno detto i tuoi genitori. Perche' e' un diritto. Sei tu che puoi scegliere".

    "Perche' non devi raccontare nulla. Talvolta gli amici con i quali ti diverti ti dicono di non raccontare agli altri quello che avete fatto insieme. Questo capita spesso quando i tuoi amici sono degli adulti. Il motivo di cio' e' semplice: se la gente scopre che hai fatto delle "cose" con un amico adulto (o un'amica), questo puo' farlo andare in prigione e rovinargli la vita. Specialmente se il tuo amico e' un uomo, o anche solo un ragazzo piu' grande. Percio' il tuo amico ha paura.
    A questo punto tu dovresti fare una scelta. Se senti che quella persona e' stata buona e sincera con te e che non si merita di essere punita, dovresti aiutarlo e non raccontare a nessuno, nemmeno ai tuoi amichetti, quello che e' successo. Prima di raccontare a qualcuno chiedi a te stesso: il mio amico merita di andare in prigione? Puo' darsi di si, ma per favore pensaci prima o potresti pentirtene dopo.
    Oh, c'e' un'altra cosa! Sai cosa capita a te quando la gente lo scopre? Bene, vai in terapia. Terapia vuol dire che devi sottostare a qualcuno che cerchera' di convincerti che tutto quello che hai fatto con il tuo amico e' stata una cosa orribile e che il tuo amico stesso e' una persona orribile. Quindi, pensaci molto bene!".

  • eh si, dopo la lunga saga del lavoratore IT cominciava a mancarmi un po' la pedofilia Imbarazzato

    ma come si fa a mandare in prigione una persona per i suoi gusti sessuali? non é illegale?

    se il prolema é che l'immagine rappresenta un reato (reale o simulato) allora non potremmo più vedere i tg o i film. Che sia sessuofobia? Consenso facile? Senzazionalismo?

    se questo mostro di persona é un terribile depravato e deviato mentale perché nessuno parla di come curarlo? di base non ha fatto niente a nessuno perché sbatterlo in gatta buia? se lo si considera potenzialmente pericoloso perché non si parla di psicologia preventiva?


    concludendo io vivo in una regione di neanche 300.000 persone circa ogni due settimane esce un articolo sul giornale di un processo per pedofilia (nel senso di atti reali su un infante). Il 97% riguarda familiari il 2% persone che hanno a che fare con i bambini, l'1% gente che addesca i bambini diventandoci amico, facendo regalini e poi palpatine. Lo 0% maniaci assassini che rapiscono un bambino, lo violentano e poi lo uccidono (citando un film che non ricordo: "e non sempre in quest'ordine").

    Detto questo e calcolando che comunque la maggior parte di abusi su bambini non viene alla luce direi che la pedofilia é reale e non ha niente a che fare con lo scambio di figurine che avviene tramite internettolo. A questo punto si possono fare due cose: o si va giù in cantina a prendere la torcia ed il forcone, o si comincia ad affrontare questo problema in modo adulto ed intelligente. Ma che lo dico a fare? Settimana prossima ci sarà già l'articolo della maxi retata e i commenti che inneggiano alla castrazione chimica e alla forca dopo essere passati dalla gogna per la giusta umiliazione pubblica.

    non+autenticato
  • Solo in parte si può essere d'accordo sul "non ha fatto niente a nessuno", dato che per soddisfare questo tipo di richiesta l’industria del pedoporno recluta bambini in carne ed ossa, anche molto piccoli.
    Se non ci fosse chi si eccita osservando foto di bambini mentre vengono penetrati, e chissà cosa altro ancora gli fanno per solleticare le fantasie pedofile più strane, tu pensi che l'industria del pedoporno tirerebbe tanto?
    Altra cosa interessante è che la pedofilia non è affatto una malattia, ma una fantasia sessuale, intesa deviata da chi la rifiuta, molto eccitante, invece, per chi ama praticare, anche solo con la fantasia, il dominio psicologico e sessuale verso un bambino.
    Di sicuro certe tendenze determinano, nel mio modo di pensare, che “il pedofilo” anche tra virgolette, a sua volta si trascina delle difficoltà sessuali legate a dei vecchi tabù incontrati durante la sua maturazione sessuale, più di quanto non se ne parli.
    I disegni sui fumetti, invece sono un’altra cosa, non vedo perché vietarli quando, per chi vede la pedofilia come una malattia, il disegnino dovrebbe essere trattato come il “metadone" del pedofilo.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Solo in parte si può essere d'accordo sul "non ha
    > fatto niente a nessuno", dato che per soddisfare
    > questo tipo di richiesta l’industria del
    > pedoporno recluta bambini in carne ed ossa,
    > anche molto piccoli.
    >

    anche l'industria dei jeans recluta bambini in carne ed ossa, ma non ne facciamo un dramma...

    io comunque sostengo che l'industria del pedoporno siano le famiglie, onestamente se ci sono milioni di bambini/e che vengono abusati/e nelle famiglie é questo il problema da affrontare, chissenefrega di 4 pedopornostar abusate (non prendete quello che scrivo alla lettera, per carità!), anzi esagerando si potrebbe anche dire che sono come il metadone per l'eroinomane, forse uno che si fa la sua seghetta davanti ad una foto evita di soddisfare le sue fantasie in altro modo...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Solo in parte si può essere d'accordo sul "non ha
    > fatto niente a nessuno", dato che per soddisfare
    > questo tipo di richiesta l’industria del
    > pedoporno recluta bambini in carne ed ossa,
    > anche molto piccoli.

    Davvero? Allora perché la gente viene condannata anche per foto scattate in spiaggia o foto scattate con il consenso del minore e a volte persino della sua famiglia?

    Mi pare che tu voglia vedere solo un lato della questione... pedoporno NON è solo immagini di violenza, anzi... ho i miei dubbi che sia la gran parte del materiale.

    Pedoporno è anche la foto di un 15enne consenzientissimo.

    Vogliamo condannare la violenza? Bene, facciamolo, ma limitiamoci a quella, altrimenti è solo un'altra patetica caccia alle streghe il cui obiettivo non è quello di difendere i bambini ma semplicemente il desiderio di qualcuno di imporsi e dominare coloro che hanno morale, valori o gusti sessuali diversi dai propri.

    > Se non ci fosse chi si eccita osservando foto di
    > bambini mentre vengono penetrati, e chissà cosa
    > altro ancora gli fanno per solleticare le
    > fantasie pedofile più strane, tu pensi che
    > l'industria del pedoporno tirerebbe tanto?

    L'industria del pedoporno, come la definisci tu, esiste PROPRIO perché esiste chi ha reso delle immagini illegali.

    Fossero legali ci sarebbe modo di controllarla, di assicurarsi che girino solo immagini certificate e approvate dai diretti interessati, ottenute senza un minimo di violenza... esattamente come si fa per le foto pornografiche (o anche di semplice nudo) normali.

    La violenza, paradossalmente, esiste proprio per colpa di chi urla, alza la voce e pretende che tutti si comportino secondo come lui vorrebbe tutti si comportassero.

    Mi sai dire come fa oggi un pedofilo a recuperarsi le immagini di cui sente il bisogno in modo legale? Sei così sicuro che, potendo scegliere, il pedofilo non sceglierebbe delle immagini in cui sa non essere avvenuta violenza alcuna? Senza contare che spesso se le scambiano a titolo del tutto gratuito e quindi senza incentivare proprio nulla.

    Guarda la prostituzione per esempio... da quando le case chiuse sono state rese illegali la situazione è precipitata e sono fiorite situazioni di abuso, di violenza e di malattia che non avrebbero possibilità di esistere in un ambiente controllato e legale. Ma la moralità di qualcuno ha prevalso e con la scusa di "proteggere" e di "difendere" ha fatto l'esatto contrario. È la stessa cosa che è avvenuta con il pedoporno. Ottimo Jolly da tirar fuori a fine legislatura per guadagnare consensi, ma dannoso e deleterio proprio per i bambini che si vorrebbe difendere. Ma si sa, di loro non interessa davvero nulla a nessuno, chi se ne riempie la bocca è solo qualcuno che in qualche modo ne ha da trarre vantaggio.

    > Altra cosa interessante è che la pedofilia non è
    > affatto una malattia, ma una fantasia sessuale,
    > intesa deviata da chi la rifiuta, molto
    > eccitante, invece, per chi ama praticare, anche
    > solo con la fantasia, il dominio psicologico e
    > sessuale verso un bambino.

    Quando fai sesso con tua moglie stai dimostrando il tuo "dominio" verso di essa?
    Quando ti seghi su un'immagine dimostri la tua voglia di dominio verso una categoria di persone oppure stai semplicemente soddisfando una tua NATURALE necessità?
    Perché mai dovrebbe essere diverso per i pedofili? Mi sembra, da quello che scrivi, che tu viva la sessualità come una violenza, una voglia di umiliare e calpestare l'altro... ma nella gente NORMALE non è così.

    > Di sicuro certe tendenze determinano, nel mio
    > modo di pensare, che “il pedofilo” anche tra
    > virgolette, a sua volta si trascina delle
    > difficoltà sessuali legate a dei vecchi tabù
    > incontrati durante la sua maturazione sessuale,
    > più di quanto non se ne
    > parli.

    Si, esattamente come chi si masturba lo fa a causa di un trauma psicologico ricevuto da piccolo... ma per piacere.

    > I disegni sui fumetti, invece sono un’altra
    > cosa, non vedo perché vietarli quando, per chi
    > vede la pedofilia come una malattia, il
    > disegnino dovrebbe essere trattato come il
    > “metadone" del
    > pedofilo.

    Su questo sono d'accordo.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Solo in parte si può essere d'accordo sul "non
    > ha
    > > fatto niente a nessuno", dato che per
    > soddisfare
    > > questo tipo di richiesta l’industria del
    > > pedoporno recluta bambini in carne ed ossa,
    > > anche molto piccoli.
    >
    > Davvero? Allora perché la gente viene condannata
    > anche per foto scattate in spiaggia o foto
    > scattate con il consenso del minore e a volte
    > persino della sua
    > famiglia?
    >
    > Mi pare che tu voglia vedere solo un lato della
    > questione... pedoporno NON è solo immagini di
    > violenza, anzi... ho i miei dubbi che sia la gran
    > parte del materiale.
    >
    >
    > Pedoporno è anche la foto di un 15enne
    > consenzientissimo.
    >
    > Vogliamo condannare la violenza? Bene,
    > facciamolo, ma limitiamoci a quella, altrimenti è
    > solo un'altra patetica caccia alle streghe il cui
    > obiettivo non è quello di difendere i bambini ma
    > semplicemente il desiderio di qualcuno di imporsi
    > e dominare coloro che hanno morale, valori o
    > gusti sessuali diversi dai
    > propri.
    >
    > > Se non ci fosse chi si eccita osservando foto di
    > > bambini mentre vengono penetrati, e chissà cosa
    > > altro ancora gli fanno per solleticare le
    > > fantasie pedofile più strane, tu pensi che
    > > l'industria del pedoporno tirerebbe tanto?
    >
    > L'industria del pedoporno, come la definisci tu,
    > esiste PROPRIO perché esiste chi ha reso delle
    > immagini
    > illegali.
    >
    > Fossero legali ci sarebbe modo di controllarla,
    > di assicurarsi che girino solo immagini
    > certificate e approvate dai diretti interessati,
    > ottenute senza un minimo di violenza...
    > esattamente come si fa per le foto pornografiche
    > (o anche di semplice nudo)
    > normali.
    >
    > La violenza, paradossalmente, esiste proprio per
    > colpa di chi urla, alza la voce e pretende che
    > tutti si comportino secondo come lui vorrebbe
    > tutti si
    > comportassero.
    >
    > Mi sai dire come fa oggi un pedofilo a
    > recuperarsi le immagini di cui sente il bisogno
    > in modo legale? Sei così sicuro che, potendo
    > scegliere, il pedofilo non sceglierebbe delle
    > immagini in cui sa non essere avvenuta violenza
    > alcuna? Senza contare che spesso se le scambiano
    > a titolo del tutto gratuito e quindi senza
    > incentivare proprio
    > nulla.
    >
    > Guarda la prostituzione per esempio... da quando
    > le case chiuse sono state rese illegali la
    > situazione è precipitata e sono fiorite
    > situazioni di abuso, di violenza e di malattia
    > che non avrebbero possibilità di esistere in un
    > ambiente controllato e legale. Ma la moralità di
    > qualcuno ha prevalso e con la scusa di
    > "proteggere" e di "difendere" ha fatto l'esatto
    > contrario. È la stessa cosa che è avvenuta con il
    > pedoporno. Ottimo Jolly da tirar fuori a fine
    > legislatura per guadagnare consensi, ma dannoso e
    > deleterio proprio per i bambini che si vorrebbe
    > difendere. Ma si sa, di loro non interessa
    > davvero nulla a nessuno, chi se ne riempie la
    > bocca è solo qualcuno che in qualche modo ne ha
    > da trarre
    > vantaggio.
    >
    > > Altra cosa interessante è che la pedofilia non
    > è
    > > affatto una malattia, ma una fantasia sessuale,
    > > intesa deviata da chi la rifiuta, molto
    > > eccitante, invece, per chi ama praticare, anche
    > > solo con la fantasia, il dominio psicologico e
    > > sessuale verso un bambino.
    >
    > Quando fai sesso con tua moglie stai dimostrando
    > il tuo "dominio" verso di
    > essa?
    > Quando ti seghi su un'immagine dimostri la tua
    > voglia di dominio verso una categoria di persone
    > oppure stai semplicemente soddisfando una tua
    > NATURALE
    > necessità?
    > Perché mai dovrebbe essere diverso per i
    > pedofili? Mi sembra, da quello che scrivi, che tu
    > viva la sessualità come una violenza, una voglia
    > di umiliare e calpestare l'altro... ma nella
    > gente NORMALE non è
    > così.
    >
    > > Di sicuro certe tendenze determinano, nel mio
    > > modo di pensare, che “il pedofilo” anche tra
    > > virgolette, a sua volta si trascina delle
    > > difficoltà sessuali legate a dei vecchi tabù
    > > incontrati durante la sua maturazione sessuale,
    > > più di quanto non se ne
    > > parli.
    >
    > Si, esattamente come chi si masturba lo fa a
    > causa di un trauma psicologico ricevuto da
    > piccolo... ma per
    > piacere.
    >
    > > I disegni sui fumetti, invece sono un’altra
    > > cosa, non vedo perché vietarli quando, per chi
    > > vede la pedofilia come una malattia, il
    > > disegnino dovrebbe essere trattato come il
    > > “metadone" del
    > > pedofilo.
    >
    > Su questo sono d'accordo.



    Bene, volevo un confronto serio e l'ho ottenuto. Speriamo che qualcuno ci legga!
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    >
    > Bene, volevo un confronto serio e l'ho ottenuto.

    Ma bastava una volta.

    tip: "quoting"
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Solo in parte si può essere d'accordo sul "non ha
    > fatto niente a nessuno", dato che per soddisfare
    > questo tipo di richiesta l’industria del
    > pedoporno recluta bambini in carne ed ossa,
    > anche molto piccoli.

    Se si comincierà a distinguere "pedofoto" da pornografia si cominceranno anche a prendere le giuste misure secondo i casi. Le foto di nudo se possedute in privato non offendono nemmeno la morale comune. Fa comodo mescolare tutto, livellare tutto verso il basso.. ci sono più capri espiatori a portata di mano.


    >
    > Se non ci fosse chi si eccita osservando foto di
    > bambini mentre vengono penetrati, e chissà cosa
    > altro ancora gli fanno per solleticare le
    > fantasie pedofile più strane, tu pensi che
    > l'industria del pedoporno tirerebbe tanto?

    Nella maggiorparte dei casi si colpisce la semplice detenzione. Perché la legge non distingue l'acquisto dalla semplice "detenzione" (un fake da emule!!!), perché le pene sono le stesse? PErché fa comodo livellare tutto verso il basso. Più capri espiatori...


    >
    > Altra cosa interessante è che la pedofilia non è
    > affatto una malattia, ma una fantasia sessuale,
    > intesa deviata da chi la rifiuta, molto
    > eccitante, invece, per chi ama praticare, anche
    > solo con la fantasia, il dominio psicologico e
    > sessuale verso un bambino.



    >
    > Di sicuro certe tendenze determinano, nel mio
    > modo di pensare, che “il pedofilo” anche tra
    > virgolette, a sua volta si trascina delle
    > difficoltà sessuali legate a dei vecchi tabù
    > incontrati durante la sua maturazione sessuale,
    > più di quanto non se ne
    > parli.

    Tutti lo ripetono ma nessuno l'ha mai dimostrato

    > I disegni sui fumetti, invece sono un’altra
    > cosa, non vedo perché vietarli quando, per chi
    > vede la pedofilia come una malattia, il
    > disegnino dovrebbe essere trattato come il
    > “metadone" del
    > pedofilo.
    non+autenticato
  • La ragione per la quale si persegue penalmente anche il semplice possesso di questo tipo di materiale è perchè si sostiene che così facendo si aumenti la domanda è quindi si alimenti questo mercato infame spingendo il produttore a "produrre" sempre più materiale.
    Però se questo discorso può avere senso per coloro i quali si procurano foto e video pagando non ha invece alcun senso per chi questo materiale lo trova sul circuito P2P a semplice portata di mouse. Chi cede o condivide questo materiale gratuitamente quale mercato può mai alimentare?
    E allora, pongo un altro quesito: se anche lo scambio gratuito alimenta il mercato in generale e quindi va perseguito perchè lo stesso ragionamento non vale anche per lo scambio di altro tipo di materiale come mp3 e film? Perchè in questo caso invece si sostiene che lo scambio gratuito uccida il mercato? Due pesi e due misure?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > La ragione per la quale si persegue penalmente
    > anche il semplice possesso di questo tipo di
    > materiale è perchè si sostiene che così facendo
    > si aumenti la domanda è quindi si alimenti questo
    > mercato infame spingendo il produttore a
    > "produrre" sempre più materiale.
    >
    > Però se questo discorso può avere senso per
    > coloro i quali si procurano foto e video pagando
    > non ha invece alcun senso per chi questo
    > materiale lo trova sul circuito P2P a semplice
    > portata di mouse. Chi cede o condivide questo
    > materiale gratuitamente quale mercato può mai
    > alimentare?
    > E allora, pongo un altro quesito: se anche lo
    > scambio gratuito alimenta il mercato in generale
    > e quindi va perseguito perchè lo stesso
    > ragionamento non vale anche per lo scambio di
    > altro tipo di materiale come mp3 e film? Perchè
    > in questo caso invece si sostiene che lo scambio
    > gratuito uccida il mercato? Due pesi e due
    > misure?


    Aggiungiamo questo: chi scarica una foto o un filmato (magari un fake) pedo da emule viene condannato per diffusione mentre chi paga un abbonamento a qualche sito viene condannato per detenzione. Solo qualche annetto di carcere in più.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)