Su Internet, vagolando senza meta

Una recente indagine sostiene che due surfer su tre si dedicano all'inebetimento online: navigare senza un preciso scopo tra siti di musica, news e shopping. Una pulsione con qualche conseguenza

Londra - Non è detto che valga solo per gli utenti britannici ma le rilevazioni arrivano dal Regno Unito, dove più del 60% dei surfer sarebbe dedito allo "sciabattamento online". Un trascinarsi errabondo fra pagine web di ogni genere, che l'indagine YouGov ha denominato "Wilfing" parafrasando il classico mantra quotidiano "what was I looking for?". Già, cosa staranno mai cercando online quei milioni di utenti che sono capaci di perdere giornate intere di lavoro senza un vero scopo nei meandri di forum, siti di news, viaggi e musica?

Moneysupermarket.com, che ha commissionato la ricerca, ne ha approfittato per sottolineare come una delle mete preferite sia rappresentata dai siti di shopping, un po' come avviene nel mondo reale, in quei mesti sabati pomeriggio quando si doppiano vasche su vasche al di là delle vetrine.

E così due terzi del campione ha ammesso di compiere lunghe sessioni di "wilf", catturato dal luccichio dei pop-up e dalle mille luci del web. Come in una spirale di nomadismo virtuale, che per motivi ancora oscuri sembrerebbe colpire maggiormente i maschi e gli under-25.
Gli over 55, invece, sono tre volte più "coscienti", non si lasciano trasportare dai bit. Ma il 25% degli utenti intervistati dalla società di rilevazione ha ammesso di "bruciare" più del 30% del surfing in questo modo. Quasi a sottolineare una sorta di sudditanza ipnotica verso la rete, che in un terzo dei maschietti ha provocato seri problemi nelle relazioni con la propria dolce metà.

"Anche se la gente si connette per uno scopo preciso, alla fine si trova di fronte così tanta scelta e distrazioni che si dimentica ogni motivazione; e così spende il tempo nel wilfing", ha dichiarato Jason Lloyd, dirigente di moneysupermarket.com. "Sarebbe importante non farsi distrarre, dato che questo fenomeno alla fine può portare all'abbassamento della produttività sul lavoro e a problemi di relazione a casa".

Dario d'Elia
25 Commenti alla Notizia Su Internet, vagolando senza meta
Ordina

  • - Scritto da:
    > Già, è italiano.
    >
    > http://www.demauroparavia.it/125650

    Già, peccato che si usava nel 1700 (Foscolo).
    A questo punto, tanto vale parlare latino.

    La lingua è qualcosa di dinamico, è in continua evoluzione, e guarda un po', a volte alcuni termini cadono in disuso e vengono sostituiti da sinonimi più recenti.
    Certo, se vogliamo possiamo parlare l'italiano del 1500, peccato però che si rischia in alcuni casi di non riuscire a trasmettere il concetto al lettore. Che senso ha? Forse ha il solo senso di mostrare l'erudizione dello scrittore, qualcosa di autocelebrativo ma, ahimé, assolutamente fuori luogo. Esiste l'italiano moderno, usiamolo! Rotola dal ridere

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Già, è italiano.
    > >
    > > http://www.demauroparavia.it/125650
    >
    > Già, peccato che si usava nel 1700 (Foscolo).
    > A questo punto, tanto vale parlare latino.
    >

    che c'entra, se una parola e' italiana e' italiana.

    Anche "dormire" si usava nel 1600 e allora?

    > La lingua è qualcosa di dinamico, è in continua
    > evoluzione

    si poi quando si usano termini come forwardare.. si indignano. quindi quali sono le parole buone? la lingua e' in DEvoluzione, ormai si usa un vocabolario ristrettissimo, e quando una lingua si impoverisce si impoverisce anche il pensiero (diceva Shakespeare, uno che conosceva 70mila vocaboli di inglese, e oggi se ne usano 15000 non di piu)

    , e guarda un po', a volte alcuni
    > termini cadono in disuso e vengono sostituiti da
    > sinonimi più
    > recenti.

    sinonimi per vagolare? vagare, vagabondare. Sono parole poco usate anch'esse, che si fa.. le dimenticheremo tra 50 anni ?Occhiolino

    > Certo, se vogliamo possiamo parlare l'italiano
    > del 1500, peccato però che si rischia in alcuni
    > casi di non riuscire a trasmettere il concetto al
    > lettore. Che senso ha?

    vagolare invece secondo me rende benissimo l'idea, difatti un lettore su migliaia ha borbottato.. non centoOcchiolino

    <Forse ha il solo senso di
    > mostrare l'erudizione dello scrittore, qualcosa
    > di autocelebrativo ma, ahimé, assolutamente fuori
    > luogo. Esiste l'italiano moderno, usiamolo!
    > Rotola dal ridere

    ma cosi non si rischia il contrario? ovvero di relegare nel passato parole belle, italiane, e che esistono ma che si usano poco?

    "Pitocco" lo usa anche topolino, eppure si usa sempre meno. Chiedi in giro, pochi sanno cosa significa. Eppure l 'ho letto su TopolinoA bocca aperta

    O.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Già, è italiano.
    > >
    > > http://www.demauroparavia.it/125650
    >
    > Già, peccato che si usava nel 1700 (Foscolo).
    > A questo punto, tanto vale parlare latino.
    >
    > La lingua è qualcosa di dinamico, è in continua
    > evoluzione, e guarda un po', a volte alcuni
    > termini cadono in disuso e vengono sostituiti da
    > sinonimi più
    > recenti.
    > Certo, se vogliamo possiamo parlare l'italiano
    > del 1500, peccato però che si rischia in alcuni
    > casi di non riuscire a trasmettere il concetto al
    > lettore. Che senso ha? Forse ha il solo senso di
    > mostrare l'erudizione dello scrittore, qualcosa
    > di autocelebrativo ma, ahimé, assolutamente fuori
    > luogo. Esiste l'italiano moderno, usiamolo!
    > Rotola dal ridere
    >

    ma no, ma che dici ... i "giornalisti" (ma che giornalisti ... sono giornalai) devono sentirsi fighi e scegliere nel dizionario dei sinonimi una parola che il lettore non conosce.
    non+autenticato
  • > ma no, ma che dici ... i "giornalisti" (ma che
    > giornalisti ... sono giornalai) devono sentirsi
    > fighi e scegliere nel dizionario dei sinonimi una
    > parola che il lettore non
    > conosce.

    ma questo è un palese complesso d'inferiorità, se sei così bacato da non poter imparare neanche un termine nuovo al giorno, che rompi il cazzo a fare?
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > ma no, ma che dici ... i "giornalisti" (ma che
    > giornalisti ... sono giornalai) devono sentirsi
    > fighi e scegliere nel dizionario dei sinonimi una
    > parola che il lettore non
    > conosce.


    Innanzitutto attendo a dare del giornalista a chi non lo e'. potrebbe offendersi. E in italia e' reato definirsi tali, se non lo si è. Secondo poi..cosa hai contro i giornalai?

    I Giornalai sono degli Eroi che si alzano alle 7 di mattina per venderti le notizie del giorno prima. Altro che Leonida di 300. Degli Eroi coraggiosi. Niente a che vedere con la corporazione anticostituzionale dei giornalisti.

    Dici:
    "parole che qualche lettore non conosce", ok. Ma allora che si fa? Si usano meno parole, perche' qualche lettore non le conosce.. o si usa l'italiano più ricco e completo possibile per esprimersi al meglio?

    Capisco che qualcuno può non capire (!) ma addirittura bearsi della propria ignoranza (nel senso di ignorare - non conoscere) sinceramente mi sembra imbarazzante ;D

    Luca\S

    ps - fa molto piu figo comunque parlare con il linguaggio degli sms, con americanismi, abbreviazioni e le solite 100 parole rigirate all'infinito, un po come fanno quasi tutti gli italiani all'estero con l'ingleseA bocca aperta l'italiano, ahimè, e' una lingua moribonda. usarlo non fa figo, fa antico. ahime'.
  • > ps - fa molto piu figo comunque parlare con il
    > linguaggio degli sms, con americanismi,
    > abbreviazioni e le solite 100 parole rigirate
    > all'infinito, un po come fanno quasi tutti gli
    > italiani all'estero con l'ingleseA bocca aperta l'italiano,
    > ahimè, e' una lingua moribonda. usarlo non fa
    > figo, fa antico. ahime'.

    Per carità!!! L'italiano è una lingua stupenda che una marmaglia di brufolosi testosteronici, incapaci di comprendere persino a cosa serve la scuola e l'educazione in genere, sta cercando di deturpare per renderla più consona alla povertà dei concetti che riescono ad esprimere.

    Usarlo bene è un dovere, altro che antico!
    non+autenticato
  • Trovo, invece, che "vagolare" sia un termine decisamente bello e prezioso. Dà idea di movimento, ma anche di svago...
    Io lo uso spesso e non lo trovo affatto fuori luogo!

    E datemi pure dell'"antica"!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Già, è italiano.
    >
    > http://www.demauroparavia.it/125650


    Si ma lo usava Foscolo in un italiano poetico, e per di piu' nel 1800 !!!

    Allora perche' non parlare tutti quanti come faceva Dante nel 1300 ???

    Ma dai... per favore.. usiamo termini moderni..

    non+autenticato

  • > Ma dai... per favore.. usiamo termini moderni..
    >



    Per esempio, potremmo usare un termine moderno e che capiscono tutti come "fancazzeggiare"...


    non+autenticato
  • La primevare e' giunta, mentre le farfalle volteggiano in aria, e i raggozzi inseguono altri tipi di farfalle, quei mangiatastiere dei nostri amici piumati si dedicano alla ricompilata pasquale.
    Ma qualcosa questa volta va storto, il mefistico kernel piumato riconosce al volo la porta usb e questo genera incredulita' e sgomento nel giovane e sparuto cantinaro, abituato a mesi di reverse enginering per far funzionare la penna usb comprata dal marocchino.

    Il tunnel infernale della disperazione ha inizio, ore e ore passate a registrare nickname su nickname solo per potere accedere all'interno dei forum open source, silenziosi costodi di verita' inaccsssibili. Ma una volta entrato nel mondo delle discussioni in salsa piumata, il nostro giovane cantinaro deve guadagnarsi stima e rispetto dei colleghi, mostrando di essere talebano quanto loro e di avere almeno 10 copie autografate dei libri di stallmann.


    Ecco la vera essenza del cazzeggio intenet: Linux installato su un pc assemblato dal fruttivendolo e modem usb fornito da tele2... ore e ore di navigazione nei forum opensource, tra una petizione antidrm e l'approvazione di uno nuovo fork di firefox su sourceforge, internet si consuma in un vorticolio di chiacchere e stupidaggini.

    TrollTroll occhiolinoTroll chiacchieroneTroll occhi di fuoriTroll di tutti i colori

    Vista e il plug and play +150000

    Linux e il forticolio da forum -250000
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 aprile 2007 00.49
    -----------------------------------------------------------
  • > Ecco la vera essenza del cazzeggio intenet:
    > Linux installato su un pc assemblato dal
    > fruttivendolo e modem usb fornito da tele2... ore
    > e ore di navigazione nei forum opensource, tra
    > una petizione antidrm e l'approvazione di uno
    > nuovo fork di firefox su sourceforge, internet si
    > consuma in un vorticolio di chiacchere e
    > stupidaggini.


    Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • E' TORNATOOO!!!! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > E' TORNATOOO!!!! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    QUOTOOO!!!!

    spassosissimo!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > E' TORNATOOO!!!! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > QUOTOOO!!!!
    >
    > spassosissimo!

    Maledetto, mi hai fatto piangere dalle risate. Torna più spesso!! Sorride

    Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: rock and troll

    >
    > Vista e il plug and play +150000
    >
    > Linux e il forticolio da forum -250000

    Se mi mettevi XP Professional, ancora ancora... ma Vista? HHAA AAHHA HHHAAA Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • io passo serate intere a navigare "alla cavolo", cioe' senza una meta precisa..

    parto dai bottoni presenti nei collegamenti del mio browser (siti di quotidiani online e negozi) e poi mi lascio trasportare... un articolo interessante con un link, o una visita rapida rapida in questo o quel negozio a vedere se hanno abbassato i prezzi di tale e tale prodotto che filo da tempo..

    e le ore passano..

    Ovviamente in sottofondo qualche CD che gira a piu' non posso nel lettore CD del pc...

    e via che un'altro pomeriggio/sera/notte e' passata..

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > io passo serate intere a navigare "alla cavolo",
    > cioe' senza una meta precisa..
    >

    qui invece c'è un sacco di gente che c+zzeggia su PI trollando tutto il giorno (non dico te) ma quelli come vogliamo deinirli?

    Idea!

    Fan AppleFan Linux
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > io passo serate intere a navigare "alla cavolo",
    > cioe' senza una meta precisa..

    Anche io... vado "al momento", magari leggendo un articolo preso dalle ultime news mi viene da approfondire un qualcosa che prima non conoscevo.

    Non sono affatto d'accordo con quello che scrive l'articolo:

    Sarebbe importante non farsi distrarre, dato che questo fenomeno alla fine può portare all'abbassamento della produttività sul lavoro e a problemi di relazione a casa

    1) Che c'entra il lavoro? Io al lavoro consulto giusto ogni tanto repubblica.it per leggere le ultime news, perlopiù in pausa pranzo.

    A casa faccio e navigo cosa mi pare

    2) I problemi di relazione a casa non sono dovuti a cosa navighi, ma QUANTO. Certo che se stai 8 ore attaccato al monitor pure a casa tua madre/moglie/compagna si scazza si, non ha neanche tutti i torti.
    non+autenticato
  • > Certo che se stai 8
    > ore attaccato al monitor pure a casa tua
    > madre/moglie/compagna si scazza si, non ha
    > neanche tutti i
    > torti.

    allora vedi che le rotture di balle le portano le donne e non internet? x°D

    triste ma vero!
    non+autenticato