Falò di DVD nelle piazze cinesi

Sono i dischi che contengono materiale pirata: in questo modo le autorità vogliono incendiare gli animi contro gli abusi e, soprattutto, dimostrare qualcosa al mondo

Roma - Pochi giorni fa gli Stati Uniti si lamentavano degli scarsi risultati nella lotta alla pirateria in Cina e ieri il regime pechinese ha messo in scena i falò di piazza, per trasformare in cenere i polimeri che conducevano opere contraffatte.

Da quanto si apprende nel giro di poche ore in decine di province cinesi sono stati bruciati 42 milioni di "pezzi" pirata, in particolare audio e video ma anche grandi quantità di libri e persino riviste con contenuti illegali.

Stando all'agenzia di Stato Xinhua, siamo dinanzi ad una campagna nazionale.
Il burocrate cineseLong Xinmin, a capo della divisione Informazione del Governo, ha detto che "attraverso l'atto della distruzione intendiamo mostrare al mondo la ferma determinazione del governo cinese nella protezione delle proprietà intellettuali e nel combattere qualsiasi violazione, e aumentare la consapevolezza delle persone nella lotta contro la pornografia e le pubblicazioni illegali".
46 Commenti alla Notizia Falò di DVD nelle piazze cinesi
Ordina
  • Sono in pochi ormai, credo, a ricordarsi per esperienza diretta dei grandi falo' (le "Giornate della Cultura") promosse dal vecchio Regime Fascista.

    In tali giornate venivano raccolti tutti i testi (libri, ma anche giornali e lettere) che andavano contro la volonta' del Regime.
    Si montavano alcuni palanchini in legno, delle casse, segatura e un po' di benzina, quindi il falo' iniziava ad ardere e la gente, in solenne processione che sfilava in cerchio attorno al rogo, dava in pasto alle fiamme anni e anni di cultura, pensieri, parole piu' o meno dotte, piu' o meno toccanti.

    In cambio, come premio per tanta fidelta', riceveva un libricino (alcune volte firmato da mani importanti...) che parlava del Regime, di come fosse lecito e giusto comportarsi, delle conseguenze nefaste che attendevano chi non si adeguava agli schemi...

    I Cinesi bruciano i Dvd "pirata".
    Dvd "pirata" perche', in base alle leggi decise da lobby del potere e Major senza scrupoli, il diritto d'autore non decade mai, e' eterno, immutabile, i balzelli sono equi, fondati, indispensabili per mantenere l'ordine in quel mercato che assorbe redditi al consumatore e rimpingua le casse dei distributori...lasciando gli artisti con pochi spiccioli per contentino.

    Auguri alla Cina e ai Cinesi, che proprio in questi giorni, qui in Italia, stanno tentando di farci capire come sia giusto e morale ricorrere all'illegalita' quando ve ne sia necessita' ( se non sapete di cosa sto parlando, leggete qui :
    http://www.expobg.it/modules/news/article.php?stor...
    )
    non+autenticato
  • Dai tempi di Savonarola, poi dell'Inquisizione spagnola, fino a Robespierre e il Terrore, al nazismo, allo stalinismo, al maoismo, al khomeinismo e ora alla Cina post-maoista, i metodi di propaganda dei tiranni, specialmente quelli che fanno leva sul moralismo genuino, ma terre-à-terre, del popolino, non cambiano mai.

    Additare un avversario "corrotto", "immorale" è un capro espiatorio comodissimo per sviare l'attenzione dalle magagne del regime, o per rovesciare un regime e instaurarne un altro, magari peggiore.
  • Che diavolo c'entra la pornografia con lo sfruttamento di opere delle quali non si detiene legalmente il diritto d'autore?

    nulla!!!


    mescolano l'idea della distruzione di una opera contraffatta con l'idea oscurantista sessuofoba che hanno loro.



    tra l'altro, se non credi nel copyright ma nella diffusione della cultura, tutto il falò in generale è una enorme ingiustizia.

    che siano illegali o meno, hanno contenuti che potevano essere diffusi.

    ora non lo saranno.


    shame.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Che diavolo c'entra la pornografia con lo
    > sfruttamento di opere delle quali non si detiene
    > legalmente il diritto
    > d'autore?
    >
    > nulla!!!

    Era quello che mi chiedevo io.

    > mescolano l'idea della distruzione di una opera
    > contraffatta con l'idea oscurantista sessuofoba
    > che hanno
    > loro.

    Adesso non ci si può guardare nemmeno un filmetto porno.

    > tra l'altro, se non credi nel copyright ma nella
    > diffusione della cultura, tutto il falò in
    > generale è una enorme
    > ingiustizia.
    >
    > che siano illegali o meno, hanno contenuti che
    > potevano essere
    > diffusi.
    >
    > ora non lo saranno.
    >
    >
    > shame.

    Quoto.
    non+autenticato
  • Anche i nazisti bruciavano i libri, almeno quelli non producevano diossina!

  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > almeno quelli
    > non producevano
    > diossina!

    Ne dubito, visto che la sbiancatura della carta con cloro è una delle principali fonti di emissione di diossina. Sia durante la produzione, che durante la combustione Sorride
  • finalmente una notizia scopiazzata in modo decente e senza tante elucubrazioni italiote.

    e' esattamente cosi' come riportato : falo' mediatico a simboleggiare il "new deal" contro la pirateria, che poi le cose cambino sul serio sara' tutto da vedere... al supermercato sotto casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di custodia e copertina a 10 yuan (1 euro) l'uno.



    Il Detrattore,
    Pechino
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > finalmente una notizia scopiazzata in modo
    > decente e senza tante elucubrazioni
    > italiote.
    >
    > e' esattamente cosi' come riportato : falo'
    > mediatico a simboleggiare il "new deal" contro la
    > pirateria, che poi le cose cambino sul serio
    > sara' tutto da vedere... al supermercato sotto
    > casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di
    > custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)
    > l'uno.
    Beh, magari a Pechino. Abito (da 4 anni) in un "paese" molto piu' piccolo e decentrato e li li pago 4 yuan (40 centesimi di euro) l'uno.

    Pero' se devo dirla tutta, e' vero che il numero di CD e DVD piratati si e' drammaticamente ridotto, anche se nei negozi si trovano ancora.

    Si trova molta produzione cinese. Forse questo dovrebbe spaventare le major piu' della pirateria: sembra che i "tarocchi" semplicemente spariscano e non vengano rimpiazzati da originali.....

    (ammesso che siano stati REALMENTE tarocchi. Non ci giurerei)
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > finalmente una notizia scopiazzata in modo
    > > decente e senza tante elucubrazioni
    > > italiote.
    > >
    > > e' esattamente cosi' come riportato : falo'
    > > mediatico a simboleggiare il "new deal" contro
    > la
    > > pirateria, che poi le cose cambino sul serio
    > > sara' tutto da vedere... al supermercato sotto
    > > casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di
    > > custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)
    > > l'uno.
    > Beh, magari a Pechino. Abito (da 4 anni) in un
    > "paese" molto piu' piccolo e decentrato e li li
    > pago 4 yuan (40 centesimi di euro)
    > l'uno.
    >
    > Pero' se devo dirla tutta, e' vero che il numero
    > di CD e DVD piratati si e' drammaticamente
    > ridotto, anche se nei negozi si trovano
    > ancora.
    >
    > Si trova molta produzione cinese. Forse questo
    > dovrebbe spaventare le major piu' della
    > pirateria: sembra che i "tarocchi" semplicemente
    > spariscano e non vengano rimpiazzati da
    > originali.....
    >
    > (ammesso che siano stati REALMENTE tarocchi. Non
    > ci
    > giurerei)


    beh una flessione l'ho notata anch'io ma nel senso che non li vendono piu' cosi' spudoratamente anche per strada sulle bici o sulle bancarelle comunque qui in genere 10 kwai l'uno a meno che ne prendi 5-10 allora fanno un discount.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Troll


    > al supermercato sotto
    > casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di
    > custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)
    > l'uno.


    e com'è la qualità? son buoni?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Troll
    >
    >
    > > al supermercato sotto
    > > casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di
    > > custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)
    > > l'uno.
    >
    >
    > e com'è la qualità? son buoni?

    OTTIMI !

    "genuine pirated DVD from mainland China" !

    un marchio di qualita'Sorride
    li vendono anche in Vietnam e Philippines infatti.



    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > finalmente una notizia scopiazzata in modo
    > decente e senza tante elucubrazioni
    > italiote.
    >
    > e' esattamente cosi' come riportato : falo'
    > mediatico a simboleggiare il "new deal" contro la
    > pirateria, che poi le cose cambino sul serio
    > sara' tutto da vedere... al supermercato sotto
    > casa vendono ancora di DVD tarocchi con tanto di
    > custodia e copertina a 10 yuan (1 euro)
    > l'uno.
    >
    >
    >
    > Il Detrattore,
    > Pechino

    Ah eccolo, quasi quasi anche io ora vado in giardino a bruciare un po di pornografia.

    per sentirmi più ibero, libero come i cinesi.

    cin cin

    Luca\S

    ps - un falò come propaganda? Ah che paese libero e moderno!
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)