Telecom, un'assemblea da combattimento

Grillo irrompe con una filippica e chiede le dimissioni del gruppo dirigente. Tronchetti Provera non si fa vedere, i sindacati promettono scioperi e in giornata AT&T si ritira: non vuole più acquisire il controllo dell'azienda

Roma - C'è voluta l'accorata e pesantissima epifania di Beppe Grillo ieri all'assemblea degli azionisti di Telecom Italia a Rozzano per mettere in chiaro in modo definitivo l'enorme distanza tra il management dell'azienda e i piccoli azionisti. Il suo intervento (qui in audio e qui il video e il testo) è stato durissimo.

Grillo - autore di una singolarissima iniziativa per coordinare migliaia di piccoli azionisti Telecom e giunto in assemblea appoggiato tra gli altri anche dal ministro Antonio Di Pietro - ha parlato per molti minuti facendo le pulci all'azienda ponendo l'indice sull'amministrazione degli ultimi anni, sul gioco delle scatole cinesi del controllo di Telecom, sugli interessi dei consiglieri di amministrazione e altro ancora.

Al centro anche lo scandalo intercettazioni per il quale nessuno del management secondo Grillo si è assunto responsabilità: "L'alta dirigenza Telecom è qui, si chiama Carlo Orazio Buora, Marco Tronchetti Provera (che non era presente all'assemblea però, ndr.), Riccardo Ruggiero. A loro chiedo: A chi rispondeva la Security? All'usciere della Pirelli? Voi dove eravate? Supponiamo che la dirigenza non ne sapesse nulla. Tutto può essere. Però, dopo una prova di incapacità manageriale di questo livello, il gruppo dirigente doveva essere cacciato, o dimettersi, come si usava una volta, e non farsi più vedere. Ma è ancora qui, perchè è ancora qui? Forse ci sono dei dossier sparsi per il mondo sui nostri politici? O forse perchè il deus ex machina Tronchetti era sia presidente, sia azionista di controllo della stessa società e non poteva licenziare se stesso? Un personaggio che dispone della più grande azienda del Paese con lo 0,11 per cento delle azioni".
Non sono mancate le battute feroci del genovese più famoso d'Italia, in particolare proprio su Tronchetti Provera, che ha inviato un avviso in quanto assente per malattia. "È proprio vero - ha dichiarato Grillo - che il mondo si è rovesciato. Tronchetti che manda un avviso invece che riceverlo". Secondo il Movimento di Difesa del Cittadino "l'assenza di Tronchetti Provera, che si è sottratto alle critiche e alle accuse dei vari rappresentanti dei piccoli azionisti, può essere interpretata solamente in due modi: o come un gesto di disprezzo verso l'azionariato o come segnale di palese vigliaccheria".

Grillo ha concluso il suo intervento sostenendo che Telecom deve tornare ad essere una public company pura ad azionariato diffuso e chiedendo le dimissioni del gruppo dirigente, richiesta accolta dagli applausi in platea.

Ma, nel corso della giornata, raccontata minuto per minuto dall'esperto di reti Quintarelli, sono molte le voci critiche che si sono levate contro l'attuale dirigenza Telecom e contro Marco Tronchetti Provera. In tanti, e non solo Grillo, hanno voluto mettere in discussione la trasparenza dei rapporti tra l'operatore telefonico e la Pirelli, mettendo al centro operazioni che a loro dire hanno depauperato l'operatore di assets di cui hanno fruito e su cui hanno guadagnato altri.

Da parte sua il vicepresidente Telecom Carlo Buora, che presiedeva l'assemblea e che ha analizzato il bilancio dell'azienda, ha parlato di una impresa sana, una "società robusta" che non è crollata sotto le fortissime polemiche legate alle inchieste giudiziarie in corso e ai cambi di vertice. Secondo Buora "Telecom può e deve fare di più. Noi chiediamo solo di essere messi nelle condizioni di farlo. Il cliente deve sempre essere al centro, ma il management vuole fare di più e continuare a farlo in un ambito competitivo duro ed esigente". Secondo Buora, dunque, Telecom "è tutto fuorché un malato da risanare".

Una visione che i consumatori non condividono: Adiconsum ha criticato pesantemente le cifre presentate e così han fatto diversi azionisti. La tesi principale è che pochi si siano arricchiti sulle spalle dei molti. Grillo prima dell'assemblea aveva parlato del bilancio Telecom come di una "cura da neuropsichiatria perché si sono venduti tutto".

Il clima in Telecom è pesantissimo, tanto che ieri i sindacati SLC, UILCOM e FISTEL hanno proclamato uno sciopero dei dipendenti che si terrà a metà maggio: il timore dei lavoratori è che l'attuale caos in cui versa l'azienda si traduca in licenziamenti e chiedono quindi "un confronto con l'Autorità per le Comunicazioni, dopo averlo più volte richiesto". Chiedono anche un incontro al Governo e "l'apertura di un tavolo nazionale". Secondo i sindacati Telecom "è un'impresa sana che genera enormi flussi di cassa, ma è stata appesantita da un debito non suo e drenata da una politica dei dividendi che ha guardato agli interessi di pochi e non al benessere dei molti".

In serata, a segnare il ritmo di una giornata bollente, è arrivata la conferma che il colosso delle TLC americane AT&T ha rinunciato all'acquisizione di una quota di controllo parziale su Telecom Italia, come invece aveva annunciato di voler fare solo pochi giorni fa. L'altro partner dell'operazione, America Movil, non sembra per ora intenzionato a ritirarsi. Il suo boss, Carlos Slim, secondo Grillo non comprerà mai Telecom: "Figuriamoci - ha commentato ieri mattina il comico - se uno degli uomini più ricchi al mondo come quel messicano si compra un cadavere simile".

qui di seguito l'intervento di Grillo, pubblicato su YouTube:


241 Commenti alla Notizia Telecom, un'assemblea da combattimento
Ordina
  • Dicono i vertici aziendali e il nuovo presidente:


    fonte repubblica.it:
    Telecom Italia "è tutto fuorchè un malato da risanare, ma puo' e deve fare di più su ogni fronte industriale". Lo ha affermato Carlo Buora vicepresidente esecutivo di Telecom Italia, nel suo intervento all'assemblea in corso a Rozzano dove è presente oltre il 36% del capitale. Telecom "è una società sana, ha sottolineato Buora - strutturalmente sana e, dobbiamo aggiungere, robusta. Capace di affrontare l'anno scorso".


    fonte corriere.it:
    Il consiglio di amministrazione di Telecom Italia ha poi confermato nelle cariche di vice presidente esecutivo Carlo Buora e di Riccardo Ruggiero come amministratore delegato. «Siamo pronti a proseguire il lavoro, il consiglio e gli organi operativi hanno il dovere di creare valore per gli azionisti - sono state le prime parole di Pistorio da neopresidente -. Sono stato già tre anni nel cda di Telecom. È una grande azienda, economicamente sana e molto forte tecnologicamente» ha aggiunto.

    fonte corriere.it:
    APPROVATO A MAGGIORANZA BILANCIO 2006 - Gli azionisti di Telecom Italia hanno approvato a maggioranza il bilancio 2006, chiuso con un utile netto consolidato di 3,014 miliardi e un indebitamento finanziario netto di 37,3 miliardi.

    Ma come fa ad essere economicamente sana se ha tanti debiti quanto una manovra finanziaria?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 aprile 2007 12.36
    -----------------------------------------------------------
  • in itaglia si fa tanto baccano per una semplice societa di telecomunicazioni l'unica a detta dei politici nostrani che produce innovazione (de che )
    allora cominciamo subito col dire che in Europa (e non in Ameriga ) l'Inghilterra ha societa internazionali ripettabilissime tipo la virgin vodafone software house ecc
    la Norvegia pure Nokia cosi come la Germania SAP
    o la Francia parla.it oppure l'Irlanda con Skype (comprata dagli amerigani ) ci metto pure la Spagna con societa internazionali emergenti tipo Fluendo ma anche la Grecia che dal suo piccolo conta le imprese navali come le migliori al mondo.
    bene e in italia che abbiamo ?
    la Telecom In lacrime cioe capito ?
    l'esempio fulgente di capitalismo italiano è nientepopodimeno che una societa al centro di CIA FBI SCANDALI TELECOM SERBIA INTERCETTAZIONNI CENTRALINE SMATRATE ADSL SVACCOSE E MANAGEMENT COI PALI NEL CULO DEL GOVERNO ATTUALE.
    a questo punto i mi chiedo e vi chiedo
    ma è mai possibile che da noi si litiga per delle societa ciofeca mentre il resto dell'Europa grazie alla fiducia del vero capitalismo produce manufatti e innovazione frutto di ingegno e voglia di fare ?
    non+autenticato
  • in italia abbiamo pure un'azienda produttrice di componenti elettronici se non erro e non è tanto piccola.

    Però ti faccio un appunto. La nokia e Svedese non norvegese.
    Sgabbio
    26177

  • - Scritto da: Sgabbio

    > Però ti faccio un appunto. La nokia e Svedese non
    > norvegese.

    I finlandesi non sono tanto contenti di questa rettifica... Occhiolino

    Rotola dal ridere

    (In Svezia c'è Ericsson)
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >

    > I finlandesi non sono tanto contenti di questa
    > rettifica...
    >Occhiolino
    >
    > Rotola dal ridere
    >
    > (In Svezia c'è Ericsson)



    ecco perchè il mio nokia si era arrabiatoA bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • Parliamo del tuo governo,quello degli evasori protetti,delle marionette come Tremonti,dello stilista magliettista Calderoli,del tortellino nero Fini e dulcis in fundo del grande amico di Bush,Putin,Aznar tutti democratici ed esportatori di democrazia totalitaria con una media di 20 vittime al giorno(Iraq)altro che pali nel culo,tu saresti un portatore di pantaloni alla zuava e berretto con retrofiocco.Poi veniamo alla telefonia estera che tu ritieni sia di primordine e non e' vero, perche' i fornitori di apparecchiature,servizi e programmi sono gli stessi es.Ericcsson,Lucent/Alcatel,Nokia,Marconi,Telettra,ci sono anche in italia solo che gli attuali gestori hanno investito molto poco a scapito anche di clienti Top come te.
    Fidati chi ti scrive con un pizzico di ironia questo mondo lo ha' vissuto per quasi 40 anni e
    ti posso garantire che per il cliente andava meglio prima dell'avvento di questi Capitani di Ventura.
    non+autenticato
  • Questa gente rovina l'Italia
    parla di cose che non sa o fa finta di non sapere
    1) la Telecom ora è un'azienda privata
    2) Tronchetti Provera ha tutto il diritto di pagare meno tasse in maniera legale
    3) Tronchetti Provera ha tutto il diritto di vendere assets Telecom a Pirelli Real Estate e guadagnarci su qualcosa
    4) il Leverage buy out è una tecnica di finanziamento inventata dagli americani e funziona benissimo se dietro ci sta un piano industriale concreto
    5) i furbi sono quelli tipo colannino e consorte che si sono presi 50 milioni di euro per gonfiare le azioni Telecom da vendere a Tronchetti Provera
    6) Gli affari sono affari
    7) Solo nel paese del Bengodi una Società privata viene tenuta sotto scacco dal governo e decide quest'ultimo a chi vendere e chi no
    8) in america in galera ci sarebbe andato Grillo che continua a diffamare un management che fino a prova contraria detiene la maggioranza delle azioni.
    9) in italia i soldi li hanno solo le banche nel resto del mondo
    tipo america una Microsoft qualsiasi fa il culo a strisce a banca Intesa o antonveneta

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Questa gente rovina l'Italia
    > parla di cose che non sa o fa finta di non sapere
    > 1) la Telecom ora è un'azienda privata
    > 2) Tronchetti Provera ha tutto il diritto di
    > pagare meno tasse in maniera legale
    >
    > 3) Tronchetti Provera ha tutto il diritto di
    > vendere assets Telecom a Pirelli Real Estate e
    > guadagnarci su
    > qualcosa
    > 4) il Leverage buy out è una tecnica di
    > finanziamento inventata dagli americani e
    > funziona benissimo se dietro ci sta un piano
    > industriale concreto
    >
    > 5) i furbi sono quelli tipo colannino e consorte
    > che si sono presi 50 milioni di euro per gonfiare
    > le azioni Telecom da vendere a Tronchetti
    > Provera
    > 6) Gli affari sono affari
    > 7) Solo nel paese del Bengodi una Società privata
    > viene tenuta sotto scacco dal governo e decide
    > quest'ultimo a chi vendere e chi
    > no
    >Ficoso in america in galera ci sarebbe andato Grillo
    > che continua a diffamare un management che fino a
    > prova contraria detiene la maggioranza delle
    > azioni.
    > 9) in italia i soldi li hanno solo le banche nel
    > resto del
    > mondo
    > tipo america una Microsoft qualsiasi fa il culo a
    > strisce a banca Intesa o
    > antonveneta
    >

    Finalmente qualcuno che ragiona e non si fa fare il lavaggio del cervello dal "grilletto pagliaccio"
    non+autenticato
  • ti fai le domande e poi ti rispondi da solo ?
    Sgabbio
    26177
  • Per Sgabbio
    Sono in sintonia con Lei questo pseudo manager che
    osanna tanto Tronchetti il quale secondo lui e' stato buggerato da Colaninno non si chiede perche'
    ha' pagato il sovrapprezzo richiesto?
    Perche' sapeva di controllare un'azienda florida e redditizia con il 13%di azioni,se invece doveva acquistare il 51%per avere il controllo senza scatole cinesi tirava il culo indietro e continuava a fabbricare cavi e pneumatici non router di cacca per adsl da rifilare ai propri clienti.E per quanto riguarda gli Spioni(Tavaroli,Ghioni ecc.ecc. si vergogni il Sig. Tronchetti a dire che non sapeva nulla perche' ha avuto tra le mani un potente mezzo che gli ha' procurato vantaggi enormi giocando d'anticipo in chissa' quante situazioni e li ha' pure pagati profumatamente.Percio' caro manager da baracchina da gelati non ti credere che gli italiani siano poi cosi scemi.
    non+autenticato
  • E per quanto riguarda le intercettazioni ?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Questa gente rovina l'Italia
    > parla di cose che non sa o fa finta di non sapere
    > 1) la Telecom ora è un'azienda privata
    > 2) Tronchetti Provera ha tutto il diritto di
    > pagare meno tasse in maniera legale
    >
    > 3) Tronchetti Provera ha tutto il diritto di
    > vendere assets Telecom a Pirelli Real Estate e
    > guadagnarci su
    > qualcosa
    > 4) il Leverage buy out è una tecnica di
    > finanziamento inventata dagli americani e
    > funziona benissimo se dietro ci sta un piano
    > industriale concreto
    >
    > 5) i furbi sono quelli tipo colannino e consorte
    > che si sono presi 50 milioni di euro per gonfiare
    > le azioni Telecom da vendere a Tronchetti
    > Provera
    > 6) Gli affari sono affari
    > 7) Solo nel paese del Bengodi una Società privata
    > viene tenuta sotto scacco dal governo e decide
    > quest'ultimo a chi vendere e chi
    > no
    >Ficoso in america in galera ci sarebbe andato Grillo
    > che continua a diffamare un management che fino a
    > prova contraria detiene la maggioranza delle
    > azioni.
    > 9) in italia i soldi li hanno solo le banche nel
    > resto del
    > mondo
    > tipo america una Microsoft qualsiasi fa il culo a
    > strisce a banca Intesa o
    > antonveneta
    >


    E le scatole cinesi si possono fare anche a Wall Street?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Questa gente rovina l'Italia
    > parla di cose che non sa o fa finta di non sapere
    > 1) la Telecom ora è un'azienda privata
    > 2) Tronchetti Provera ha tutto il diritto di
    > pagare meno tasse in maniera legale
    >
    > 3) Tronchetti Provera ha tutto il diritto di
    > vendere assets Telecom a Pirelli Real Estate e
    > guadagnarci su
    > qualcosa
    > 4) il Leverage buy out è una tecnica di
    > finanziamento inventata dagli americani e
    > funziona benissimo se dietro ci sta un piano
    > industriale concreto
    >
    > 5) i furbi sono quelli tipo colannino e consorte
    > che si sono presi 50 milioni di euro per gonfiare
    > le azioni Telecom da vendere a Tronchetti
    > Provera
    > 6) Gli affari sono affari
    > 7) Solo nel paese del Bengodi una Società privata
    > viene tenuta sotto scacco dal governo e decide
    > quest'ultimo a chi vendere e chi
    > no
    >Ficoso in america in galera ci sarebbe andato Grillo
    > che continua a diffamare un management che fino a
    > prova contraria detiene la maggioranza delle
    > azioni.
    > 9) in italia i soldi li hanno solo le banche nel
    > resto del
    > mondo
    > tipo america una Microsoft qualsiasi fa il culo a
    > strisce a banca Intesa o
    > antonveneta
    >

    Se Grillo è insignificante tu cosa sei?

    Guarda che la dorsale TELECOM l'hanno pagata i miei e i tuoi genitori, zii, nonni e bisnonni ... e in un paese civile dovrebbe rimanere pubblica.

    Ma te ne accorgerai quando ti privatizzeranno l'acqua tra pochi anniSorride

    E vediamo se anche lì ti piaceranno le speculazioni.
    non+autenticato
  • Non parla nessuno del bellissimo intervento di Grillo, lo fanno passare come una stupidaggione, mentre abbiamo visto che un comico può essere migliore di un Tronchetti Provera, e di altri yesman da quattro soldi.
    Abbiamo visto spiegata per spiriti semplici in quattro parole cosa è successo in Telecom.
    Nessuno farà vedere il filmato in TV inutile chiedersi perchè.
    Penso comunque che la gente detesti sempre di più Telecom che non ha più una immagine pubblica presentabile, mentre la Consob ha perso definitivamente credibilità.
    Ma come fa la Consob a considerarsi ancora una istituzione di vigilanza credibile !!!
    Telecom = Parmalat siamo più o meno allo stesso punto tolta la finanza creativa rimane quella dell'inganno. Sulle nostre spalle che abbiamo pagato Telecom, e la sua svendita, agli amici di merende...
    Ora credete ancora che Prodi non sapesse quello che faceva e che ne fosse all'oscuro ???
    Sinceramente che direste ?
    non+autenticato

  • > Ora credete ancora che Prodi non sapesse quello
    > che faceva e che ne fosse all'oscuro
    > ???
    > Sinceramente che direste ?


    No, da buon ex democristiano ne sa molto di più!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > Ora credete ancora che Prodi non sapesse quello
    > > che faceva e che ne fosse all'oscuro
    > > ???
    > > Sinceramente che direste ?
    >
    >
    > No, da buon ex democristiano ne sa molto di più!

    mentre tutti i politici di dx e sx ora inneggiano allo scorporo della parte infrastrutturale, pochi mesi fa Rovati, per avere un progetto di quel che intendono fare ora, ci rimise il posto. In questi mesi cos'è cambiato? L'unica costante è l'ipocrisia generalizzata di questi parassiti che abbiamo al potere.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 35 discussioni)