Pop-Up... validi con windowedLinks

di Carlo Filippo Follis - L'HTML passa il testimone all'(X)HTML e ai CSS, un grosso vantaggio per i Disabili. E un nuovo scriptino risolve i problemi dei pop-up

Roma - Si è parlato ultimamente molto di Accessibilità Web e PI lo ha fatto con una serie di articoli specifici aggiunti a quelli di cronaca quotidiana. L'Usabilità e l'Accessibilità del Web sono, oltre che risorse informatiche, strumenti culturali su cui si fondano le basi per una condivisione dell'informazione, per condivisione intendo un pari livello di fruibilità.

Io Disabile per Tetra Paresi Spastica ho differenti necessità rispetto ad un collega Cieco che avrà bisogno di un Codice in grado di essere letto in sua vece da un apposito software. I Disabili motori hanno invece maggiore difficoltà nel "percorrere" l'area video; c'è chi lo fa normalmente ma con fatica e chi usa di più il sistema a tabulazione o comunque una gestione "da tastiera".

Certamente stiamo vivendo un momento di transizione. L'HTML sta sempre più passando il testimone all'(X)HTML che con i CSS sta definendo un nuovo modo di fare pagine Web. Questa evoluzione è fisiologica e non è stata voluta ed inventata per fare una cortesia ai Disabili che però ne traggono forse i maggiori benefici. Questa transizione ha scritto però nuove regole a cui si deve riferire il Codice delle pagine Web. Era molto semplice con l'HTML generare un link che aprisse la pagina in una nuova finestra era sufficiente scrivere nel Tag "A" TARGET="_BLANK" per ottenere il risulto voluto. Questo è ancora possibile, ma se lo fate all'interno di un (X)HTML non sarà riconosciuto come "valido". Non ha quindi molto senso utilizzare soluzioni nuove ed evolute se poi non si rispettano le nuove regole fondamenta di un nuovo linguaggio.
Logo D-codeNell'ottica di essere sempre più "validi" nasce il Progetto "D-code" che cercherà di consigliare soluzioni che amo definire FAP - For All People - e che potranno essere realizzate da tutti coloro che creano Codice per il Web. Il progetto nasce sulla base di un esigenza personale di Disabile e di WebMaster dei miei Portali Norisberghen.it e DisabileDoc.it.

La necessità
Dovevo trovare il modo di far aprire a piacere dell'Utente un link in modalità "new window" rispettando le regole dell'(X)HTML ed ovviando all'uso di combinazioni di tasti che permettono di ottenere lo stesso risultato, ma con molta più fatica per chi ha problemi di motorietà.

Il sistema doveva poi memorizzare la preferenza sino a scelta contraria. Non poteva essere una soluzione che mi obbligasse ad inserire una qualche classe CSS nel Tag "A" perché sarebbe stata una follia scrivere un dato in più, correggere i Tag già nel DB o pretendere che gli utenti completassero i loro links con un'istruzione in più quando molti non scrivono neppure il title="" per ottenere l'etichetta. Il sistema, che sarebbe stato rilasciato sotto licenza Creative Commons doveva essere di facile installazione: non doveva richiedere più di 5 minuti.

E fu windowedLinks
Parlai della cosa a Diego La Monica, Guru delle nuove tecnologie e linguaggi Web, ed ottenni il suo impegno per la realizzazione di un JavaScript Usabile ed Accessibile quanto personalizzabile. Diego ha avuto la professionale capacità di interpretare le necessità esposte e di completarle con un sapere tecnico che ci ha resi complementari nella stesura della prima release seguita a 10 giorni dalla successiva 1.1 che fa oggi di windowedLinks un sistema per tutti i Siti e Portali.

Le primarie funzionalità di windowedLinks
Guardate queste due immagini:

Links in - I links a Siti esterni si apriranno nella medesima finestra.
Links in - I links a Siti esterni si apriranno nella medesima finestra.

Links in - I links a Siti esterni si apriranno in una nuova finestra.
Links out - I links a Siti esterni si apriranno in una nuova finestra.



  1. Tramite un link si può scegliere la modalità operativa per i links non appartenenti al Dominio del sito. Si potrà quindi scegliere che dei links esterni aprano comunque, come da direttive W3C nella medesima finestra oppure in una nuova perché magari ci è comodo tenerla da parte per consultarla più tardi.
  2. È possibile giungere alle funzionalità del punto 1 mediante un Access Key personalizzabile.
  3. Il JS si colloca all'interno del Codice semplicemente inserendo una Span vuota con un ID dal valore personalizzabile per non rischiare situazioni di ID omonimi che invaliderebbero la pagina Web.
  4. La "materia clickabile" da parte dell'Utente può essere solo testo, solo immagine, testo più immagine od un composto di HTML. Tutte le combinazioni avranno una duplice etichetta per definire chiaramente lo stato del settaggio.
  5. Per i più esperti ha funzionalità programmabili che per brevità non descrivo.
  6. Dalla versione 1.1 è possibile definire un numero a piacere di Dir i cui file, se richiamati, apriranno in modalità "new window" a prescindere dalla scelta dell'Utente o dall'appartenenza allo stesso Dominio.
  7. Sempre dalla versione 1.1 e possibile inserire una classe CSS nel Tag "A" che di default è "wili-forced" per ottenere l'apertura forzata in modalità "new window".


In conclusione
windowedLinks è una grossa comodità per chi deve gestire il sito e l'opportunità di porre attenzione a costo e fatica zero per chi naviga meno agevolmente il Web: alcuni Disabili.
Essendo un JavaScript può essere utilizzato da tutti i linguaggi per il Web, non verrà persa nemmeno una peculiarità.
Se adottate il JS consiglio di collocarlo in maniera molto visibile ed accessibile, un esempio è dato da questo Blog. Uno strumento di Accessibilità ed Usabilità posto in una zona secondaria perde di valore ed efficienza.

Se inserirete il JS nei vostri siti o portali comunicatelo, verrete inseriti nell'apposita lista presente su Norisberghen.it e Diegolamonica.info.

Links utili
  1. Tutorial Wi.Li v. 1.0
  2. Tutorial integrativo a Wi.Li v. 1.1
  3. Download ultima versione


Carlo Filippo Follis
Norisberghen.it
Progetto "D-code"
39 Commenti alla Notizia Pop-Up... validi con windowedLinks
Ordina
  • Dove si racconta una soluzione a un problema, e la storia di come è nata l'idea ed è stata sviluppata.
    Bravo l'autore e chi lo ha aiutato.
    Per una volta PI è riuscito a superare altri siti specializzati come html.it.

  • - Scritto da: omicron
    > Dove si racconta una soluzione a un problema, e
    > la storia di come è nata l'idea ed è stata
    > sviluppata.
    > Bravo l'autore e chi lo ha aiutato.
    > Per una volta PI è riuscito a superare altri siti
    > specializzati come
    > html.it.

    Gongolo!Sorride
  • Il codice proposto sarà pure "accessibile", ma non rispetta la legge Stanca, in quanto deve funzionare anche se disabilito javascript...
    Ne consegue che qualunque soluzione tramite javascript non è e non può essere "accessibile secondo la legge Stanca".

    E per alcuni sviluppatori di siti purtroppo è una necessità...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Il codice proposto sarà pure "accessibile", ma
    > non rispetta la legge Stanca, in quanto deve
    > funzionare anche se disabilito
    > javascript...

    Infatti la pagina funziona anche senza JS attivi. Non offrendo finestre popup. Ma senza lo script proposto così avrebbe funzionato.

    > Ne consegue che qualunque soluzione tramite
    > javascript non è e non può essere "accessibile
    > secondo la legge
    > Stanca".
    >

    Qui mi dispiace dirlo ma sbagli: l'ormai famoso allegato A del DM 8 Luglio 2005[1] dichiara nel suo Requisito n. 15: Garantire che le pagine siano utilizzabili quando script, applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati; ove ciò non sia possibile fornire una spiegazione testuale della funzionalità svolta e garantire una alternativa testuale equivalente, in modo analogo a quanto indicato nel requisito n. 3.

    > E per alcuni sviluppatori di siti purtroppo è una
    > necessità...

    Per me è una regola, se leggi tutti i tutorials sul mio sito, vedrai che cerco di offrire soluzioni senza l'ausilio di script lato client.


    Diego La Monica
    http://diegolamonica.info

    [1] http://www.pubbliaccesso.it/normative/DM080705-A.h...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Il codice proposto sarà pure "accessibile", ma
    > non rispetta la legge Stanca, in quanto deve
    > funzionare anche se disabilito
    > javascript...
    > Ne consegue che qualunque soluzione tramite
    > javascript non è e non può essere "accessibile
    > secondo la legge
    > Stanca".
    >
    > E per alcuni sviluppatori di siti purtroppo è una
    > necessità...

    È sempre utile sapere di ciò che si parla ...Sorride

    A presto, ciao!
  • Preferisco utilizzare "_blank", almeno il mio sito funzionerà anche per chi ha gli script disabilitati, con buona pace dei talebani dell'xhtml.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Preferisco utilizzare "_blank", almeno il mio
    > sito funzionerà anche per chi ha gli script
    > disabilitati, con buona pace dei talebani
    > dell'xhtml.

    Utilizzando target "_blank" il problema è che invalidi il codice html, e forzi l'utente a subire la tua volontà.

    Con Windowed Links invece da quanto ho capito, lascia la volontà di aprire finestre popup al navigatore. E se non hai javascript abilitato il tutto ti funziona regolarmente aprendoti i link nella stessa finestra (come è giusto che sia).

    Però se vuoi instaurare questa politica dittatoriale sul tuo sito, fai pure, ognuno è libero di trattare i suoi navigatori come meglio crede! Di certo se un sito mi apre finestre popup senza che io lo voglia, io non ci torno più. Ma questa è solo la mia opinione.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Preferisco utilizzare "_blank", almeno il mio
    > > sito funzionerà anche per chi ha gli script
    > > disabilitati, con buona pace dei talebani
    > > dell'xhtml.
    >
    > Utilizzando target "_blank" il problema è che
    > invalidi il codice html, e forzi l'utente a
    > subire la tua
    > volontà.
    >
    > Con Windowed Links invece da quanto ho capito,
    > lascia la volontà di aprire finestre popup al
    > navigatore. E se non hai javascript abilitato il
    > tutto ti funziona regolarmente aprendoti i link
    > nella stessa finestra (come è giusto che
    > sia).
    >
    > Però se vuoi instaurare questa politica
    > dittatoriale sul tuo sito, fai pure, ognuno è
    > libero di trattare i suoi navigatori come meglio
    > crede! Di certo se un sito mi apre finestre popup
    > senza che io lo voglia, io non ci torno più. Ma
    > questa è solo la mia
    > opinione.

    Condivido!

    Poi visto che parliamo di JS lo script per le sue funzionalità è una panacea di soluzioni anche per chi non è un “Talebano dell'(X)HTML” ... Sorride

    A presto, ciao!
  • - Scritto da:
    > Preferisco utilizzare "_blank", almeno il mio
    > sito funzionerà anche per chi ha gli script
    > disabilitati, con buona pace dei talebani
    > dell'xhtml.

    Purtroppo tu puoi scegliere, qualcun altro (vedi pubblica amministrazione) no. Anche a me JS non piace assolutamente, però...Triste
  • Mi spiace criticare così un lavoro certamente impegnativo e con fini meritevoli, ma non credo che questa sia la soluzione corretta al problema.

    Non devono essere gli sviluppatori dei siti web a prendersi carico dei deficit dei browser! Il farlo è proprio sbagliato, perché:

    1) ogni sito adotterà soluzioni diverse per gli stessi problemi;
    2) le soluzioni adottate (JavaScript in particolare) non possono funzionare sempre;
    3) gli sviluppatori dei browser diventeranno pigri;
    4) non deve essere il sito a imporre un certo modo di aprire un link: basta segnalare che si va su un sito diverso.

    Piuttosto, meglio creare un'estensione per Firefox o IE (orrore!) che svolga la stessa funzione in maniera più rapida.

    Suggerimento: con Firefox per Linux basta cliccare sul link con il tasto di centro,
    e con Shift+NumLock si abilita l'emulazione del mouse con il tastierino numerico -> soluzione già pronta!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Mi spiace criticare così un lavoro certamente
    > impegnativo e con fini meritevoli, ma non credo
    > che questa sia la soluzione corretta al
    > problema.
    >
    > Non devono essere gli sviluppatori dei siti web a
    > prendersi carico dei deficit dei browser! Il
    > farlo è proprio sbagliato,
    > perché:
    >
    > 1) ogni sito adotterà soluzioni diverse per gli
    > stessi
    > problemi;
    > 2) le soluzioni adottate (JavaScript in
    > particolare) non possono funzionare
    > sempre;
    > 3) gli sviluppatori dei browser diventeranno
    > pigri;
    > 4) non deve essere il sito a imporre un certo
    > modo di aprire un link: basta segnalare che si va
    > su un sito
    > diverso.
    >
    > Piuttosto, meglio creare un'estensione per
    > Firefox o IE (orrore!) che svolga la stessa
    > funzione in maniera più
    > rapida.
    >
    > Suggerimento: con Firefox per Linux basta
    > cliccare sul link con il tasto di
    > centro,
    > e con Shift+NumLock si abilita l'emulazione del
    > mouse con il tastierino numerico -> soluzione già
    > pronta!!!

    Criticare è legittimo tanto più se costruttivo! Leggendo il tuo sugerimento, ultimo periodo, mi vien da pensare che tu non abbia letto tutto l'articolo ...

    «gli sviluppatori dei browser diventeranno pigri» Perché?

    «non deve essere il sito a imporre un certo modo di aprire un link: basta segnalare che si va su un sito diverso» Per la verità il JS si fonda sull'opportunità di offrire agli Utenti come vogliono operare ...! Si, forse hai ragione tu. È solo pigrizia farcita con un pizzico di mefistofelismo!

    A presto, ciao!
  • > Criticare è legittimo tanto più se costruttivo!
    > Leggendo il tuo sugerimento, ultimo periodo, mi
    > vien da pensare che tu non abbia letto tutto
    > l'articolo
    > ...
    >
    > «gli sviluppatori dei browser diventeranno pigri»
    > Perché?
    >
    > «non deve essere il sito a imporre un certo modo
    > di aprire un link: basta segnalare che si va su
    > un sito diverso»

    Ma il divieto di aprire una nuova finestra del browser non arriva dal W3C?
    Mi sembra che gli sviluppatori dei browser poco ci possano fare...
    D'altra parte, uno javascript mi sembra un modo "sporco" per aggirare tale divieto.

    Premetto: sogno ignorante, chiedo per capire...

  • - Scritto da: reXistenZ
    > > Criticare è legittimo tanto più se costruttivo!
    > > Leggendo il tuo sugerimento, ultimo periodo, mi
    > > vien da pensare che tu non abbia letto tutto
    > > l'articolo
    > > ...
    > >
    > > «gli sviluppatori dei browser diventeranno
    > pigri»
    > > Perché?
    > >
    > > «non deve essere il sito a imporre un certo modo
    > > di aprire un link: basta segnalare che si va su
    > > un sito diverso»
    >
    > Ma il divieto di aprire una nuova finestra del
    > browser non arriva dal W3C?
    >
    > Mi sembra che gli sviluppatori dei browser poco
    > ci possano
    > fare...
    > D'altra parte, uno javascript mi sembra un modo
    > "sporco" per aggirare tale
    > divieto.
    >
    > Premetto: sogno ignorante, chiedo per capire...

    Ciao,
    l'apertura indiscriminata di una finestra Pop-Up può essere fastidiosa e non condivisibile tanto più se richiamata automaticamente.
    Il JS però è studiato per agire sulla base delle “comodità” dell'Utente che potrebbe trovar comodo aprire un link in una nuova finestra anziché in quella dove sta ancora leggendo ...

    A presto, ciao!
  • Ti ho scritto un messaggio personale. Puoi leggerlo per favore? Grazie.

  • - Scritto da: omicron
    > Ti ho scritto un messaggio personale. Puoi
    > leggerlo per favore?
    > Grazie.

    Volentieri!
    Non ho solo capito dove me l'hai mandato, se non l'avrò trovato prima che tu legga questa risposta mandami una mail a cffollis[chiocciola]norisberghen.it.

    Spero di leggerti presto, Ciao!
  • > «gli sviluppatori dei browser diventeranno pigri»
    > Perché?

    Perché se gli utenti aggirano i deficit dei browser per conto loro anziché rompere le scatole agli sviluppatori, questi ultimi si sentiranno giustificati a proseguire nelle loro mancanze. Esempio lampante: IE!

    > «non deve essere il sito a imporre un certo modo
    > di aprire un link: basta segnalare che si va su
    > un sito diverso» Per la verità il JS si fonda
    > sull'opportunità di offrire agli Utenti come
    > vogliono operare ...!

    Sì, è vero, ma nel caso specifico il browser già offre questa funzione, non ha senso riproporla in JavaScript! Se la funzione è scomoda, allora meglio chiedere agli sviluppatori di renderla più comoda o sviluppare un'estensione del browser per lo stesso scopo.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > «gli sviluppatori dei browser diventeranno
    > pigri»
    > > Perché?
    >
    > Perché se gli utenti aggirano i deficit dei
    > browser per conto loro anziché rompere le scatole
    > agli sviluppatori, questi ultimi si sentiranno
    > giustificati a proseguire nelle loro mancanze.
    > Esempio lampante:
    > IE!
    >
    > > «non deve essere il sito a imporre un certo modo
    > > di aprire un link: basta segnalare che si va su
    > > un sito diverso» Per la verità il JS si fonda
    > > sull'opportunità di offrire agli Utenti come
    > > vogliono operare ...!
    >
    > Sì, è vero, ma nel caso specifico il browser già
    > offre questa funzione, non ha senso riproporla in
    > JavaScript! Se la funzione è scomoda, allora
    > meglio chiedere agli sviluppatori di renderla più
    > comoda o sviluppare un'estensione del browser per
    > lo stesso
    > scopo.

    Ciao,
    nel nostro piccolo abbiamo creato una Utility che non è solo per i Disabili, ma anche per i WebMaster accorti. Poi se leggi “attentamente” l'articolo scopri perché windowedLinks si propone (anche) come alternativa a qualche funzione dei Browsers ...

    Personalmente la vedo dura convicere i vari soggetti Autori di Safari, FireFox, IE, Opera, Netscape e ...
    Hai ufficialente la mia Delega a contattare gli Autori dei vari Browsers. Tienimi informato sugli sviluppi, mi raccomando!

    In bocca al lupo, ciao!
  • Non sono un esperto di linguaggio politicamente corretto ma scrivere "Io Disabile per Tetra Paresi Spastica ho differenti necessità rispetto ad un collega Cieco" mi sembra una presa per il deretano, sarebbe come scrivere "Io Spastico ho differenti necessità rispetto ad un collega Non Vedente".

    Oltre a questo anche "Disabile" sta diventando OUT, ci si dovrebbe riferire a queste persone come "diversamente abili", almeno per questo mese, probabilmente il mese prossimo anche questa dicitura sarà ritenuta discriminante e ci troveremo a doverci riferire agli obesi come "Portatori di grasso in eccesso" o ad alcuni politici come "iporagionanti", i troll che frequentano il forum dovranno essere appellati come "diversamente ragionanti" e così via.

    Chiusa la piccola parentesi di sfogo rimane che o usate sempre i termini ritenuti "corretti" o rischiate di dare l'impressione di discriminare una categoria di sfigati o "diversamente fortunati".

    Cordiali saluti.

  • - Scritto da: Edo78
    > Non sono un esperto di linguaggio politicamente
    > corretto ma scrivere "Io Disabile per Tetra
    > Paresi Spastica ho differenti necessità rispetto
    > ad un collega Cieco" mi sembra una presa per il
    > deretano, sarebbe come scrivere "Io Spastico ho
    > differenti necessità rispetto ad un collega Non
    > Vedente".
    >

    Se un cieco lo definisco non vedente o viceversa cambia il significato? Non tornerà certamente la vista alla persona affetta da questo disagio.

    > Oltre a questo anche "Disabile" sta diventando
    > OUT, ci si dovrebbe riferire a queste persone
    > come "diversamente abili", almeno per questo
    > mese, probabilmente il mese prossimo anche questa
    > dicitura sarà ritenuta discriminante e ci
    > troveremo a doverci riferire agli obesi come
    > "Portatori di grasso in eccesso" o ad alcuni
    > politici come "iporagionanti", i troll che
    > frequentano il forum dovranno essere appellati
    > come "diversamente ragionanti" e così
    > via.
    >

    Il Disabile non è un termine discriminatorio, il disabile è colui che soffre di disagio psicofisico parziale o totale, temporaneo o permanente.
    Se per esempio uscendo di casa casco dalle scale e mi rompo un braccio, sono costretto a corre all'ospedale mi ingessano e dal momento in cui ho il braccio bloccato sono un Disabile, perchè non ho la funzione totale di tutti e due gli arti quindi non vedo alcuna discriminazione in tale termine.

    > Chiusa la piccola parentesi di sfogo rimane che o
    > usate sempre i termini ritenuti "corretti" o
    > rischiate di dare l'impressione di discriminare
    > una categoria di sfigati o "diversamente
    > fortunati".
    >

    Non credo che utilizzare un termine a differenza di altri possa discriminare una fascia di utenti, io penso che le parole sono come la moda, oggi vanno bene queste, domani questo termine sarà demodè e quindi bisognerà inventarne uno nuovo.
    non+autenticato
  • > Non credo che utilizzare un termine a differenza
    > di altri possa discriminare una fascia di utenti,
    > io penso che le parole sono come la moda, oggi
    > vanno bene queste, domani questo termine sarà
    > demodè e quindi bisognerà inventarne uno
    > nuovo.


    Non solo, visto che l'autore è disabile peraltro è uno piuttosto conosciuto ci penserei 20 volte prima di accusarlo di discriminarsi

  • - Scritto da: hulio
    > > Non credo che utilizzare un termine a differenza
    > > di altri possa discriminare una fascia di
    > utenti,
    > > io penso che le parole sono come la moda, oggi
    > > vanno bene queste, domani questo termine sarà
    > > demodè e quindi bisognerà inventarne uno
    > > nuovo.
    >
    >
    > Non solo, visto che l'autore è disabile peraltro
    > è uno piuttosto conosciuto ci penserei 20 volte
    > prima di accusarlo di
    > discriminarsi
    Io non ho mai neppure accennato al fatto che lui possa discriminarsi ma un conto è se io mi do del "cog***ne", un conto è se è un'altra persona a chiamarmi così ed ancora è diverso se lo fa in un contesto scherzoso piuttosto che come insulto.

    Una volta si diceva handicappato, poi si è evoluto in portatore di handicap per differenziarsi in disabili o ipoqualcosa e adesso si punta ad una nuova evoluzione verso un generico "diversamente abile"
  • Io sono perfettamente d'accordo con mio caro anonimo (ma cavolo vi costa tanto spendere due minuti per registrarvi).
    Il fatto è che il linguaggio "politicamente corretto" ha delle regole diverse dalla molto più semplice lingua italiana.

    In italiano potrei definire una persona zoppa, storpia, sciancata e formalmente sarebbe corretto così come io sarei un disabile con un braccio ingessato.

    Secondo il linguaggio "politicamente corretto" tali termini invece sono considerati offensivi e lesivi della dignità e addirittura come dicevo già prima il termine disabile stà lasciando il passo a "diversamente abile".

    Spazzino è offensivo, si dovrebbe dire "operatore ecologico" e così via.

    Personalmente ritengo che ogni parola può essere usata con disprezzo o meno e che il politicamente corretto sia solo una cavola ma o lo usi per tutti o per nessuno, altrimenti sembra che enfatizzi una differenza ...
  • - Scritto da: Edo78
    > Non sono un esperto di linguaggio politicamente
    > corretto ma scrivere "Io Disabile per Tetra
    > Paresi Spastica ho differenti necessità rispetto
    > ad un collega Cieco" mi sembra una presa per il
    > deretano, sarebbe come scrivere "Io Spastico ho
    > differenti necessità rispetto ad un collega Non
    > Vedente".
    >
    > Oltre a questo anche "Disabile" sta diventando
    > OUT, ci si dovrebbe riferire a queste persone
    > come "diversamente abili", almeno per questo
    > mese, probabilmente il mese prossimo anche questa
    > dicitura sarà ritenuta discriminante e ci
    > troveremo a doverci riferire agli obesi come
    > "Portatori di grasso in eccesso" o ad alcuni
    > politici come "iporagionanti", i troll che
    > frequentano il forum dovranno essere appellati
    > come "diversamente ragionanti" e così
    > via.
    >
    > Chiusa la piccola parentesi di sfogo rimane che o
    > usate sempre i termini ritenuti "corretti" o
    > rischiate di dare l'impressione di discriminare
    > una categoria di sfigati o "diversamente
    > fortunati".
    >
    > Cordiali saluti.

    Io, Carlo Filippo Follis, che per la mia patologia digito con un pennarello fra i denti sono Disabile, ripeto: DISABILE!
    I “Diversamente Abili” appartengono al mondo falso, ipocrita, ignorante e delinquente di chi creando i “Diversamente Abili” si è esonerato dal preoccuparsi di un'intera categoria!

    Tu con il tuo pontificare hai certamente iniziato la giornata credendo di “tenere le parti” a quei poveri disgraziati anche discriminati dall'unica parola nobile che li può defibire: Disabili!

    Nella tua infinita convinzione di essere in grado di trattare una simile materia, non ti è balenato per la mente che un autore Disabile che su queste pagine a già presentato due Progetti per la categoria ne sappia più di Te in materia?

    «Chiusa la piccola parentesi di sfogo ...» Quale? Non vorrai mica farci intendere che sei il difensore della mia Categoria?!
    Se lo vuoi essere allora difendi il termine “Disabili” e non la pubblica e falsa realtà dei “Diversamente Abili”!

    Per tua cultura personale leggi questo link: http://www.disabiledoc.it/it/?p=264

    Con rispetto saluto
  • Secondo me te la prendi troppo per queste diatribe da poco, chi non vive una situazione specifica in modo diretto o anche indiretto (come credo la persona che ha aperto questa discussione) chiaro che non puo' arrivare a comprendere, anche se cerca di essere solidale Sorride

    Io sono non-udente, mi definisco in genere non-udente, ma anche sordo come una campana, perche' tanto le parole lasciano il tempo che trovano (specie quelle che non sentoA bocca aperta ), sono i fatti che a Noi cambiano la vitaOcchiolino

    non+autenticato
  • Ciao Carissimo,

    - Scritto da:
    > Secondo me te la prendi troppo per queste
    > diatribe da poco, chi non vive una situazione
    > specifica in modo diretto o anche indiretto (come
    > credo la persona che ha aperto questa
    > discussione) chiaro che non puo' arrivare a
    > comprendere, anche se cerca di essere solidale
    >Sorride

    No, non credo.
    Chi decide di portare avanti un certo impegno lo deve fare fino in fondo. Noi Disabili accettiamo troppo sovente tutto ciò che ci viene propinato per il nostro bene da chi agisce senza specifiche conoscenze od in maniera subdola creando l'inesistente come le “Diverse Abilità”.

    > Io sono non-udente, mi definisco in genere
    > non-udente, ma anche sordo come una campana,
    > perche' tanto le parole lasciano il tempo che
    > trovano (specie quelle che non sentoA bocca aperta ), sono i
    > fatti che a Noi cambiano la vita
    >Occhiolino

    Sorride
    Carissimo, le parole non lasciano mai il tempo che trovano ... Con esse si scrivono i libri di storia e la storia stessa ... Pensaci!

    A presto, ciao!
  • - Scritto da: CarloFilippo.Fo
    > No, non credo.
    > Chi decide di portare avanti un certo impegno lo
    > deve fare fino in fondo. Noi Disabili accettiamo
    > troppo sovente tutto ciò che ci viene propinato
    > per il nostro bene da chi agisce senza specifiche
    > conoscenze od in maniera subdola creando
    > l'inesistente come le “Diverse
    > Abilità”.

    Hmm... per come la vedo io, dipende dal tipo di carattere.
    Quando dialogo con una persona non mi interessa la terminologia usata, ma l'atmosfera nella quale si sviluppa il dialogo.
    A me cosa interessa se la persona che ho difronte usa un termine piuttosto che un altro ?
    L'importante e' il modo in cui questo termine viene vissuto e quali certezze da nella societa'Occhiolino

    Sono disabile ? si.
    Sono diversamente abile ? si.

    Fintanto che la politica o la societa' pone rimedio ai miei svantaggi senza farmi penare, puo' chiamarmi anche Vulcaniano, a me cosa frega ?Occhiolino
    Certo non penso che chi mi chiama diversamente abile cambierebbe il suo modo di intendere la mia disabilita' se la tipologia di nome fosse differente, come pure il contrarioSorride



    > Carissimo, le parole non lasciano mai il tempo
    > che trovano ... Con esse si scrivono i libri di
    > storia e la storia stessa ...
    > Pensaci!

    Un ottimo concetto di per se, anche se io e la storia proprio non andiamo a braccetto (sempre preferito l'arte e le scienzeOcchiolino )
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > - Scritto da: CarloFilippo.Fo
    > > No, non credo.
    > > Chi decide di portare avanti un certo impegno lo
    > > deve fare fino in fondo. Noi Disabili accettiamo
    > > troppo sovente tutto ciò che ci viene propinato
    > > per il nostro bene da chi agisce senza
    > specifiche
    > > conoscenze od in maniera subdola creando
    > > l'inesistente come le “Diverse
    > > Abilità”.
    >
    > Hmm... per come la vedo io, dipende dal tipo di
    > carattere.
    > Quando dialogo con una persona non mi interessa
    > la terminologia usata, ma l'atmosfera nella quale
    > si sviluppa il
    > dialogo.
    > A me cosa interessa se la persona che ho difronte
    > usa un termine piuttosto che un altro
    > ?
    > L'importante e' il modo in cui questo termine
    > viene vissuto e quali certezze da nella societa'
    >Occhiolino
    >
    > Sono disabile ? si.
    > Sono diversamente abile ? si.
    >
    > Fintanto che la politica o la societa' pone
    > rimedio ai miei svantaggi senza farmi penare,
    > puo' chiamarmi anche Vulcaniano, a me cosa frega
    > ?
    >Occhiolino
    > Certo non penso che chi mi chiama diversamente
    > abile cambierebbe il suo modo di intendere la mia
    > disabilita' se la tipologia di nome fosse
    > differente, come pure il contrario
    >Sorride
    >
    >
    >
    > > Carissimo, le parole non lasciano mai il tempo
    > > che trovano ... Con esse si scrivono i libri di
    > > storia e la storia stessa ...
    > > Pensaci!
    >
    > Un ottimo concetto di per se, anche se io e la
    > storia proprio non andiamo a braccetto (sempre
    > preferito l'arte e le scienzeOcchiolino
    > )

    Mah!

    ... in questo procelloso mare!
  • > Mah!
    >
    > ... in questo procelloso mare!

    Fantastico procelloso !A bocca aperta
    Me n'approprio repentinelissimevolmente !
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)