Scuola, licenze collettive per libri più economici

Una nuova casa editrice pubblica testi scolastici digitali, online o su CD, sotto licenza d'uso collettiva con ampie libertà di duplicazione. Un esempio di come le famiglie potrebbero risparmiare?

Roma - La segnalazione è giunta nei giorni scorsi, perché è nata una nuova iniziativa editoriale che punta ad offrire alle scuole, e soprattutto alle famiglie italiane, un accesso assai più economico e libero ai materiali didattici.

Si tratta, spiegano i promotori di BBN Editrice, di una casa editrice che pubblica testi scolastici digitali online o su CD. "Oltre a costare circa la metà di quello che costano i testi tradizionali - sottolineano a Punto Informatico - possono essere distribuiti alle scuole con una licenza d'uso collettiva (e ancora meno costosa) che consente a docenti e allievi di duplicare, stampare, fotocopiare e distribuire i contenuti liberamente".

BBN online propone una sorta di shop suddiviso nelle diverse aree tematiche della didattica, nelle quali propone una selezione di testi, con link esterni ad altre risorse a tema e, in generale, ai modi della produzione alternativa in campo culturale ed editoriale.
"Abbiamo trovato il modo di risolvere una questione spinosa - spiegano a PI - ovvero la dicotomìa tra libera diffusione della conoscenza e la salvaguardia dei diritti d'autore".

"Il sistema - ammettono - non è applicabile tout court a tutti i settori, ma per quello scolastico, e quindi la diffusione del materiale didattico, ha tutte le carte in regola per funzionare, e questo è già un buon punto di partenza".

Va detto che all'interno del sito sono disponibili anche supporti e approfondimenti didattici totalmente gratuiti e diffusi sotto licenza Creative Commons.
9 Commenti alla Notizia Scuola, licenze collettive per libri più economici
Ordina