Scommesse illegali online, nuova operazione a Pescara

La Squadra mobile scopre un vasto network dedicato alla gestione illegale di scommesse clandestine e del gioco d'azzardo via Internet. Sette gli arresti, decine i bar, i netpoint e i circoli coinvolti

Scommesse illegali online, nuova operazione a PescaraPescara - Eurobet.com ora risulta irraggiungibile, ma fino a ieri era il sito al quale facevano riferimento tutte le persone coinvolte in una organizzazione criminale che raccoglieva scommesse clandestine che da Pescara e provincia venivano immesse via Internet, arrivando a generare un traffico da 50-60mila euro al mese. Su questo giro illecito è piombata ieri la Polizia che ha posto fine a quello che si ritiene essere la più imponente iniziativa criminale di questo genere scoperta in Italia.

A gestire i contatti con il sito inglese (qui nella cache di Google) secondo gli inquirenti è stato un internet point italiano, di Montesilvano, che avrebbe svolto anche un'attività di diffusione del gioco illegale sul territorio grazie ad una rete di bar, netpoint e circoli che hanno aderito al network illegale. A queste attività commerciali, ha spiegato ieri il comandante della Squadra mobile Nicola Zupo, "era stato assegnato il software e l'hardware necessario per la raccolta delle scommesse, con tanto di password grazie alla quale si accedeva ad un proprio nick e si poteva cominciare a scommettere".

Account di gioco gestiti in locale dai diversi esercizi ma tutti facenti capo ad Eurobet, spiegano gli inquirenti, in cui i denari puntati dagli scommettitori venivano fatti girare su conti correnti bancari gestiti via Internet. E da lì, con i computer di un tabaccaio di Pescara, quei soldi venivano poi girati ad Eurobet. Gli account, ha spiegato il comandante Zupo, consentivano di offrire ai singoli clienti dei sub-account con i quali questi potevano giocare da casa scommettendo su qualsiasi cosa, dalle partite di calcio a pressoché qualsiasi altro evento sportivo di rilievo.
Una volanteLa suddivisione dei profitti illeciti, hanno spiegato gli uomini della Squadra mobile, era a cascata. Il 65 per cento di quanto entrava andava ai gestori e ideatori del network clandestino, il 15 per cento veniva consegnato a chi riusciva a procacciare nuove "agenzie di scommesse" illegali sul territorio e a queste, invece, era garantito un introito pari al 20 per cento del totale.

Il blitz effettuato ieri mattina dalla Squadra mobile ha portato dietro le sbarre 7 persone e alla denuncia di altri 18 personaggi che si ritiene abbiano fatto parte della gang. Tra gli arrestati, le due persone che a detta degli inquirenti gestivano l'organizzazione, nonché il gestore di un ristorante pescarese che partecipava al giro illegale e il suo complice, un tecnico informatico con cui venivano raccolte le giocate piazzate via Internet. Insieme a loro sono stati arrestati i gestori del netpoint di Montesilvano e quelli della citata tabaccheria.

Secondo Zupo, nella quasi totalità si tratta di personaggi malavitosi che hanno già precedenti per gioco d'azzardo e che si sono evoluti rivolgendosi ad Internet per mettere in piedi un'attività maggiormente lucrosa. Ad alcuni di loro è anche ascritto il reato di riciclaggio di denaro proveniente da attività illegali.

Alla scoperta di questo "sodalizio criminale" si è arrivati grazie ad una indagine avviata nel 2005. La Polizia aveva infatti individuato due case da gioco, in cui peraltro si faceva uso di sistemi truccati per truffare i giocatori. Da lì si è risalito alle attività via Internet di questo gruppo di persone, ora accusate formalmente di associazione a delinquere sia per la gestione del gioco d'azzardo illegale sia per l'aver raccolto illegalmente scommesse via Internet.

Giovedì il GIP di Pescara inizierà gli interrogatori degli arrestati.
102 Commenti alla Notizia Scommesse illegali online, nuova operazione a Pescara
Ordina
  • come si fa a contattare quelli che lavorano al vecchio sito per far traferire il vecchio conto su quello nuovo al sito eurobet.it?
    non+autenticato
  • Praticamente il giudice di forum, ieri 30 aprile, ha sentenziato che il lotto, in quanto gioco d'azzardo è illegale!!!
    Quindi, poca ipocrisia, i bar e ormai ogni negozio, è pieno di pensionati che si giocano la loro disperazione a favore di uno stato che già ci spulcia con tasse, multe a non finire con la scusa di incidenti (causati più che altro da strade fatiscenti e ormai fuori dal tempo, vendita di alcolici che dovrebbero essere equiparati alla droga -in un senso o nell'altro!!!-, e fretta necessaria per via di uno stile di vita imposto proprio dalle tasse).
    è un cane che si morde la coda, e i baccalà credono solo a quanto gli dicono i telegiornali!!!!
    ...e votano deficienti (che siano di destra, di sinistra o di centro poco cambia) in continuazione
    non+autenticato
  • Ho semplicemente modificato il mio sistema con
    il programma Blackout, scaricato da

    http://www.cryptohacker.com/oscuramento.html

    dove é anche spiegato perché usare dns pubblici
    puó essere pericoloso.
    non+autenticato
  • CASINO ONLINE: LEGALI O NON LEGALI?: tu cosa ne pensi? I casino online sono un servizio cui tutti i maggiorenni dovrebbere avere libero accesso, o un servizio da censurare?

    Parlane sulla comunita italiana dedicata ai casino online: http://www.scommettitori.com/

    La mia opinione personale... Ad alcuni i casino online piacciono. Ad altri no. Ma il punto non è questo. Il punto è la libertà di scelta. Non tutti guidano una Ferrari. Da un punto di vista economico, comprare una Ferrari può essere considerato eccessivo, si può viaggiare in auto per molto molto meno. Ma ad alcuni piace. E' uno status symbol. Perciò, anche se non tutti comprano una Ferrari, tutti hanno la libertà di farlo se vogliono. Stesso vale per i casino online. Chi vuole, dovrebbe essere libero di giocare quando e come vuole. Chi non vuole, passa altrove il proprio tempo libero. E' una scelta.
    non+autenticato
  • LEGALI! Ma con protezione per i giocatori: controllo età per evitare minori, controllo anti-riciclaggio, controllo pagamenti.
    non+autenticato
  • Legali e con libertà di scegliere quando/con chi giocare. Se voglio ordinare un libro dall'Inghilterra lo posso fare tranquillamente, lo stesso per giocare coi bookmakers inglesi che mi danno quote migliori.
    non+autenticato
  • Io non gioco ai casino online comunque se uno vuole farlo, scelta sua.



    - Scritto da:
    > CASINO ONLINE: LEGALI O NON LEGALI?: tu
    > cosa ne pensi? I casino online sono un servizio
    > cui tutti i maggiorenni dovrebbere avere libero
    > accesso, o un servizio da
    > censurare?
    >
    > Parlane sulla comunita italiana dedicata ai
    > casino online:
    > http://www.scommettitori.com/
    >
    > La mia opinione personale... Ad alcuni i casino
    > online piacciono. Ad altri no. Ma il punto non è
    > questo. Il punto è la libertà di scelta. Non
    > tutti guidano una Ferrari. Da un punto di vista
    > economico, comprare una Ferrari può essere
    > considerato eccessivo, si può viaggiare in auto
    > per molto molto meno. Ma ad alcuni piace. E' uno
    > status symbol. Perciò, anche se non tutti
    > comprano una Ferrari, tutti hanno la libertà di
    > farlo se vogliono. Stesso vale per i casino
    > online. Chi vuole, dovrebbe essere libero di
    > giocare quando e come vuole. Chi non vuole, passa
    > altrove il proprio tempo libero. E' una
    > scelta.
    non+autenticato
  • Regolamentate e con libera competizzione
    - Scritto da:
    > CASINO ONLINE: LEGALI O NON LEGALI?: tu
    > cosa ne pensi? I casino online sono un servizio
    > cui tutti i maggiorenni dovrebbere avere libero
    > accesso, o un servizio da
    > censurare?
    >
    > Parlane sulla comunita italiana dedicata ai
    > casino online:
    > http://www.scommettitori.com/
    >
    > La mia opinione personale... Ad alcuni i casino
    > online piacciono. Ad altri no. Ma il punto non è
    > questo. Il punto è la libertà di scelta. Non
    > tutti guidano una Ferrari. Da un punto di vista
    > economico, comprare una Ferrari può essere
    > considerato eccessivo, si può viaggiare in auto
    > per molto molto meno. Ma ad alcuni piace. E' uno
    > status symbol. Perciò, anche se non tutti
    > comprano una Ferrari, tutti hanno la libertà di
    > farlo se vogliono. Stesso vale per i casino
    > online. Chi vuole, dovrebbe essere libero di
    > giocare quando e come vuole. Chi non vuole, passa
    > altrove il proprio tempo libero. E' una
    > scelta.
    non+autenticato
  • Ammesse sul modello di Las Vegas: licenze, controlli, garanzie per gli scommettitori, concorrenza.
    non+autenticato
  • Legalizziamoli e ammettiamo la concorrenza tra diversi operatori, non un monopolio d'interesse.



    - Scritto da:
    > CASINO ONLINE: LEGALI O NON LEGALI?: tu
    > cosa ne pensi? I casino online sono un servizio
    > cui tutti i maggiorenni dovrebbere avere libero
    > accesso, o un servizio da
    > censurare?
    >
    > Parlane sulla comunita italiana dedicata ai
    > casino online:
    > http://www.scommettitori.com/
    >
    > La mia opinione personale... Ad alcuni i casino
    > online piacciono. Ad altri no. Ma il punto non è
    > questo. Il punto è la libertà di scelta. Non
    > tutti guidano una Ferrari. Da un punto di vista
    > economico, comprare una Ferrari può essere
    > considerato eccessivo, si può viaggiare in auto
    > per molto molto meno. Ma ad alcuni piace. E' uno
    > status symbol. Perciò, anche se non tutti
    > comprano una Ferrari, tutti hanno la libertà di
    > farlo se vogliono. Stesso vale per i casino
    > online. Chi vuole, dovrebbe essere libero di
    > giocare quando e come vuole. Chi non vuole, passa
    > altrove il proprio tempo libero. E' una
    > scelta.
    non+autenticato
  • Al Congresso USA stanno passando una legge per riammettere i casino online negli States. Facciamo lo stesso!

    - Scritto da:
    > CASINO ONLINE: LEGALI O NON LEGALI?: tu
    > cosa ne pensi? I casino online sono un servizio
    > cui tutti i maggiorenni dovrebbere avere libero
    > accesso, o un servizio da
    > censurare?
    >
    > Parlane sulla comunita italiana dedicata ai
    > casino online:
    > http://www.scommettitori.com/
    >
    > La mia opinione personale... Ad alcuni i casino
    > online piacciono. Ad altri no. Ma il punto non è
    > questo. Il punto è la libertà di scelta. Non
    > tutti guidano una Ferrari. Da un punto di vista
    > economico, comprare una Ferrari può essere
    > considerato eccessivo, si può viaggiare in auto
    > per molto molto meno. Ma ad alcuni piace. E' uno
    > status symbol. Perciò, anche se non tutti
    > comprano una Ferrari, tutti hanno la libertà di
    > farlo se vogliono. Stesso vale per i casino
    > online. Chi vuole, dovrebbe essere libero di
    > giocare quando e come vuole. Chi non vuole, passa
    > altrove il proprio tempo libero. E' una
    > scelta.
    non+autenticato
  • l'articolo non brilla decisamente per chiarezza, soprattutto considerando che sul tema scommesse l'italia non è propriamente allineata alle normative europee.

    La sfilza di denunce lascia intendere l'esistenza ben altro oltre al semplice utilizzo di eurobet (che peraltro è perfettamente raggiungibile... e lo resterà senza dubbio alcuno). Anche perchè non capisco il motivo per cui tizio dovrebbe passare per una terza persona per scommettere al posto di aprirsi un account suo Newbie, inesperto, ma sinceramente non conosco il funzionamento del sito in questione o di altri simili (e non è che me ne freghi poi così tanto) quindi potrebbe pure avere un suo senso...
    Però legggendo le dichiarazioni di chi ha svolto l'indagine qualche legittimo dubbio sul fatto che questi semplicemente si appoggiassero/pubblicizzassero un sito europeo sorge e a quel punto sarà veramente interessante vedere cosa succederà. Certo è che nel secondo caso ci sarebbe veramente da vergognarsiImbarazzato
    non+autenticato

  • Il punto non sono le norme europee fa il paio con chi parla di libertà quando qui in gioco ci sono quattrini fatti in nero truffando la gente
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > Il punto non sono le norme europee fa il paio con
    > chi parla di libertà quando qui in gioco ci sono
    > quattrini fatti in nero truffando la
    > gente

    La prossima volta scrivi in italiano: non si capisce un cazzo della tua frase. Che cosa vuol dire "il punto non sono le norme europeee fa il paio con chi parla"? Deluso
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > Il punto non sono le norme europee fa il paio con
    > chi parla di libertà quando qui in gioco ci sono
    > quattrini fatti in nero truffando la
    > gente


    Il punto è: stavano realmente truffando la gente con scommeesse clandestine o stavano semplicemente offrendo la possibilità di usare un sito europeo di scommesse??? Come dicevo prima dall'articolo non è così chiaro
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)