Sciopero Ferrovie, Trenitalia che fa?

Se lo chiede un lettore, che nella pagina web dedicata allo sciopero si trova invischiato in un lungo inestricabile elenco di treni. La vicenda

Roma - Spett.le Redazione di Punto-informatico.it, sono un vostro affezionato lettore quotidiano e purtroppo vi scrivo per segnalarvi l'ennesima inefficienza del sito www.trenitalia.com.

Essendo un pendolare nella provincia di Torino appena ho saputo dello sciopero del 26/07/2002 mi sono precipitato sul sito delle FS per conoscere i treni garantiti nella giornata e finisco nella pagina seguente: http://www.trenitalia.com/home/infotreno/scio2607_01.html.

Con mio grande sconforto vedo una semplice pagina html con una lunghissima tabella e per fare una ricerca non c'è NIENTE! L'unico modo è il comando "Trova" dei vari browser! Allucinante!
Ora, io sono miope e porto gli occhiali ma penso che anche una qualsiasi persona che non abbia problemi alla vista abbia comunque qualche difficoltà nel consultare tale pagina.

Si è vero che sono ordinati per orario di partenza, ma supponiamo che il treno che prendo abitualmente è alle 17.30 e vado nella fascia oraria che mi interessa e non c'è il
treno, dove lo trovo un altro? Devo andare a tentoni su e giù con il browser nelle 2 ore prima o dopo?

E poi (ma forse chiedo troppo) non sarebbe stato meglio se quando si effettua una ricerca, dalla home page, accanto ad ogni treno fosse posto un "CONFERMATO" o "SOPPRESSO" (si fa con un flag su una tabella del database... mah...).

Vi saluto facendovi i miei più vivi complimenti.

Giuseppe Coniglio
TAG: italia
55 Commenti alla Notizia Sciopero Ferrovie, Trenitalia che fa?
Ordina
  • La vicenda è ormai grottesca..............numerose telefonate al numero verde? (ma se costa come una hot line......) sempre occupato, sempre occupato, visite al sito ma nessun riferimento allo sciopero e i sindacati che dicono 24 ore e il ministro che dice 8 ore.....................finalmente la linea libera...........buongiorno signorina .......si' i treni da Milano per Bologna ...................si quelli garantiti.................. a lei è in grado di......... grazie................ ma sul sito non c'e' nulla.........va bene..............a l'Eurostar delle 18.............ok......posso fare il biglietto telefonicamente?..........a si'?......meraviglioso bene..............a non a lei ad un'altro numero............no non un altro ma allo stesso numero selezionando un altro operatore..........ok arrivederci.
    Speriamo di riuscire a riprendere la linea.............meraviglioso al primo colpo che culo! ( come che culo telefono ad un numero di informazioni di importanza nazionale per di più a pagamento e mi sono talmente rincoglionito che dico anche che culo?!?!?!?!) buongiorno vorrei fare il biglietto sull'Eurostar eccc.ecc. ...........si l'Eurostar.........come?........no scusi la sua collega.............mi ha detto che è garantito..................come no non è lei quella che sà e voi fate i biglietti?......................a comunque lei dice di no...............però c'è l'Interregionale..........ok ma non si prenota...........a devo andare in Stazione.........(ma và adesso per prendere un treno bisogna andare in stazione meno male che ho chiamato un numero a pagamento per risolvere questo interrogativo...........).
    Per sicurezza torno sul sito, sai quel signore che ha detto che c'era una pagina incasinata di orari mi sbatterò a cercare però.....................comeeeeeeee!!!!!!!!!! la pagina non c'è più...............ACC! MALED! CAZ! STR! devo tornare a casa!!!!!!!!!!!!!!!!!
    P.S. una sola consolazione A) non salirò sul solito Interregionale sporco, lento, freddo e puzzolente nonchè sovraffollato;
    B) risparmierò senz'altro una parte di quei ?22,70!!!!!! necessari per fare 200km su un treno che in altre nazioni è lo standard del trasporto su rotaia.
    Un'ultima cosa se qualcuno andando verso Bologna dovesse vedere degli autostoppisti li carichi, non sono lì per loro volontà!
    non+autenticato
  • Sono solidale con Giuseppe. Ieri anch'io consultando il sito non trovavo niente che riguardasse i treni che ogni giorno prendo per andare al lavoro e tornare a casa, tranne la pagina HTML. Non contento chiamo il N verde di TRENITALIA. Non vi dico stupidaggini, sono stato al telefono ininterrottamente un'ora, tra vocine e vocette che mi dicevano cosa dovevo fare, ad aspettare che la linea si liberasse: dopo un 'ora mi risponde l'operatore maleducatamente, ponevo dei quesiti e lui rispondeva in malo modo. Impossibile che la linea fosse sempre occupata. Speriamo che dal 29 luglio col nuovo n verde i disservizi diminuiscano. Alla fine sono riuscito ad avere info e a reperirle sul sito alla voce Trasporti regionali.
    Comunque sono sempre inefficienti e in piu' fanno pubblicita' con miglioramenti....
    non+autenticato
  • Visto che le ferrovie sono l' UNICA società PRIVATA in Italia che svolgono e VENDONO il SERVIZIO di trasporto su rotaia...

    Visto che io PAGO per usufruire di questo servizio...

    Visto che, spesso, la mia vita è ORGANIZZATA sulla base di questo SERVIZIO...

    Sono le FERROVIE che debbono trovare le soluzioni per mantenere il servizio a livelli accettabili, che debbono informare i CLIENTI PAGANTI sulle alternative, soluzioni ecc...

    Che poi i lavoratori abbiano i loro problemi per i quali scioperano, non è un problema MIO, ma di TRENITALIA ai quali PAGO il servizio. E LORO lo devono risolvere.
    Siccome non PAGO io i ferrovieri (non direttamente), se la sbrighi Trenitalia con loro..... io DEVO avere il servizio per cui PAGO!
    Non so se mi sono spiegato....

    ... datemi un numero verde che funziona, precettate il genio ferrovieri, insomma, fate come vi pare, ma INFORMATEMI!

    P.S.
    Se uno dei miei server va in cresh, ricevo decine di telefonate a tempo zero dai miei clienti, che mi PAGANO, per riavere il servizio. Credo che abbiano ragione. Perché quando siamo noi CLIENTI verso queste società deve essere diverso ?

    non+autenticato
  • P.S.
    Scusate la durezza del post, ma ho perso tre appuntamenti per questo sciopero !
    Mi chiedo, spesso, chi mi rimborsa del tempo perso....
    non+autenticato

  • Scusa ma quand'è così perchè non usi l'auto?

    Una cosa ti chiedo: non guidi o preferisci non presentarti agli appuntamenti?

    Buona giornata, vado al mare!
    non+autenticato
  • sUp3r0wnz
    non+autenticato
  • CI HAI TROPPO RAGIONE BRO'

    ---
    HARD DEBUGGIN' SUPERSKILLED ELITE BROS IN COLLABORATION WITH ORAZIO PORZIPIO SECURITY RESEARCH TEAM
    ---
    GENERATED BY TARCIMONIO WEB CACHE 2.4STABLE7
    non+autenticato
  • Sono un pendolare della linea Lecco-Milano e in seguito all'annuncio dello sciopero di Trenitalia e dopo aver verificato che sul sito, ci sono solo le conferme e le sopressioni dei treni interegionali, sono andato in stazione e lì ho constatato che sul tabello cartaceo di tutti i treni in partenza e in arrivo, nella colonna della classe e servizi del treno, è riportate una lettera "S", racchiusa in un cerchietto che sta a significare (vedi legenda) che è un treno garantito nelle giornate di sciopero.
    Vi prego di comunicare questa info a tutti i pendolari, in modo da evitare futuri scompigli mentali.
    E' Tutto.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Enzo Valente
    > sono
    > andato in stazione e lì ho constatato che
    > sul tabello cartaceo di tutti i treni in
    > partenza e in arrivo, nella colonna della
    > classe e servizi del treno, è riportate una
    > lettera "S", racchiusa in un cerchietto che
    > sta a significare (vedi legenda) che è un
    > treno garantito nelle giornate di sciopero.

    Aggiungo: fate attenzione che in caso di sciopero alcuni treni garantiti e segnati con la "S" vengono ritardati. I minuti di ritardo sono indicati nelle note del treno (almeno sull'orario Trenitalia, non ho controllato sui tabelloni delle partenze)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enzo Valente

    [snip]

    ma infatti, oltretutto ci sono le fascie protette per i treni regionali o cmq pendolari fino alle 9.00 del mattino e dalle 18.00 alle 21.00.
    Io sono pendolare della linea BG-MI e stamattina ho preso regolarmente il mio solito treno alle 8.20, invece però di arrivare a Milano Centrale, dove scendo di solito, è andato verso Milano Garibaldi, sono sceso a Lambrate e mi sono fatto qualche stazione di metropolitana.

    E' stato un fastidio ma decisamente relativo, e con un po' di informazione preventiva (e questo non è stato uno sciopero lampo ma annunciato da tempo), tutto fino ad ora è andato liscio come previsto...
    non+autenticato

  • Vero che troppo spesso con la scusa dell'anonimato in questi form si offende gratuitamente.

    Vero che in genere si valutano le cose con poca obbiettività tendendo di stare sempre o da un parte o dall'altra anche solo per spirito di contraddizione.

    Vero che tutto sommato sul sito Trenitalia
    una piccolo form di ricerca potevano anche farlo. In effetti riportare solo la percorrenza piuttosto che le fermate (che sono poi quelle a cui si fa riferimento) è un po poco per chi deve organizzarsi.

    Vero che in caso di sciopero le informazioni non sono mai completamente attendibili. Basti pensare ai numeri che danno i sindacati che normalmente sono sempre in disaccordo con i numeri delle aziende.

    A fronte di tutto ciò vi regalo una considerazione, di destra (non posso definirla altrimenti). Forse è poco obbiettiva lo so, ma io non sono poi diverso da tutti voi.

    Lo sciopero crea un disagio.
    E' intenzione di chi lo organizza creare un disagio per sensibilizzare l'azienda e l'opinione pubblica.
    L'azienda subisce un disagio e lo fa subire a chi usufruisce dei servizi.
    Lo sciopero crea perciò disagio all'azienda e sopratutto agli utenti. Se io fossi un'azienda farei di tutto per screditare gli scioperanti.
    Tutto sommato è anche loro intenzione screditare l'azienda agli occhi dell'opinione pubblica.
    Perchè non deve poterlo fare anche l'azienda?
    Specie se si comportano come in Italia dove lo sciopero da strumento di dialogo e sensibilizzazione è diventato arma di ricatto e rottura. Quindi un po provocatoriamente vi dico:
    Avete problemi a organizzare un viaggio durante lo sciopero? Non prendetevela con il sito di Trenitalia. Prendetevela con Cofferati.

    Mi aspetto ovviamente le solite ingiurie, in ogni caso ringrazio per l'attenzione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: AlexBravo
    >
    > Se io fossi
    > un'azienda farei di tutto per screditare gli
    > scioperanti.

    E cercare di capire le motivazioni degli scioperanti, risolvendo eventuali conflittualità, no, eh?Sorride

    La soluzione è sempre quella di dare la colpa agli altri, secondo te? I lavoratori all'azienda, e l'azienda ai lavoratori?

    > Perchè non deve poterlo fare anche l'azienda?

    Perchè non le conviene.
    Altrimenti l'avrebbero già fatto!Sorride

    > Specie se si comportano come in Italia dove
    > lo sciopero da strumento di dialogo e
    > sensibilizzazione è diventato arma di
    > ricatto e rottura.

    Guarda che lo è sempre stato!

    > Avete problemi a organizzare un viaggio
    > durante lo sciopero? Non prendetevela con il
    > sito di Trenitalia. Prendetevela con
    > Cofferati.

    Il problema non è organizzare uno sciopero, diritto sacrosanto, se non altro per le persone che ci sono morte per permettere di usarlo oggi.

    Il problema è che le FS dovrebbero alleviare il disagio agli utenti. E quindi hanno istituito numeri verdi, cartelli e sito internet. Ma su quest'ultimo strumento, ancora una volta, non hanno capito come sfruttarlo.

    > Mi aspetto ovviamente le solite ingiurie, in
    > ogni caso ringrazio per l'attenzione.

    Non partire prevenuto, dai...Sorride

    Mandi
    non+autenticato
  • nessun insulto, non vedo perchè. sarebbe segno di ignoranza. se posso, forse, concordare su un'idea generale e cioè che dello sciopero spesso se ne abusa con disagi soprattutto per gli utenti finali, beh, questa volta non posso che dare ragione agli scioperanti.
    scusa, ma questi scioperano per un contratto scaduto nel 99 e mai più toccato!
    se non ti sembra un buon motivo questo... poi, a prescindere da Cofferati e affini, se Trenitalia dice che il sito è fonte di informazione ufficiale, il sito deve dare informazione. E completa, pure. Altrimenti è inutile che nei vari TG si sbandieri il sito di trenitalia come quella gran figata dove tutte le info che cerchi sono lì, pronte che ti aspettano Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: AlexBravo

    > Mi aspetto ovviamente le solite ingiurie, in
    > ogni caso ringrazio per l'attenzione.

    vabbè avevi anche dichiarato di essere apertamente schierato da una determinata parte politica, per cui non mi stupisce che la pensi così, e anzi, mi fa piacere che una volta tanto non sia il solito urlatore/troll/provocatore a dire queste cose ma qualcuno con un tono un po' più pacato e ragionato.

    Personalmente mi trovo completamente d'accordo con le obbiezioni portate al tuo post da parte di MailMaster C e aggiungo altro.
    Spesso da parte dei fuitori di questo servizio (ti parla uno che è pendolare e si fa 100 Km al giorno in treno tra andata e ritorno, tratta BG<-->MI) si considera lo sciopero come un fastidio e basta, non si considera che dietro a tutto questo c'è gente che vive magari con un milione e mezzo al mese e con questa miseria deve far campare moglie e figli magari; spesso non si considera che le tanto acclamate riforme del governo attuale non fanno altro che penalizzare chi ha di meno, chi fa fatica a "sbarcare il lunario" alla fine del mese, mentre chi possiede beni e denaro, chi "comanda" aumenta sempre più il proprio vantaggio nei confronti dei primi.
    E' la vecchia storia della forbice, che si allarga sempre più, che allarga sempre più il divario tra chi ha poco (che in questo modo avrà sempre meno) e chi invece ha molto (che continuerà ad avere sempre di più).

    E' per questo che è nato questo sciopero (come molti altri), non pensiamo che dietro ci siano sempre i soliti operai delle FS che passano le giornate a giocare a carte o il controllore che non controlla mezzo biglietto, ci saranno sicuramente anche questi, ma questo è un altro problema e non credo che nemmeno Cofferati in persona si opponga a dare una strigliata a chi non fa nulla e richiede in cambio diritti e opportunità, non credi?

    Poi un'altra cosa, troppo spesso da persone della tua inclinazione politica (o meglio da quella che traspare dal tuo post) si sente parlare solo di Cofferati e delle sue presunte intenzioni politiche, come se attaccasse le cosidette riforme sul mercato del lavoro solo perchè le propone Berlusconi; Eppure io da parte di Cofferati ho sempre sentito citare il governo e le sue riforme, al limite il ministro del lavoro, il fatto che invece l'obbiettivo principale del governo sia screditare il leader della CGIL in persona e non il movimento sindacale credo che sia un chiaro segnale del fatto che in realtà sta succedendo esattamente il contrario...

    Mi scuso per l'OTopicità del post, però mi spiace lasciare incompiuta una discussione così interessante e finalmente non posta a colpi di trollate o inca$$ature, come invece stupidamente troppo spesso accade su tantissimi forum e newsgroup.

    Ciao!!!
    non+autenticato
  • scusa ma secondo te i ferrovieri scioperano (rinunciando ad un giorno di stipendio) così, per sport? o per fare dispetto a te?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)