Gli hacker del satellite imbarazzano Pechino

Per due ore hanno messo fuori uso le trasmissioni satellitari, sostituendole con messaggi contro il regime cinese. Che non vuol far sapere cosa è accaduto

Roma - Le notizie sono frammentarie ma pare che un gruppo di anonimi hacker cinesi, utilizzando non si sa quale tecnologia, sia riuscito ad inserirsi nei televisori di milioni di spettatori nel sud della Cina, per divulgare messaggi politici contro il regime di Pechino.

Secondo Associated Press l'incidente sarebbe avvenuto martedì sera: molti utenti si sono lamentati per un black-out di un paio d'ore delle trasmissioni televisive satellitari, un lasso di tempo nel quale gli hacker sono riusciti ad inviare brevissimi inserti polemici, dalla durata non superiore ai 40 secondi. Pochissimo, ma abbastanza per imbarazzare il regime.

Gli organi ufficiali di stampa non sembrano aver preso in considerazione quanto accaduto, e l'agenzia di stato Xinhua mentre scriviamo nulla riporta a questo proposito, mentre il giornale di Hong Kong Apple Daily, non solo conferma, ma sottolinea come Pechino stia cercando di insabbiare quanto avvenuto.
dal celebre filmDalle società televisive interessate sono arrivate generiche rassicurazioni che parlano di un "problema col satellite" che sarebbe poi stato risolto. Nulla si sa però delle indagini che con ogni probabilità sono in corso per individuare la fonte del segnale, uno scenario che ricorda, tra i tanti, il film Essi vivono di John Carpenter, in cui un nucleo di resistenza ad una invasione aliena si forma proprio grazie all'utilizzo pirata dell'etere (vedi foto).

AP ricorda peraltro come in passato in Cina siano avvenute altre incursioni televisive non autorizzate, in particolare ad opera del movimento spirituale Falun Gong, aspramente perseguitato dalle autorità comuniste.
51 Commenti alla Notizia Gli hacker del satellite imbarazzano Pechino
Ordina
  • Roma - Le notizie sono frammentarie ma pare che un gruppo di anonimi hacker cinesi,

    .....Gli hacker non sono anonimi ogni crew firma le sue azioni con stringhe di testo e/o graficamente.

    utilizzando non si sa quale tecnologia,

    .....La Tecnologia è quella.Sia essa quella del legno, metallurgica o elettronica.Quella aliena non la conosciamo.

    Gia' cosi' l'articolo inizia male
    non+autenticato
  • questa gente sta rischiando la vita...sembra una scena da v per vendetta...Sorride

    credo che queste notizie dovrebbero avere più spazio sui media occidentali.
    non+autenticato

  • > credo che queste notizie dovrebbero avere più
    > spazio sui media
    > occidentali.

    i dissidenti cinesi hanno già moltissimo spazio sui media occidentali

    direi piuttosto che anche e soprattutto molte notizie che ci riguardano più direttamente dovrebbero averne
    non+autenticato
  • A me viene in mente lui ve lo ricordate...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > A me viene in mente lui ve lo ricordate...

    a me questo: http://www.imdb.com/title/tt0093894/

    non+autenticato
  • non si tratta sicuramente di ragazzini in vena di hacking satellitare ma di persone collegate direttamente a "zone grigie" pilotate dai numerosi nemici della China.

    nulla succede per caso, ne' queste intromissioni televisive ne' gli scontri in Estonia ne' la bagarre in Turchia su Erdogan.

    chi sa come leggere i patterns politici sa a cosa mi riferisco.

    quanto a voi della redazione mi permetto qualche commento :

    1) solo a Hong Kong un fogliaccio come l'Apple Daily puo' trovare voce, tra l'altro il fatto che a HK venga tollerato al pari della manifestazioni in piazza di F-alun G-ong e F-alun D-afa dovrebbe dirla lunga sulla reale "repressione" di cui tanto vi riempite la bocca.

    2) confermo che nessuno ha dato la notizia, anche perche' capisco il vostro metro si limiti a un paese come l'italia di 55 milioni di abitanti ma qui con 1.3 miliardi se permettete ci sono molte notizie piu' importanti da dare.
    non va dimenticato poi che in questo momento l'ultima cosa che giova alla China e' mettersi a polemizzare con intrusioni straniere sul suo territorio manovrate dai soliti noti.
    giusto l'altro giorno si sono posti i presupposti per un riappacificamento con Taiwan, il momentum attuale impone di non piegarsi alle provocazioni e puntare ai risultati long-term.

    tra l'altro per lo stesso motivo NON c'e' traccia nei giornali occidentali delle incursioni giapponesi e taiwanesi nei confini marittimi cinesi il che avviene non di rado.. devo concludere che l'occidente censura notizie scomode ?


    3) smettiamola di tirare in ballo quei pagliacci del F-alun g-ong per carita', se mai li aveste conosciuti dal vivo capireste di che razza di mentecatti si tratta.
    basti dire che nessuno di loro vive in china ma se stanno comodamente a Hong Kong e tutta la manfrina parte da una denuncia di un tizio che ora vive a Washington prezzolato da Soros e le sue NGO che usa come copertura, vedasi la Open Society e altre meno note.
    lo dico perche' ci ho avuto a che fare piu' volte e se volete ho anche 300 fotografie in merito tra cui anche tutti (yes, dal primo all'ultimo) i loro manifesti in hi-res e tutte le loro cazzate divulgative photoshoppate in modo casereccio tra l'altro.

    (roba che da noi manco il partito dei pensionati...)





    diffondete pure la vostra sgangherata disinformazione telematica, ma sapete meglio di me che niente e nessuno puo' fermare la grande madre China dal prendere il posto che le spetta nella scena mondiale.


    Il Detrattore,
    Pechino

    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > 3) smettiamola di tirare in ballo quei pagliacci
    > del F-alun g-ong per carita', se mai li aveste
    > conosciuti dal vivo capireste di che razza di
    > mentecatti si
    > tratta.

    E quindi è giusto imprigionarliA bocca storta ?
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > non si tratta sicuramente di ragazzini in vena di
    > hacking satellitare ma di persone collegate
    > direttamente a "zone grigie" pilotate dai
    > numerosi nemici della
    > China.
    >
    > nulla succede per caso, ne' queste intromissioni
    > televisive ne' gli scontri in Estonia ne' la
    > bagarre in Turchia su
    > Erdogan.
    >
    > chi sa come leggere i patterns politici sa a cosa
    > mi
    > riferisco.
    >
    > quanto a voi della redazione mi permetto qualche
    > commento
    > :
    >
    > 1) solo a Hong Kong un fogliaccio come l'Apple
    > Daily puo' trovare voce, tra l'altro il fatto che
    > a HK venga tollerato al pari della manifestazioni
    > in piazza di F-alun G-ong e F-alun D-afa dovrebbe
    > dirla lunga sulla reale "repressione" di cui
    > tanto vi riempite la
    > bocca.
    >
    > 2) confermo che nessuno ha dato la notizia, anche
    > perche' capisco il vostro metro si limiti a un
    > paese come l'italia di 55 milioni di abitanti ma
    > qui con 1.3 miliardi se permettete ci sono molte
    > notizie piu' importanti da
    > dare.
    > non va dimenticato poi che in questo momento
    > l'ultima cosa che giova alla China e' mettersi a
    > polemizzare con intrusioni straniere sul suo
    > territorio manovrate dai soliti
    > noti.
    > giusto l'altro giorno si sono posti i presupposti
    > per un riappacificamento con Taiwan, il momentum
    > attuale impone di non piegarsi alle provocazioni
    > e puntare ai risultati
    > long-term.
    >
    > tra l'altro per lo stesso motivo NON c'e' traccia
    > nei giornali occidentali delle incursioni
    > giapponesi e taiwanesi nei confini marittimi
    > cinesi il che avviene non di rado.. devo
    > concludere che l'occidente censura notizie
    > scomode
    > ?
    >
    >
    > 3) smettiamola di tirare in ballo quei pagliacci
    > del F-alun g-ong per carita', se mai li aveste
    > conosciuti dal vivo capireste di che razza di
    > mentecatti si
    > tratta.
    > basti dire che nessuno di loro vive in china ma
    > se stanno comodamente a Hong Kong e tutta la
    > manfrina parte da una denuncia di un tizio che
    > ora vive a Washington prezzolato da Soros e le
    > sue NGO che usa come copertura, vedasi la Open
    > Society e altre meno
    > note.
    > lo dico perche' ci ho avuto a che fare piu' volte
    > e se volete ho anche 300 fotografie in merito tra
    > cui anche tutti (yes, dal primo all'ultimo) i
    > loro manifesti in hi-res e tutte le loro cazzate
    > divulgative photoshoppate in modo casereccio tra
    > l'altro.
    >
    > (roba che da noi manco il partito dei
    > pensionati...)
    >
    >
    >
    >
    >
    > diffondete pure la vostra sgangherata
    > disinformazione telematica, ma sapete meglio di
    > me che niente e nessuno puo' fermare la grande
    > madre China dal prendere il posto che le spetta
    > nella scena
    > mondiale.
    >
    >
    > Il Detrattore,
    > Pechino
    >

    Un'altro esaltato che spera ancora nell'utopia più assurda del secolo scorso... dai bimbo guarda alla realtà vivi in un paese dove lo stipendio medio equivale a una ciotola di riso giornaliera e dove non hai liberta' di parola perche' rischi la galera se non peggio... gioca   a fare il comunistello esaltato altrove. Qui grazie a dio la maggioranza delle persone civili ha capito cos'e' la realta' e cos'e' solo un'utopia. buona giornata
    non+autenticato

  • > > me che niente e nessuno puo' fermare la grande
    > > madre China dal prendere il posto che le spetta
    > > nella scena
    > > mondiale.

    Che posto?
    Quello di maggior produttore mondiale di schiavi da fabbrica? (per quello di schiavi -laureati- da ufficio occhio all'India...)
    non+autenticato
  • prendo atto del livello da asilo nido delle numerose risposte e "argomentazioni"...

    d'altronde ogni giornale ha i lettori che si merita.




    Il Detrattore,
    Pechino
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > d'altronde ogni giornale ha i lettori che si
    > merita.
    >
    > Il Detrattore,
    > Pechino

    te compreso, caro il mio detrattore



    ps: se non sei solo un inutile troll (come credo), posso considerarti un borg? sai, per quel tuo atteggiamento da "sarete assimilati"... (chiedo scusa a tutti gli altri per il flame, ma questo tizio mi ha un po' innervosito)

  • - Scritto da: Shabadà
    >
    > - Scritto da:
    >
    > > d'altronde ogni giornale ha i lettori che si
    > > merita.
    > >
    > > Il Detrattore,
    > > Pechino
    >
    > te compreso, caro il mio detrattore
    >
    >
    >
    > ps: se non sei solo un inutile troll (come
    > credo), posso considerarti un borg? sai, per quel
    > tuo atteggiamento da "sarete assimilati"...
    > (chiedo scusa a tutti gli altri per il flame, ma
    > questo tizio mi ha un po'
    > innervosito)


    La China e' gia' un MODELLO e lo sara' sempre di piu' nei prossimi anni.

    Dopo le Olimpiadi del 2008 come d'incanto tutti parleranno di Pechino con ammirazione come successe con Tokyo dopo il '64, e' solo un deja vu ma come detto prima voi italioti essendo una colonia dell'impero arrivate sempre con qualche anno di ritardo.

    Assimilazione ? e' gia' in fase avanzata in caso non ve ne foste accorti.

    Quanto alle manfrine sui diritti umani li scambio volentieri col fatto che qui pago solo il 25% di tasse, che ad aprire un conto in banca ci metto 20 minuti, che con 10 euri esco da Carrefour o da Walmart col carrello pieno, che con 2000 euri mi compro una macchina, con 1000 una moto, con 500 uno scooter, e potrei continuare per ore...

    Non mi dilungo altrimenti perche' e' fiato sprecato qui ma sappiate solo che con un minimo di adattamento la qualita' della vita e' molto meglio a Pechino che ad esempio a Milano, se non altro per noi expats ma anche per altri milioni di pechinesi di classe media.

    Se gli operai delle campagne vengono qui per un tozzo di pane (2-300 euri/mese) sappiate che lo fanno perche' a loro conviene, e comunque lavorano 40 ore a settimana come tutti, altro che "schiavitu'".

    Se un operaio ha un incidente sul lavoro va in ospedale, e paga ZERO yuan per il servizio.

    In confronto a voi precari italioti che non vi pagano manco le ferie vi assicuro che sta meglio lui.

    Potrei andare avanti per ore ma so che e' fiato sprecato con lettori del genere quindi passo e chiudo.




    Il Detrattore,
    Pechino
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > Quanto alle manfrine sui diritti umani li scambio
    > volentieri col fatto che qui pago solo il 25% di
    > tasse, che ad aprire un conto in banca ci metto
    > 20 minuti,

    In Svizzera pago poco piu' del 10% di tasse e un conto in banca lo apro in 10 secondiSorride

    > che con 10 euri esco da Carrefour o da
    > Walmart col carrello pieno, che con 2000 euri mi
    > compro una macchina, con 1000 una moto, con 500
    > uno scooter, e potrei continuare per
    > ore...

    Mi comperi 10 Mercedes ? Ti faro' pervenire 20'000 EuriOcchiolino
    Quanto guadagna, in media, un cinese al mese ? E quante ore lavora ?

    11237

  • - Scritto da: Giambo
    >
    > - Scritto da:
    >
    > > Quanto alle manfrine sui diritti umani li
    > scambio
    > > volentieri col fatto che qui pago solo il 25% di
    > > tasse, che ad aprire un conto in banca ci metto
    > > 20 minuti,
    >
    > In Svizzera pago poco piu' del 10% di tasse e un
    > conto in banca lo apro in 10 secondi
    >Sorride
    >
    > > che con 10 euri esco da Carrefour o da
    > > Walmart col carrello pieno, che con 2000 euri mi
    > > compro una macchina, con 1000 una moto, con 500
    > > uno scooter, e potrei continuare per
    > > ore...
    >
    > Mi comperi 10 Mercedes ? Ti faro' pervenire
    > 20'000 Euri
    >Occhiolino
    > Quanto guadagna, in media, un cinese al mese ? E
    > quante ore lavora
    > ?
    >


    si ok ma e' come paragonare arancie e banane.

    sono tutti bravi a fare le "citta' stato" come Singapore o Hong Kong o la Svizzera (che ha persino meno abitanti di Hong Kong).

    facile spalare merda sulla China con 1.3 miliardi di persone, le citta' come Pechino e Shanghai sono sono lo specchio di come diventeranno le altre in pochi anni e chi vive qui lo vede gia' coi suoi occhi, voi vi dovete accontentare di qualche servizio di Emilio Fede e la realta' vi verra' rivelata solo quando non saranno piu' in grado di mascherarla.

    ripeto, e' un deja vu.
    historia magistra vitae, e i cinesi hanno 5000 anni di storia alle spalle.

    non sono dei mentecatti come afghani o vietnamiti o SOPRATTUTTO i polacchi.

    (per chi sa a cosa mi riferisco..)

    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > si ok ma e' come paragonare arancie e banane.

    "Non sono io che ho cominciato"Occhiolino

    > non sono dei mentecatti come afghani o vietnamiti
    > o SOPRATTUTTO i
    > polacchi.

    LOL Rotola dal ridere tu sei suonatoA bocca aperta !
    11237


  • > non sono dei mentecatti come afghani o vietnamiti
    > o SOPRATTUTTO i
    > polacchi.
    >
    > (per chi sa a cosa mi riferisco..)
    >

    io non so a cosa ti riferisci, me lo spieghi?

    (continuo a pensare che tu sia un troll, ma ti rispondo lo stesso, fa niente)
  • Miiinchia! Per prendere possesso di un intero satellite per trasmissioni televisive o avevano un aggancio interno o sono veramente tanto tanto cazzuti.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Miiinchia! Per prendere possesso di un intero
    > satellite per trasmissioni televisive o avevano
    > un aggancio interno o sono veramente tanto tanto
    > cazzuti.

    Essendo un sistema di ricetrasmissione non e' che sia tanto difficile intercettare il segnale e modularne uno nuovo, bastano le tecnologie necessarie.

    Secondo me, pero', dietro a questi hacker ci sono dei governi con interessi ben precisi.
    Mettere in crisi un regime contestandone le idee significa poter ricattare chi il regime lo comanda, e quindi suddetto regime, pur di non vedersi sputtanato con la popolazione, cedera' a patti e ricatti..Occhiolino


    Un po' come accade da noi con le ondate di immigranti criminali : ti pare che se gli stati da cui prendono il largo questi criminali pattugliassero le coste, davvero avremmo tutti questi problemi ?...
    Se ci fai caso, in determinati periodi elettorali gli sbarchi calano...perche' ovviamente ai politici torna scomodo lo scontento della gente, e quindi pagano lo scotto con agevolazioni commerciali e trattati di altro genere.

    Altro che hacker cazzutiSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Essendo un sistema di ricetrasmissione non e' che
    > sia tanto difficile intercettare il segnale e
    > modularne uno nuovo, bastano le tecnologie
    > necessarie.

    Sì facilissimo...

    >
    > Secondo me, pero', dietro a questi hacker ci sono
    > dei governi con interessi ben
    > precisi.

    Ah ecco prima è facilissimo, però dietro ci sono i governi (sono lì tutti in fila pronti a inimicarsi la Cina...)

    > Altro che hacker cazzutiSorride

    Teoria cazzutissimaSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Secondo me, pero', dietro a questi hacker ci sono
    > dei governi con interessi ben
    > precisi.

    Una crisi politica in Cina, ora, significherebbe un crollo dell'economia mondiale.
    A meno di tirare in ballo "New World Order" o altre teorie più o meno campate in aria, non vedo chi potrebbe avere interesse a destabilizzare la Cina
    non+autenticato
  • Una crisi politica in Cina, ora, significherebbe
    > un crollo dell'economia
    > mondiale.
    > A meno di tirare in ballo "New World Order" o
    > altre teorie più o meno campate in aria, non vedo
    > chi potrebbe avere interesse a destabilizzare la
    > Cina


    E proprio per questo chi sta dietro a tali atti li fa passare per dissidenti hacker incazzati.
    Pero' onestamente occorre riflettere sulle coseOcchiolino

    Possono una banda di persone, anche organizzata, riuscire a bloccare un segnale di un satellite (un SATELLITE, non una singola emittente) che sfrutta tecnologia militare (quindi non accessibile ai civili) e che riceve segnali solo da apparati militari ?

    Ci vorrebero risorse, conoscenze e mezzi che mi paiono troppo estesi per dei semplici hacker, pur se ben preparati.
    Pensate solo al fatto che queste persone devono introdursi in un sistema informatico militare, rubare i codici d'accesso, poi bypassare i sistemi di controsicurezza del satellite, poi fare in modo di non essere tracciabili dal luogo in cui trasmettono, poi rimuovere i dati dal satellite (perche' senno' si sa da dove sono arrivati i segnali), quindi avere fondi bastanti per rimanere corperti e inoltre assicurarsi che l'apparecchiatura usata non sia tracciabile...

    Eccessivo.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Una crisi politica in Cina, ora, significherebbe
    > > un crollo dell'economia
    > > mondiale.
    > > A meno di tirare in ballo "New World Order" o
    > > altre teorie più o meno campate in aria, non
    > vedo
    > > chi potrebbe avere interesse a destabilizzare la
    > > Cina
    >
    >
    > E proprio per questo chi sta dietro a tali atti
    > li fa passare per dissidenti hacker
    > incazzati.
    > Pero' onestamente occorre riflettere sulle coseOcchiolino
    >
    > Possono una banda di persone, anche organizzata,
    > riuscire a bloccare un segnale di un satellite
    > (un SATELLITE, non una singola emittente) che
    > sfrutta tecnologia militare (quindi non
    > accessibile ai civili) e che riceve segnali solo
    > da apparati militari
    > ?
    >
    > Ci vorrebero risorse, conoscenze e mezzi che mi
    > paiono troppo estesi per dei semplici hacker, pur
    > se ben
    > preparati.
    > Pensate solo al fatto che queste persone devono
    > introdursi in un sistema informatico militare,
    > rubare i codici d'accesso, poi bypassare i
    > sistemi di controsicurezza del satellite, poi
    > fare in modo di non essere tracciabili dal luogo
    > in cui trasmettono, poi rimuovere i dati dal
    > satellite (perche' senno' si sa da dove sono
    > arrivati i segnali), quindi avere fondi bastanti
    > per rimanere corperti e inoltre assicurarsi che
    > l'apparecchiatura usata non sia
    > tracciabile...

    Bhe, e' tecnicamente fattibile, quindi perche' no... Non sarebbero mica i primi a bucarsi i sistemi militari...
    non+autenticato

  • > Bhe, e' tecnicamente fattibile, quindi perche'
    > no... Non sarebbero mica i primi a bucarsi i
    > sistemi
    > militari...

    (mia aggiunta da dichiarato ignorante in materia)

    ma se la comunicazione da terra a satellite passasse per canali militari (e quindi, forse, iperblindati) ma il passaggio precedente come avviene? magari la "contaminazione" con contenuti non allineati è avvenuta prima di arrivare ai militari, mascherando messaggi eversivi (per il governo comunista) come normali programmi tv

    il successivo black-out potrebbe anche essere una conseguenza non dell'hackeraggio del satellite ma di una scomposta reazione dei militari nel tentativo di arginare i danni di un'azione non prevista e per la quale non erano preparati

    disclaimer 1: la mia è un'idea di chi non sa nulla in materia e quindi può essere tranquillamente confutata (magari argomentando e non dicendo semplicemente "è una ca##ata")

    discalimer 2: la mia idea si basa sull'ipotesi che il passaggio sia produzione tv -> trasmittente militare -> satellite -> parabole riceventi

  • - Scritto da:

    > Ci vorrebero risorse, conoscenze e mezzi che mi
    > paiono troppo estesi per dei semplici hacker, pur
    > se ben
    > preparati.

    Come fai a dirlo ? Che ne sai delle loro risorse ? Che ne sai dei sistemi di protezione militari ?

    Pensate solo al fatto che queste persone devono
    > introdursi in un sistema informatico militare,
    > rubare i codici d'accesso, poi bypassare i
    > sistemi di controsicurezza del satellite, poi
    > fare in modo di non essere tracciabili dal luogo
    > in cui trasmettono, poi rimuovere i dati dal
    > satellite (perche' senno' si sa da dove sono
    > arrivati i segnali), quindi avere fondi bastanti
    > per rimanere corperti e inoltre assicurarsi che
    > l'apparecchiatura usata non sia
    > tracciabile...

    O forse, molto semplicemente, hanno trovato una via più semplice.
    Del resto non sarebbe la prima volta che una singola persona cracka il codice di un DVD o entra negli archivi della NASA o ruba carte di credito o entra in un sito militare (Si, un sito ".mil") o ...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Una crisi politica in Cina, ora, significherebbe
    > > un crollo dell'economia
    > > mondiale.
    > > A meno di tirare in ballo "New World Order" o
    > > altre teorie più o meno campate in aria, non
    > vedo
    > > chi potrebbe avere interesse a destabilizzare la
    > > Cina
    >
    >
    > E proprio per questo chi sta dietro a tali atti
    > li fa passare per dissidenti hacker
    > incazzati.
    > Pero' onestamente occorre riflettere sulle coseOcchiolino
    >
    > Possono una banda di persone, anche organizzata,
    > riuscire a bloccare un segnale di un satellite
    > (un SATELLITE, non una singola emittente) che
    > sfrutta tecnologia militare (quindi non
    > accessibile ai civili) e che riceve segnali solo
    > da apparati militari
    > ?
    >
    > Ci vorrebero risorse, conoscenze e mezzi che mi
    > paiono troppo estesi per dei semplici hacker, pur
    > se ben
    > preparati.
    > Pensate solo al fatto che queste persone devono
    > introdursi in un sistema informatico militare,
    > rubare i codici d'accesso, poi bypassare i
    > sistemi di controsicurezza del satellite, poi
    > fare in modo di non essere tracciabili dal luogo
    > in cui trasmettono, poi rimuovere i dati dal
    > satellite (perche' senno' si sa da dove sono
    > arrivati i segnali), quindi avere fondi bastanti
    > per rimanere corperti e inoltre assicurarsi che
    > l'apparecchiatura usata non sia
    > tracciabile...
    >
    > Eccessivo.

    passo per caso...

    non credere che i satelliti (e l'hacking su di essi) siano tanto complessi o impossibili: con dei miei amici all' unibo ci guardavamo gli anime direttamente dal satellite giapponese WOWOW (che è fisicamente invisibile dall'italia perchè dalla parte opposta del globo) tramite un bridge tra i trasponder uppato al volo...

    poi ci sono satelliti che trasmettono l'impossibile, prova i THOR olandesi!

    è un mondo quasi a parte, affascinane come pochi.
    (ah, la maggior parte dei satelliti ha un IPOcchiolino )

    ciao Sorride
    non+autenticato
  • Trasmettere segnali (non solo audio) ad un satellite è cosa un po più complicata del riceverli.
    Tecnicamente è fattibile da chiunque abbia tutte Occhiolinole conoscenze, ma il costo solamente di antenna e trasmettitore esclude a priori veri hacker.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Trasmettere segnali (non solo audio) ad un
    > satellite è cosa un po più complicata del
    > riceverli.
    > Tecnicamente è fattibile da chiunque abbia tutte
    >Occhiolinole conoscenze, ma il costo solamente di antenna
    > e trasmettitore esclude a priori veri
    > hacker.

    ebaySorride
    non+autenticato