Generazione Attiva contro la pubblicità ingannevole

L'associazione si offre, a titolo gratuito, quale mediatore nell'inoltrare all'Antitrust le segnalazioni dei cittadini sulla presunta ingannevolezza di campagne pubblicitarie

Ischia - Generazione Attiva, l'associazione di difesa dei consumatori presieduta da Andrea D'Ambra, informa che da questa settimana è disponibile un modulo online per segnalare tutte le sospette pubblicità ingannevoli osservate.

"Generazione Attiva - comunica l'associazione in una nota - provvederà a vagliare le segnalazioni ed inviarle direttamente all'Antitrust informando degli sviluppi attraverso il proprio sito e la newsletter".

"Nel 2007, nell'era di internet - osserva l'associazione - il consumatore che voleva denunciare una sospetta pubblicità ingannevole all'Antitrust era, fino a ieri, obbligato a dover presentare una segnalazione scritta per posta (magari tramite raccomandata se voleva avere la certezza che arrivasse a destinazione). Il cittadino-consumatore era così scoraggiato dalle solite lungaggini burocratiche e ai costi da queste derivanti".
L'iniziativa è finalizzata dunque a dare ai consumatori una possibilità di esprimersi senza il sostenimento di alcun onere, tantomeno quello del francobollo: "Speriamo - dichiara Andrea D'Ambra - che possa incentivare i cittadini ad avere sempre di più un occhio critico verso quanto gli viene proposto attraverso la pubblicità e nello stesso tempo invogli le aziende ad un uso corretto e meno truffaldino di quest'ultima".