Ricerca, contestati gli accordi Governo-Microsoft

Secondo l'Associazione per il Software libero i Centri di ricerca realizzati con Microsoft costano all'Erario dobloni sonanti. A tutto vantaggio del big di Redmond. In Lombardia proposta una normativa per l'open source

Roma - No, i sostenitori del software libero non intendono stare a guardare mentre il Governo italiano firma protocolli di intesa con Microsoft per la ricerca anche a livello regionale: dopo aver lanciato una contro-proposta open source, l'Associazione per il Software Libero ha ora inviato una missiva a centinaia di esponenti degli enti centrali e locali per "dimostrare - spiega - come il Governo Italiano continui ad erogare soldi pubblici a favore di aziende in posizione dominante nel mercato del software. Nel centro di ricerca Microsoft di Trento, per esempio, per ogni euro speso dalla multinazionale statunitense, le istituzioni e le università ne spendono più di sette".

In un lungo documento dal titolo Spunti di riflessione sulle politiche d'innovazione nel settore ICT viene infatti messo sotto esame proprio il caso del Centro di ricerca di Trento, Microsoft Research - University of Trento Centre for Computational and Systems Biology.

Si entra nel dettaglio della costituzione e della finalità del Centro e dei suoi bilanci, da cui emergerebbe una partecipazione di risorse pubbliche massiccia. "Il primo Centro di Ricerca Microsoft costituito il Italia - sostiene l'Associazione - a fronte di un investimento di Euro 250.000,00 in ricerca sui propri prodotti da parte di Microsoft, ha comportato un esborso da parte della Pubblica Amministrazione di complessivi Euro 1.804.000,00, esborso che andrà a vantaggio di un'azienda (Microsoft)".
La ricerca effettuata con risorse pubbliche - si legge ancora nel documento - "dovrebbe servire agli interessi di tutta o di gran parte della collettività. Appare, dunque, discutibile sia dal punto di vista giuridico che politico, destinare risorse pubbliche a finanziare la ricerca di una singola organizzazione, che occupa una posizione dominante in diversi segmenti del mercato ICT, contribuisce in maniera esigua all'erario pubblico e localizza fuori dal territorio italiano i propri valori immateriali, incidendo negativamente sulla nostra bilancia commerciale".

Secondo l'Associazione, questo genere di interventi di approfondimento sul reale impegno pubblico in strutture di ricerca come quella di Trento nascono "dalla preoccupazione di veder emergere, nell'ambito della Pubblica Amministrazione, sia a livello nazionale che locale, posizioni politiche a favore di accordi a vantaggio del principale produttore di software proprietario".

Nella lettera inviata agli amministratori, l'Associazione parla di "posizioni dettate da una visione ideologica, che non trovano riscontro nei reali interessi del nostro paese sia a livello economico che politico, e che non rispettano il principio di una ricerca pubblica basata sulla condivisione del sapere". Solo una licenza libera, sottolinea l'Associazione, può rispondere alle necessità di aumentare le conoscenze scientifiche attraverso modalità democratiche che producano benefici per tutti.

Intanto proprio oggi i Verdi presenteranno una proposta di legge regionale per l'adozione di formati aperti e software libero nei sistemi informatici della Regione Lombardia. A detta dei sostenitori della proposta, ossia il Tavolo Regionale Politica del software nella Pubblica amministrazione promosso dal consigliere dei Verdi Marcello Saponaro, l'impiego dei formati aperti e del software libero nella gestione dei dati porta innovazione, efficienza, competitività, trasparenza e risparmio alle pubbliche amministrazioni.

Alle 11,30 alla Sala C del Consiglio Regionale della Lombardia (via Filzi 29, Milano), i promotori presenteranno i 13 articoli del progetto di legge. "Sulla scorta delle esperienze positive di altre regioni italiane che si
sono aperte ai formati liberi - si legge in una nota - numerosi consiglieri della Lombardia hanno presentato il pdl Contributo alla competitività e all'innovazione della Pubblica Amministrazione lombarda attraverso l'utilizzo di formati aperti e FLOSS per la gestione dei dati elettronici".

sul tema vedi anche:
Il Governo lancia il Portale dell'Open Source
Le imprese IT contro l'open source imposto dall'alto
Open source nella PA, disegno di legge in Puglia
58 Commenti alla Notizia Ricerca, contestati gli accordi Governo-Microsoft
Ordina


  • - il governo non investe in ricerca e va male

    - il governo, stuzzicato da una ditta privata investe in ricerca e va male.

    perche' invece di andare contro MS non creano un loro progetto parallelo a loro, magari collaborando?
    La MS non vuole collaborare, allora a posto, ma almeno si e' provato a cercare un unione, qualcuno ha fatto il primo passo?

    l'associazione softwarelibero, cosa propone? per fare qualcosa vogliono l'esclusiva? non possono operare in altri posti dove non c'e' MS?

    Mi sembra di sentire i bambii battere i piedi e fare capricci.
  • - Scritto da: pippo75

    > non possono operare in altri posti dove non c'e'
    > MS?

    Difficile, trattandosi di un monopolista.


    > Mi sembra di sentire i bambii battere i piedi e
    > fare capricci.

    Anche tu che chiudi le orecchie e fai "Bha bha bha" per non sentire le risposte che ti nanno non vai male...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da: pippo75
    >
    > > non possono operare in altri posti dove non c'e'
    > > MS?
    >
    > Difficile, trattandosi di un monopolista.
    >


    sistemi embedded.

    macchine CN.

    macchine ad uso medico.

    PLC

    Elettronica analogica

    Elettronica digitale

    altri.....

    tutti settori dove sicuramente MS ha il monopolio
  • - Scritto da: pippo75
    >
    >
    > - il governo non investe in ricerca e va male

    confermo.

    > - il governo, stuzzicato da una ditta privata
    > investe in ricerca e va
    > male.

    confermo.
    Spendere dei soldi in ricerca e' un passo avanti, ma visto che sono soldi pubblici, e di investimenti di questo tipo il governo non ne fa tanti (vedi sopra), questi soldi vanno spesi bene.
    Spendere molti soldi per favorire la ricerca di un privato NON ITALIANO, gia' MONOPOLISTA in molti dei settori in cui compete non e' un modo oculato per spendere i nostri soldi.

    > perche' invece di andare contro MS non creano un
    > loro progetto parallelo a loro, magari
    > collaborando?
    > La MS non vuole collaborare, allora a posto, ma
    > almeno si e' provato a cercare un unione,
    > qualcuno ha fatto il primo
    > passo?

    nessuno contesta che MS apra dei centri di ricerca in Italia, ben venga.
    Contestiamo che per ogni euro speso da MS il governo ne spenda 7.
    Vogliamo che i 7 vengano spesi in modo piu' saggio, pensando al futuro delle imprese e della ricerca italiane.

    > l'associazione softwarelibero, cosa propone?

    http://softwarelibero.it/progetti/proposta_governo

    per
    > fare qualcosa vogliono l'esclusiva? non possono
    > operare in altri posti dove non c'e'
    > MS?

    certo.
    Ma dubito che il governo spenda altri soldi per altri progetti di ricerca dopo aver spesi cosi' tanti per MS.

    > Mi sembra di sentire i bambii battere i piedi e
    > fare
    > capricci.

    Mi sembra di vedere sprecati i pochi fondi che abbiamo per favorire lo sviluppo di software e tecnologie americane.

    non+autenticato
  • > Spendere molti soldi per favorire la ricerca
    > di un privato NON ITALIANO, gia' MONOPOLISTA
    > in molti dei settori in cui compete non e'
    > un modo oculato per spendere i nostri
    > soldi.

    o questo o niente.

    comunque ben vengano le ditte straniere ad investire in Italia o preferiresti che le ditte italiani investano all'estero ( magari in Cina )

    > Contestiamo che per ogni euro speso da MS il
    > governo ne spenda 7.

    se e' ricerca, e questa viene fatta bene, non sono soldi spesi, sono soldi investiti.
    E per farla bene, e' compito dei singoli ricercatori.


    > Vogliamo che i 7 vengano spesi in modo piu'
    > saggio, pensando al futuro delle imprese e
    > della ricerca italiane.

    e cosa si propone, sul sito Software libro si parla di tanto materiale, peccato che ne vedo poco.


    > http://softwarelibero.it/progetti/proposta_governo

    bellissime paroli, si parla di libero accesso alle informazioni, bellissimo, aspetto di vedere qualcosa di pratico e di accessibile.

    > Ma dubito che il governo spenda altri soldi
    > per altri progetti di ricerca dopo aver
    > spesi cosi' tanti per MS.

    hai provato a proporre un progetto concreto.

    hai provato presso altri enti?

    hai provato a pubblicare qualcosa ( magari sul sito ) ?

    hai cominciato di tasca tua?

    > Mi sembra di vedere sprecati i pochi fondi che
    > abbiamo per favorire lo sviluppo di software e
    > tecnologie
    > americane.

    proponi qualcosa di alternativo, se e' qualcosa di valido, ti garantisco appoggio.

    ricorando, l'accordo parlava di questi punti

    ciao.

    p.s.



    -Beni culturali e del Turismo
    -sistemi embedded
    -monitoraggio del territorio e sicurezza del cittadino

    quindi settori dove windows non ha neanche il famigerato monopolio.

  • - Scritto da: pippo75
    > -Beni culturali e del Turismo
    > -sistemi embedded
    > -monitoraggio del territorio e sicurezza del
    > cittadino
    >
    > quindi settori dove windows non ha neanche il
    > famigerato
    > monopolio.


    Sì quindi aiutiamola coi nostri soldi a farglielo avere anche in quei campi!

    E dopo averla foraggiata ci compriamo anche i suoi prodotti finali. Quindi paghiamo per fargli fare una cosa, ma poi questa cosa resta sua e gliela dobbiamo ripagare per ricomprarla...

    Ma sono io o è il mondo che sta rincoglionendo?
    non+autenticato
  • > Sì quindi aiutiamola coi nostri soldi a farglielo
    > avere anche in quei
    > campi!


    hai un progetto alternativo, bene proponilo.

    purtroppo in Italia a criticare sono buoni tutti.


    > E dopo averla foraggiata ci compriamo anche i
    > suoi prodotti finali. Quindi paghiamo per fargli

    MS sta proponendo sviluppo, sta poi alle persona comprare i prodotti che vengono sviluppato oppure usare le conoscenze.
    Se non sei capace allora passerai solo alla prima parte.


    > fare una cosa, ma poi questa cosa resta sua e
    > gliela dobbiamo ripagare per
    > ricomprarla...

    se non sei capace di applicare la ricerca allora è proprio così.

    >
    > Ma sono io o è il mondo che sta rincoglionendo?


    Ripeto, se non hai le capacità di applicare queste conoscenze che derivano dalla ricerca......


    non+autenticato

  • - Scritto da: pippo75
    > > Spendere molti soldi per favorire la ricerca
    > > di un privato NON ITALIANO, gia' MONOPOLISTA
    > > in molti dei settori in cui compete non e'
    > > un modo oculato per spendere i nostri
    > > soldi.
    >
    > o questo o niente.

    perche'? Perche' il governo non e' in grado di investire da solo senza che MS gli ponga la sua manina?

    > comunque ben vengano le ditte straniere ad
    > investire in Italia o preferiresti che le ditte
    > italiani investano all'estero ( magari in Cina
    > )

    Ben venga. Basta che il nostro governo non spenda 7 a 1 sugli stessi centri di ricerca.

    > > Contestiamo che per ogni euro speso da MS il
    > > governo ne spenda 7.
    >
    > se e' ricerca, e questa viene fatta bene, non
    > sono soldi spesi, sono soldi
    > investiti.
    > E per farla bene, e' compito dei singoli
    > ricercatori.

    Questo teoricamente.
    Praticamente un centro di ricerca MS utilizza tecnologie MS. Non e' tecnologicamente neutrale.

    >
    > > Vogliamo che i 7 vengano spesi in modo piu'
    > > saggio, pensando al futuro delle imprese e
    > > della ricerca italiane.
    >
    > e cosa si propone, sul sito Software libro si
    > parla di tanto materiale, peccato che ne vedo
    > poco.

    Ti rendi conto che basterebbe che il governo desse quegli stessi soldi alle universita' direttamente e questi sarebbe spesi meglio?

    >
    > bellissime paroli, si parla di libero accesso
    > alle informazioni, bellissimo, aspetto di vedere
    > qualcosa di pratico e di
    > accessibile.

    e' un solo la proposta di progetto.
    Il pratico e' il frutto del progetto.

    > hai provato a proporre un progetto concreto.

    propongo che i soldi siano dati direttamente alle Universita' italiane, che ne hanno davvero bisogno.

    > hai provato presso altri enti?

    propongi che qualsiasi ente pubblico o privato italiano dovrebbe investire piu' soldi nelle universita' italiane, che ne hanno bisogno.

    > proponi qualcosa di alternativo, se e' qualcosa
    > di valido, ti garantisco
    > appoggio.

    vedi sopra.

    > ricorando, l'accordo parlava di questi punti
    >
    >
    > -Beni culturali e del Turismo
    > -sistemi embedded
    > -monitoraggio del territorio e sicurezza del
    > cittadino

    ritengo che per dare dei punti generici di questo tipo non serva un grande sforzo.
    Si potrebbe rigirare esattamente la stessa proposta con gli stessi punti a favore del software libero.
    In ogni caso, abbiamo gia' dei centri di ricerca che fanno fatica a stare al passo con il resto del mondo per mancanza di fondi: sono le universita'.
    Poche settimane fa proprio su P.I. c'era un articolo su questo.

    > quindi settori dove windows non ha neanche il
    > famigerato
    > monopolio.

    certo che se li aiutiamo noi forse ci riusciranno.
    non+autenticato

  • >
    > perche'? Perche' il governo non e' in grado di
    > investire da solo senza che MS gli ponga la sua
    > manina?

    visti i precedenti: NO.

    >
    > Ben venga. Basta che il nostro governo non spenda
    > 7 a 1 sugli stessi centri di
    > ricerca.

    io preferirei anche un 10 a 1, basta che siano spesi bene.
    Ripeto, se spesi bene, si chiama investimento.

    >
    > Questo teoricamente.
    > Praticamente un centro di ricerca MS utilizza
    > tecnologie MS. Non e' tecnologicamente
    > neutrale.

    imparare un un prodotto MS o un prodotto Apple, cosa cambia, quando hai le basi teoriche....

    >
    > Ti rendi conto che basterebbe che il governo
    > desse quegli stessi soldi alle universita'
    > direttamente e questi sarebbe spesi
    > meglio?

    le universita' dovrebbero proporre un progetto, poi i soldi vedrai che arriveranno. Gia da prima.

    >
    > e' un solo la proposta di progetto.
    > Il pratico e' il frutto del progetto.

    quando ci sara' qualcosa di tangibile, anche da parte di Ms, potremmo parlare meglio.

    > > hai provato presso altri enti?
    >
    > propongi che qualsiasi ente pubblico o privato
    > italiano dovrebbe investire piu' soldi nelle
    > universita' italiane, che ne hanno
    > bisogno.

    mai provato a fare domande?
    Dove lavoravo prima, erano in contatto che delle universita', vero che erano cose di poco conto, pero' un contatto c'era.


    > ritengo che per dare dei punti generici di questo
    > tipo non serva un grande
    > sforzo.
    > Si potrebbe rigirare esattamente la stessa
    > proposta con gli stessi punti a favore del
    > software
    > libero.


    proponi qualcosa di concreto.


    >
    > certo che se li aiutiamo noi forse ci riusciranno.


    e chi li vuole aiutare?

    Perche' le altre ditte con grande influenza non fanno altrettanto?
    IBM potrebbe spingere.
    Dopotutto anche sun ha fatto un accordo con la scuola.
    Quello di MS e' uno dei vari casi.

    ciao
  • - Scritto da: pippo75
    > Mi sembra di sentire i bambii battere i piedi e
    > fare
    > capricci.

    Che eroe: forse il tuo amico Bill ti dedicherà una medaglia Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridereRotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • tutte le aziende di Trento \"mungono\" enormi finanziamenti dalla provincia autonoma è noto... perchè non lo dovrebbe fare anche M$ ?

    Ci sono aziende che sono nate per questo motivo a Trento (ad esempio la software factory di Telecom Italia), altre che hanno li sedi fittizie per lo stesso motivo...

    Il problema è di fondo e riguarda la disparità di trattamento fra le regioni \"normali\" e quelle autonome...
    non+autenticato
  • Mamma mia. Anche a Trento sto malcostume?
    Chissa cosa succede allora nella regione autonoma SICILIA.
    E io pago!
    non+autenticato
  • Ma come in Sicilia hanno quel "Santo" di Cuffaro, proprio oggi leggo che gli hanno riaperto un registro per presunte implicazioni in concorso esterno ad associazione mafiosa.

    E le altre regioni del sud non è che siano messe meglio...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma come in Sicilia hanno quel "Santo" di Cuffaro,
    > proprio oggi leggo che gli hanno riaperto un
    > registro per presunte implicazioni in concorso
    > esterno ad associazione
    > mafiosa.

    Quelli sono solo attacchi politici e strumentali, perpetrati dalle toghe rosse. Cuffaro è benvoluto e rispettato e l'unico modo per abbatterlo è screditarlo pubblicamente. E' così che nascono queste inchieste.
    Che mondo brutto di gente cattiva.
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > > Ma come in Sicilia hanno quel "Santo" di
    > Cuffaro,
    > > proprio oggi leggo che gli hanno riaperto un
    > > registro per presunte implicazioni in concorso
    > > esterno in associazione
    > > mafiosa.
    >
    > Quelli sono solo attacchi politici e strumentali,
    > perpetrati dalle toghe rosse. Cuffaro è benvoluto
    > e rispettato e l'unico modo per abbatterlo è
    > screditarlo pubblicamente. E' così che nascono
    > queste inchieste.
    > Che mondo brutto di gente cattiva.


    Eh come no! Come quelle contro il Berluska per tutti i soldi che ha fatto sparire coi suoi giri di parrucchierie e conti cifrati nei paradisi fiscali.

    Cuffaro per me è un individuo vergognoso e colluso fino al midollo...
    Basta guardare a quante porcate e privilegi si sono assegnati i dipendenti della Regione approfittando dello statuto speciale, come per esempio stipendi e baby pensioni...

    non+autenticato
  • > Dove sta la coerenza del ministro Mussi?

    Te lo spiego in informatichese:
    sx != coerenza

    Vedi D'Alema che ha privatizzato la Telecom.

    Non che dall'altra parte ci sia di meglio, tra mafiosi e faccendieri l'unica soluzione è abbandonare la nave.
    non+autenticato

  • Non amo le visioni futuristiche del sig.Gates ma non ho nulla contro la sua azienda che ha fatto non della qualita' ma dell'usabilita' (e non e' poco) la sua bandiera. Mi domando pero' se chi ci governa si ponga mai il problema del progresso tecnologico di questo paese, e dell'autonomia strategica. Abbiamo la fortuna di disporre di sistemi open da cui poter creare una propria via tecnologica all'informatica, e invece che cosa si fa? Si delega ad un'azienda straniera la formazione scientifica della propria forza intellettuale. Non voglio fare il qualunquista, ma questa classe politica non manca occasione per radicarlo... il qualunquismo.

    hola
  • - Scritto da: medioman
    >
    > Non amo le visioni futuristiche del sig.Gates ma
    > non ho nulla contro la sua azienda che ha fatto
    > non della qualita' ma dell'usabilita' (e non e'
    > poco) la sua bandiera.

    se ti sembra importante l'usabilità
    devi conoscere assolutamente MacOsX!


  • - Scritto da: MandarX
    > - Scritto da: medioman
    > >
    > > Non amo le visioni futuristiche del sig.Gates ma
    > > non ho nulla contro la sua azienda che ha fatto
    > > non della qualita' ma dell'usabilita' (e non e'
    > > poco) la sua bandiera.
    >
    > se ti sembra importante l'usabilità
    > devi conoscere assolutamente MacOsX!

    Ho iniziato su Mac poiche' per il mio lavoro 15 anni fa esistevano quasi solo applicazioni per quel sistema, oggi invece uso linux. Sul portatile poi ho windows poiche all'epoca dell'acquisto non si poteva chidere il rimborso.
    Questo per quanto mi riguarda, ma e' innegabile che Microsoft abbia contribuito alla diffusione di massa dell'informatica (uso il termine a sproposito). Come al solito la massificazione comporta gravi svantaggi, il primo dei quali e'
    un devastante appiattimento culturale specifico.
    Il secondo e' che le infrastrutture informatiche di tutto il mondo dipendono da un unco produttore che costantemente utilizza pratiche di lobbing per affossare l'innovazione, o almeno quella che potenzialmente gli potrebbe causare perdite. Microsoft non fa innovazione, anzi l'ostacola, ma sicuramente i suoi prodotti hanno reso l'uso del pc pervasivo nella societa' contemporanea. Se poi vogliamo dire che sarebbe stato meglio avere un altro attore di quest'evoluzione possiamo, anzi diremmo una cosa banale...

  • - Scritto da: medioman
    > Non voglio fare il qualunquista,
    > ma questa classe politica non manca occasione per
    > radicarlo... il
    > qualunquismo.

    Ma dico, ma l'hai vista l'età media dei nostri politici?
    Sono quasi tutti over 65 e parecchi over 70/75. Ma cosa pretendi che capiscano di informatica e di progresso sti 4 (anzi 4000) babbioni !!!
    Chi se li schioda più dal groppone ?
    (destra e sinistra che sia)
    non+autenticato
  • - Scritto da: medioman
    >
    >... Mi domando pero' se chi ci
    > governa si ponga mai il problema del progresso
    > tecnologico di questo paese...

    Guarda che l'unica cosa che interessa ai politicanti del paesiello MAGNA-MAGNA è, indovina un pò, MAGNA'!!!
    E più MAGNANO è più hanno FAME e più hanno FAME più MAGNANO !!!
    Come la Francia... uguale... tutte le istituzioni pubbliche sono passate o stanno per passare a Linux proprio per rispiarmare sulla spesa pubblica e noi che facciamo ?
    Giusto il contrario.
    Non per niente siamo il paese che per smaltire i rifiuti li mandiamo a Lipsia con somma gioia dei tedeschi, che ci fanno pagare il loro smaltimento un botto.
    Continuiamo così...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 maggio 2007 16.39
    -----------------------------------------------------------
  • Spesso penso porco d'un cane che nono conosco il francese o il tedesco. Mi sarei trasferito alla velocità della luce!

    Porca Itaglia!!!
    non+autenticato
  • > poco) la sua bandiera. Mi domando pero' se chi ci
    > governa si ponga mai il problema del progresso
    > tecnologico di questo paese, e dell'autonomia
    > strategica.

    Ma cosa vuoi che pensino quei vecchiacci con un piede nella fossa che ci governano (dx == sx)? Non hanno mai acceso un computer in vita loro e si fanno inserire i n. di telefono nel cellulare dal loro segretario: pensi che sappiano qualcosa di tecnologia?
    non+autenticato
  • ecco la verita'...meditate gente meditate Anonimo

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • geniale Rotola dal ridere

    non+autenticato
  • bellissimo, sembra la propaganda dei nazisti, nulla mai di piu' appropriato.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ecco la verita'...meditate gente meditate
    > Anonimo
    >
    > [img]http://img261.imageshack.us/my.php?image=pipp

    Sia lode sempre a San Billo dall'alto dei cieli!!!
    non+autenticato
  • ma... .allora è vero!
    Microsoft = comunismo! A bocca aperta
    SiN
    1120
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)