Il Linux Driver Project muove i primi passi

L'iniziativa lanciata lo scorso febbraio con l'intento di ampliare la disponibilitÓ di driver per Linux ha giÓ visto l'adesione di una dozzina di aziende e di decine di programmatori volontari. Barra a dritta

Roma - Lo scorso febbraio un gruppo di sviluppatori del kernel di Linux propose ai produttori di hardware di sviluppare gratuitamente i driver per Linux in cambio dell'accesso alle specifiche dei loro dispositivi. All'epoca l'iniziativa venne vista soprattutto come una provocazione, ma a quanto pare sta dando i suoi primi frutti.

In un articolo apparso su LinuxWorld.com.au, Greg Kroah-Hartman, portavoce del Linux Driver Project (LDP), spiega che sono già una dozzina le aziende che hanno aderito all'iniziativa, e cinque driver sono già in fase di sviluppo.

A dar man forte al progetto si sarebbero già offerti in 80, "e fatto inusuale per un progetto open source - ha commentato Kroah-Hartman - non tutti sono sviluppatori": ad esempio, alcuni volontari sono project manager.
Sebbene il sito linuxdriverproject.org manchi ancora di una home page, i visitatori vengono rediretti ad un wiki dove possono tenersi informati sugli sviluppi dell'iniziativa, fornire suggerimenti o proporre la propria collaborazione.
135 Commenti alla Notizia Il Linux Driver Project muove i primi passi
Ordina

  • - Scritto da:
    > http://it.theinquirer.net/2007/05/il_linux_di_dell

    Niente di strano. Linux da terzo mondo si merita un PC da terzo mondo....
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > http://it.theinquirer.net/2007/05/il_linux_di_dell
    >
    > Niente di strano. Linux da terzo mondo si merita
    > un PC da terzo
    > mondo....

    E i tuoi genitori invece cosa hanno fatto per meritarsi te ?
    non+autenticato
  • ho un modem speedstream usb 4060..
    non+autenticato
  • Essendo basato su chip Alcatel, con Linux dovrebbe funzionare
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Essendo basato su chip Alcatel, con Linux
    > dovrebbe
    > funzionare

    per curiosità lo riprovo, anni fa cambiai modem per poter usare linu A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • veramente, è il terrore di installarlo e trovarmi incasinato su una periferica, specialmende il modem ADSL (sai, installato quello e messo su internet, la cosa è molto più tranquilla, posso chiedere nei forum, scaricare roba utile, ecc..)

    ma da impedito esperto di linux (o meglio totalmente a digiuno e inorridito al pensiero di una sola riga di comando [e oh, vengo da win e non faccio ingegneria informatica]), posso solo esultare alle due notizie IMHO fondamentali per il pinguino:

    1. la Dell che lo propone sui suoi pc e quindi stimola lo sviluppo di driver;
    2. l' iniziativa in questione.

    Una volta che mi hanno creato una parco driver vasto e stabile e magari installabile "con un click" Occhiolino passo a linux, è scritto

    avanti così!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > veramente, è il terrore di installarlo e trovarmi
    > incasinato su una periferica,

    Ci sono anche le distribuzioni live, sai?
    non+autenticato
  • e che vuol dire? se manca un driver la live se lo crea da se?

    scusa ma che ci faccio con una live se non la installo? ne ho già provate (ubuntu, knoppix, mandriva, suse, pclinuxos) ma finchè non l' ho installata non ci lavoro mica..
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > e che vuol dire? se manca un driver la live se lo
    > crea da
    > se?

    No, verifichi se il tuo computer funziona correttamente senza bisogno di installare niente.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > e che vuol dire? se manca un driver la live se
    > lo
    > > crea da
    > > se?
    >
    > No, verifichi se il tuo computer funziona
    > correttamente senza bisogno di installare
    > niente.

    Inoltre vai in web, usi un messanger, un antivirus, ti guardi un film.

    Insomma tutto quello che la fantasia ti consente di fare.
    non+autenticato
  • "Inoltre vai in web, usi un messanger, un antivirus, ti guardi un film.

    Insomma tutto quello che la fantasia ti consente di fare."


    Già, bisogna avere molta fantasia per una di queste cose. Sorride

    Scherzo,

    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > "Inoltre vai in web, usi un messanger, un
    > antivirus
    , ti guardi un
    > film.
    >
    > Insomma tutto quello che la fantasia ti consente
    > di
    > fare."
    >
    >
    > Già, bisogna avere molta fantasia per una di
    > queste cose.
    >Sorride
    >
    > Scherzo,
    >
    > Ciao

    Già, ci vuole molta fantasia per utilizzare un antivirus su linux...Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > "Inoltre vai in web, usi un messanger, un
    > > antivirus
    , ti guardi un
    > > film.
    > >
    > > Insomma tutto quello che la fantasia ti consente
    > > di
    > > fare."
    > >
    > >
    > > Già, bisogna avere molta fantasia per una di
    > > queste cose.
    > >Sorride
    > >
    > > Scherzo,
    > >
    > > Ciao
    >
    > Già, ci vuole molta fantasia per utilizzare un
    > antivirus su linux...
    >Sorride

    Conosci un modo migliore per sverminare il (dual) boot per i videogame ? Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > "Inoltre vai in web, usi un messanger, un
    > > antivirus
    , ti guardi un
    > > film.
    > >
    > > Insomma tutto quello che la fantasia ti consente
    > > di
    > > fare."
    > >
    > >
    > > Già, bisogna avere molta fantasia per una di
    > > queste cose.
    > >Sorride
    > >
    > > Scherzo,
    > >
    > > Ciao
    >
    > Già, ci vuole molta fantasia per utilizzare un
    > antivirus su linux...
    >Sorride

    Sì.. guardarsi un film.. da cosa ? Da un CD o DVD live Linux ? Ma se mancano i driver decenti audio/video quando lo installi su HDU, figurarsi quelli presenti sulle distro live... (che infatti per la cronaca hanno maggiori problemi di compatibilità delle versioni installate perchè non tutto si può caricare "al volo")
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > Sì.. guardarsi un film.. da cosa ? Da un CD o DVD
    > live Linux ? Ma se mancano i driver decenti
    > audio/video quando lo installi su HDU,

    Usa gli stessi drivers di Windows. E in più non ha il DRM. Del resto i mediacenter basati su Linux sono anni luce davanti a quella schifezza lenta, blindata e bacata di Windows Media Center !!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    >
    > > Sì.. guardarsi un film.. da cosa ? Da un CD o
    > DVD
    > > live Linux ? Ma se mancano i driver decenti
    > > audio/video quando lo installi su HDU,
    >
    > Usa gli stessi drivers di Windows. E in più non
    > ha il DRM. Del resto i mediacenter basati su
    > Linux sono anni luce davanti a quella schifezza
    > lenta, blindata e bacata di Windows Media Center
    > !!

    Gli stessi driver di Windows ?? Ma che stai dicendo? Certo, ora Linux è diventato Windows ed usa driver WDM... ma per favore !
    Linux e multimediale non c'entrano nulla.
    non+autenticato
  • Non per fare polemica, ma come al solito ogniuno cura il suo orticello.

    Perché, invece di LINUX dp, non si è lanciato un progetto OPEN driver project ?

    Vabbè...

    Marco Ravich
    non+autenticato
  • Semplice.

    L'offerta di sviluppo è stata lanciata alle società di hardware che non intendono aprire le specifiche dei loro prodotti. per fare ciò si lavora sotto NDA.

    Avere i "dati" per lavorare alla creazione di driver per un qualunque sistema operativo, richiede la conoscenza delle specifiche di programmazione dell'hardware, ed è quello che le aziende non vogliono. Chissà per paura di cosa, brevetti? Copia del loro prodotto da parte di concorrenti?

    Ad ogni modo, un esempio è quanto è stato fatto con il driver per le schede video ATI di vecchie generazioni: sotto NDA sono stati sviluppati driver specifici per alcuni chip di schede video, ma questo non permette la programmazione in modo arbitrario della scheda. Quello che si può fare è retro-engineering, ma non negli Stati Uniti del Nord America.

    Ave
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Semplice.
    >
    > L'offerta di sviluppo è stata lanciata alle
    > società di hardware che non intendono aprire le
    > specifiche dei loro prodotti. per fare ciò si
    > lavora sotto
    > NDA.
    >
    > Avere i "dati" per lavorare alla creazione di
    > driver per un qualunque sistema operativo,
    > richiede la conoscenza delle specifiche di
    > programmazione dell'hardware, ed è quello che le
    > aziende non vogliono. Chissà per paura di cosa,
    > brevetti? Copia del loro prodotto da parte di
    > concorrenti?
    >
    > Ad ogni modo, un esempio è quanto è stato fatto
    > con il driver per le schede video ATI di vecchie
    > generazioni: sotto NDA sono stati sviluppati
    > driver specifici per alcuni chip di schede video,
    > ma questo non permette la programmazione in modo
    > arbitrario della scheda. Quello che si può fare è
    > retro-engineering, ma non negli Stati Uniti del
    > Nord
    > America.
    >
    > Ave


    I driver sono segretati perchè contengono moltissime specifiche non documentate, attraverso i driver i produttori possono abilitare o disabilitare funzioni che solo loro conoscono del proprio hardware, possono implementare poi algoritmi e "trucchi" software per accellerare le prestazioni in applicazioni specifiche e così via.
    Sì, renderne pubblici i sorgente sarebbe un suicidio che assicurerebbe un enorme vantaggio alla concorrenza. Per questo l'utopia del volere i sorgenti di ogni cosa e pretendere che un produttore dal più piccolo di shareware alla più grande multinazionale renda pubblici i sorgenti del proprio lavoro è pura follia. Scrivere software costa, malgrado i fanatici Linux/GPL/OpenSource credano alle favolette cattocomuniste '68ine che sia tutto gratis e piova software dal cielo...
    non+autenticato
  • basta con le analisi da bar!
    in poche frasi l'evidenza dei meccanismi sia politico/sociali sia di macroeconomia

    non+autenticato

  • > Sì, renderne pubblici i sorgente sarebbe un
    > suicidio che assicurerebbe un enorme vantaggio
    > alla concorrenza.

    guarda che i driver sviluppati dal LDP saranno sotto gpl, se no col cavolo che li puoi includere nel kernel...

    aderire, eventualmente, a un nda (se si potesse evitare) non vuol dire mica rilasciare driver closed
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > I driver sono segretati perchè contengono
    > moltissime specifiche non documentate, attraverso
    > i driver i produttori possono abilitare o
    > disabilitare funzioni che solo loro conoscono del
    > proprio hardware,

    già... possono castrare via sotware il proprio hardware, così che ti possono vendere lo stesso prodotto a 100, 200, 300 euro semplicemente cambiandoci nome.

    > Sì, renderne pubblici i sorgente sarebbe un
    > suicidio che assicurerebbe un enorme vantaggio
    > alla concorrenza.

    Questo discorso, se tutti i driver fossero open, varrebbe al contrario. Ovvero... la stessa azienda può guardare il lavoro di tutte le altre aziende e vedere come quello funziona e migliorare il proprio. Chi ha sviluppato qualcosa per primo avrebbe, comunque, dalla sua il vantaggio temporale. In ogni caso non dimentichiamoci che esistono i brevetti a proteggere le tecnologie (non parlo dei brevetti software).

    > Scrivere
    > software costa

    anche legarsi mani e piedi ad aziende che non gliene frega un tubo del cliente, ma solo a fare cassa quando vende il programma che ha creato.
  • Non hai capito una sega. Saranno le specifiche che non saranno rivelate, ma il driver sarà sotto GPL.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Non per fare polemica, ma come al solito ogniuno
    > cura il suo
    > orticello.
    >
    > Perché, invece di LINUX dp, non si è lanciato un
    > progetto OPEN driver project?

    E, per sapere, come fai a scrivere un driver indipendente dal sistema operativo? Dovrebbero forse mettersi a fare un driver per ogni sistema operativo libero? Dimmi...

    Poi faccio notare che essendo Linux libero è possibile creare negli altri sistemi un "emulatore" che permetta il caricamento dei driver Linux. Come avviene in FreeBSD, ad esempio, che è in grado di far funzionare driver ed applicazioni native per Linux senza perdita di prestazioni.
  • Linux ha la comunità più grande di programmatori, e tra questi è più probabile trovare programmatori di hardware e driver. E per questo è nato un consorzio che ha deciso di aprire questo tipo di progetto.

    Perché anche le community di *BSD non fanno lo stesso? Le specifiche se le possono benissimo passare.

    Comunque quando saranno pronti i driver per Linux grazie ai sorgenti il porting su altri Unix sarà facilissimo per cui dove sta il problema?

    non+autenticato
  • ...mentecatto che blatererà qualcosa sulla gpl e metterà i bastoni tra le ruote a tutti...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...mentecatto che blatererà qualcosa sulla gpl e
    > metterà i bastoni tra le ruote a
    > tutti...

    Ma di che parli?

    Da che cosa lo deduci? Parti dal presupposto che i driver non vengano distribuiti sotto GPL?
    non+autenticato
  • Voi non volete creare un sistema come si deve, volete solo rompere le palle a tutti
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Voi non volete creare un sistema come si deve

    forse proprio perché si vuole un sistema come si deve bisogna "rompere le palle"...vogliamo parlare del mitico nvidia.ko grosso quasi quando il kernel (di ubuntu...che notoriamente non è proprio snello) e non si sa cosa faccia o cosa accada qualora vada in crash?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Voi non volete creare un sistema come si deve
    >
    > forse proprio perché si vuole un sistema come si
    > deve bisogna "rompere le palle"...vogliamo
    > parlare del mitico nvidia.ko grosso quasi quando
    > il kernel (di ubuntu...che notoriamente non è
    > proprio snello) e non si sa cosa faccia o cosa
    > accada qualora vada in
    > crash?

    Già ma almeno la scheda video funziona da dio.

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Voi non volete creare un sistema come si deve,
    > volete solo rompere le palle a tutti

    Infatti: non badare a questi rompiballe e facci vedere tu come si crea un sistema come si deve !
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Voi non volete creare un sistema come si deve,
    > volete solo rompere le palle a
    > tutti

    noi? Ti è mai balenata l'idea che l'utente linux non lo sviluppi?
    sistema come si deve? deve somigliare a windows?

    Linux non è Windows è Linux punto (se proprio si vuole ambisce a Unix, e lo supera pure)
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Voi non volete creare un sistema come si deve,
    > > volete solo rompere le palle a
    > > tutti
    >
    > noi? Ti è mai balenata l'idea che l'utente linux
    > non lo
    > sviluppi?
    > sistema come si deve? deve somigliare a windows?
    >
    > Linux non è Windows è Linux punto (se proprio si
    > vuole ambisce a Unix, e lo supera
    > pure)

    Ma come no.. supera Unix.. una scopiazzatura caotica che è Linux, con kernel monolitico (i moduli non cambiano che è monolitico!) antiquato... superiore a cosa ? A BSD ? A SunOS ? Ad AIX ? Sì, vabbè...

    Chissà come mai tutti quelli che blaterano Linux poi per farci qualcosa con Linux devono tenersi installati emulatori/traduttori come Wine per tentare di far girare qualche programma Windows... Chissà come mai Gnome e KDE scopiazzino la GUI di Windows e quella di OS X.. ehhh!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Chissà come mai Gnome e KDE
    > scopiazzino la GUI di Windows e quella di OS X..
    > ehhh!

    A dire il vero KDE è anni luce avanti alla GUI di Windows.
    OS X, è quasi irraggiungibileOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > con kernel monolitico


    uelà Tanenbaum sei venuto a propinarci la solita sbrodolata teorica sul micro-kernel o stavolta ci fai vedere qualche vantaggio pratico e non solo teorico...soprattutto lato velocità?
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > > con kernel monolitico
    >
    > uelà Tanenbaum sei venuto a propinarci la solita
    > sbrodolata teorica sul micro-kernel o stavolta ci
    > fai vedere qualche vantaggio pratico e non solo
    > teorico...soprattutto lato
    > velocità?

    Ma cosa ti aspetti da uno che non sa neanche cosa significa "kernel" e si limita a pappagallare quel che gli viene propinato dai PI-TrollsOcchiolino ?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)