Occhio al... Registro Italiano in Internet

Così si firma un operatore tedesco che sta inviando a molti utenti che hanno registrato domini .it delle lettere con cui vengono chiesti dati e denaro. E' già accaduto: sono proposte commerciali, non obblighi

Roma - Arrivano di continuo in questi giorni nuove segnalazioni relative a lettere cartacee inviate dalla società tedesca DAD Deutscher Adressdienst GMBH ai detentori di dominio.it, relative ad un loro servizio denominato "Registro Italiano in Internet". Una lettera assai simile era già arrivata a molti in passato, come raccontato da Punto Informatico, ed era stata oggetto di un provvedimento da parte dell'AGCOM.

L'attuale lettera ha i seguenti punti che la caratterizzano:
1) È composta da due fogli in busta preaffrancata, mentre le volte precedenti si trattava solo di un foglio A4.

2) Resta il nome: "Registro Italiano in Internet", che si confonde facilmente con il "Registro del ccTLD it", ente ufficiale italiano di registrazione dei domini Internet.
3) Si parla di "attualizzare" i dati del 2007 per il proprio dominio Internet e si comprende che c'è da pagare un costo di "rinnovo" o di effettuare un semplice controllo dei dati che risultano nel loro registro (e che sulla lettera risultano evidentemente errati).

4) Si parla quindi di aggiornare (attualizzare) la registrazione annua del 2007, ma il Registro del ccTLD it non contatta mai direttamente i clienti per questi aggiornamenti, né necessita di verifiche sui dati.

5) Nella prima pagina, secondo trafiletto, è indicato che il servizio è gratuito, ma nella pagina successiva (la seconda), si cela un ordine soggetto a spese.

6) Nella seconda pagina si parla di "Vostra inserzione" e si perde il riferimento ad "attualizzazione".

7) Vi si chiede di verificare la correttezza delle informazioni a vostro riguardo che, come nelle lettere precedenti, sono evidentemente errate.

8) Il settore merceologico di appartenenza della vs. attività è sempre errato, quindi si è tentati di modificarlo e inviare il modulo, per notificare la correzione a questo Registro Italiano in Internet.

9) Inviando il modulo, si ordina semplicemente l'inserimento in un portale denominato "Registro Italiano in Internet" il cui costo è di euro 958 l'anno ed il contratto che si sta firmando vale per 3 anni.

10) La disdetta di tale servizio poi deve essere notificata almeno TRE mesi prima.

premesso tutto questo
Inviando via fax o posta il modulo ricevuto nella lettera di questo "Registro Italiano in Internet" si accetta di pagare Euro 958,00 ogni anno per 3 anni.
La disdetta è prevista almeno 3 mesi prima dalla scadenza.

Se avete dubbi sulla scadenza dei Vostri servizi Web e del Vostro dominio, prima di firmare, inviare una email al Vostro internet Provider (spesso si confonde questa tipologia di lettera con quella relativa alla scadenza e cancellazione del proprio dominio, inviando il fax senza leggere attentamente).

La sola fonte autorevole per la registrazione e gestione dei domini.IT in Italia è il "Registro del ccTLD 'it", www.nic.it che già in precedenza aveva avvertito i MAINTAINER, cioè le aziende provider accreditate presso di loro per la registrazione dei domini.it, ad avvertire e informare i propri clienti sul fenomeno delle lettere inviate dal "Registro italiano in internet per le imprese", del tutto estraneo al "Registro del ccTLD 'it".

Felice Balsamo
EUCHIA S.r.l.
185 Commenti alla Notizia Occhio al... Registro Italiano in Internet
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | Successiva
(pagina 1/21 - 103 discussioni)