Texas, uomo ucciso da un colpo di taser

L'intervento degli agenti di polizia mirava ad evitare il peggio ma si è risolto con un tragico incidente. Prima vittima da taser

Roma - Ci sono casi in cui l'uso delle pistole capaci di veicolare a distanza importanti scariche elettriche, i taser, può rivelarsi fatale: lo hanno scoperto in questi giorni gli agenti accorsi per evitare che un 47enne residente texano si uccidesse. Il loro intervento, e l'uso del taser, ne ha purtroppo provocato la morte.

Raccontano le cronache di Juan Flores Lopez, padre di due figli, da mesi in conflitto con la moglie, che ha più volte minacciato di dar fuoco a se stesso e alla propria casa. Nel corso dell'ennesima crisi, gli agenti di polizia sono accorsi per evitare che Lopez desse corpo alle sue minacce.

A quanto pare, hanno prima tentato di immobilizzarlo con lo spray al pepe in dotazione agli agenti ma poi, non essendo riusciti nell'intento, hanno avuto la brillante idea di ricorrere al taser, il cui effetto tipico è di ridurre la vittima ad uno stato di sostanziale impotenza. L'uomo però si era completamente bagnato con benzina e parrebbe che il taser, a contatto con la sua pelle e come talvolta accade, abbia emesso una scintilla che ha dato fuoco al malcapitato.
Da lì la corsa in ospedale, rivelatasi però inutile. Gli accertamenti sull'accaduto sono in corso e si parla anche di un accendino che si trovava sulla veranda della casa dove è avvenuto l'incidente.

Pochi giorni fa, sempre in Texas, un altro episodio di uso non appropriato dei taser ha attirato l'attenzione dei media. Le cosiddette "armi non letali" vanno peraltro diffondendosi in tutti gli USA.
31 Commenti alla Notizia Texas, uomo ucciso da un colpo di taser
Ordina

  • http://youtube.com/watch?v=W3CdNgoC0cE

    gia' il 18 nov 2006, alle 08.57 scrivevo:
    http://www.piforum.it/b.aspx?i=1767781

    "In questi giorni non si fa altro che parlare del ragazzo disabile umiliato dalle classe di Torino, di quanto sia indicativo della società in cui viviamo e blablabla, e proprio oggi spunta questo incredibile video ( http://youtube.com/watch?v=W3CdNgoC0cE
    http://www.nbc4.tv/news/10325914/detail.html ) girato all'università di UCLA in Calfornia. I fatti sono questi: uno studente 23enne sta battendo un compito da consegnare su uno dei tanti computer nella biblioteca dell'ateneo. Degli agenti di polizia, assunti per mantenere l'ordine, gli chiedono il tesserino di identificazione, che lui in quel momento non ha indosso, i poliziotti lo sollecitano quindi ad uscire dalla biblioteca, il ragazzo implora di soprassedere perchè è importante il compito da consegnare. Gli agenti lo sollevano con la forza, lui spaventato protesta e dice che uscirà da solo, loro insistono che lui li segua, il ragazzo urla che gli stanno facendo male e gli agenti quindi tirano fuori dei taser e gli scaricano addosso qualche migliaio di watt di elettricità per 5 volte. Alla fine lo ammanettano e dato che non si alza procedono con altre scariche."
  • Non c'eri, non hai visto né sentito nulla di persona, non sai come si sono svolti i fatti per intero. Dal video si vede solo che un gradasso ha avuto il fatto suo. Mai dar credito ai "me l'ha detto mio cugggino" solo perchè va di moda crocifiggere in ogni modo chi rappresenta una qualche forma di autorità.
    non+autenticato
  • Avuto il fatto suo: infierire a taserate su un uomo per terra? Le forze dell'ordine?
    Ma le hai lette le notizie? ( http://www.nbc4.tv/news/10325914/detail.html )
    Hai visto che
    "UCLA Officer Who Used Taser Tied To Other Controversies"?
    Ma mi stai pigliando per il culo?


    - Scritto da: BlueVelvet
    > Non c'eri, non hai visto né sentito nulla di
    > persona, non sai come si sono svolti i fatti per
    > intero. Dal video si vede solo che un gradasso ha
    > avuto il fatto suo. Mai dar credito ai "me l'ha
    > detto mio cugggino" solo perchè va di moda
    > crocifiggere in ogni modo chi rappresenta una
    > qualche forma di
    > autorità.
  • gli hanno fatto anche poco!!

    bisogna imparare a non rompere categoricamente le balls
    devi considerare anche il periodo in cui si era in quel momento... se per caso gli agenti non avessero fatto nulla e poco dopo quello si faceva saltare in aria cosa avresti detto??
    non+autenticato
  • senza la fiamma, e' difficile fare incendiare la benzina liquida (vedi un recente studio citato dal New Scientist, dove il lancio di una sigaretta accesa in pozze di benzina ha acceso il carburante esattamente ... zero volte, nonostante i molteplici tentativi e alla faccia di quello che si vede nei film).

    Molto piu' probabile che qualcuno (o se stesso) si sia dato fuoco con l'accendino...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciliani
    > senza la fiamma, e' difficile fare incendiare la
    > benzina liquida

    Non credi che il plasma di un arco elettrico sia in grado di accendere i vapori di benzina?

    Mai visto un accendigas piezoelettrico?

    Ecco... il taser di archi ne fa, parecchi e parecchio energetici, l'accensione è assicurata.
    non+autenticato
  • La benzina si incendia facilmente perché è molto volatile: ciò che innesca sono i vapori. La scintilla provocata da un taser può tranquillamente innescare i vapori della benzina.
  • be ma che volete^^ è uno dei paesi democratici dove è illegale suicidarsi :asd:
    non+autenticato
  • anche secondo me
    sembra la stessa analogia che c'è quando dicono che gli incendi nel periodo estivo in zone boschive impervie sono creati dalla troppa calura
    non+autenticato
  • una volta ci mettemmo a giocare con la misclela della barca di un amico. lui fumava e provava ad incendiare la miscela con la sigaretta ma si spegneva sempre... usando invece il meccanismo piezoelettrico smontato da un accendino riuscivamo a accendere il fuoco alla seconda (se non alla prima) scintilla.
    tenete conto che i taser generano un voltaggio mooolto superiore ad un accendino
  • può essere, oppure piu semplicemente visto che PI è non solo una rivista informatica ma anche tecnologica (o non si parlerebbe di innovazioni mediche, militari, civili e simili) si presta a riportare notizie che coinvolgano fattori tecnologici come l'utilizzo di un arma non convenzionale quale il taser
  • Non sono d'accordo. Posso capire le mitragliette della Samsung (o cos'altro erano) e tante altri dispositivi che non hanno per forza un microprocessore, ma il taser è un dispositivo elettronico e meccanico, nulla di più.

    Ad ogni modo non ci sono problemi per me, io ho esposto la mia perplessità, alcuni sono d'accordo con me, altri no. A me piacerebbe consultare una testata per i suoi contenuti specifici, una notizia ogni tanto non mi farà cambiare abitudini ma intanto parlo e segnalo prima che sia troppo tardi.
    non+autenticato
  • sta gente ha il cervello in pappa, non serve una laurea in fisica e chimica per capire che usare scariche elettriche sulla benzina non e' una genialata
    non+autenticato
  • Vallo a spiegare a un poliziotto americano...
    Gente notoriamente con la merda nel cervello, non è un caso che uno dei maggiori stereotipi cinematografici rappresentativi della guardia d'oltreoceano sia quest'ultima estremamente grassa, intenta a divorare donuts e dal manganello facile.


    sh4d
    non+autenticato
  • Beh, con i nostri carabinieri noi dobbiamo solo star zitti.
    Un esempio?

    Io: Buongiorno, questa notte sono entrati in casa mia e mi hanno sottratto portafoglio e cellulare, nel portafoglio erano presenti i miei documenti e il bancomat che ho già provveduto a bloccare
    Carabiniere: Mi mostri un documento per favore
    Io: erano nel portafoglio che mi è stato rubato
    Carabiniere: Ma non ha con se un documento di identità?
    Io: ...

    Per fortuna ai nostri carabinieri non danno in mano i taser, altrimenti sarebbero capaci di usarli per ricaricare la batteria dell'auto di servizio quando rimane a terra perchè si son dimenticati qualcosa acceso durante la sera prima, o magari ci scalderebbero le brioches.
    non+autenticato
  • Se non lo fermano, non va bene. Se lo fermano, non va bene.
    Allora dite voi cosa avrebbero dovuto fare, visto che siete cosi intelligenti.

    Secondo me fanno hanno fatto bene. Almeno hanno provato a fermarlo, senza fargli del male seriamente. E comunque se non avessero provato a fermarlo, sarebbe morto sia lui che la sua famiglia.

    Meno parole, e più fatti.
    Troppo facile parlare da seduti dietro un monitor.
    non+autenticato
  • Ah, secondo te il taser non fa male... Potresti preferire qualche manganellata...
    non+autenticato
  • >
    > Secondo me fanno hanno fatto bene. Almeno hanno
    > provato a fermarlo, senza fargli del male
    > seriamente.

    Quando inizi anche tu una bella carriera nella polizia?

    Se spari con un taser su un uomo cosparso di benzina gli dai fuoco, è una certezza.

    > E comunque se non avessero provato a
    > fermarlo, sarebbe morto sia lui che la sua
    > famiglia.

    ...e l'ipotesi che fosse solo un'atto dimostrativo?
    ...e avere in mano un'estintore quando fai questi giochini no?
    Al più puoi tirarglielo in testa...

    > Meno parole, e più fatti.

    Cazzate... poliziotti più addestrati e meno isterici, è il loro mestiere.
    non+autenticato
  • Io una volta ho visto una persona che voleva buttarsi da un ponte, gli ho dato una pacca sulla spalla per tirargli su il morale e lui ha perso l'equilibrio ed è caduto giù.
    Ma io volevo aiutarlo, giuro vostro onore.....

    AngiolettoIndiavolatoAngiolettoIndiavolatoAngiolettoIndiavolatoAngiolettoIndiavolatoAngiolettoIndiavolatoAngiolettoIndiavolatoAngioletto
    non+autenticato
  • looool
    non+autenticato
  • con l'informatica? perchè c'è la corrente elettrica? perchè lo usiamo anche noi "informatici" in SWAT?
    non+autenticato
  • hai ragione...
    non+autenticato
  • il legame e' che e' una notizia che tratta usa+poliziotti_usa+armi e quindi puo' generare un cospicuo numero di post pro-usa contro-usa, quindi tante visite
    non+autenticato
  • Direi che si tratta pur sempre di tecnologia? Anzi.. di nuove tecnologie, e di nuove tecnologie che hanno un forte impatto sociale.... cioè argomenti che, pur essendo di carattere più generale rispetto a temi dominanti quali informatica e telecomunicazioni, PI ha sempre trattato, almeno da quando lo leggo io.

    A me queste notizie interessano quanto le altre.. che a te non interessino è abbastanza evidente, ma potevi anche risparmiarti di comunicarcelo.
    Oltretutto mi fa riflettere che il tuo unico pensiero (o almeno il più impellente da esprimere) davanti ad una notizia come questa (tenendo presente anche le precedenti a tema) sia una così sterile polemica.

    Per quanto riguarda l'ipotesi di seguire una certa moda p ideologia antiamericana: mi preoccupa che ci siano alcune persone per cui gli usa fanno schifo sempre e comunque al 100% o per cui gli usa sono perfetti al 100%. Ma mi preoccupano maggiormente, perchè sono senz'altro più numerosi, quelli a cui basta la sola ombra di una lode o una critica per qualcosa di molto preciso e circostanziato per ritenere di trovarsi dinnanzi a propaganda politica filoamericana o antiamericana a seconda dei casi.

    io credo, o almeno spero, che la maggioranza dei lettori di PI sia in grado di slegarsi dalle logiche del tifo politico e utilizzare la propria coscienza critica per trattare obiettivamente i diversi aspetti di una società sicuramente discussa econtroversa come quella americana.

    Mah.. al paese mio in certi casi si dice "povera italia".
  • - Scritto da: guidoz
    > Direi che si tratta pur sempre di tecnologia?
    > Anzi.. di nuove tecnologie, e di nuove tecnologie
    > che hanno un forte impatto sociale.... cioè
    > argomenti che, pur essendo di carattere più
    > generale rispetto a temi dominanti quali
    > informatica e telecomunicazioni, PI ha sempre
    > trattato, almeno da quando lo leggo
    > io.
    >
    > A me queste notizie interessano quanto le altre..
    > che a te non interessino è abbastanza evidente,
    > ma potevi anche risparmiarti di
    > comunicarcelo.
    > Oltretutto mi fa riflettere che il tuo unico
    > pensiero (o almeno il più impellente da
    > esprimere) davanti ad una notizia come questa
    > (tenendo presente anche le precedenti a tema) sia
    > una così sterile
    > polemica.
    >
    > Per quanto riguarda l'ipotesi di seguire una
    > certa moda p ideologia antiamericana: mi
    > preoccupa che ci siano alcune persone per cui gli
    > usa fanno schifo sempre e comunque al 100% o per
    > cui gli usa sono perfetti al 100%. Ma mi
    > preoccupano maggiormente, perchè sono senz'altro
    > più numerosi, quelli a cui basta la sola ombra di
    > una lode o una critica per qualcosa di molto
    > preciso e circostanziato per ritenere di trovarsi
    > dinnanzi a propaganda politica filoamericana o
    > antiamericana a seconda dei
    > casi.
    >
    > io credo, o almeno spero, che la maggioranza dei
    > lettori di PI sia in grado di slegarsi dalle
    > logiche del tifo politico e utilizzare la propria
    > coscienza critica per trattare obiettivamente i
    > diversi aspetti di una società sicuramente
    > discussa econtroversa come quella
    > americana.
    >
    > Mah.. al paese mio in certi casi si dice "povera
    > italia".

    e questa è una notizia tecnologica ? non direi proprio....serve solo ad aumentare il numero di post
    non+autenticato
  • - Scritto da: massimo
    > e questa è una notizia tecnologica ? non direi
    > proprio....serve solo ad aumentare il numero di
    > post

    E tu hai appena "fatto il loro gioco"... non ti vergogni?Con la lingua fuori
    Ma in Italia sappiamo solo lamentarci? Porca miseria..
  • - Scritto da: guidoz
    > Direi che si tratta pur sempre di tecnologia?
    > Anzi.. di nuove tecnologie, e di nuove tecnologie
    > che hanno un forte impatto sociale.... cioè
    > argomenti che, pur essendo di carattere più
    > generale rispetto a temi dominanti quali
    > informatica e telecomunicazioni, PI ha sempre
    > trattato, almeno da quando lo leggo
    > io.
    >

    No, al massimo se si chiamasse punto-elettronico.... di notizie con forte impatto sociale ne abbimo decine al giorno e non credo che siano proprio queste che dici tu.


    > A me queste notizie interessano quanto le altre..
    > che a te non interessino è abbastanza evidente,
    > ma potevi anche risparmiarti di
    > comunicarcelo.

    No, sei tu che puoi fare a meno di comunicarci che ti interessa, io leggo PI per un motivo specifico, per altre notizie leggo altre testate.
    Ti consiglio www.ansa.it


    > Oltretutto mi fa riflettere che il tuo unico
    > pensiero (o almeno il più impellente da
    > esprimere) davanti ad una notizia come questa
    > (tenendo presente anche le precedenti a tema) sia
    > una così sterile
    > polemica.
    >

    A me invece fa ridere che un tizio ricoperto di benzina muoia e si dia la colpa al taser (almeno così fanno intendere dal titolo). Non parlo della tragedia umana che sicuramente ha la sua importanza, ma del fatto che venga posta l'attenzione sul taser e boccaloni come te ci diano pure peso.

    > Per quanto riguarda l'ipotesi di seguire una
    > certa moda p ideologia antiamericana: mi
    > preoccupa che ci siano alcune persone per cui gli
    > usa fanno schifo sempre e comunque al 100% o per
    > cui gli usa sono perfetti al 100%. Ma mi
    > preoccupano maggiormente, perchè sono senz'altro
    > più numerosi, quelli a cui basta la sola ombra di
    > una lode o una critica per qualcosa di molto
    > preciso e circostanziato per ritenere di trovarsi
    > dinnanzi a propaganda politica filoamericana o
    > antiamericana a seconda dei
    > casi.
    >
    > io credo, o almeno spero, che la maggioranza dei
    > lettori di PI sia in grado di slegarsi dalle
    > logiche del tifo politico e utilizzare la propria
    > coscienza critica per trattare obiettivamente i
    > diversi aspetti di una società sicuramente
    > discussa econtroversa come quella
    > americana.

    Sicuramente, sono d'accordo, ma non è questo il posto per fare queste discussioni.

    >
    > Mah.. al paese mio in certi casi si dice "povera
    > italia".

    Da me si dice "povero boccalone"
    non+autenticato
  • Io credo che un articolo del genere dovrebbe stare nella rubrica attualità(dove peraltro è stato messo) o al massimo sotto tecnologia. Punto Informatico ha sempre spaziato con gli argomenti degli articoli, certo il tema principale è l'informatica, ma articoli come questi ce ne sono sempre stati e trovo che sia giusto cosi. Almeno a me piace cosi.
    Vuoi polemizzare per forza ? Non è il luogo adatto.

    Da me invece si dice : "discorsi da bar"
  • non è la prima volta. Su PI tutto ciò che è contro USA fa brodo...


    - Scritto da: Lemon
    > con l'informatica?
    non+autenticato
  • Siamo tutti comunisti anti americani! e chi non è in accordo vada in america!!Sorride
    ma daiiiiiiii.... su! stiamo calmi...
  • - Scritto da: Lemon
    > con l'informatica? perchè c'è la corrente
    > elettrica? perchè lo usiamo anche noi
    > "informatici" in
    > SWAT?

    SWAT è troppo indietro!
    Dopo che hai provato il persuadertron su Syndicate, non puoi più accettare alternative primitive! GeekCylonFicosoAngiolettoA bocca aperta
    non+autenticato