Silverlight germoglia su Linux

Il progetto Mono ha rilasciato una versione preliminare dell'implementazione Linux di Silverlight, la tecnologia di Microsoft che rivaleggia con Flash di Adobe. Gli sviluppatori possono già compilare il codice e provarlo

Roma - Dopo tre settimane di "intensa programmazione", il progetto Mono ha dato alla luce un prototipo funzionante del preannunciato Moonlight, implementazione open source del framework Silverlight di Microsoft.

In questo post Miguel de Icaza, capo sviluppatore del team Mono, ha spiegato che l'attuale versione di Moonlight è ancora lontana dal potersi definire completa, tuttavia è già funzionante: gli sviluppatori possono scaricarla da qui e compilarne i sorgenti.

Nel suo blog, de Icaza afferma che lo sviluppo di questa prima release di Moonlight è avvenuta a tappe forzate, con sessioni di lavoro quotidiane (inclusi i weekend) di 12-16 ore. L'obiettivo del team era quello di riuscire a presentare un prototipo funzionante di Moonlight in tempo per la conferenza REMIX MIX07, tenutasi a Parigi la scorsa settimana. Ma tanta premura - sostiene de Icaza - è giustificata anche dal grande interesse dimostrato dalla comunità di sviluppatori verso l'implementazione open source di Silverlight.
"Se è vero che la tecnologia Silverlight è intesa per essere utilizzata in un browser web, noi crediamo possa tornare molto utile anche ai programmatori di applicazioni Linux desktop per creare widget riusabili", ha affermato de Icaza.

Il celebre sviluppatore open source ha poi rivelato l'intenzione, in futuro, di aggiungere il supporto a Moonlight all'ambiente di sviluppo integrato MonoDevelop: questo fornirà ai programmatori open source la possibilità di creare applicazioni MS.NET e Sliverlight utilizzando un unico IDE.

Diverse informazioni tecniche su Moonlight vengono fornite anche sul blog di uno degli sviluppatori del software, Chris Toshok, dove fra le altre cose si apprende che per usare Moonlight "non servirà né Mono né una macchina virtuale fornita in bundled e neppure del managed code".

De Icaza non ha fornito alcuna data ufficiale di rilascio per Moonlight, ma l'obiettivo rimane quello di arrivare ad una versione stabile entro la fine dell'anno.
58 Commenti alla Notizia Silverlight germoglia su Linux
Ordina
  • Micro$oft in italia sguinzaglia Pietro Brambati.

    È uno sviluppatore .NET e tecnologie web.
    Ad ogni conferenza anche sull'opensource non fanno che finanziare la manifestazione, montare banchetti portare una ragazza grassa e questo Brambati.

    Di solito si prende sempre il primo talk che è tutto incentrato sulla migrazione verso .NET e tecnologie M$.

    Al PHPDay fatto a maggio a Verona ha parlato anche di Mono ma soprattutto del passaggio a Windows da PHP.

    E poi questo Silverlight dappertutto.
    Alla domanda se esiste un plugin per Linux ovviamente non sapeva cosa rispondere.
    Ora immagino abbia una risposta.

    È ovvio che nel suo blog Brambati blocca i commenti sennò riceverebbe parecchie parolacce. Molti dipendenti e sviluppatori M$ ormai chiudono i blog ai commenti almeno a quelli anonimi e non filtrati.

    Credo che questa "infiltrazione" nel mondo opensource sia dovuta a questo periodo di malessere nei confronti di M$, e di fermento invece dell'opensource.
    Lo senti a pelle specie nelle conferenze come i programmatori .NET ormai siano rassegnati.
    O vengono trattati da incapaci o come persone di livello infimo, oppure si devono giustificare con frasi "oh questo chiedono dove lavoro io"...
    Sembra quasi come avere la lebbra essere un programmatore M$, peggio ancora se VisualBasic...Sorride

    Negli ultimi 2 anni si è vista un'escalation di ricerca di programamtori PHP/MySQL e Linux in genere.
    Praticamente tutte le aziende medie e grandi si mettono un server Linux e senza spendere in licenze ci attivano in paio di servizi.
    Una delle cose che si fa spesso è avere form online o in intranet da cui guardare o gestire dati che di solito sono su AS/400 o altri Unix con DB2 o Oracle.

    Microsoft se ne è accorta e sta investendo mandando in giro i suoi pretoriani per cercare di metterci qualche toppa o di convincere qualche sviluppatore. Ma io ne vedo pochi in giro realmente interessati ai soli suoi prodotti. Molti cercano di tenersi larghi e conoscere almeno anche PHP/MySQL.
    non+autenticato
  • He be!!
    PHP e Mysql.... e considerano dei lebbrosi i programmatori NET?
    He già!! da quale pulpito..
    Capirei fosse gente che programma in java da una decina di anni in una grande infrastruttura con mainframe e tutto il resto.. ma chi usa PHP e Mysql ha ben poco da dare del lebbroso a qualcuno....
    Purtroppo ho avuto a che fare con "ragazzini" che si credono programmatori perchè giocano con Php (linguaggio davvero squallido, adatto solo a siti di piccole dimensioni).. tristissimo... forse farebbero meglio a ridere un pò meno e a imparare un linguaggio vero, già C# è un linguaggio immensamente superiore a Php.. anche se ovviamente java rimane il miglioreOcchiolino
    non+autenticato
  • Ehm al convegno si parlava di ASP.NET

    Brambati spacciava per buono un porting da PHP ad ASP con .NET...
    non+autenticato
  • Ehm, veramente il PHP dalla versione 5 è a oggetti. Gli mancano solo un paio di caratteristiche dei linguaggi ad oggetti puri, ma siamo lì...

    E poi sinceramente non è il linguaggio che definisce la dimensione dei progetti che ci si possono fare, ma la versatilità del framework usato.
    non+autenticato
  • - perché silverlight (come Flash) è una tecnologia proprietaria legata ad un solo produttore
    -perché (come Flash) non è accessibile
    -perché non degrada in maniera accessibile.
  • - Scritto da: LaNberto

    > -perché non degrada in maniera accessibile.

    Ehhh Newbie, inesperto ?!?
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • ringrazia il pregiato forum di PI, affidabile e per nulla incline a malfunzionamenti (certo però che educazione... CEPU?)
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > beh, il forum adesso funziona a meraviglia e
    > permette risposte
    > indentate.

    sarà, ma ogni tanto a quanto pare spara doppio

    > Visto che hai evidentmente sbagliato tu, ti
    > sarebbe bastato dire "ops", oppure editare il tuo
    > messaggio doppio (sei un utente registrato e puoi
    > farlo).
    >
    editare non significa cancellare (non è permesso)

    > MA NO.
    > DIAMO LA COLPA A PI CHE E' PIU' COMODO!
    >

    >
    beh, se è vero, cosa vuoi che faccia?

    > > (certo però
    > > che educazione...
    > > CEPU?)
    >
    > CEPU?
    > Sissì, io vado al CEPU.
    > Tu però spiega agli italiani che cosa significa:
    > "perché non degrada in maniera
    > accessibile.
    "

    se leggessi i post lo capiresti (oppure potresti fare una ricerca su internet)
  • contenuto non disponibile
  • senti, se non ti interessano gli argomenti di discussione, ci sono altri forum dove puoi trollare a piacimento
  • contenuto non disponibile
  • Vedi, se non la facevi inutilmente lunga con questa menata, il post doppio poteva essere tranquillamente ignorato, ora c'è una sfilza di post dietro che ingannerà i lettori che potranno leggere questi bei sproloquiSorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 27 giugno 2007 10.19
    -----------------------------------------------------------
  • contenuto non disponibile
  • - perché silverlight (come Flash) è una tecnologia proprietaria legata ad un solo produttore
    -perché (come Flash) non è accessibile
    -perché non degrada in maniera accessibile.
  • - Scritto da: LaNberto
    > - perché silverlight (come Flash) è una
    > tecnologia proprietaria legata ad un solo
    > produttore
    > -perché (come Flash) non è accessibile
    > -perché non degrada in maniera accessibile.

    Forse eccessibile?
    o accettabile?
    o eccettabile?
    o suscettibile?
  • Molte tecnologie se ben usate posso fare in modo che se l'utente non le usa e le disattiva (o non può usufruirne) "degradino" in maniera corretta, rendendo comunque accessibile il contenuto.

    Per esempio: i ciechi non usano i css, ma un sito fatto bene deve degradare in maniera accessibile rendendo comunque accessibile il contenuto senza la formattazione dei CSS.

    Allo stesso modo, molte bischerate AJAX dovrebebro degradare per chi non ha javascript attivo.

    Flash e l'altro mostrino MS non degradano affatto, a meno di non usarli. Un esempio? YouTube passa a H264 che è standard, aperto e leggibile da 10000 player diversi (oltre che di qualità più alta), Flash si legge solo col flashplayer
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 giugno 2007 08.22
    -----------------------------------------------------------
  • Nei prodotti Free ed Open: MS si e' definitivamente dimostratta totalmente inaffidabile sulle questioni legali, brevetti, interoperabilita' ecc.
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2008009&m=200...
    http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=microsoft+...

    Inoltre .Net e' performante SOLO su piattaforme MS e sulle altre non se ne sente assolutamente la necessita'.
  • Vorrei tanto che qualcuno mi spiegasse l'utilità di avere un framework come mono in linux.

    Ci sono tante alternative, se non vi piace java provate ruby o python.

    Se volete .net in linux, poi non lamentatevi se microsoft va in giro a dire che linux viola i suoi brevetti.
    non+autenticato
  • Perchè .Net è migliore rispetto a tutti e sarà la piattaforma di sviluppo per programmi per centinaia di milioni di utenti Windows.

    Chi giudica .Net significa che non ha mai provato. Probabilmente non ha manco mai usato Visual Studio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pinco pallino
    > Perchè .Net è migliore rispetto a tutti

    Se lo dici tu deve sicuramente essere vero

    > e sarà la
    > piattaforma di sviluppo per programmi per
    > centinaia di milioni di utenti
    > Windows.

    Sono 5 anni che sento questa storia, ma intanto Java è ancora anni luce avanti a .NET che stenta a decollare.

    > Chi giudica .Net significa che non ha mai
    > provato. Probabilmente non ha manco mai usato
    > Visual
    > Studio.

    Mai usato, dato che è pensate, caro come l'oro e gira solo su piattaforma Windows. Questo è .NET: Un ambiente aperto a tutti, a patto che usino prodotti MicrosoftOcchiolino !
    non+autenticato
  • > Mai usato, dato che è pensate, caro come l'oro e
    > gira solo su piattaforma Windows.

    mai provato la versione express, che è gratis? e non è pesante, ma proprio per niente, ed è fatta anche bene.
    non+autenticato
  • Dove sta la fregatura?

    No perché con Micro$oft c'è sempre la fregatura...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Roberto

    > Dove sta la fregatura?

    Nessuna fregatura. L'ambiente non ha nessuna limitazione di di licenza.

    > No perché con Micro$oft c'è sempre la fregatura...

    E' una mossa commerciale per coltivarsi un po' di giovani programmatori in erba. Tutto qui.
    Volendo comunque c'è sempre anche SharpDevelop.
  • Quindi la fregatura sta nel regalare la prima dose e poi una volta costruita una comunità di developer che conoscono solo quegli strumenti, riscuotere dalle licenze dei tool lato server...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Roberto
    > Quindi la fregatura sta nel regalare la prima
    > dose e poi una volta costruita una comunità di
    > developer che conoscono solo quegli strumenti,
    > riscuotere dalle licenze dei tool lato
    > server...

    E' ovviamente una operazione di marketing, ma non ci si può lamentare di tutto. Lo ha fatto anche CodeGear (già Borland).
    Così come stanno ora le cose, si possono avere ottimi strumenti spendendo zero. Se non ti piacciono, o non ti piace la loro filosofia, non sei obbligato a usarli.
    Secondo me una maggiore disponibilità di strumenti accessibili a tutti è solo un vantaggio per l'utente, che poi sarà libero di fare le sue scelte.
  • - Scritto da: pinco pallino
    > Perchè .Net è migliore rispetto a tutti e sarà la
    > piattaforma di sviluppo per programmi per
    > centinaia di milioni di utenti
    > Windows.
    >
    > Chi giudica .Net significa che non ha mai
    > provato. Probabilmente non ha manco mai usato
    > Visual
    > Studio.

    tu invece sei il classico tipo che usa solo Win+Visual Studio+Office...
    non+autenticato
  • Ok,

    ammettiamo che sia il miglior framework mai concepito, decenni luce aventi a tutti gli altri...

    ...e' proprietario e coperto da migliaia di brevetti, quindi, cosa ci faccio?

    puo' andar bene per scopi di lucro ma quale vantaggio apporta al progresso tecnologico? al sapere umano?

    nessuno
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)