Gaia Bottà

Studenti italiani pronti per il viaggio Microsoft

All'Imagine Cup 2007 concorrono progetti sviluppati da studenti di tutto il mondo. Si preparano al viaggio per le finali alcuni giovani torinesi, che ad agosto si sposteranno a Seoul. Gates già curiosa fra i progetti

Roma - "Immagina un mondo in cui la tecnologia permetta di offrire una migliore istruzione per tutti", questo il tema della quinta edizione di Imagine Cup, competizione mondiale patrocinata da Microsoft e rivolta a giovani studenti che ambiscono a sfidarsi a mezzo stringhe di codice. I centomila partecipanti all'edizione 2007 hanno investito passione e competenze acquisite in progetti volti a migliorare la vita di coloro che hanno difficoltà ad accedere alle strutture e ai metodi di lavoro delle ordinarie agenzie educative.

Lo scorso anno la competizione indetta da Microsoft si era rivelata un successo per l'Italia, prima classificata per la categoria "software design". I 25mila dollari del premio erano stati assegnati al team Even.ctor di Torino, per il progetto Hello World, un sistema in grado di supportare la diagnosi e di monitorare le condizioni di salute di pazienti affetti da disturbi di natura psichiatrica, consentendo di migliorarne la qualità della vita.

I finalisti di TorinoNei giorni scorsi si sono svolte le selezioni italiane per l'edizione 2007, nelle quali si è formata la squadra che parteciperà alla finale di Seoul, programmata per agosto. Si sono aggiudicati il biglietto aereo e la possibilità di sfidarsi nella fase finale di Imagine Cup gli sviluppatori di "Yourself": una liceale di Pinerolo, Melissa Veglio, e Carlo Alberto Boano, Alessandro Cartura e Davide Benato, del Politecnico di Torino. La piattaforma Yourself ha lo scopo di interpretare la grafia degli studenti di scuole elementari, medie e superiori per individuare eventuali difficoltà che possono incidere sulla capacità di apprendimento, o per far emergere qualità cretive o comunicative che possono indirizzare gli studenti nella scelta del proprio percorso scolastico.
Nei giorni scorsi, inoltre, Bill Gates ha ospitato presso il quartier generale di Redmond dieci delle cento squadre finaliste che, in attesa dell'evento di Seoul, esporranno i loro progetti su Second Life. Ciascuna delle squadre selezionate, con la propria sensibilità a questioni che rappresentano una sfida per le istituzioni educative dell'ambiente da cui provengono, ha presentato il suo progetto al cospetto di Gates e di Craig Mundie, che presiede alla ricerca e alle strategie Microsoft. Tre le categorie: "soluzioni IT", nell'ambito del quale i partecipanti possono scegliere di sviluppare soluzioni software a partire dagli strumenti Microsoft.NET Framework e Visual Studio, o competere sul campo di applicazioni embedded e applicazioni web che operino nell'ambito dell'istruzione; "sfide di abilità", che mettono i concorrenti di fronte a prove pratiche e teoriche; "arte digitale", che richiede ai partecipanti di esprimere la loro creatività in progetti di fotografia digitale, cortometraggi, ed interfacce utente originali ed usabili.

Gates ha potuto toccare con mano molte cose: dal progetto egiziano EduCare, che si propone come piattaforma per consentire a famiglie, specialisti e insegnanti di partecipare ed assistere ai progressi di ragazzi disabili, al cinese Openlearning, che consente di creare una rete fra studenti e insegnanti disseminati nelle aree rurali del paese; dai traduttori braille brasiliano e coreano, al joystick del team francese re-Educate, volto a scavalcare le disabilità fisiche, tutti i progetti sono stati oggetto di attenzione e di interesse, riporta AFP. C'è addirittura chi è pronto a giurare che Gates fosse tornato per un istante ragazzino, curioso di smanettare con le applicazioni, intrecciando domande a raffica. E se, fra gli studenti, molti si sono dichiarati tesi e eccitati al cospetto di un mostro sacro dell'IT, qualcun altro, un'impavida ragazza coreana incappata in un problema di compatibilità con la demo di presentazione, non ha esitato a sdrammatizzare: "Dev'essere colpa di un problema con Windows Vista".

"Se tu vinci, vinciamo tutti": lo spirito dei giochi a somma non zero pervade questa competizione fra idee e giovani da tutto il mondo. Un incoraggiamento ad investire nelle idee e nei progetti che possono concretamente migliorare la vita di molti. Un gioco in cui è Microsoft stessa a vincere, rastrellando a piene mani idee e nomi di giovani promettenti.

Gaia Bottà
37 Commenti alla Notizia Studenti italiani pronti per il viaggio Microsoft
Ordina
  • qualcuno mi puo' informare se esistono intiziative ANALoghe anche nel mondo linux e che usino strumenti open?

    oppure esistono altenative simili rivolte al mondo java?


    grazie per poni eventuale risposta
    non+autenticato
  • Davvero microsoft non sa piu' cosa inventarsi.
    come la race per esportare programmi dotznetz su linux
    http://www.mainsoft.com/news/press_releases/2007_0...
    C'e da chiedersi se non e' solo interesse di Microsoft
    che si utilizzi dotznetz anche su linux. Questo tipo di piattaforma di sviluppo RINGRAZIANDO IDDIO LINUX non ne ha davvero bisogno.
    Eh si evviva l'innovazione.
    Sinceramente trovo abbastanza poco credibile questo lato "piagnone e filantropico" di Redmond Aiutiamo le povere zone rurali, pero' vendiamogli vista a prezzi esorbitanti!
    Volete aiutare i rurali? Dategli Windows gratis no? Signor Bill gates cominci cosi' la sua campagna filantropica!
    AP
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 giugno 2007 14.33
    -----------------------------------------------------------
  • mmhh..nn vorrei fare l'avvocato del diavolo, ma "grasshopper" (il plugin di vs che permette di portare applicazioni web .net in tomcat) non c'azzecca niente con la m$ (è sviluppato dalla mainsoft). chi poi allo zio bill interessi, beh, mi sembra normale: una piattaforma in + dove girano prodotti creati con i suoi tool di sviluppo (fa sempre comodo!).

    dopo di chè..personalmente, + che la ms faccia le sue trame con quelli di mainsoft, mi chiederei "ma davvero sentivano la necessità di farlo?" nel senso.. tomcat già di per sè non è esattamente il servlet container più leggero del mondo, se poi ci mettiamo in mezzo un middleware di compatibilità con c#..mah. w jetty
    non+autenticato
  • - Scritto da: daCheng
    > mmhh..nn vorrei fare l'avvocato del diavolo, ma
    > "grasshopper" (il plugin di vs che permette di
    > portare applicazioni web .net in tomcat) non
    > c'azzecca niente con la m$ (è sviluppato dalla
    > mainsoft). chi poi allo zio bill interessi, beh,
    > mi sembra normale: una piattaforma in + dove
    > girano prodotti creati con i suoi tool di
    > sviluppo (fa sempre
    > comodo!).
    >
    > dopo di chè..personalmente, + che la ms faccia le
    > sue trame con quelli di mainsoft, mi chiederei
    > "ma davvero sentivano la necessità di farlo?" nel
    > senso.. tomcat già di per sè non è esattamente il
    > servlet container più leggero del mondo, se poi
    > ci mettiamo in mezzo un middleware di
    > compatibilità con c#..mah. w
    > jetty

    me lo chiedo anche io........
  • zione....

    Purtroppo non ce ne sono molte a grandi livelli.

    Speriamo che possano aumentare.

    ciao

    p.s.

    Se qualcuno della redazione dovesse leggere, non e' che quando ci sara', potete fare un articolo sul "Assembly" prossimo venturo.
    Soltanto per il concorso 4k ne varrebbe la pena.
    Se non sbaglio anche quello vede tra gli sponsor la MS.
  • Dall'articolo pare che tutto il mondo sia bello e luccicante. Peccato che invece non sia così! Da quello che si intuisce vediamo che qui tecnologia e sviluppo sono sinonimo di Microsoft e tutto il resto si attacca! Chissà che formati di documenti verranno utilizzati in questi progetti. Che richieste hardware e software verranno utilizzate. E sotto quale licenza verrà rilasciato il software? Di chi è? Di questi ragazzini o di zio Bill?
    La mia opinione e quella di molti che credono nel software libero è che la tecnologia è utile e può migliorare il mondo solo se è accessibile a tutti, tutti la possono utilizzare e modificare!
    L'unica cosa che mi piace di questo articolo e che sottoscrivo è l'ultima frase:
    "Un gioco in cui è Microsoft stessa a vincere, rastrellando a piene mani idee e nomi di giovani promettenti."
    e chissà se questi ragazzi lo capiranno un giorno. A bocca storta
    massimo mollica
  • Approvo in pieno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: zi0ipp0
    > "Un gioco in cui è Microsoft stessa a vincere,
    > rastrellando a piene mani idee e nomi di giovani
    > promettenti."
    > e chissà se questi ragazzi lo capiranno un
    > giorno.
    >A bocca storta
    > massimo mollica

    Tu dunque sostieni che non c'è BUSINESS dietro a Linux?
    Tu credi DAVVERO che senza il denaro Linux sarebbe ancora vivo?
    Tu credi che Novell sarebbe quello che è senza il denaro?
    e Apple? Sun Microsystem? Tu sei DAVVERO così convinto che un concorso per programmatori lanciato da Torvalds sia così differente da un concorso per programmatori lanciato da Gates, o da Jobs?

    Tu DAVVERO pensi che Microsoft sia l'unica AZIENDA che fa soldi con il software, e che dietro alle decine di distro Linux non ci sia un gran giro di denaro? Io posso venderti il sistema operativo a caro prezzo (Microsoft) oppure regalarti il sistema operativo base ma farti pagare il supporto e gli aggiornamenti (Linux, in molte distro commerciali). Quale ritieni sia la differenza sostanziale, se non nel modello di business? Era o non era il DOS un'alternativa a UNIX? Ora UNIX si è "evoluto" e da UNIX è un "nato" Linux, DOS si è evoluto e un PROGRAMMA (non un S.O.) come Windows 3.1 ne ha creato un'interfaccia grafica (di fatto). Da qui Windows si è evoluto in quello che conosciamo, ma il problema è che GIA' 15 anni fa la gente si divideva in DOS e UNIX e già 15 anni fa il mondo si è diviso ed evoluto. Ora si tenta nuovamente di far convergere le realtà che si divisero molti anni fa, ma la convergenza non è un'esigenza del MERCATO, ma un desiderio di chi ritiene Linux superiore di ESTROMETTERE il competitor (che ha fatto la sua strada) perchè ha una fetta di mercato nettamente superiore.

    In conclusione non preoccupatevi di quanto fa Microsoft. Ognuno è libero di decidere con la SUA testa. Non arrogatevi la convinzione di dire che A è superiore a B quando B ha una diffusione (per tempismo o per merito, è opinabile) di molto superiore nel mercato globale. A si fa pagare in un modo, B si fa pagare in un altro modo. E' il soldo che muove l'informatica, non il buonismo del programmatore open source.

    P.S. esiste una gran quantità di software FREE e/o OPEN per windows, segno che la qualità di un S.O. si fa anche considerando la qualità e la quantità di software per esso disponibile.

    Di fatto tutti i "linari" che conosco passano le giornate sul PC principalmente a:
    1) chattare
    2) navigare
    3) inviare e-mail
    4) scaricare musica
    5) usare qualche software di grafica / musica et similia
    6) smanettare con il kernel e i drivers

    C'è a chi piace fare questo, non troverete mai un utente windows deprecare l'utente linux perchè si sta ricompilando una distro con i drivers aggiornati o cose del genere. Semplicemente l'interesse (e il target del S.O.) sono DIVERSI. Quando la smetteremo di fare la lotta su due cose che soddisfano due tipi di necessità differenti (ancorchè parzialmente sovrapposte)?
  • Lascia perdere, i moduli che hanno caricato nel celebro non prevedono simili astrazioni: o è bianco è nero (troppi anni a farsi le lampade dietro una shell formato 40x24).
    non+autenticato
  • - Scritto da: shezan74

    > Tu dunque sostieni che non c'è BUSINESS dietro a
    > Linux?
    > Tu credi DAVVERO che senza il denaro Linux
    > sarebbe ancora
    > vivo?

    si perche' ci sono anche persone che credono piu' all'umanita' e meno al profitto. Comunque meno male che linux fa bussiness (eccellente qualita' e lavoro per tutti
    quelli bravi ovviamenteA bocca aperta)

    > Tu credi che Novell sarebbe quello che è senza il
    > denaro?

    Novell ha comprato suse, non ha inventato suse, informati amico di Redmond


    > e Apple? Sun Microsystem? Tu sei DAVVERO così
    > convinto che un concorso per programmatori
    > lanciato da Torvalds sia così differente da un
    > concorso per programmatori lanciato da Gates, o
    > da
    > Jobs?

    Io direi di si lo spirito sicuramente e' molto diverso.
    Primo perche' chi sviluppa su linux ha una cosa che gli altri sviluppatori non hanno credere nella distribuzione del sapere e non credere nei dividendi per gli azionisti.
    A me non sembra poco.


    >
    > Tu DAVVERO pensi che Microsoft sia l'unica
    > AZIENDA che fa soldi con il software, e che
    > dietro alle decine di distro Linux non ci sia un
    > gran giro di denaro?

    Non quanto gira nel mondo microsoft credimiSorride


    >Io posso venderti il sistema
    > operativo a caro prezzo (Microsoft) oppure
    > regalarti il sistema operativo base ma farti
    > pagare il supporto e gli aggiornamenti (Linux, in
    > molte distro commerciali). Quale ritieni sia la
    > differenza sostanziale, se non nel modello di
    > business?


    Che tu ritieni che linux sia un modello di Bussiness e io NO sta tutta qui la differenza credoA bocca aperta
    Linux non e' un modello di bussiness ma un modo di pensare il diritto di comprare o di distribuire gratuitamente con il CODICE IN BELLA MOSTRA! senza chiedere alla Microsoft migliaia di euro per una patch per una stampante o per un prodotto.

    Era o non era il DOS un'alternativa a
    > UNIX? Ora UNIX si è "evoluto" e da UNIX è un
    > "nato" Linux, DOS si è evoluto e un PROGRAMMA
    > (non un S.O.) come Windows 3.1 ne ha creato
    > un'interfaccia grafica (di fatto). Da qui Windows
    > si è evoluto in quello che conosciamo, ma il
    > problema è che GIA' 15 anni fa la gente si
    > divideva in DOS e UNIX e già 15 anni fa il mondo
    > si è diviso ed evoluto.


    Questo discorso mi pare che non c'entri niente, comunque
    unix ESISTE dal 1970 e non certo ESISTE da quindici anni
    semmai LINUX esiste da quindici anni e qui si puo' comprendere permettimi una tua certa mancanza di conoscenze della storia dell'informatica almeno nel campo UNIXSorride

    Ora si tenta nuovamente
    > di far convergere le realtà che si divisero molti
    > anni fa, ma la convergenza non è un'esigenza del
    > MERCATO, ma un desiderio di chi ritiene Linux
    > superiore di ESTROMETTERE il competitor (che ha
    > fatto la sua strada) perchè ha una fetta di
    > mercato nettamente
    > superiore.

    ESTROMETTERE? ROTFL! Linux non vuole estromettere nessuno
    diciamo che Se mi viene in mente BEOS il nome e il marchio di chi estromette e' un'altro!! CHI ESTROMETTE i competitor non e' certo linux


    > In conclusione non preoccupatevi di quanto fa
    > Microsoft. Ognuno è libero di decidere con la SUA
    > testa. Non arrogatevi la convinzione di dire che
    > A è superiore a B quando B ha una diffusione (per
    > tempismo o per merito, è opinabile) di molto
    > superiore nel mercato globale. A si fa pagare in
    > un modo, B si fa pagare in un altro modo. E' il
    > soldo che muove l'informatica, non il buonismo
    > del programmatore open
    > source.

    Eh gia' quel buonismo che oggi vede linux COME PRIMO NEL CAMPO SERVER-SIDE, come vedi IL BUONISMO DA BUONI FRUTTI e ogni tanto il BUSSINESSE come lo chiamate voi produce software non proprio riuscitissimo ? VISTA la situazione di certe releaseA bocca aperta



    > P.S. esiste una gran quantità di software FREE
    > e/o OPEN per windows, segno che la qualità di un
    > S.O. si fa anche considerando la qualità e la
    > quantità di software per esso
    > disponibile.

    Free non e' open e ancora una volta qui si vedono chiaramente alcune lacune su cosa sia free e su cosa sia open
    Un programma free e' un programma chiuso che ti regalo
    un programma opensource e' un programma che ti posso regalare o ti posso vendere ma ti devo consegnare anche il codice sorgente.

    > Di fatto tutti i "linari" che conosco passano le
    > giornate sul PC principalmente
    > a:
    > 1) chattare
    > 2) navigare
    > 3) inviare e-mail
    > 4) scaricare musica
    > 5) usare qualche software di grafica / musica et
    > similia
    > 6) smanettare con il kernel e i drivers

    Ma questo lo dici tu!

    > C'è a chi piace fare questo, non troverete mai un
    > utente windows deprecare l'utente linux perchè si
    > sta ricompilando una distro con i drivers
    > aggiornati o cose del genere. Semplicemente
    > l'interesse (e il target del S.O.) sono DIVERSI.
    > Quando la smetteremo di fare la lotta su due cose
    > che soddisfano due tipi di necessità differenti
    > (ancorchè parzialmente
    > sovrapposte)?


    Quando la finiremo di definire tutti i linuxisti dei talebani? ecco una domanda alla tua domanda
    AP
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 giugno 2007 15.06
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: shezan74
    > - Scritto da: zi0ipp0
    > > "Un gioco in cui è Microsoft stessa a vincere,
    > > rastrellando a piene mani idee e nomi di giovani
    > > promettenti."
    > > e chissà se questi ragazzi lo capiranno un
    > > giorno.
    > >A bocca storta
    > > massimo mollica

    mi sa di no, massimo...
    che tristezza


    > Tu dunque sostieni che non c'è BUSINESS dietro a
    > Linux?

    e chi mai lo ha sostenuto?

    > Tu credi DAVVERO che senza il denaro Linux
    > sarebbe ancora
    > vivo?

    certamente... ma sai almeno vagamente cosa e' GNU/Linux? come si evolve, cosa sono le community , ecc. ecc.?
    non stiamo mica parlando di una multinazionale...

    > Tu credi che Novell sarebbe quello che è senza il
    > denaro?

    e' quello che e' grazie ai soldi fatti con il copyright... che sta dietro al denaro...

    > e Apple? Sun Microsystem? Tu sei DAVVERO così
    > convinto che un concorso per programmatori
    > lanciato da Torvalds sia così differente da un
    > concorso per programmatori lanciato da Gates, o
    > da
    > Jobs?

    si, molto differente:
    1) a quali concorsi lanciati da Torvalds ti riferisci?
    2) di chi e' il software sviluppato dai partecipanti?
    3) con quale licenza viene rilasciato?

    > Tu DAVVERO pensi che Microsoft sia l'unica
    > AZIENDA che fa soldi con il software,

    e chi mai lo ha detto?

    > e che dietro alle decine di distro Linux non ci sia un
    > gran giro di denaro?

    dietro alla stragrande maggioranza delle distro Linux NON c'e' certo un gran giro di denaro...
    mi spieghi da dove dovrebbero arrivare i soldi?

    > Io posso venderti il sistema
    > operativo a caro prezzo (Microsoft) oppure
    > regalarti il sistema operativo base ma farti
    > pagare il supporto e gli aggiornamenti (Linux, in
    > molte distro commerciali).

    1) per alcune distro commerciali paghi (ma solo sei vuoi) il supporto tecnico
    2) con GNU/Linux NON SI PAGA MAI IN ALCUN CASO per gli aggiornamenti che sono sempre disponibili online (se non sai di cosa parli e' meglio che stai zitto)
    3) nel caso di s.o. e software proprietari come M$, invece, paghi SEMPRE per la licenza

    > Quale ritieni sia la
    > differenza sostanziale, se non nel modello di
    > business?

    appunto...
    1) M$ vive di copyright e di licenze: ti fa pagare anche l'ARIA che respiri
    i rivenditori sono solo "passacarte" che fanno la cresta sulla licenza, senza produrre nulla di nulla... e gran parte del business va a finire lontano lontano da casa tua... dritti in tasca di zio Bill che sfrutta per il mondo migliaia di sviluppatori e traduttori (schiavi... vai in india a vedere come vivono gli impiegati dei callcenter M$...)

    2) GNU/Linux vive di contributi volontari e gratuiti e, dove ci sono soldi, ci sono in cambio di SERVIZI, di LAVORO VERO... di gente che vive a fianco di casa tua e che tu paghi per installarti un sistema Linux o per configurarti un firewall ecc. ecc...

    > Era o non era il DOS un'alternativa a
    > UNIX?

    ma sei fuori??? il DOS un'alternativa a UNIX???
    ahahahhhhh... come dire che una bambola gonfiabile e' la stessa cosa della tua ragazza...
    UNIX = multiutente, multitasking, multiprocessore, rete, ecc. ecc.
    DOS = monoutente, monotasking, monoprocessore, NO rete, ecc. ecc.
    ... proprio una valida alternativa

    > Ora UNIX si è "evoluto" e da UNIX è un
    > "nato" Linux,

    studia la storia e stai zitto che ci fai una figura migliore...
    intanto inizia a farti una idea:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Linux
    http://www.gnu.org/philosophy/15-years-of-free-sof...
    (sempre che un po' di inglese tu lo conosca)

    > DOS si è evoluto e un PROGRAMMA
    > (non un S.O.) come Windows 3.1 ne ha creato
    > un'interfaccia grafica (di fatto). Da qui Windows
    > si è evoluto in quello che conosciamo, ma il
    > problema è che GIA' 15 anni fa la gente si
    > divideva in DOS e UNIX e già 15 anni fa il mondo
    > si è diviso ed evoluto. Ora si tenta nuovamente
    > di far convergere le realtà che si divisero molti
    > anni fa,

    mi sono perso... che lingua e'? italiano???
    stai delirando???

    > ma la convergenza non è un'esigenza del
    > MERCATO, ma un desiderio di chi ritiene Linux
    > superiore di ESTROMETTERE il competitor (che ha
    > fatto la sua strada) perchè ha una fetta di
    > mercato nettamente
    > superiore.

    a chi utilizza GNU/Linux non gliene puo' fregare di meno di estromettere M$
    piuttosto e' a M$ che interessa estromettere M$ per continuare a mangiare alle spalle di mezzo mondo...

    > In conclusione non preoccupatevi di quanto fa
    > Microsoft. Ognuno è libero di decidere con la SUA
    > testa. Non arrogatevi la convinzione di dire che
    > A è superiore a B quando B ha una diffusione (per
    > tempismo o per merito, è opinabile)

    ne' tempismo ne' merito: SOLO per ragioni commerciali (di NON libero mercato, di abusi commerciali, di "rapina" di codici e brevetti, ecc....

    > di molto
    > superiore nel mercato globale. A si fa pagare in
    > un modo, B si fa pagare in un altro modo. E' il
    > soldo che muove l'informatica, non il buonismo
    > del programmatore open
    > source.

    l'informatica di M$ si muove SOLO per il soldo
    l'informatica di GNU/Linux si muove ANCHE per il soldo

    > P.S. esiste una gran quantità di software FREE
    > e/o OPEN per windows, segno che la qualità di un
    > S.O. si fa anche considerando la qualità e la
    > quantità di software per esso
    > disponibile.

    il delirio continua...
    come minimo confondi ambienti operativi e ambienti applicativi...

    > Di fatto tutti i "linari" che conosco passano le
    > giornate sul PC principalmente
    > a:
    > 1) chattare
    > 2) navigare
    > 3) inviare e-mail
    > 4) scaricare musica
    > 5) usare qualche software di grafica / musica et
    > similia
    > 6) smanettare con il kernel e i drivers

    ma che razza di gente conosci???

    > C'è a chi piace fare questo, non troverete mai un
    > utente windows deprecare l'utente linux perchè si
    > sta ricompilando una distro con i drivers
    > aggiornati o cose del genere.

    veramente, senza andare lontano, qui in questo forum e' pieno...

    > Semplicemente
    > l'interesse (e il target del S.O.) sono DIVERSI.

    per fortuna

    > Quando la smetteremo di fare la lotta su due cose
    > che soddisfano due tipi di necessità differenti
    > (ancorchè parzialmente
    > sovrapposte)?

    fare la lotta?
    io vedo qualcuno che aggredisce il mondo (M$) e altri, linari e non linari (compresi gli amici di zio Bill) che subiscono e se la prendono tutti i giorni nel c...

    ciao
    rifletti un po' eh...
    non+autenticato
  • ...e da UNIX è un "nato" Linux...Deluso
  • hem..ho partecipato a imaginecup..e il nostro documento era il latexCon la lingua fuori
    Ovvio che l'applicativo era per windows, comunque non è molto importante: il progetto è tuo, certo m$ non può venire a prendertelo, i sorgenti/binari stanno sempre nel tuo pc, quindi al limite possono "copiarti l'idea" (ma se hai un'idea tanto tanto potenziale, direi che non è il caso di portarla ad un concorso pubblico...).

    il nostro gruppo era formato in pratica in maggioranza da utenti linux (addirittura il nostro membro "capo" ha un mac... [e in effetti forse per questo abbiamo persoCon la lingua fuori, no scherzo]).

    veramente, lo scopo di m$ è avvicinare gli studenti alle sue tecnologie (fornendogliele aggratis, per l'occasione).
    non si può certo dire che faccia male, commercialmente parlando.
    non+autenticato
  • - Scritto da: daCheng
    > hem..ho partecipato a imaginecup..e il nostro
    > documento era il latex
    >Con la lingua fuori


    > Ovvio che l'applicativo era per windows, comunque
    > non è molto importante: il progetto è tuo, certo
    > m$ non può venire a prendertelo, i
    > sorgenti/binari stanno sempre nel tuo pc, quindi
    > al limite possono "copiarti l'idea" (ma se hai
    > un'idea tanto tanto potenziale, direi che non è
    > il caso di portarla ad un concorso
    > pubblico...).
    >
    > il nostro gruppo era formato in pratica in
    > maggioranza da utenti linux (addirittura il
    > nostro membro "capo" ha un mac...

    scusa ma addirittura ha un mac che vuol dire? non credo che ci voglia chissà che a usare un mac.....


    > veramente, lo scopo di m$ è avvicinare gli
    > studenti alle sue tecnologie (fornendogliele
    > aggratis,

    lasciatelo dire: bella porcheria!
    per
    > l'occasione).
    > non si può certo dire che faccia male,
    > commercialmente
    > parlando.

    in realtà lo fa, perchè inquina l'ambiente con i suoi sistemi propretari e forte dei suoi soldi non ci si può fare niente...per farti capire se nonc i fosse stato il software libero tu col cavolo che usavi latex, e ora avresti dovuto attaccarti al tram....


    se siete davvero bravi in progetti e idee allora liberate il vostro codice e permette al mondo intero di leggerlo ed eventulamente migliorarlo!
    ciao ciao
  • - Scritto da: zi0ipp0
    > - Scritto da: daCheng
    > > hem..ho partecipato a imaginecup..e il nostro
    > > documento era il latex
    > >Con la lingua fuori
    >
    >
    > > Ovvio che l'applicativo era per windows,
    > comunque
    > > non è molto importante: il progetto è tuo, certo
    > > m$ non può venire a prendertelo, i
    > > sorgenti/binari stanno sempre nel tuo pc, quindi
    > > al limite possono "copiarti l'idea" (ma se hai
    > > un'idea tanto tanto potenziale, direi che non è
    > > il caso di portarla ad un concorso
    > > pubblico...).
    > >
    > > il nostro gruppo era formato in pratica in
    > > maggioranza da utenti linux (addirittura il
    > > nostro membro "capo" ha un mac...
    >
    > scusa ma addirittura ha un mac che vuol dire? non
    > credo che ci voglia chissà che a usare un
    > mac.....

    non hai capito: era per intendere che, nonostante non eravamo una squadra di "fanboy" di ms, siamo comunque arrivati alle nazionali.

    >
    > > veramente, lo scopo di m$ è avvicinare gli
    > > studenti alle sue tecnologie (fornendogliele
    > > aggratis,
    >
    > lasciatelo dire: bella porcheria!
    ? ma per caso sei uno che dice agli amici "non uso {software.microsoft} per principio"?

    > per
    > > l'occasione).
    > > non si può certo dire che faccia male,
    > > commercialmente
    > > parlando.
    >
    > in realtà lo fa, perchè inquina l'ambiente con i
    > suoi sistemi propretari e forte dei suoi soldi
    > non ci si può fare niente...per farti capire se
    > nonc i fosse stato il software libero tu col
    > cavolo che usavi latex, e ora avresti dovuto
    > attaccarti al
    > tram....

    ok, il cane che si mangia la coda: ok, se non c'era il sw linero non scrivevo in latex, se non c'era il sw chiuso saremmo ancora con il terminale a riga di comando. lo sviluppo c'è quando c'è concorrenza, io non sto in nessun modo dicendo che l'opensource è sbagliato o altre c@#ate simili, ma penso sia pure ora di smetterla di demonizzare la m$ come un mostro mangia-soldi/bambini/tecnologia ecc.
    mi piace particolarmente la frase "forte dei suoi soldi non ci si può fare niente". ma non riesco a capirla: se io, come sviluppatore, decido di usare uno strumento di microsoft lo faccio perchè obiettivamente lo reputo migliore di altri (tanto per inciso, fin'ora non ho ancora provato questa necessità).

    >
    > se siete davvero bravi in progetti e idee allora
    > liberate il vostro codice e permette al mondo
    > intero di leggerlo ed eventulamente
    > migliorarlo!
    > ciao ciao

    beh, se devo essere sincero, se dovessi sviluppare un software superfigochefatuttoquellochelutentedesideraconunclic..non credo che lo rilascerei opensource: ci lucrerei sopra! piuttosto rilascerei eventuali framework/librerie/tool che ho sviluppato nel mentre.
    comunque questo è quello che penso io, poi ovviamente ognuno può fare ciò che vuole (e preghiamo iddio che sia così sempre)

    come si dice dalle mie parti,
    maman!
    non+autenticato
  • Che bello quando l'informatica esce dalle centine, appassiona e diverte SENZA tutta quella politica e retorica linux-talebana.

    Che bello quando si fanno programmi e non distribuzioni, si inventa e non si copia.

    Sepriamo torni l'informatica delle librerie e muoia quella delle ideologie.
    non+autenticato
  • Mah ci mancava solo il lecchino Micro$oft e ipocrita difensore della pluralità e della sincerità...
    non+autenticato
  • > Mah ci mancava solo il lecchino Micro$oft e
    > ipocrita difensore della pluralità e della
    > sincerità...

    Ecco, CVD. Avrei applaudito anche IBM o chiunque altro.

    L'importante è uscire dalla logica centro sociale antagonista tecnologico.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco Bello
    > > Mah ci mancava solo il lecchino Micro$oft e
    > > ipocrita difensore della pluralità e della
    > > sincerità...
    >
    > Ecco, CVD. Avrei applaudito anche IBM o chiunque
    > altro.

    Anch'io. Ma non in questo caso


    > L'importante è uscire dalla logica centro sociale
    > antagonista
    > tecnologico...

    ...per entrare in qualcosa di peggio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco Bello
    > > Mah ci mancava solo il lecchino Micro$oft e
    > > ipocrita difensore della pluralità e della
    > > sincerità...

    quoto sopra

    > Ecco, CVD. Avrei applaudito anche IBM o chiunque
    > altro.

    certo... basta che si tratti sempre della stessa risma di sfruttatori multinazionali

    > L'importante è uscire dalla logica centro sociale
    > antagonista
    > tecnologico.

    ahahahahhhh...
    e' questa tua logica invece come la chiamiamo?
    capitalistico-multinazionale-brevvettualcopyright ???

    ma per favore...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bello Fresco
    > Che bello quando l'informatica esce dalle
    > centine, appassiona e diverte SENZA tutta quella
    > politica e retorica
    > linux-talebana.
    >
    > Che bello quando si fanno programmi e non
    > distribuzioni, si inventa e non si
    > copia.
    >
    > Sepriamo torni l'informatica delle librerie e
    > muoia quella delle
    > ideologie.

    Un informatica talmente reale che i progetti che ne usciranno verranno esposti su Second Life AHAHAHAAHAH un ambiente virtuale, anzi diciamola tutta una chat virtuale in 3d bella e buona.. mi pare proprio una presa per il cuxo!
    non+autenticato
  • > AHAHAHAAHAH un ambiente virtuale, anzi diciamola
    > tutta una chat virtuale in 3d bella e buona.. mi
    > pare proprio una presa per il

    Certo che sei rimasto proprio indietro.

    L'email è stata inventata come CHAT nella prima internet e sono sicuro che qualcuno ha fatto le solite battute alla "So tutto io" e "sono solo giocattoli"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco Bello

    > L'email è stata inventata come CHAT nella prima
    > internet

    Email inventata come chat ? Prima Internet ? Ma cosa vi insegnano al Microsoft Brainwashing CenterA bocca aperta ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: taddeo
    > Email inventata come chat ? Prima Internet ? Ma
    > cosa vi insegnano al Microsoft Brainwashing
    > CenterA bocca aperta
    > ?

    niente niente...
    hei guarda che la tua ubuntu ha finito di ricompilare il kernel... vedi un po' se adesso riesci a collegare il pennino USB e lanciare Tetris...
  • Tetris ? Non dire assurdità ! GNUtris dove i mattoni vengono sostituiti con pinguini e altro...

    Un paletto... toh verticale... giù !
    Un pinguino.. sul paletto... giù !Con la lingua fuori
    Un tecno-talebano... giù !
    Un randello... sul tecno talebano...

    RIGA !!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: taddeo
    > - Scritto da: Marco Bello
    >
    > > L'email è stata inventata come CHAT nella prima
    > > internet
    >
    > Email inventata come chat ? Prima Internet ? Ma
    > cosa vi insegnano al Microsoft Brainwashing
    > CenterA bocca aperta
    > ?

    Rotfl soprattutto cosa non vi insegnano... la prima internet.... ancora sto ridendo
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)