Alfonso Maruccia

Pedoporno in cache? Innocente

La presenza di foto illegali nella cache del sistema non costituisce reato. Lo ha stabilito un tribunale americano, che parla di ambiguità delle leggi in materia

Roma - Era già successo in Pennsylvania, si ripete ora in Georgia: Edward Ray Barton, un uomo accusato di sfruttamento sessuale per avere avuto nella cache del browser 106 immagini a sfondo pedopornografico, è stato prima condannato alla galera e poi scagionato dalla Corte d'Appello, che ha stabilito l'inconsistenza delle prove di reato.

Le immagini incriminate erano state individuate soltanto dopo un'analisi forense del laptop di Barton da parte di consulenti dell'intelligence americana, che avevano appunto scovato tracce del materiale nello spazio del disco fisso riservato allo stoccaggio dei file temporanei di Internet Explorer, Mozilla Firefox e compagnia.

Nessun altra prova era stata raccolta a sostegno dell'accusa di possesso o diffusione di immagini illegali, né era stato rinvenuto alcun software specifico adatto alla lettura e all'interpretazione della cache che potesse permettere a Barton di visionarne il contenuto a piacimento. È la dimostrazione, ha deciso la corte di appello del giudice Yvette Miller, che non vi fosse alcun possesso consapevole dei file e quindi dell'assenza di prove del fatto che Barton li avesse salvati per un utilizzo successivo.
In buona sostanza, in assenza di copie su altri supporti, quelle immagini non costituiscono prova e quindi Barton non può essere accusato di alcun reato, pertanto va rilasciato.

Ad essere chiamata in causa è ancora una volta l'azione del legislatore, che a Washington secondo la Corte ha ora il compito di chiarire l'utilizzo dell'ambigua terminologia della legge, laddove indica, ma non spiega, la parola "possesso" nell'ambito di simili reati in relazione alle tecnologie informatiche. Fino a quanto questo chiarimento non sarà prodotto, dice ancora Miller, il giudice non può far altro che interpretare la legge alla lettera e in favore dell'accusato.

Il caso non costituisce un precedente valido per l'intera confederazione, essendo un problema interno del solo stato della Georgia. Pur tuttavia, dopo il già citato caso omologo della Pennsylvania, questo è il secondo campanello d'allarme sulla difficoltà di inseguire con leggi ad hoc l'evoluzione della società dell'informazione basata sui bit.

Una questione che tocca anche la legislazione italiana, che al pari di quella americana tende a sanzionare solo il possesso esplicito di materiale pedopornografico, sotto forma di immagini e contenuti salvati su disco fisso o altri tipi di supporti, atti alla visione e alla fruizione in un momento successivo al download.

Alfonso Maruccia
41 Commenti alla Notizia Pedoporno in cache? Innocente
Ordina
  • quasi tutti i bambini col pannolino hanno delle irritazioni ai genitali ed al culetto dato che stanno a contatto a lungo con feci ed urina:si vede che non avete avuto mai bambini e che quindi non li avete mai puliti!!
  • - Scritto da: veritas
    > quasi tutti i bambini col pannolino hanno delle
    > irritazioni ai genitali ed al culetto dato che
    > stanno a contatto a lungo con feci ed urina:si
    > vede che non avete avuto mai bambini e che quindi
    > non li avete mai
    > puliti!!


    commento situato nel posto sbagliato!
    ovviamente mi riferivo al post sui bamnini di rignano e sui presunti abusi da loro subiti :
  • guardare e memorizzare dei nudi giovanili ,trovati magari gratuitamente in internet è diventato un crimine pertanto è opportuno rispettare la legge,anche se in effetti è una legge stupida e criminale perchè viola la privacy del cittadino che in reatà non commette alcun reato,visto che il rapporto con quello che vede è inesistente!
    certamente bisogna colpire chi produce ,vende e compra materiale sgradevole dove vengono stuprati i bambini,ma non lo si fa! si preferisce invece azzannare magari dei poveracci che guardano dei nudi non porno di giovani sui 18 anni
    (certe teste di rapa di magistrati e di sbirri non distinguono un porno violento da un nudo artistico o familiare:di tutta l'erba fanno un fascio,infatti sono fascisti)
    con questa logica aberrante se uno memorizza la decapitazione di un ostaggio afghano è un assassino e complice della medesima!
    Questi legislatori talebani ritengono che se uno vede nudo ,esce di casa a stuprare il primo che capita!
    Sono semplicemente dei malati di mente ,dei frustrati sessualmente che farebbero appunto quello che attribuiscono agli altri:non sopportano la nudità perchè svela le loro intime manie!
    Non bisogna dare alcuna soddisfazione a questi barbari di perseguitare i cittadini innocenti:nessun tipo di nudo sul computer come faccio io da sempre.
    gli unici nudi che posseggo? una stampa del David di michelangelo,la Primavera del botticelli;L'Adamo della Sistina e qualcosa di Caravaggio
    Dite che fra poco anche queste opere saranno fuorilegge?
    Dato che gli artisti erano pederasti?
    allora per rispetto della legge li brucerò,perchè anche se le leggi sono assurde e fanno schifo,bisogna sempre rispettarle per non essere stuprati,torturati e magari uccisi senza aver fatto nulla di male, dai nuovi cacciatori di streghe!
  • purtroppo l'opinione pubblica è sviata da un 'informazione
    pilotata e bugiarda che vuol far credere che il grande pericolo pedofilo su internet minaccia i nostri bambini,
    in realtà il pedofilo non è così stupido da agire in una rete così controllata dove solo un ingenuo voyeur può avere pesanti fregature!
    per altro sembra una leggenda metropolitana quella del bambino di 6-7 anni che chatta e trova l'orco in rete!
    d'altronde quasi sempre il bambino che chatta col presunto pedofilo è un agente provocatore!
    Purtroppo l'orco lo si trova spesso fuori dalla rete,nelle scuole,nelle parrocchie(santi preti!!!),nelle palestre ,in famiglia(magari cattolica ed apostolica) Mi lasciano pure perplesso le notizie per cui ci siano molti maniaci che collezionano foto di neonati violentati in rete,di altri maniaci adoratori di foto di feti che comprano (la rete per altro è il regno della gratuità)profumatamente:certamente qualche pazzo ci sarà ma generalizzare mi sembra semplicemente assurdo, anche se capisco che queste menzogne servono a creare panico nell'opinione pubblica e a ...sgraffignare contributi alle spalle del cittadino beota che si beve tutte le cazzate propinate dai media asserviti ad un potere becero!!!
    non+autenticato
  • l'orco si trova dappertutto, anche in rete purtroppo..l'orco cattivo che chatta c'è, l'orco che scarica c'è..
    e penso che sto qua sia un orco, di sicuro sè dimenticato di pulire la cache..
    che morissero tutti, anzi no una sana castrazione fisica dolorosissima, che ripaga solo in minima parte..
    non+autenticato
  • - Scritto da: simone
    > l'orco si trova dappertutto, anche in rete
    > purtroppo..l'orco cattivo che chatta c'è, l'orco
    > che scarica
    > c'è..
    > e penso che sto qua sia un orco, di sicuro sè
    > dimenticato di pulire la
    > cache..
    > che morissero tutti, anzi no una sana castrazione
    > fisica dolorosissima, che ripaga solo in minima
    > parte..
    certamente bisogna distinguere fra l'orco che compra e scarica un file con un bambino violentato e l'esteta che guarda una immagine adolescenziale allla Kalvin Klein!
    ma in italia c'è molto becerume nei Poteri forti e non si fa alcuna distinzione per cui un mostro è paragonato a chi non lo è!!
    non+autenticato
  • nella mia non breve vita mai avuto brutte esperienze di pedofilia,da ragazzo sono stato sì picchiato dai preti ma mai violentato!
    Nemmeno fra parenti e amici ho mai sentito di bambini violentati!
    Nel mio ambiente fortunatamente non sono mai successi questi fatti disgustosi!
    Oggi sembra invece che sia scoppiata un'epidemia di pedofilia!
    c'è gente che vede pedofili dappertutto e tutti temono per i loro figli!
    Internet sembra una rete di depravati pronta ad irretire i più piccoli!
    é vero che c'è molta pornografia e molto sesso in giro,ma un bravo genitore deve essere in grado di proteggere i propri figlioletti!
    non+autenticato
  • bella consolazione per uno che non ha fatto nulla di male!
    non+autenticato
  • Mi pare giusto.

    Ma qualcuno, qualche avvocato, o meglio qualche criminologo o psicologo, mi saprebbe dire perchè vedere un sito pedofilo dovrebbe essere sanzionabile penalmente ?

    Di solito è penale quando si arreca danno a qualcuno o qualcosa, in questo caso a chi si arreca danno ?
    E' una cosa che non ho mai capito.

    Criminale è chi fa le foto, chi le pubblica, chi le mette online, chi gestisce il sito, ma non vedo perchè criminalizzare una persona, che, per qualche motivo si ritrova a visionare un sito del genere.
    Ci sono giornalisti, studenti, curiosi che appunto ci vanno solo per pura curiosità, per capire il fenomeno, ci sono persone che ci arrivano per errore, naviganda da un sito all'altro, per ignoranza....perchè devono rischiare sanzioni pesantissime ed un accusa infamante ?

    Non lo capisco.
    non+autenticato
  • I motivi sono due: "Caccia alle streghe" e soprattutto "Soldi": è più facile colpire chi visita il sito di chi produce il materiale, in questo modo ci guadagnano i mass-media, le procure e le associazioni "onlus" con la visibilità e gli aumenti di fondi, le promozioni e quant'altro.



    ------------
    2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!
    (questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • - Scritto da: Brontoleus
    > I motivi sono due: "Caccia alle streghe" e
    > soprattutto "Soldi": è più facile colpire chi
    > visita il sito di chi produce il materiale, in
    > questo modo ci guadagnano i mass-media, le
    > procure e le associazioni "onlus" con la
    > visibilità e gli aumenti di fondi, le promozioni
    > e
    > quant'altro.
    >
    >
    >
    > ------------
    > 2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku
    > l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E
    > se provate a dimostrare scientificamente che si
    > sbaglia
    > FARNETICATE!
    > (questa firma resterà finché ci sarà sul forum
    > anche una sola persona che sosterrà una tesi
    > senza dimostrarla con metodi
    > scientifici)


    i primi sono i politici a guadagnare consenso, dopo tutto il resto
    non+autenticato
  • - Scritto da: xyzab
    > i primi sono i politici a guadagnare consenso,
    > dopo tutto il resto

    Relativo: questo genere di cose è fatto indiscriminatamente da entrambi i poli, quindi ci guadagna chi è al governo in quel momento. Ma a dispetto della portata mediatica ormai a notizie del genere (parlo delle retate contro il pedoporno) la gente quasi non ci fa più caso, dopo 2 giorni già se n'è dimenticata. Un'operazione contro la criminalità organizzata o contro il terrorismo fa molto più potere mediatico e attira molti più consensi.
    Pensa che Provenzano l'hanno preso nel bel mezzo delle elezioni, se secondo te è stato un caso sei un illuso: le forze dell'ordine sapevano da settimane che Provenzano era in quel casolare, hanno aspettato il momento più adatto perché Pisanu così ha deciso per far portare gli ultimi scorci di voti alla sua coalizione (e allo stesso tempo per pilotare l'afflusso di notizie sulle schede dal Viminale, vedete "Gli imbroglioni" di Deaglio per capire di che sto parlando).
    Intendiamoci, se il ministro dell'Interno fosse stato di centrosinistra le cose sarebbero andate esattamente allo stesso modo.


    ------------
    2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!
    (questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Bè, ma che certe operazioni vengano sfruttate anche dal mondo politico per il proprio tornaconto ed immagine (che poi si traduce in voti) non mi stupisce più di tanto.
    Ormai è una consuetudine.
    Anzi lo è sempre stato.
  • > Pensa che Provenzano l'hanno preso nel bel mezzo
    > delle elezioni, se secondo te è stato un caso sei
    > un illuso: le forze dell'ordine sapevano da
    > settimane che Provenzano era in quel casolare,
    > hanno aspettato il momento più adatto perché
    > Pisanu così ha deciso per far portare gli ultimi

    Grande str.....a; l'arresto, purtroppo per il centrodestra e inspiegabilmente aggiungo io proprio per il discorso che hai appena fatto, è arrivato qualche ora dopo la fine delle elezioni. Informati meglio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ilpicard
    > Grande str.....a; l'arresto, purtroppo per il
    > centrodestra e inspiegabilmente aggiungo io
    > proprio per il discorso che hai appena fatto, è
    > arrivato qualche ora dopo la fine delle elezioni.

    Sì è vero, mi sono sbagliato, ma non cambia la sostanza; rimane che ci sono state "strane interruzioni" del flusso dei dati in arrivo dal Viminale... ripeto guardati "Gli imbroglioni" di Deaglio (e se non l'hai visto anche "Uccidete la democrazia")



    ------------
    2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!
    (questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • - Scritto da: Brontoleus
    > - Scritto da: xyzab
    > > i primi sono i politici a guadagnare consenso,
    > > dopo tutto il resto
    >
    > Relativo: questo genere di cose è fatto
    > indiscriminatamente da entrambi i poli, quindi ci
    > guadagna chi è al governo in quel momento. Ma a
    > dispetto della portata mediatica ormai a notizie
    > del genere (parlo delle retate contro il
    > pedoporno) la gente quasi non ci fa più caso,
    > dopo 2 giorni già se n'è dimenticata.
    > Un'operazione contro la criminalità organizzata o
    > contro il terrorismo fa molto più potere
    > mediatico e attira molti più
    > consensi.
    > Pensa che Provenzano l'hanno preso nel bel mezzo
    > delle elezioni, se secondo te è stato un caso sei
    > un illuso: le forze dell'ordine sapevano da
    > settimane che Provenzano era in quel casolare,
    > hanno aspettato il momento più adatto perché
    > Pisanu così ha deciso per far portare gli ultimi
    > scorci di voti alla sua coalizione (e allo stesso
    > tempo per pilotare l'afflusso di notizie sulle
    > schede dal Viminale, vedete "Gli imbroglioni" di
    > Deaglio per capire di che sto
    > parlando).
    > Intendiamoci, se il ministro dell'Interno fosse
    > stato di centrosinistra le cose sarebbero andate
    > esattamente allo stesso
    > modo.
    >
    >
    > ------------
    > 2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku
    > l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E
    > se provate a dimostrare scientificamente che si
    > sbaglia
    > FARNETICATE!
    > (questa firma resterà finché ci sarà sul forum
    > anche una sola persona che sosterrà una tesi
    > senza dimostrarla con metodi
    > scientifici)

    io parlo di ordine temporale. Senza la legge sulla pedofilia nessuno dei tuoi "amici" potrebbe farsi tutta quella propaganda. Ma prova ad andare a vedere sul sito della camera chi ha scritto la legge 269/1988, c'è perfino Tremonti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xyzab
    > io parlo di ordine temporale. Senza la legge
    > sulla pedofilia nessuno dei tuoi "amici" potrebbe
    > farsi tutta quella propaganda. Ma prova ad andare
    > a vedere sul sito della camera chi ha scritto la
    > legge 269/1988, c'è perfino Tremonti.

    E la 66/1997 allora? La propaganda politica c'è da tutti gli schieramenti.


    ------------
    2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!
    (questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Hummm, ma questo comportamento non è in contrasto con la linea della censura ?
    Mi spiego.
    Se censurano i siti ci sarebbero meno visitatori da colpire quindi meno visibilità mediatica, meno lavoro per le procure, meno pubblicità per le onlus e quant'altro.
    O sbaglio ?

    Poi, per quanto mi riguarda, censurare rimane sbagliato e ritengo sbagliato condannare chi ha solo navigato in questi siti per curiosità, perchè ci è capitato per caso, per studio o per altri motivi.

    Rimango sempre contrario ad accettare la pedofilia come un comportamento socialmente sano, però la questione andrebbe regolamentata meglio.
  • - Scritto da: zerouno
    > Hummm, ma questo comportamento non è in contrasto
    > con la linea della censura ?
    > Mi spiego.
    > Se censurano i siti ci sarebbero meno visitatori
    > da colpire quindi meno visibilità mediatica, meno
    > lavoro per le procure, meno pubblicità per le
    > onlus e quant'altro.
    > O sbaglio ?

    Sbagli. La visibilità mediatica si basa sui numeri e sulle cifre che riescono a sbandierare questi biechi personaggi (dai giornalisti ai politici passando per onlus, forze dell'ordine e magistratura).
    Prendo un'associazione a caso, ma il concetto vale per tutte.
    "Dal 1 gennaio 2007, Telefono Arcobaleno ha fatto 11.775 segnalazioni concernenti la pedofilia online, con un tasso di crescita assai preoccupante." (comunicato stampa di Telefono Arcobaleno del 23 giugno scorso)

    Dal 1 gennaio al 23 giugno, in un anno non bisestile come questo, sono 174 giorni. Ammesso e non concesso che non esistano domeniche e festività varie, questo significa trovare 67,67 siti al giorno. 2,8 all'ora. Un sito ogni 21 minuti, stando 24 ore su 24 e senza considerare pause per mangiare, per dormire, per andare in bagno, per lavarsi, le domeniche e le feste comandate e non. Questi trovano (solo loro) un sito pedofilo ogni 21 minuti (di meno auspicando per la loro salute che almeno in alcune ore riposino) quando le procure di tutto il mondo stanno lì a cercare col lanternino senza trovarli mai.
    Questi sono DATI MATEMATICI, se non vi fidate dei miei prendete pure la calcolatrice e rifateli.

    E' chiaro che numeri come questi sono chiaramente sparati a caso (senza nemmeno rifletterci su) e lasciano il tempo che trovano, dato che nessuno tranne chi ha ricevuto le denunce sa realmente cosa abbiano denunciato e io posso anche credere che siano tutti o quasi tutti siti di modelli/e magari pure vestiti, oppure siti di forum senza foto, e non siti pedopornografici con contenuti illegali per le leggi italiane) sono il motore delle associazioni e di questi personaggi.

    Mostrare di "fare qualcosa" è il modo con cui questi personaggi (associazioni "onlus", politici, magistrati, forze dell'ordine) convincono gli elettori a votarli, convincono le istituzioni pubbliche a finanziarli, convincono le persone a dare il 5x1000 e le donazioni, convincono il capo a dargli la promozione.
    Se non hai capito, è il modo con cui convincono (o almeno cercano di convincere, visto che chiunque sia dotato di intelligenza e di conoscenza della rete e delle difficoltà di trovare certe cose dubiterebbe fortemente di numeri così alti per tempi così stretti).

    > Poi, per quanto mi riguarda, censurare rimane
    > sbagliato e ritengo sbagliato condannare chi ha
    > solo navigato in questi siti per curiosità,
    > perchè ci è capitato per caso, per studio o per
    > altri motivi.

    Dillo alle centinaia di persone indagate.

    > Rimango sempre contrario ad accettare la
    > pedofilia come un comportamento socialmente sano,
    > però la questione andrebbe regolamentata
    > meglio.

    Se non è un comportamento sano (ma bisogna stabilire prima cosa è "sano" e perché la pedofilia non lo è) allora bisogna dare la possibilità a queste persone di essere aiutate, ad esempio con la distribuzione di materiale prodotto anni addietro da persone oggi maggiorenni che non dichiarano di essere contrarie al suo utilizzo a fini terapeutici, controllata dallo stato, come avviene col cortisone per i tossicodipendenti.
    Punire la mera detenzione di qualcosa (qualunque cosa essa sia) colpisce solo i pesci piccoli e non certo i produttori.


    ------------
    2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!
    (questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 luglio 2007 19.16
    -----------------------------------------------------------
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)