NTT DoCoMo testa il Super 3G

Niente farie d'agosto per il celebre operatore giapponese, che nei propri laboratori si prepara a sperimentare la sua nuova tecnologia di rete mobile, capace di raggiungere velocità superiori a 35 megabyte al secondo

Tokyo - Il prossimo mese il gigante della telefonia giapponese NTT DoCoMo avvierà il test di una nuova infrastruttura di rete mobile, chiamata Super 3G, capace di raggiungere velocità di trasferimento dati pari a 300 Mbit per secondo.

NTT afferma che il proprio sistema sposa le tecnologie HSDPA (High-Speed Downlink Packet Access) e HSUPA (High-Speed Uplink Packet Access), entrambe evoluzioni di W-CDMA, ed utilizza la stessa banda di frequenze degli attuali servizi 3G (come quelli UMTS). La velocità in downlink (verso l'utente) è di 300 Mbps (37,5 MB/s), mentre quella in uplink (verso la rete) è pari a 80 Mbps (10 MB/s): nei servizi commerciali tale banda verrà suddivisa in un certo numero di canali e condivisa tra più utenti.

NTT afferma che il suo Super 3G va visto come un ponte tra le attuali reti 3G e le future 4G, capaci di correrre fino a 5 Gbps e anche oltre. La tecnologia di NTT, di cui il consorzio 3GPP sta valutando la standardizzazione con il nome di Long Term Evolution (LTE), è stata pensata per minimizzare i costi legati all'aggiornamento delle attuali infrastrutture di rete mobile basate su W-CDMA.
I primi test di NTT saranno condotti in ambienti chiusi e con apparati costituiti da una sola antenna (trasmittente o ricevente). In seguito l'azienda proverà anche configurazioni con più antenne utilizzando quella stessa tecnologia, chiamata Multiple-Input Multiple-Output (MIMO), alla base dello standard wireless 802.11n: i ricercatori contano di raggiungere la velocità di 300 Mbps utilizzando quattro antenne in trasmissione e quattro in ricezione.

L'operatore giapponese conta di lanciare il primo network Super 3G entro il 2010.
3 Commenti alla Notizia NTT DoCoMo testa il Super 3G
Ordina
  • possono arrivare anche a un trilione di terabyte al pico secondo... e nessuna la sfruttaSorride
    Vogliamo cellulare con browser VERI (tipo Safari su iPhone) e flat internet VERE, come vi sentireste a usare internet con un 56k senza tariffa flat e un browser testuale? brrrr
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > possono arrivare anche a un trilione di terabyte
    > al pico secondo... e nessuna la sfrutta
    >Sorride
    > Vogliamo cellulare con browser VERI (tipo Safari
    > su iPhone) e flat internet VERE, come vi
    > sentireste a usare internet con un 56k senza
    > tariffa flat e un browser testuale?
    > brrrr

    in effetti è ridicolo, e queste sono sigle solo a scopo pubblicitario per fare riempire la bocca ai vari operatori, perchè se parliamo di qualità costi prestazioni siamo nel limbo del digitaldivide, sei hai una semi flat hai i minuti contati e se sfori ti "rubano" 2 euro come niente fosse, poi le prestazioni, un UMTS in italia viaggia a 45kb e un HSDPA poco più del doppio e questa la chiamano bandalarga, io la chiamerei aria fritta che costa come il caviale
    non+autenticato
  • Concordo.. il problema è commerciale più che tecnologico.. hanno paura che se danno il vero flat perdono la gallina d'oro (ad es. con il mobile VoIP, o con i cosidetti "servizi aggiunti").. per questo tentano di tenersi i clienti (..e non chiamiamoli "utenti"..) il più stretto possibile...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 luglio 2007 13.59
    -----------------------------------------------------------