Linux avrÓ il suo multi-touch

Un progetto open source punta ad una tecnologia che, nel prossimo futuro, potrebbe portare anche su Linux il supporto al multi-touch in stile iPhone

Roma - Molto presto una tecnologia simile a quella multi-touch di iPhone potrà essere utilizzata anche in Linux. A prometterlo è il progetto open source Multi-Pointer X (MPX), che sta sviluppando una tecnologia capace di gestire l'input proveniente da più puntatori e periferiche di controllo.

Sebbene il progetto MPX sia nato per aggiungere al sistema X Window il supporto a più mouse e tastiere, i suoi autori affermano che la tecnologia di base può essere utilizzata anche per gestire il multi-touch, ossia per controllare un dispositivo touch-screen utilizzando più di un dito.

Nell'iPhone di Apple è ad esempio possibile usare due dita per ridurre o aumentare il livello di zoom o per ridimensionare certi oggetti, ma c'è chi sostiene che la tecnologia multi-touch abbia potenzialità ben superiori, e sia in futuro destinata a rivoluzionare il modo in cui interagiamo con dispositivi elettronici e computer.
Secondo quanto rivelato da uno degli sviluppatori del progetto open source, Peter Hutterer, la tecnologia MPX è già stata candidata per entrare a far parte della distribuzione ufficiale di X.org, nota implementazione di X Window.

Maggiori dettagli su MPX e sulle sue future evoluzioni si possono trovare in questa intervista di Gizmodo a Peter Hutterer, uno dei coordinatori del progetto.
68 Commenti alla Notizia Linux avrÓ il suo multi-touch
Ordina
  • Il titolo di questa news la dice lunga sul fanatismo che gira attorno un kernel che per qualche misterioso e stupido motivo va tanto di moda (tipo Second Life)

    In pratica secondo l'articolo, l'oggetto e il fine del multitouch è linux!

    Beata stupiditàA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rot
    > Il titolo di questa news la dice lunga sul
    > fanatismo che gira attorno un kernel

    Effettivamente il tutolo puo' essere fuorviante, ma nel corpo dell'articolo si legge che:
    "
    Sebbene il progetto MPX sia nato per aggiungere al sistema X Window il supporto a più mouse e tastiere
    "

    Quindi e' chiaro che si parla di X Window e non del kernel di LinuxSorride
    11237
  • - Scritto da: Rot

    > In pratica secondo l'articolo, l'oggetto e il
    > fine del multitouch è linux!

    Ma che dici? E dove starebbe scritto secondo te?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippuzzo
    > - Scritto da: Rot
    >
    > > In pratica secondo l'articolo, l'oggetto e il
    > > fine del multitouch è linux!
    >
    > Ma che dici? E dove starebbe scritto secondo te?

    rileggi attentamente:

    "Linux avrà il suo multi-touch"

    quindi, lo scopo non è che noi umani possiamo avere un multitouch, ma che linux possa verne uno

    questo genere di linguaggio si usa spessissimo negli ambienti esaltati pro-linux, in caste fanatiche o in siti come PI che cavalcano le onde del momento

    pensa meno e linux e vedrai che la prossima volta te ne accorgerai da solo Occhiolino
    non+autenticato
  • Mah a me non dispiace fare parte di questi gruppi di amici e appassionati di Linux. Ho co-fondato il LUG della mia città, lì o amici simpatici con cui ci si vede un paio di volte al mese per una pizza e una birra, e più spesso nei periodi in cui si organizza un incontro in Comune o presso un Ente, o in una fiera o un chiosco in piazza per far conoscere Linux alla gente.

    Linux non è una moda ma una tecnologia dalle incredibili potenzialità. E in futuro potrebbe sostituire la quasi totalità dei sistemi operativi di controllo di moltissimi tipi di hardware. E se va avanti così anche Windows sui desktop.

    Già adesso domina Internet e le aziende dopo avere sostituito con Linux gli altri Unix, adesso stanno iniziando a ri-migrare su Linux le applicazioni per Windows Server, o comunque relegare Windows ad applicazioni meno critiche possibili. Per colpa della sua scarsa stabilità e vulnerabilità a numerosi malware.
    Che p oi tale vulnerabilità sia reale o presunta poco importa ormai si è giocato la reputazione nelle grandi aziende e nelle banche.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lillo

    > Che p oi tale vulnerabilità sia reale o presunta
    > poco importa ormai si è giocato la reputazione
    > nelle grandi aziende e nelle
    > banche.

    e cosa centrano questi discorsi da bar con la mia osservazione di natura filosofica
    non+autenticato
  • Col fatto che la filosofia c'entra ben poco, ormai parliamo di caratteristiche tecniche superiori.
    Per cui adottarlo non è più questione di filosofia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lillo

    > Già adesso domina Internet e le aziende

    che voi avete sempre voluto il DOMINIO di dio linux fra gli umani si è sempre capito, solo gli sciocchi possono cascare nel vostro finto buonismo

    > dopo
    > avere sostituito con Linux gli altri Unix, adesso
    > stanno iniziando a ri-migrare su Linux le
    > applicazioni per Windows Server, o comunque
    > relegare Windows ad applicazioni meno critiche
    > possibili. Per colpa della sua scarsa stabilità e
    > vulnerabilità a numerosi
    > malware.

    guarda che windows 2003 gode di ottima reputazione, forse questi quotidiani travisano un po' la realtà

    a me risulta fortunatamente un processo inverso
    non+autenticato
  • Io non so dove tu veda la tendenza a favore di Windows, ma proprio martedì scorso a Milano ho avuto un colloquio per una selezione di sistemisti Linux per le società del gruppo Unicredit. Dove mi hanno detto che lo stanno adottando massicciamente.
    E hanno parlato di scarsa stabilità di Windows Server 2003 e inidoneità ad un ambito dove è richiesta maggiore sicurezza quale quello bancario.

    E 5 minuti fa nella mailing list del nostro LUG cittadino un professore iscritto al LUG ha pubblicato contento la notizia che nell'istituto tecnico statale dove lavora hanno formattato tutti i PC e sono passati ad Edubuntu.

    Ancora notizie di conversione e passaggio a Linux o progetti che lo vedono implicato più o meno direttamente, che si susseguono di giorno in giorno...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lillo
    > Io non so dove tu veda la tendenza a favore di
    > Windows, ma proprio martedì scorso a Milano ho
    > avuto un colloquio per una selezione di
    > sistemisti Linux per le società del gruppo
    > Unicredit. Dove mi hanno detto che lo stanno
    > adottando
    > massicciamente.

    grosse aziende come Unicredit hanno bisogno di partner tecnologici stabili

    per adesso lo stanno solo adottando, poi ci sono quelli che tornano indietro e sono taaaanti Sorride

    > E hanno parlato di scarsa stabilità di Windows
    > Server 2003 e inidoneità ad un ambito dove è
    > richiesta maggiore sicurezza quale quello
    > bancario.

    ti porterei dei link a dimostrazione della mia tesi, dove la statistica non è fatta dal panzone ballmer, ma non vorrei distruggerti i sogni di gloria Occhiolino

    >
    >
    > E 5 minuti fa nella mailing list del nostro LUG
    > cittadino un professore iscritto al LUG ha
    > pubblicato contento la notizia che nell'istituto
    > tecnico statale dove lavora hanno formattato
    > tutti i PC e sono passati ad
    > Edubuntu.

    e beh?

    >
    > Ancora notizie di conversione e passaggio a Linux
    > o progetti che lo vedono implicato più o meno
    > direttamente, che si susseguono di giorno in
    > giorno...

    il mondo è vario, accettalo, ma non illuderti troppo, altrimenti fai la fine di quelli che hanno speso milioni su second life per poi accorgersi che è tutto fumo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Postrofo

    > grosse aziende come Unicredit hanno bisogno di
    > partner tecnologici
    > stabili
    >
    > per adesso lo stanno solo adottando, poi ci sono
    > quelli che tornano indietro e sono taaaanti
    >Sorride

    Quindi tu dici che grosse aziende come Unicredit si buttano in una decisione simile così senza avere commissionato ricerche su costi e benefici?
    Da quel che ho capito siamo in una fase parecchio più avanzata della semplice valutazione e prova di qualche macchina.

    Per cui tornare indietro perché? Perché c'è il nuovo Longhorn che sarà il miglior Windows mai creato? Storie già sentite e viste...

    Poi cosa è un partner tecnologico? La Microsoft? A me è sembrato più un esattore di un pizzo tecnologico.
    Un partner tecnologico deve farti risparmiare e lavorare bene. Microsoft e le sue sussidiarie "certified" sono stati solo dei bravi esattori.

    Per questi motivi grandi aziende come Unicredit si creano loro delle S.p.A. del gruppo che diventano i partner tecnologici con la gente in gamba all'interno che fa gli interessi dell'azienda committente perché è legata a questa.

    Un partner tecnologico esterno fa gli interessi di se stessa.
    Per cui sta finendo la pacchia per aziende come Microsoft, dato che ormai ci sono alternative valide e ugualmente semplici ma moto più affidabili ed economiche.

    > il mondo è vario, accettalo, ma non illuderti
    > troppo, altrimenti fai la fine di quelli che
    > hanno speso milioni su second life per poi
    > accorgersi che è tutto fumo

    Linux non è fumo. ╚ tecnologia con il quale ci gira il mio sito, quello dei miei clienti, il mio laptop. Ci lavoro, ci comunico, mi ci svago.

    Il fumo è l'interfaccia di Vista e le conseguenze che comporta il volerlo adottare, specie in costi di aggiornamento, risorse CPU, energia e consumi elettrici, ecc.
    non+autenticato
  • Vorrei sapere come si giustifica questa iniziativa, sono curioso di confrontare poi le risposte date (magari pure dagli stessi utenti) quando sarà Microsoft a iniziare qualche attività "già vista" da altre parti.
    Io sono a favore del progetto della comunità, sia beninteso... sono solo curioso di vedere fin dove si spinge certa gente con la loro personale guerra di religione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > Vorrei sapere come si giustifica questa
    > iniziativa, sono curioso di confrontare poi le
    > risposte date (magari pure dagli stessi utenti)
    > quando sarà Microsoft a iniziare qualche attività
    > "già vista" da altre
    > parti.
    > Io sono a favore del progetto della comunità, sia
    > beninteso... sono solo curioso di vedere fin dove
    > si spinge certa gente con la loro personale
    > guerra di
    > religione.

    faccio notare però che il multitouch non l'ha mica inventato MS e che MPX è più vecchio di Surface

    inoltre MPX e Surface sono profondamente differenti....MS usa delle telecamere e un vetro con proprietà olografiche e questo rende impossibile ridurre le dimensioni del sistema, che di fatto non possono essere inferiori a quelle di un tavolo da salotto

    ad ogni modo bisogna notare anche che sia MPX che Surface sono dei giocattoli se paragonati ai sistemi multi touch costruiti da Jeff Han
    non+autenticato
  • Non ho neppure citato Surface. Facevo solo notare che se al posto di Linux c'era scritto MS allora erano dolori...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > Non ho neppure citato Surface. Facevo solo notare
    > che se al posto di Linux c'era scritto MS allora
    > erano dolori...

    Spesso quando al posto di linux c'e' scritto MS c'e' anche scritto subito vicino : "novita' mondiale", "Siamo i primi a...", "Il meglio del meglio...", "Se non lo usi sei un dinosauro"
    ecc...

    Quindi e' logico far notare, a fronte di tanta vanteria, che non e' stato inventato nulla.
    krane
    22544
  • - Scritto da: pabloski

    > inoltre MPX e Surface sono profondamente
    > differenti....MS usa delle telecamere e un vetro
    > con proprietà olografiche e questo rende
    > impossibile ridurre le dimensioni del sistema,
    > che di fatto non possono essere inferiori a
    > quelle di un tavolo da
    > salotto

    Non confondiamo l'hardware con il software. E, tra l'altro, Microsoft ha un prototipo di schermo multiutouch su portatili (LCD) che non usa telecamere ma sensori ad infrarosso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > Vorrei sapere come si giustifica questa
    > iniziativa, sono curioso di confrontare poi le
    > risposte date (magari pure dagli stessi utenti)
    > quando sarà Microsoft a iniziare qualche attività
    > "già vista" da altre
    > parti.
    > Io sono a favore del progetto della comunità, sia
    > beninteso... sono solo curioso di vedere fin dove
    > si spinge certa gente con la loro personale
    > guerra di religione.

    Secondo me non e' un problema religioso ma tecnico: windows tende ad integrare tutto al suo interno, e quanto integra qualcosa di nuovo toglie anche la possibilita' ad altri di fare lo stesso con il suo so, questo in modo arbitrario e senza la minima giustificazione tecnica.

    Su linux, come su altri SO che specificano i loro standard interni, chiunque puo' fare plughin e programmi che si integrino con l'ambiente e ne estendano le capacita'.

    In questo caso qualcuno ha preso un'idea e sta implementandone delle funzioni per usarlo con linux, nessuno e' obbligato ad installarsi o usare questa feature, nessuno se la trovera' preinstallata, si puo' disinstallare completamente e volendo sostituirla con un'altra anche scritta da te.
    Vedi qualche similitudine tra i due metodi ???
    krane
    22544
  • > Vedi qualche similitudine tra i due metodi ???

    Molte. Sono d'accordo. Però nessuno ha scritto "Copiano".
    non+autenticato
  • Io invece vorrei capire quando linux avrà qualcosa prima degli altri.
    Forse l'avrò notato solo io ma se linux adesso ha dei desktop con effetti 3D è perchè prima apple ha tirato fuori quartz su osx.
    Apple tira fuori il multitouch su un cellulare quindi la comunità linux finalmente rivaluta la possibilità di andare oltre all'interfaccia classica con un mouse solo (il che è già rivoluzionario vista la mania di usare la tastiera per tutto in maniera del tutto anacronistica).

    Quand'è che leggerò qualcosa del tipo: "Apple introduce Y in osx come si vede già da tot tempo su linux" ?
    Possibile che la comunità che vanta numeri nettamente superiori in ambito di ricerca e sviluppo debba sempre aspettare il suggerimento da quel mondo che spesso denuncia come privo di idee e solo disposto a rubare il suo lavoro comune ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Io invece vorrei capire quando linux avrà
    > qualcosa prima degli
    > altri.

    Compiz/BerylOcchiolino ?

    > Forse l'avrò notato solo io ma se linux adesso ha
    > dei desktop con effetti 3D è perchè prima apple
    > ha tirato fuori quartz su
    > osx.

    Linux ha molti più effetti di Mac, certi decisamente "fantasiosi"Sorride

    > Quand'è che leggerò qualcosa del tipo: "Apple
    > introduce Y in osx come si vede già da tot tempo
    > su linux"
    > ?

    Apple ha acquistato CUPS, già da tot tempo su linuxOcchiolino !
    non+autenticato
  • Compiz/Beryl sono nati in risposta al Quartz di Apple quindi dopo.

    Se qualcuno avesse proposto prima l'idea di trasformare le finestre in texture da sparare su un cubo quasi sicuramente avrebbe ricevuto la tipica risposta dell'utente medio linux:

    "maaa aprire la shell e digitare qualche bestemmia in klingon come fanno tutte le persone normali no ?"

    Cups invece non è una cosa di linux ma del mondo unix in generale
    non+autenticato
  • allora...
    1) Compiz/Beryl hanno più effetti di OS X perchè beryl è estendibile mentre OS X in quel frangente non lo è, e non si tratta di una mancanza bensì di una specifica scelta tecnica. Tutti gli effetti grafici in OS X sono implementati con un preciso scopo che è quello di aumentare l'usabilità del computer. I pesci che nuotano dentro al cubo di beryl non aumentano nessuna usabilità anzi fanno perdere tempo all'utente che invece di lavorare si mette a guardare i pesciolini che nuotano.

    2) Il fatto che apple abbia acquistato CUPS non significa che cups venga usato solo da adesso. CUPS è il sistema di stampa predefinito in OS X fin dalla versione 10.2, così come moltissimi altri software open source che sono parte di OS X, tra cui l'userlan BSD che è preso direttamente da FreeBSD, il kernel XNU, apache, samba e non meno importante il compilatore gcc. Ma queste non sono copiature. Questa è un'intelligentissima scelta tecnica che ha permesso di costruire in pochissimo tempo OS X 10.0 e farlo evolvere così rapidamente concentrandosi sulle funzionalità innovative (come appunto quartz) invece di reinventare la ruota.

    3) Vuoi qualcosa che linux (e tutto il mondo unix in generale) ha avuto prima degli altri? Possiamo citare per esempio il multitasking preemptive? La memoria virtuale? I filesystem journaled? La vera multiutenza? Cose che si vedevano fin dagli anni '70 e che si sono viste sul mac solo nel 2000 appunto con l'uscita di OS X. Per restare in periodi più recenti, si può guardare Spaces, una delle funzionalità del nuovo OS X Leopard, che ricalca i desktop virtuali presenti nei wm usati su unix da almeno 20 anni. Apple però ha usato degli effetti grafici gradevoli per aumentare di tantissimo l'usabilità della feature, per cui gli spaces di OS X sono molto più usabili dei quattro piccoli quadratini che si vedono nella barra delle applicazioni di KDE...
    non+autenticato