Wikipedia corregge la Britannica

Decine di errori contenuti nella prestigiosa Enciclopedia Britannica vengono corretti su Wikipedia grazie al lavoro della sua community

Roma - Criticata e messa sotto esame da studiosi di mezzo mondo, Wikipedia convince però milioni di utenti e continua a crescere, ed anzi mette a punto un nuovo successo: una piccola collezione di correzioni di errori che si trovano sull'Enciclopedia Britannica, una delle più celebri istituzioni culturali mondiali.

La maggiore delle enciclopedie online, il cui nome è ormai sinonimo di collaborazione culturale su vastissima scala, pubblica infatti una pagina dal titolo emblematico: Errori nell'Enciclopedia Britannica che sono stati corretti in Wikipedia.

Qualcuno non mancherà di vederla come una piccola vendetta per le frizioni tra le due istituzioni, di certo però è una pagina che, come scrivono gli utenti di Digg, fa riflettere.
Si tratta di errori che molti potrebbero considerare veniali, ad esempio l'errata indicazione della nascita di Roger Waters, ex leader dei Pink Floyd, ma trattandosi di enciclopedie che, come tali, hanno l'ambizione di coprire lo scibile umano, persino una data sbagliata fa la differenza.

Tra gli errori più curiosi anche quelli nella definizione matematica di spirale o di quella scientifica di sperma. Nel complesso, comunque, si parla di alcune decine di errori che potrebbero presto aumentare, vista la costante opera di approfondimento e ampliamento dei molti volontari che collaborano a Wikipedia.
27 Commenti alla Notizia Wikipedia corregge la Britannica
Ordina
  • Per parecchi mesi avevo sentito di discussioni sulla affidabilita' di Wikipedia, su cebsure e contrasti interni, poi nel giugno 2007 vari mass media hanno messo l'accento su una presunta elevata affidabilita' di Wikipedia, superiore a quella dell'Enciclopedia Britannica, dovuta al fatto che le informazioni sono sottoposte alla verifica e alla critica della comunita' online.
    Personalmente sono andato a leggermi varie voci su WP, e in generale erano fatte benino, poi mi sono concentrato su argomenti opinabili, come il Territorio Libero di Trieste e l'ecologia, per vedere come se la cava WP su temi controversi. Direi che se la cava benino, tutto sommato, ma niente di eccezionale: ad esempio sul TLT scrivono che nel 1954 la Zona A fu affidata alla aministrazione civile italiana e la Zona B a quella jugoslava, meno faziosi dei filoitaliani che parlano genericamente di "ritorno all'Italia", ma inesatto, perche' si trattava di amministrazione civile fiduciaria provvisoria in vista della realizzazione anche de facto del TLT. E vari altri errori che per un esperto sono un pugno nell'occhio.
    Il peggio pero' e' venuto, per me, sull'ambientalismo, perche' dopo essermi letto la voce sulla Relazione sui limiti dello sviluppo ed aver trovato il commento di WP che in fondo le previsioni non si sono rivelate molto sbagliate, ho provato a rivolgermi a Wikipedia chiedendo una correzione, e citando alcune delle previsioni errate. Non c'e' stata alcuna discussione generale, dopo un po' mi e' stato gentilemnte comunicato che la mia EMail era stata passata a aspoitalia dove pare i commenti siano stati sfavorevoli al mio intervento. Il fatto e' che aspoitalia a quanto pare comprende solo gente che la pensa in un certo modo, e non c'e' alcuna rappresentanza di altri punti di vista, credo che se ci fosse stato qualche ambientalista pentito almeno qualche commento a mio favore ci sarebbe stato. Insomma un po' come se per verificare la fondatezza di una critica secondo cui una certa voce di WP e' troppo ostile a Israele si andasse a chiedere il parere ad Hamas e solo ad Hamas! Non credo proprio che con questi sistemi la comunita' online possa individuare errori e correggerli.
    D'altra parte, in generale, se si va su un NG dove ci sia un reale pluralismo di opinioni, si trovera' appunto una pluralita' di idee in contrasto tra loro, non la verita', che qualcuno poi dovra' assumersi la responsabilita' di individuare.
    Paolo
    non+autenticato
  • 1) in questo articolo si parla di en.wikipedia, non it.wikipedia
    2) wikipedia ha un bel disclaimer dove assicura che non è una fonte di informazioni sicura
    3) wp non è una fonte primaria di informazioni: in altre parole tutto ciò che è presente deve essere stato pubblicato altrove
    4) Gli errori presenti su wp sono tanti e di entità non valutabile.
    5) Il livello degli articoli presenti di wp è eterogeneo e dipende dalla bravura dei redattori. Spesso le voci, soprattutto quelle scientifiche, riportano gravi inesattezze. Ma dato che sono pochi i competenti in materia gli errori (orrori) non vengono corretti.

    Potrei continuare all'infinito. Mi limito ad una battuta: ma chi è il "furbo" che possedento una Britannica cerca le voci su wp?
    non+autenticato
  • secondo me questi punti dovrebbero essere scritti e fatti notare anche in molti giornali e fonti d'informazione...
    non+autenticato
  • Ora la Britannica sarebbe dovrebbe fare una donazione per wikipedia visto che l'ha aiutataSorride
    non+autenticato
  • tutto questo lavoro gratuito di revisione la rende ancora più precisa.

    montagne di sterline risparmiate!
    non+autenticato
  • prima di tutto è una bella vendetta sulla britannia, poi questo 'regalo' è pienamente in linea con la filosofia di libera condivisione della conoscenza.
  • - Scritto da: motumboe
    > prima di tutto è una bella vendetta sulla
    > britannia, poi questo 'regalo' è pienamente in
    > linea con la filosofia di libera condivisione
    > della
    > conoscenza.
    Chamala pure condivisione, ma non so quanto positivo sia questo "condividere l'ignoranza" con gli altri.

    ---
    A casa Prodi
    ora vogliamo Veltroni
    domani chissà.
    non+autenticato
  • beh penso che la condivisione della conoscenza sia alla base dell'evoluzione scientifica (ciascuno nella sua vita dovrebbe reinventare tutto daccapo, no?); la condivisione di un po' di ignoranza, come effetto collaterale, è un male sopportabile.
  • - Scritto da: motumboe
    > beh penso che la condivisione della conoscenza
    > sia alla base dell'evoluzione scientifica
    > (ciascuno nella sua vita dovrebbe reinventare
    > tutto daccapo, no?); la condivisione di un po' di
    > ignoranza, come effetto collaterale, è un male
    > sopportabile.

    Credo che quest parole riassumano perfettamente la ragion d'essere di Wikipedia (o almeno della en.wikipedia), sia nel bene (molto) che nel male (per ora ancora poco).
    Quoto al 100%
    non+autenticato
  • Invece di tentare di correggere la Britannica per invidia (se hanno rilevato degli errori in quell'enciclopedia non hanno altro che da inviarli alla redazione) dovrebbero badare di più agli errori di Wikipedia, che sono molti ma molti di più di quelli delle tradizionali enciclopedie.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sardugno
    >dovrebbero badare di più
    > agli errori di Wikipedia, che sono molti ma molti
    > di più di quelli delle tradizionali
    > enciclopedie.

    dipende da quale Wikipedia stai parlando...
    se ti riferisci a quella italiana mi trovi d'accordo; d'altronde non si può negare, gli errori nella Wikipedia italiana sono davvero tanti e fanno rabbrividire spesso anche per la loro banalità.

    però se ti riferisci a quella inglese, che poi è la Wikipedia per antonomasia, allora ti sbagli di grosso...
    non dico che quella english sia esente da errori, ma sono comunque rarissimi, quasi introvabili, e comunque è davvero un'ottima ed intuitiva enciclopedia libera.
  • con tutti gli scandali che hanno colpito wikipediaq appare evidente che sia una fonte di informazione da prendere con le molle...la realtà è che mancano controlli sull'attendibilità delle fonti e non è un caso che uno dei suoi padri fondatori l'abbia di recente disconosciuta e si sia imbarcato in un nuovo progetto che si pone proprio come obiettivo quello della credibilità/verificabilità delleinformazioni riportate (citizendium.org se qualcuno non lo conoscesse).

    Insomma wikipedia va bene se uno non ha grosse esigenze, ma se si vuole essere sicuri della veridicità di quello che si legge non è il posto dove andare (indipendentemente dalla versione inglese, tedesca, francese o coreana che sia)
    non+autenticato
  • Wikipedia giustamente non e' vangelo. Ma per chi vuole approfondire un argonmento, e' un ottimo punto di partenza.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)