SGI e NASA lavorano ad un monster Linux

SGI sta sviluppando per conto dell'agenzia spaziale un supercomputer multi teraflops controllato da un singolo kernel di Linux

Roma - NASA ha commissionato a SGI la costruzione di un supercomputer della famiglia Altix che, una volta ultimato, si candida ad essere il più potente computer Linux a singolo kernel.

Il cuore del monster di calcolo sarà formato da 1.024 processori Itanium 2 dual-core capaci di fornire una potenza aggregata di 13,1 teraflops: non molta se comparata al petaflops ostentato dall'attuale supercomputer più potente al mondo, ma notevole, secondo i suoi progettisti, se si considera che il sistema sarà gestito da una sola istanza di Linux.

La versione del Pinguino utilizzata da SGI è stata modificata per gestire gli oltre 2.000 core del sistemone: l'azienda afferma che il kernel ufficiale ne supporta solo la metà. SGI ha già rilasciato le modifiche agli sviluppatori di Linux, in modo che queste possano essere implementate nelle future release del software.
Maggiori dettagli sul sistema vengono riportati in questo articolo di Linux-Watch.com.
17 Commenti alla Notizia SGI e NASA lavorano ad un monster Linux
Ordina
  • non è che ci può piazzare un bel 5+1 al superenalotto?
  • Il 78% di questi sistemi gira con kernel Linux, il 12% con Unix.. e MAC e Windows insieme non superano l'1%.

    A ognuno il suoSorride
  • - Scritto da: sofisma
    > Il 78% di questi sistemi gira con kernel Linux,
    > il 12% con Unix.. e MAC e Windows insieme non
    > superano
    > l'1%.
    >
    > A ognuno il suoSorride

    "non c'è vera innovazione se non è alla portata di tutti"
    henry ford

    Fan Windows
    non+autenticato
  • l'hai fatta un pò fuori dalla tazza...

    come citazione è molto bella però è al limite del suo contesto.

    Il fatto poi che in determinati ambienti si usino sistimi Unix/Linux non credo debba sorprendere, la nessita di verticalizzare una soluzione a tali livelli impone solo due strade, 1 creare un proprio prodotto 2 acceddere ad un prodotto completamente modificabile, che possa offrire un punto di partenza ma che nn constringa a partire da zero.

    dubito che la stabilità di tali sistemi sia eguale a quella delle "normali" distribuzioni
  • verissimo anche io ho bisogno di un pc del genere, configurato in modo avanzato per esperimenti avanzati o calcoli particolarmente importanti.

    Peraltro il caro Ford non si rivolgeva alle scimmie
    ecc
    121
  • - Scritto da: Ros
    > - Scritto da: sofisma
    > > Il 78% di questi sistemi gira con kernel Linux,
    > > il 12% con Unix.. e MAC e Windows insieme non
    > > superano
    > > l'1%.
    > >
    > > A ognuno il suoSorride
    >
    > "non c'è vera innovazione se non è alla portata
    > di
    > tutti"
    > henry ford
    >
    > Fan Windows

    Giusto, e infatti Linux è alla portata di tutti, per usarlo basta il più economico dei PC e un po' di voglia di imparare, per Windows ci vogliono molti più soldi, sia per il SW che per l'HW, e anche con Windows la voglia di imparare non è un optional, se non si vuole essere solo scimmie cliccanti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Categorico
    > - Scritto da: Ros
    > > - Scritto da: sofisma
    > > > Il 78% di questi sistemi gira con kernel
    > Linux,
    > > > il 12% con Unix.. e MAC e Windows insieme non
    > > > superano
    > > > l'1%.
    > > >
    > > > A ognuno il suoSorride
    > >
    > > "non c'è vera innovazione se non è alla portata
    > > di
    > > tutti"
    > > henry ford
    > >
    > > Fan Windows
    >
    > Giusto, e infatti Linux è alla portata di tutti,
    > per usarlo basta il più economico dei PC e un po'
    > di voglia di imparare, per Windows ci vogliono
    > molti più soldi, sia per il SW che per l'HW, e
    > anche con Windows la voglia di imparare non è un
    > optional, se non si vuole essere solo scimmie
    > cliccanti.

    PS Ovviamente il supercomputer della NASA non è per tutti, ma dato che rilasciano il codice, potrà servire anche a paesi e istituzioni di ricerca più poveri per farsi i loro supercomputer con HW più economico
    non+autenticato
  • - Scritto da: Categorico
    > per tutti, ma dato che rilasciano il codice,
    > potrà servire anche a paesi e istituzioni di
    > ricerca più poveri per farsi i loro supercomputer
    > con HW più
    > economico

    dove hai letto che rilasciano il codice? mi è sfuggito, a parte che non ci credo neanche se lo vedo, e poi non sono tenuti, in virtu della GPL sarebbero tenuti a rilasciare il codice modificato, ma se hanno creato dei loro componenti libreri o archituttere quelle rimangono di loro proprietà
  • - Scritto da: Optimus
    > - Scritto da: Categorico
    > > per tutti, ma dato che rilasciano il codice,
    > > potrà servire anche a paesi e istituzioni di
    > > ricerca più poveri per farsi i loro supercomputer
    > > con HW più economico

    > dove hai letto che rilasciano il codice?

    https://technology.grc.nasa.gov/software/softwarel...
    Qui ci sono un po' di applicazioni scaricabili, alcune hanno codice e tutto anche se spesso la licenza non e' compatibile con la GPL2.

    > mi è sfuggito, a parte che non ci credo neanche se
    > lo vedo, e poi non sono tenuti, in virtu della GPL
    > sarebbero tenuti a rilasciare il codice
    > modificato,

    Solo se lo ridistribuiscono, finche' viene mantenuto dentro all'azienda possono farne quel che vogliono, come google.

    Mentre quello che hanno fatto qui e' pubblico e sotto GPL :
    http://flightlinux.gsfc.nasa.gov/

    > ma se hanno creato dei loro componenti libreri o
    > archituttere quelle rimangono di loro proprietà
    krane
    22544
  • - Scritto da: Categorico
    > di voglia di imparare, per Windows ci vogliono
    > molti più soldi, sia per il SW che per l'HW, e

    già infatti la gente quando compra un pc richiede preferibilemnte un P3 con 256 MB di ram e la licenza del software...
  • non so se la tua risposta è ironica, comunque a me è capitato che un mese fa il mio commercialista mi ha chiesto un pc con caratteristiche simili a quelle descritte da te....
    non+autenticato
  • Analisi di modelli matematici per il calcolo atmosferico, per calcolare la precisa localizzazione di un satellite dopo il lancio, e un altra miriade di problemi che richiedono inf+1 variabili.

    Insomma je serve...A bocca aperta
  • Come da titolo, tutta sta potenza di calcolo per cosa ?
  • i calcoli fisici e astronomici ( oltre a quelli di simulazione delle molecole e dei tessuti cellulari ) sono molto lunghi e complessi per essere svolti dagli umani...e la loro lunghezza e complessita e cosi elevata da richiederepotenze di calcolo piu elevate possibile .

    ce gente che ipotizza che fra non molto grazie alla prossima generazione di super computer sara forse possibile arrivare a calcolare il comportamento di un intero organo , e non solo di un tessuto cellulare... immaginati i benefici per la sperimentazione farmaceuticaSorride

    questi calcoli comportano un numero di variabili abnorme , milioni di volte piu elevato di qualsiasi videogame 3d.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rinnino
    > i calcoli fisici e astronomici ( oltre a quelli
    > di simulazione delle molecole e dei tessuti
    > cellulari ) sono molto lunghi e complessi per
    > essere svolti dagli umani...e la loro lunghezza e
    > complessita e cosi elevata da richiederepotenze
    > di calcolo piu elevate possibile
    > .
    >
    > ce gente che ipotizza che fra non molto grazie
    > alla prossima generazione di super computer sara
    > forse possibile arrivare a calcolare il
    > comportamento di un intero organo , e non solo di
    > un tessuto cellulare... immaginati i benefici per
    > la sperimentazione farmaceutica
    >Sorride
    >
    > questi calcoli comportano un numero di variabili
    > abnorme , milioni di volte piu elevato di
    > qualsiasi videogame
    > 3d.

    ma alla fine come fanno?

    volgio dire simulano il comportamento di ogni singola molecola e rispettive particelle secondo le leggi della fisica e della chimica?

    e come fanno con l'influenza delle "cose" non simulate? (es. meccanica quantistica)

    alal fine si sà quanto sono precise queste proiezioni (un intero organo)?

    si parla di es. 80% o 20% o near100%
    non+autenticato