Dario Bonacina

Paziente salvato dalla luce di un telefonino

Un black-out improvviso ha rischiato di compromettere un intervento chirurgico. Che è stato concluso alla luce dei display di alcuni telefoni cellulari

San Luis (Argentina) - Un black-out elettrico può rappresentare un problema serio, soprattutto durante un intervento chirurgico, se la sala operatoria non può contare sulla sicurezza di una soluzione di alimentazione elettrica di emergenza. Ne sa qualcosa un cittadino argentino, che si trovava sul tavolo operatorio proprio nel bel mezzo di un'interruzione di corrente, e che è stato "salvato" dalla luce di alcuni telefoni cellulari.

Il 29enne Leonardo Molina sabato 21 luglio è stato infatti sottoposto ad un intervento chirurgico di appendicectomia presso il Policlinico Juan Domingo Perón di Villa Mercedes, località nella provincia di San Luis. La corrente elettrica è venuta a mancare proprio ad operazione ormai avviata: il generatore non è entrato in funzione e la sala operatoria è rimasta completamente al buio.

"Un membro della famiglia - ha raccontato un portavoce del nosocomio - ha preso alcuni dei cellulari delle persone che si trovavano fuori dalla sala e ha fatto luce". Secondo quanto riferito al quotidiano La Nacion da Ricardo Molina, fratello del paziente, il black-out è durato un'ora, mentre la versione trasmessa dalla direzione del policlinico parla di un'interruzione di corrente di circa 20 minuti.
Utilizzare l'illuminazione dei display dei cellulari, in ogni caso, si è rivelata un'idea quanto mai provvidenziale, vista l'inadeguatezza della soluzione di ripiego organizzata in fretta e furia dai sanitari (una batteria e il faro di una Renault 9).

Dario Bonacina
12 Commenti alla Notizia Paziente salvato dalla luce di un telefonino
Ordina
  • ...mi pare una bufala.

    Possibile non ci sia un gruppo elettrogeno? E ancora, possibile non c'erano delle pile, come quelle che si usano per l'ispezione orale? E' possibile portare dentro la sala operatoria dei cellulari, oggetti non sterili e che spesso sono a contatto con parti del corpo non proprio pulite (capelli, orecchie, bocca ...)?

    E poi, non so se avete mai assistito ad un'operazione o addirittura eseguita alcuna, ma una luce di un cellulare e' davvero troppo flebile e potrebbe portare ad una non corretta distinzione cromatica.

    Mah...

    mircha
    non+autenticato
  • - Scritto da: ryuujin
    > ...mi pare una bufala.
    >
    > Possibile non ci sia un gruppo elettrogeno?

    non funzionante, miracoli della privatizzazione sanitaria.
    mi raccomando fate arrivare questa merda pure in italia, che è la buona volta che faccio come john q.

    > E
    > ancora, possibile non c'erano delle pile, come
    > quelle che si usano per l'ispezione orale? E'
    > possibile portare dentro la sala operatoria dei
    > cellulari, oggetti non sterili e che spesso sono
    > a contatto con parti del corpo non proprio pulite
    > (capelli, orecchie, bocca
    > ...)?

    il cell era fuori, forse anche spento, è stato portato dentro da un familiare durante il blackout una volta compresa la situazione d'emergenza.

    >
    > E poi, non so se avete mai assistito ad
    > un'operazione o addirittura eseguita alcuna, ma
    > una luce di un cellulare e' davvero troppo
    > flebile e potrebbe portare ad una non corretta
    > distinzione
    > cromatica.
    >

    meglio che niente...

    > Mah...
    >
    > mircha

    prima era l'argentina. Ora tocca all'italia.
    Prepariamoci (toccatina inguinale obbligatoria)
  • - Scritto da: ryuujin
    > ...mi pare una bufala.
    >
    > Possibile non ci sia un gruppo elettrogeno? E
    > ancora, possibile non c'erano delle pile, come
    > quelle che si usano per l'ispezione orale? E'
    > possibile portare dentro la sala operatoria dei
    > cellulari, oggetti non sterili e che spesso sono
    > a contatto con parti del corpo non proprio pulite
    > (capelli, orecchie, bocca
    > ...)?
    >
    > E poi, non so se avete mai assistito ad
    > un'operazione o addirittura eseguita alcuna, ma
    > una luce di un cellulare e' davvero troppo
    > flebile e potrebbe portare ad una non corretta
    > distinzione
    > cromatica.
    >
    > Mah...
    >
    > mircha

    E' pure possibile che i medici non sanno che un telefonino acceso ogni tot minuti manda il segnale a piena potenza al ripetitore?

    Ah già questo non lo sa nessuno non essendo specificato nei manuali dei cell
    non+autenticato
  • Ora non sono più vietati!
    non+autenticato
  • a me inquieta di piu la storia della batteria e del faro.. dove l'hanno operato sto poveraccio, in un garage?Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fatti Miei
    > a me inquieta di piu la storia della batteria e
    > del faro.. dove l'hanno operato sto poveraccio,
    > in un garage?
    >Sorride
    Sai cos'è il Black-Out sì? Sapete pure che magari li avevano spenti e quindi accesi ?
  • - Scritto da: Fatti Miei
    > a me inquieta di piu la storia della batteria e
    > del faro.. dove l'hanno operato sto poveraccio,
    > in un garage?
    >Sorride

    Io premierei la prontezza di spirito di entrambi. Qua in Italia sono stati capaci di attaccare un respiratore alla presa di corrente continuata, invece di quella alternativa (da notare che per norma tutte le prese dovrebbero avere una borchia rossa e che anche il più idiota degli infermieri o dei medici dovrebbe buttarci l'occhio sopra) oppure di collaudare un impianto che invece che ossigeno pompava azoto. Anche quello collaudato ... mi piacerebbe sapere come è stato collaudato. Secondo me non hanno certo respirato quello che usciva dal tubo. Hanno aperto, sentito il sibilo del fluido che usciva, bollino verde di collaudo.

    Ben venga il faro e la batteria !!!!
    non+autenticato
  • > Ben venga il faro e la batteria !!!!

    Quoto in pieno.

    Smontare una batteria da una macchina e collegarla ad un faro (smontabile anch'esso in 2 minuti) è un'ideona.

    Chissenefrega dei batteri... giù di antibiotici! Ma almeno il tipo si è salvato da morte certa (mica puoi tenerlo "aperto" per ore in attesa che torni la corrente!).

    bye
  • > Chissenefrega dei batteri... giù di antibiotici!
    > Ma almeno il tipo si è salvato da morte certa
    > (mica puoi tenerlo "aperto" per ore in attesa che
    > torni la
    > corrente!).
    Morte per un'appendice?A bocca aperta
    non+autenticato
  • > Qua in Italia sono stati capaci di attaccare un
    > respiratore alla presa di corrente continuata,
    > invece di quella alternativa

    Cos'è che abbiamo fatto qua in Italia? La corrente semmai può essere CONTINUA o ALTERNATA...
    non+autenticato
  • - Scritto da: vac
    > Ora non sono più vietati!

    Sono vietati perché possono interferire con le apparecchiature, ma se queste sono spente perché senza corrente...
    non+autenticato
  • Saranno anche vietati, ma vi assicuro che ci sono un sacco di medici che li usano proprio in sala operatoria... Ve lo dice uno che ci lavora...
    E poi che è 'sta storia della corrente continua ed alternata? Gli impianti sono tutti unificati (almeno nelle sale moderne).
    Quoto, invece, per gli imbecilli del sistema di erogazione ossigeno ed azoto invertiti... SOB!!
    non+autenticato