Palm ha ucciso il suo Foleo

Il subnotebook Foleo annunciato da Palm solo pochi mesi addietro non ha futuro. La mamma di Treo ha infatti deciso di abortire il progetto per concentrarsi sul proprio core business: gli smartphone

Sunnyvale (USA) - Al contrario del "collega" NanoBook di Via, che Packard Bell ha appena tramutato in un prodotto commerciale, il subnotebook Foleo di Palm non vedrà mai la luce. A rivelarlo è stato lo stesso CEO dell'azienda californiana, Ed Colligan, che in un lungo post ha spiegato le ragioni che hanno portato il nuovo gruppo dirigenziale di Palm a questa decisione.

La cancellazione di Foleo "nella sua attuale forma" va ricercata, secondo Colligan, nella volontà di Palm di focalizzare le proprie energie su di una sola piattaforma.

"Foleo è basato su di una seconda piattaforma e su di un separato ambiente di sviluppo, mentre noi abbiamo bisogno di concentrarci su di una singola piattaforma", ha spiegato il boss di Palm. "Le nostre stime e le prime risposte del mercato ci hanno fatto comprendere che Foleo ha bisogno di un certo numero di miglioramenti, e non possiamo permetterci di dedicare tanta attenzione ad una piattaforma che non fa parte del nostro core business".
Foleo è, o meglio era, un subnotebook con schermo da 10 pollici e sistema operativo Linux progettato soprattutto come uno "smartphone companion", ossia capace di sincronizzarsi con gli smartphone attraverso Bluetooth o WiFi e gestire messaggi, contatti e contenuti multimediali. Sebbene Foleo potesse connettersi ad una grande varietà di device mobili, anche di altre marche, le funzionalità più avanzate erano disponibili solo per i Treo di Palm. Il prezzo del sistema avrebbe dovuto aggirarsi intorno ai 500 dollari, una fascia in cui la concorrenza di certo non manca, a partire dai già citati NanoBook e dall'imminente Eee PC di Asus.

Colligan ha rivelato che la decisione di abortire l'attuale progetto Foleo costerà alla propria società 10 milioni di dollari. Si è specificato "attuale progetto" non a caso: il CEO di Palm ha detto di credere ancora al concetto di "smartphone companion", ed ha promesso che in futuro ci sarà un "Foleo II".

"Quando creeremo Foleo II, questo si baserà sulla nostra nuova piattaforma, e crediamo potrà tenere fede alle promesse fornite da questa nuova categoria di device", ha detto Colligan, che non ha però voluto avanzare alcuna ipotesi sulla possibile collocazione temporale di tale prodotto.
4 Commenti alla Notizia Palm ha ucciso il suo Foleo
Ordina