Dario D'Elia

Etilometro, open source unica via

La Corte Suprema del New Jersey obbliga un'azienda a fornire il codice sorgente di un suo alcool test: i laboratori scoprono che le scuse di non divulgazione sono ingiustificate

Roma - Il codice sorgente degli etilometri statunitensi è "a rischio". L'industria d'oltreoceano che ha fatto un business dell'analisi dell'alito degli automobilisti potrebbe essere obbligata a divulgare i "segreti" dei propri dispositivi per rispondere alle esigenze probatorie di trasparenza. Trasparenza che, si dice ora, solo un codice aperto può garantire.

Qualche giorno fa un avvocato del New Jersey è riuscito a convincere la Corte Suprema locale ad obbligare il colosso Draeger a fornire il codice sorgente di uno dei più noti etilometri presenti sul mercato, l'AlcoTest 7110. Una richiesta dovuta a più casi nei quali gli automobilisti analizzati avevano sostenuto che l'etilometro avrebbe potuto "barare" senza, per loro, alcuna possibilità di saperlo. Il codice è stato analizzato da un team di esperti della Base One Technologies: i timori iniziali sono stati completamente sconfessati: gli esperti hanno rilevato algoritmi comuni, e niente di "poco trasparente".

Insomma, il segreto di almeno uno di questi dispositivi parrebbe essersi dimostrato "di Pulcinella". Come riporta Slashdot, e in maggiore dettaglio Dui Blog, i timori delle imprese di settore sarebbero ingiustificati. Secondo cittadini ed esperti gli alcool test dovrebbero essere tutti obbligatoriamente open source per consentire trasparenza tecnologica.
Nel 2005 una sentenza del tribunale della Florida era stata chiara al riguardo: "Qualsiasi tipo di macchinario che possa comprovare la colpevolezza di una persona deve essere disponibile per verifiche e perizie dettagliate atte a verificarne la validità e l'assoluta attendibilità". La proposta open source, quindi, appare come una soluzione percorribile; certamente non l'unica. Basterebbe, infatti, anche un ente di controllo indipendente che si occupasse di certificazioni e analisi sulla qualità dei prodotti. La questione delle conformità e della trasparenza, comunque, non possono che diventare sempre più importanti, soprattutto considerando il crescente impegno in questa direzione del segmento automotive.

Dopo l'etilometro Nissan integrato come optional sui volanti delle nuove linee, infatti, anche Volvo ha deciso di proporre qualcosa di simile. Dal 2008 i modelli di automobile S80, V70 e XC70 disporranno come optional di un alcool test che abiliterà o meno l'accensione dei veicoli.

Dario d'Elia
27 Commenti alla Notizia Etilometro, open source unica via
Ordina
  • Ritengo che l'articolo sia interessante ma avrebbe dovuto dedicare molto più spazio a fornire le vere conclusioni che si possono trarre dal report della Base One Technologies, ovvero la completa inaffidabilità del software:

    http://permartina.blogspot.com/2007/09/punto-infor...

    Saluti.
    non+autenticato
  • è solo una delle tante conclusioni possibili e anche quella più banale
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco
    > Ritengo che l'articolo sia interessante ma
    > avrebbe dovuto dedicare molto più spazio a
    > fornire le vere conclusioni che si possono trarre
    > dal report della Base One Technologies, ovvero la
    > completa inaffidabilità del
    > software:
    >
    > http://permartina.blogspot.com/2007/09/punto-infor

    Con buona pace di chi parla di bilance e della necessità di fidarsi.
    non+autenticato
  • > Con buona pace di chi parla di bilance e della
    > necessità di
    > fidarsi.

    Infatti sarebbe bene non fidarsi neppure delle bilance difettose.
  • se avete una bilancia elettronica e volete essere certi che funzioni a dovere, fate una battaglia per avere i suoi schemi elettronici, meccanici, nonché il software (che dev'essere rigorosamente open-source), oppure ci mettete semplicemente sopra un peso noto -1kg ad esempio- e verificate se il display segna esattamente 1kg?

    ad essere pignoli si possono al limite ripetere le prove in condizioni ambientali differenti, variando altitudine, temperatura, umidità e verificando che misuri sempre 1kg.

    la stessa cosa si può fare per gli etilometri, senza andare a lottare contro i mulini a vento...
    non+autenticato
  • hai ragione, ma il fascino dei sandali ammalia le nuove generazioni... finché si troveranno, dopo aver svuotato il valore al lavoro, a lavorare ottenendo in cambio non più "salario" ma "lavaggio dei panni, snacks, ..."


    - Scritto da: Physics
    > se avete una bilancia elettronica e volete essere
    > certi che funzioni a dovere, fate una battaglia
    > per avere i suoi schemi elettronici, meccanici,
    > nonché il software (che dev'essere rigorosamente
    > open-source), oppure ci mettete semplicemente
    > sopra un peso noto -1kg ad esempio- e verificate
    > se il display segna esattamente
    > 1kg?
    >
    > ad essere pignoli si possono al limite ripetere
    > le prove in condizioni ambientali differenti,
    > variando altitudine, temperatura, umidità e
    > verificando che misuri sempre
    > 1kg.
    >
    > la stessa cosa si può fare per gli etilometri,
    > senza andare a lottare contro i mulini a
    > vento...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Physics
    > se avete una bilancia elettronica e volete essere
    > certi che funzioni a dovere, fate una battaglia
    > per avere i suoi schemi elettronici, meccanici,
    > nonché il software (che dev'essere rigorosamente
    > open-source), oppure ci mettete semplicemente
    > sopra un peso noto -1kg ad esempio- e verificate
    > se il display segna esattamente
    > 1kg?
    >

    Che poi non capisco a cosa serve il vedere il sorgente del software, di fatto sarà qualcosa che legge un valore da qualche tipo si sensore e lo traduce a video (o display). La paura quale potrebbe essere? che il software aumenti di 0,1 tutti? Allora dovresti anche controllare la taratura dei sensori...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Physics
    > se avete una bilancia elettronica e volete essere
    > certi che funzioni a dovere, fate una battaglia
    > per avere i suoi schemi elettronici, meccanici,
    > nonché il software (che dev'essere rigorosamente
    > open-source), oppure ci mettete semplicemente
    > sopra un peso noto -1kg ad esempio- e verificate
    > se il display segna esattamente
    > 1kg?
    >

    in una bilancia accetto una imprecisione in un etilometro per cui pago multe o vado dentro sinceramente no, il paragone non regge
  • > in una bilancia accetto una imprecisione in un
    > etilometro per cui pago multe o vado dentro
    > sinceramente no, il paragone non
    > regge

    Cosa dici? mica il metodo è meno impreciso... basta che il tuo Kilo sia giusto
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lemon
    > > in una bilancia accetto una imprecisione in un
    > > etilometro per cui pago multe o vado dentro
    > > sinceramente no, il paragone non
    > > regge
    >
    > Cosa dici? mica il metodo è meno impreciso...
    > basta che il tuo Kilo sia
    > giusto

    se ti truccano la bilancia col cavolo che è giusto ma in una bilancia te ne freghi
  • - Scritto da: liberx
    > - Scritto da: Lemon
    > > > in una bilancia accetto una imprecisione in un
    > > > etilometro per cui pago multe o vado dentro
    > > > sinceramente no, il paragone non
    > > > regge
    > >
    > > Cosa dici? mica il metodo è meno impreciso...
    > > basta che il tuo Kilo sia
    > > giusto
    >
    > se ti truccano la bilancia col cavolo che è
    > giusto ma in una bilancia te ne
    > freghi

    avendo i sorgenti diventa più facile taroccare anche un etilometro, chiunque mastichi un po' di software potrebbe farlo e non si troverebbero più i responsabili

    se il sorgente invece rimane chiuso ci si può sempre rivalere alla casa costruttrice in caso di errore dell'apparecchio
    non+autenticato
  • - Scritto da: liberx
    > - Scritto da: Lemon
    > > > in una bilancia accetto una imprecisione in un
    > > > etilometro per cui pago multe o vado dentro
    > > > sinceramente no, il paragone non
    > > > regge
    > >
    > > Cosa dici? mica il metodo è meno impreciso...
    > > basta che il tuo Kilo sia
    > > giusto
    >
    > se ti truccano la bilancia col cavolo che è
    > giusto ma in una bilancia te ne
    > freghi

    Fammi capire il tuo ragionamento: se tu vieni a casa mia a verificare la mia bilancia con un Kilo portato da te e la mia bilancia segna un Kilo allora è tarocca? e cosa dovrebbe segnare? mezzo kilo?
    L'autore del primo post faceva semplicemente notare che avere il sorgente del codice non è la strada più comoda oltre al fatto che il codice può essere perfetto ma i sensori o le parti meccaniche no.
    non+autenticato
  • - Scritto da: liberx
    > in una bilancia accetto una imprecisione in un
    > etilometro per cui pago multe o vado dentro
    > sinceramente no, il paragone non
    > regge

    ah si? in una bilancia commerciale, usata per pesare l'oro o semplicemente il prosciutto o il tartufo al supermercato accetteresti imprecisioni?
    ebbene queste bilance sono certificate da enti appositi senza per questo dover essere open source, né tantomeno smontate.

    poi il vero elemento sensibile dell'etilometro è il semiconduttore a biossido di stagno, per testarlo basta spruzzarci un aerosol di aria+etanolo a concentrazione nota e verificare che il valore rilevato corrisponda...

    tanto credo sia invece la solita campagna all'italiana per dribblare le multe. a sollevare la questione sarà stato qualcuno fermato con 2,50 g/l che ora si lamenta che l'apparecchio non è preciso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Physics
    > tanto credo sia invece la solita campagna
    > all'italiana per dribblare le multe.

    E' successo in USA. Ma gli articoli li leggete o venite solo sul forum a sparare ca###te tipo la puzza dei sandali di Stallman ecc.?
    non+autenticato
  • - Scritto da: /dev/null
    > - Scritto da: Physics
    > > tanto credo sia invece la solita campagna
    > > all'italiana per dribblare le multe.
    >
    > E' successo in USA. Ma gli articoli li leggete o
    > venite solo sul forum a sparare ca###te tipo la
    > puzza dei sandali di Stallman
    > ecc.?

    infatti non ho scritto "italiana" ma "ALL'italiana" = ovvero in STILE italiano

    qui sei tu che non hai letto non l'articolo, ma la preposizione articolata...Sorride
    non+autenticato