Francia, Linux in 30 provveditorati

Il ministro dell'Educazione fa sapere che si tratta di una migrazione attesa da tempo

Parigi - Si lasciano alle spalle Gecos 7, DPS 7 e AIX quelle divisioni del ministero dell'Educazione francese che in queste settimane stanno adottando Linux: 30 le amministrazioni interessate, 2.500 i server coinvolti.

A fornire le soluzioni Linux richieste dalla pubblica amministrazione è Red Hat, che compete in primis con Novell nel portare Linux negli enti pubblici europei, sempre più interessati alle soluzioni open source.

Stando alle cronache, il ministero ha deciso da tempo di tagliare i costi "separando il fornitore del sistema operativo dal fornitore di hardware", ottenendo così non solo un rispamrio ma anche una standardizzazione dell'infrastruttura informativa dei provveditorati, i cui servizi girano su Red Hat Enterprise Linux "su server standard". Nel complesso sono 3mila i server con Linux dipendenti dal ministero, l'80 per cento dei quali dotati di OS Red Hat.
7 Commenti alla Notizia Francia, Linux in 30 provveditorati
Ordina