Luca Annunziata

Hacker alla guerra delle suonerie

Riparte la sfida tra smanettoni ed Apple. In palio ci sono i 99 cent per ciascuna suoneria dell'iPhone. In mezzo, invece, l'interpretazione del concetto di fair use

Roma - ╚ una sorta di balletto quello a cui stanno assistendo i lettori dei più celebri siti di informazione tecnologica: un continuo rincorrersi di sistemi per aggirare le protezioni, e l'annuncio conseguente di una nuova versione di iTunes che vanifica tali sforzi. A poche ore dall'uscita della versione 7.4 del più celebre jukebox musicale per Windows e Mac, sulle pagine di MacRumors era comparsa una semplice guida per aggirare le protezioni del programma ed utilizzare i propri MP3 per generare una suoneria per il proprio iPhone.

In poche ore, tuttavia, una nuova versione di iTunes, la 7.4.1, cancellava il trucchetto ed obbligava chiunque volesse ascoltare l'ultimo successo del suo idolo ogni volta che il suo cellulare squilla, ad acquistare regolarmente la suoneria su iTunes Store. Anche questa volta, però, sono bastate poche ore a scoprire un nuovo stratagemma per aggirare il blocco.

In rete sono peraltro già disponibili guide molto complete alla creazione delle proprie suonerie, con alcuni metodi, per stessa ammissione degli autori, "meno legali" di altri. La questione, ampiamente dibattuta, è se Apple abbia o meno il diritto di imporre di pagare una seconda volta per ottenere un piccolo pezzo di un brano se questo si possiede già sotto altra forma.
In teoria, secondo il principio del fair use, chiunque compri un CD dovrebbe poterci fare quello che gli pare: estrarne trenta secondi e creare una suoneria per il cellulare sembrerebbe cosa del tutto normale. "Se ti limiti ad usare la suoneria per conto tuo, molti concorderebbero che si tratta di fair use" spiega Daniel Venglarik, avvocato di Dallas, a The Register: "Molti concordano che rippare un CD in file MP3 e ascoltarlo su un lettore è lecito, e la faccenda delle suonerie sembra abbastanza simile, pronta per finire nella stessa zona grigia".

Il problema è appunto il grigio, in questo caso la licenza accettata al momento dell'installazione di iTunes: nel testo, l'unico modo indicato per ottenere lecitamente una suoneria è l'acquisto a 99 centesimi sull'iTunes Store. "Una corte darebbe ragione ad Apple" continua Daniel, che conclude spiegando che Apple grazie a quella licenza è libera di fare "qualunque cosa desideri", compreso far pagare due volte per lo stesso brano.

La faccenda non piace neppure a Wired, e neanche alla Electronic Frontier Foundation, mentre iniziano già a circolare applicazioni in grado di generare suonerie funzionanti in modo del tutto automatico. La battaglia delle suonerie è appena iniziata.

Luca Annunziata
23 Commenti alla Notizia Hacker alla guerra delle suonerie
Ordina
  • La Apple francamente mi sta stancando con queste protezioni continue. La soluzione è penso unica, e personalmente la applico già: lasciarli perdere e migrare verso altri lidi (vedi eMusic o Magnatune). Non ho nessuna intenzione di divenire schiavo di iTunes o comprare un iPhone, per quanto cool possa essere. C'è di meglio in giro, almeno come restrizioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > "utilizzare i propri MP3 per generare una
    > suoneria per il proprio
    > iPhone.
    "
    >
    > Fatemi capire, esiste un telefonino che non
    > permette di usare i propri brani come
    > suonerie?
    > E c'è gente che lo compra?

    beh ricordo che il SEk700i brandizzato vodafone non permetteva di utilizzare mp3 propri come suonerie...almeno questo è quando vidi sul cellulare di un amico
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione

    > Fatemi capire, esiste un telefonino che non
    > permette di usare i propri brani come
    > suonerie?
    > E c'è gente che lo compra?

    C'è gente che spende migliaia di Euro per i jeans made in Cavalli.

    E di solito viene portato come esempio lamapante dell'Italia che funziona e produce ricchezza.
    2678
  • Se il gingillo è marchiato con un brand e dietro questo stanno fior di imbecilli dal portafogli gonfio... sì...
    non+autenticato
  • ...è possessore di un CD e ne estrae un pezzo per fare la suoneria, quando è sull'autobus e il telefono squilla dovrebbe pagare i diritti d'autore perché in quel momento altri possono sentire quella melodia. E quindi è necessario pagare 2 volte il brano.
    non+autenticato
  • Non diciamo castronerie per cortesia, devono ringraziare che gli utenti si fanno mungere una volta, due volte mi pare decisamente eccessivo.
  • sono riusciti a fregare gli operatori mettendo il wifi e non ce l'hanno fatta (???) con le suonerie?

    'sto iphome è proprio un bidone.
    non+autenticato
  • - Scritto da: floriano
    > sono riusciti a fregare gli operatori mettendo il
    > wifi e non ce l'hanno fatta (???) con le
    > suonerie?
    >
    >
    > 'sto iphome è proprio un bidone.

    se ci spieghi il nesso causale tra la prima parte del tuo intervento e la tua conclusione "non sense", grazie
    non+autenticato
  • 1) Si chiama ITunes Store non ITunes Music Store.
    2) Lo spiegate voi alla SIAE ed equivalenti mondiali ed alle case di produzione che le suoneria devono regalarle a chi ha già acquistato il brano intero?

    Prima di prendersela con Apple ed ingenerale con chi distribuisce i brani musicali o altre opere d'intelletto prendiamocela con chi detiene i diritti, con chi li amministra e con chi legifera in materia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cow
    > 1) Si chiama ITunes Store non ITunes Music Store.
    > 2) Lo spiegate voi alla SIAE ed equivalenti
    > mondiali ed alle case di produzione che le
    > suoneria devono regalarle a chi ha già acquistato
    > il brano
    > intero?

    Chissà perché Nokia e le altre non devono spiegare nulla.
  • Beh, col mio Sony Ericsson o il mio Nokia aziendale per mettermi le suonerie ricavate da mp3 o cd in mio possesso e' bastata una transazione bluetooth / infrarossi / copiare il file sulla memory card...
    non+autenticato
  • con il motorola razr è allegatal'applicaizone per tagliar egl imp3 e trasferirli sul cell., come suonerie.

    la questione però è che nè nokia nè motorola hanno un negozio che vende musica.


    certo che apple sta facedno molto peggio di MS in quanto a lock-in sull eproprie tecnologie, pagare due volte per un brano mi sembra totalmente irragionevole, ci siamo arrivati, se vuoi sentir eun mp3 nell'ipo dpaghi, se lo vuoi sentir etramite cell. paghi di nuovo.
    il prossimo passo è che avremo mp3 autocancellanti dopo tot ascolti, li pagheremo 0.50 e li potremo ascoltare 10 volte, se poi uno vuole comprarselo 2.50 eur, 9 invece per acquistare tutto il cd.
    non+autenticato
  • > con il motorola razr è allegatal'applicaizone per
    > tagliar egl imp3 e trasferirli sul cell., come
    > suonerie.
    >
    > la questione però è che nè nokia nè motorola
    > hanno un negozio che vende
    > musica.

    Sbagliato! (Per nokia)
    non+autenticato
  • ma dai! non lo sapevo, ome si chiama?
    non+autenticato
  • - Scritto da: dadaumpa
    > ma dai! non lo sapevo, ome si chiama?

    Ovi

    http://www.jugo.it/modules.php?name=News&file=arti...
    ldsboy
    2515
  • non lo sapevo, come si chiama?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ectoplasma
    > con il motorola razr è allegatal'applicaizone per
    > tagliar egl imp3 e trasferirli sul cell., come
    > suonerie.
    >
    > la questione però è che nè nokia nè motorola
    > hanno un negozio che vende
    > musica.
    >
    >
    > certo che apple sta facedno molto peggio di MS in
    > quanto a lock-in sull eproprie tecnologie, pagare
    > due volte per un brano mi sembra totalmente
    > irragionevole, ci siamo arrivati, se vuoi sentir
    > eun mp3 nell'ipo dpaghi, se lo vuoi sentir
    > etramite cell. paghi di
    > nuovo.
    > il prossimo passo è che avremo mp3
    > autocancellanti dopo tot ascolti, li pagheremo
    > 0.50 e li potremo ascoltare 10 volte, se poi uno
    > vuole comprarselo 2.50 eur, 9 invece per
    > acquistare tutto il
    > cd.


    io mi preoccuperei più dei 2-3-5 euro a suoneria che ti chiedono negli spot tv italiani...quello si che è scandaloso
    non+autenticato
  • ma non si chiamava ITMS ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: caz
    > ma non si chiamava ITMS ?

    mi correggo: era ITMS fino al 12 settembre 2006
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)