Microsoft racconta il dopo-sentenza

L'avvenuta conferma della multa ha tenuto banco per tutta la giornata di ieri. Dopo la decisione del Tribunale di prima istanza il big di Redmond ha rilasciato un comunicato ufficiale. Commenti anche da altri nomi del settore. Le reazioni

Microsoft racconta il dopo-sentenzaRoma - "C'è stato ancora poco tempo per leggere la decisione del Tribunale, ed è un tipo di decisione che richiede del tempo per essere compresa integralmente. Ma è comunque chiaro che la Corte ha fatto propri un certo numero di punti sostenuti dalla Commissione. La prima cosa che voglio dire è esprimere la nostra gratitudine a questo tribunale per la protratta valutazione di queste tematiche. Si tratta di questioni ovviamente complicate e importanti, e apprezziamo tutto il lavoro obiettivo e approfondito che c'è dietro la sentenza di oggi".

Così ieri Brad Smith (nella foto), senior vice presidente e general counsel di Microsoft, ha voluto commentare la sentenza con cui, come già sanno i lettori di Punto Informatico, il Tribunale europeo di prima istanza ha confermato la multa da 497 milioni di euro comminata a Microsoft dall'Antitrust comunitario per abuso di posizione dominante. La sentenza è disponibile a questo indirizzo, al momento solo in inglese o francese.

Smith ha espresso apprezzamento per la bocciatura dell'idea di nominare un esperto fiduciario che dovesse valutare, come richiedeva l'Antitrust, il futuro comportamento dell'azienda, ritenendo anzi che "questa è la porzione più importante della decisione" del Tribunale. Il legale di Microsoft ha spiegato di ritenere "molto importante" per l'azienda aderire alle richieste delle leggi europee e che, di conseguenza, la sentenza verrà studiata e verrà intrapreso tutto ciò che serve per aderire a quanto richiesto.
Il dirigente MicrosoftNelle sue dichiarazioni, Smith ha ricostruito l'andamento del procedimento, spiegando come "tutti siano d'accordo" che oggi in Europa venga venduta una versione di Windows - la celebre Windows N (ora distribuita per analoghe ragioni anche in Corea del Sud) - che aderisce alla sentenza antitrust del 2004. Ha anche ribadito gli sforzi dell'azienda per rispettare le decisioni della Commissione, e ha sottolineato che nonostante il grande lavoro di tutte le parti alcuni nodi rimangono aperti. Nodi che comunque Smith auspica saranno risolti dalla lettura più attenta di tutti gli aspetti della sentenza.

BigM è cambiata
"Voglio sottolineare - ha anche dichiarato - che molto è cambiato da quando questo caso è iniziato nel 1998. Il mondo è cambiato, l'industria è cambiata e la nostra azienda è cambiata. Abbiamo cercato di sottolinearlo più di un anno fa quando abbiamo pubblicato quelli che abbiamo definito i nostri Windows Principles, principi intesi ad assicurare che le future versioni di Windows, a partire da Windows Vista, si sarebbero conformate ai principi della legge USA ma anche della legge europea".

"Abbiamo cercato di essere aperti e trasparenti - ha sottolineato il vice president Microsoft - e di rafforzare i nostri legami con il resto dell'industria di settore. E in effetti, va notato che proprio la settimana scorsa abbiamo annunciato un nuovo accordo con Sun Microsystems, e la settimana prima con Novell, ovvero con le due aziende che si sono sedute dall'altra parte del tavolo in questo caso, nove anni fa".

Microsoft in Europa
"Molto è dunque cambiato - ha continuato Smith - ma dirò che una cosa è rimasta costante, e non cambierà, ed è l'impegno di Microsoft in Europa. Quando questo caso è iniziato, noi avevamo pubblicato Windows in 24 lingue europee. Oggi quel numero è 41, e continuerà a crescere. Quando questo caso è iniziato, in Europa avevamo 3.900 dipendenti, ora ne abbiamo 13.000, e il numero continuerà a crescere. Quando il caso è iniziato, spendevamo 3 milioni di dollari ogni anno in ricerca e sviluppo in Europa; oggi ne spendiamo quasi mezzo miliardo, ed è un numero che crescerà. Ed oggi lavoriamo con più di 200mila business partner, che impiegano quasi 3 milioni di persone nel continente europeo, ed è anche questo un numero che continuerà a crescere".

Smith, dunque, non ha fatto alcun accenno ad un possibile ricorso contro la sentenza del Tribunale, volendo invece sottolineare l'interesse dell'azienda di fare quanto le sarà prescritto. Il che non vuol dire però, come si fa notare da più parti, che dopo l'analisi della sentenza e del contesto di mercato che si verrà a creare, Microsoft non possa decidere di ricorrere ugualmente. L'accenno di Smith all'esistenza di nodi ancora da chiarire evidentemente non sbarra il passo ad una opzione di questo genere, che dovrà comunque essere esercitata, nel caso, entro e non oltre i prossimi 60 giorni.

Ma ieri è stata anche la giornata in cui hanno voluto commentare la sentenza acerrimi rivali di Microsoft, come Red Hat. Di seguito i dettagli.
160 Commenti alla Notizia Microsoft racconta il dopo-sentenza
Ordina
  • Incredibile quanti sostenitori abbia Microsoft qui da noi.

    Fa paura vedere quanti rubano spazio al loro tempo libero, alle loro famiglie e agli amici per scrivere la loro Microsoft-apologia. Spero vivamente per voi che ne abbiate qualcosa in cambio.

    C'è molto dispiacere per questa multa ad una azienda privata che ha contribuito, nel bene e nel male, a portare un computer (abbastanza facile da usare) in ogni casa.
    Posso comprendere che a molti questa multa può sembrare ingiusta, ma non mi pare che Microsoft abbia bisogno di avvocati amatoriali per difendere i suoi interessi. Semmai dovreste essere voi apologi a preoccuparvi di essere a posto nei confronti di Microsoft e delle sue proprietà intellettuali.

    Io ringrazio Microsoft per tutto quello che ha fatto per noi fino ad oggi, ma già da ieri di lei non abbiamo più bisogno e ci congediamo dalle sue licenze, dai suoi pacchettini e da tutto il resto.

    In qualità di contribuente e di cittadino italiano chiedo alle mie istituzioni (ai miei "dipendenti"), di smetterla di spendere milioni di euro in licenze Microsoft perché ci sono alternative a più buon mercato (gratis), perché con quei soldi ci possiamo far lavorare eserciti di programmatori e sistemisti italiani, e perché lì in mezzo ci sono pure i miei soldi.

    Spero che i soldi della multa siano spesi per favorire lo sviluppo di software e di proprietà intellettuali europee: per quanto siano bravi gli americani a scrivere software, ritengo che qui da noi ci siano menti altrettanto capaci se non migliori.

    Hasta luego.
  • Ok lavoro per la MS-Italia.

    E allora ?

    Ci guadagno i miei 2000 euro al mese che facendo lo stesso lavoro per un altra azienda sarebbero 1.200 al massimo.

    Ho un sistema operativo che a me pare stabile (XP) Ho un altro sistema operativo che trovo estremamente instabile e prematuro (Vista) e non ho problemi ad ammetterlo.

    Anche qui in MS sappiamo che vista è stato un grosso errore inquanto la tecnlologia è troppo avanzata per il momento.

    C'è il sistema operativo ma non le applicazioni in grado da poterci girare.
    non+autenticato
  • >Ok lavoro per la MS-Italia.
    >
    >E allora ?
    >
    >Ci guadagno i miei 2000 euro al mese che facendo lo stesso lavoro >per >un altra azienda sarebbero 1.200 al massimo.

    Ah bhe.
    Allora LOL dovevi dirlo subito.
    Non e' leale discutere cosi'.

    Se sei stipendiato per trollare, quantomeno rendilo palese a tutti noi, che evitiamo di risponderti pensando che tu sia un semplice appassionato d'informatica.

    Ripeto, utilizza un nick riconoscibile, invece di fare il furbo.
    Chiamati "tal dei tali - microsoft.corp".
    Sii onesto e trasparente.
    Proprio quell'onesta e trasparenza che in microsoft non mi e' mai sembrato di vedere, come in molte altre mega corporation.

    Io non lavoro per nessuno e quel che dico lo dico sulla base di esperienza, divertimento che ho avuto dalle mie macchine, bestemmie spese su altre macchine.

    Mi sento onesto e parlo a nome mio. E soltanto mio.

    >Anche qui in MS sappiamo che vista è stato un grosso errore
    >inquanto la tecnlologia è troppo avanzata per il momento.

    Avanzatissima.
    Finestrelle srotellanti, robettine trasparenti sul desktop, stessa vulnerabilita' di prima, firewall interno inutile, antivirus interno inutile.
    BHA O_O
  • Se vuoi ringraziare qualcuno per aver portato un computer in ogni casa non devi ringraziare la Microsoft, ma bensì:

    1. Lord Sinclair, per aver realizzato il primo vero personal computer (lo ZX80), che costava SOLTANTO 100.000 Lire.

    2. Dopo di lui, la Commodore (VIC20 e C64)

    3. La IBM, che non ha blindato il proprio hardware come ha fatto invece la Apple; grazie all'IBM i taiwanesi hanno iniziato a produrre schede di espansione, e poi interi PC, a prezzi competitivi (il mio primo PC con l'8088 è costato 'soltanto' 1.200.000 Lire, con un floppy da 360KB e un hard disk da ben 20 MB!)
    Dal punto di vista della Qualità, Apple è sempre stata anni luce avanti alla Microsoft, ma non ha mai raggiunto il mercato di massa, perché non ha aperto il proprio hardware alla competizione

    ... e non voglio commentare come la Microsoft abbia avuto il DOS e Windows ...
  • Nei miei ringraziamenti alla Microsoft c'è una buona dose di ironia: sono uno dei tanti che ha iniziato col VIC20 e non con Windows95...

    Quelli erano bei tempi, poca ram, niente hard disk, poca roba ma anche pochi veleni.

    Qualche parola anche per Lol... Se sei contento tu...

    Anche io ho lavorato per una multinazionale, anche se del farmaco: A$tra Zeneca. Pagavano benissimo. Alla chiusura dei trimestri se avevi venduto bene ti portavi a casa un bel pacco di soldi, e ti davano l'auto aziendale (Audi, BMW, VW...), e il telefonino super-spaziale, e le chiamate illimitate, tutti i benefits, etc. etc.

    Da un po' di tempo non lavoro più in quel settore perché non ne potevo più dei loro metodi, che nonostante siano stati sempre e sono tuttora molto squallidi non hanno mai raggiunto l'apoteosi dello squallore di Micro$oft.
    Ora guadagno di meno, faccio il lavoro che mi piace e né io né i miei clienti dobbiamo un maledetto centesimo per le presunte o vere proprietà intellettuali di mamma M$.
  • - Scritto da: madel28
    > Nei miei ringraziamenti alla Microsoft c'è una
    > buona dose di ironia: sono uno dei tanti che ha
    > iniziato col VIC20 e non con
    > Windows95...
    >
    > Quelli erano bei tempi, poca ram, niente hard
    > disk, poca roba ma anche pochi
    > veleni.

    QUOTO.
  • > In qualità di contribuente e di cittadino
    > italiano chiedo alle mie istituzioni (ai miei
    > "dipendenti"), di smetterla di spendere milioni
    > di euro in licenze Microsoft perché ci sono
    > alternative a più buon mercato (gratis), perché
    > con quei soldi ci possiamo far lavorare eserciti
    > di programmatori e sistemisti italiani, e perché
    > lì in mezzo ci sono pure i miei soldi.

    Non è così semplice.
    Il "free software" (come inteso dalla FSF) è sicuramente un alternativa interessante, un pungolo per il software proprietario che ha fatto di più per i consumatori di tutte le sentenze dell'Antitrust.
    Ma questo non significa che possa sostituire completamente il software proprietario.

    Non sono d'accordo con le amministrazioni che scelgono il "free software" per principio, magari sapendo fin dall'inizio che costerà di più del software commerciale (come ad esempio il Comune di Monaco di Baviera).

    Se il problema è che non mi fido di Microsoft e quidi voglio vedere i sorgenti dei suoi programmi, per prima cosa glieli chiedo.
    Se invece ammetto a priori come unica soluzione solo il "No Microsoft", probabilmente non sto affrontando il problema con la giusta dose di obiettività.

    La risposta non può essere sempre ne "Windows" ne "Linux", ma va scelta di volta in volta in base alla situazione presistente, alle risorse (anche umane) disponibili e alle necessità tecniche.
    non+autenticato
  • corradolab, mi sembra un'obiezione legittima la tua...

    Ma il problema che abbiamo oggi è liberarci dall'assedio: non ho la sindrome dell'accerchiamento se non trovo neanche un notebook senza Windows incluso all'Unieuro!

    E' giusto che la soluzione ai problemi reali non può sempre essere solo *nix o sempre e solo Windows, ma si debba scegliere in funzione dell'obiettivo.

    D'altra parte, la cosa che si contesta è quella di avere a disposizione software a gratis, che è patrimonio dell'umanità, e fregarsene quasi totalmente, spendendo fiumi di soldi in software proprietario.

    Aziende come SUN, tanto per citarne una che non è ne Microsoft, né Linux hanno capito che la gente si è rotta le scatole di pagare milioni di euro per cose come i word processor o gli spreadsheet che ormai oggigiorno dovrebbero avere il prezzo delle commodities. Delle inutili e mirabolanti funzioni in più dei "nuovi" prodotti Microsoft non ne usiamo nemmeno una, ma gli euro ci servono per campare, che giorno dopo giorno se ne trovano sempre di meno.
    Che senso ha spendere 545 euro + IVA comprando Office Professional per la scrittura di documenti di tutti i giorni quando lo posso fare GRATIS con OpenOffice?

    Finché i soldi sono i tuoi e questa domanda non te la fai non c'è problema. Ma se io ti affido i miei soldi non ti puoi permettere di non fartela.

    Noi i soldi li vogliamo cacciare, per carità, ma per vere innovazioni e non per ingrassare il colosso Microsoft con "donazioni spontanee" di soldi ad ogni acquisto di personal computer.

    Chi c'ha figli da sfamare lo capisce, ma ovviamente non i "power users", i figliocci di papà, fighetti con la puzzetta sotto il naso e sempre con l'ultimo hardware sotto al tavolo.
  • Grazie, Signore grazie
    Grazie, Signore graa-ziee!
    non+autenticato
  • Ringrazia di avere un pc che funziona. e non è certo grazie a Linus Towalds o al "Signore"....
    non+autenticato
  • Non mi dire che funziona grazie a zio Bill?!?!?!

    Dai, non puoi essere così ignorante!!! (Non ti sto offendendo, lo fai da solo se credi a quello che dici)
    non+autenticato
  • No, non è grazie a Bill, è grazie a Babbo Natale che lo ha portato al 25 di dicembre direttamente a casa mia!

    Non so se Lol è ignorante o no, di sicuro non è stupido!
  • - Scritto da: Adrianotiger
    > No, non è grazie a Bill, è grazie a Babbo Natale
    > che lo ha portato al 25 di dicembre direttamente
    > a casa
    > mia!
    >
    > Non so se Lol è ignorante o no, di sicuro non è
    > stupido!

    No è Ignorante.

    Io ho un Pc funzionante grazie a Stallman e Torvalds.

    Con Winzozz avevo un Pc MAL Funzionante.
    non+autenticato
  • L'europa perde tempo con MS quando in Italia
    abbiamo 24 parlamentari condannati che fanno politica e vengono pagati da noi.

    Ma dove stiamo andando a finire.....
    non+autenticato
  • ...uff... basta con sta storia sta annoiando!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lol
    > ...uff... basta con sta storia sta annoiando!

    Qualunquista ...
    poi ci lamentiamo se il paese va male, basta vedere come la pensa certa gente
    non+autenticato
  • Si ma che palle è 1 mese che si sente dire "ah i politici hanno i processi sospesi sono condannati sono mafiosi sono il babau"...

    Frasi fatte che il 99% di chi le dice le ripete perchè sentite dire da altri... e se gli chiedi qualcosa di piu ti risponde "Boh lo dicono al V-Day"....

    Ma per piacere.

    Almeno io dico che Linux fa schifo e so argomentare i motivi per cui lo ritengo prematuro e obsoleto allo stesso tempo.
    non+autenticato
  • Ok windows a volte da problemi...
    Ok è una posizione dominante nel mercato
    Ok Ms fa patti coi produttori hardware...

    Ma avete percaso visto un altra azienda anche solo provare a fare un sistema operativo *DECENTE*, che supporta hardware *AGGIORNATO*, che sia in grado di eseguire *APPLICAZIONI UTILI* (non TuxRacer...)

    Linux non è il contrario di windows... Windows, non ha rivali.

    Semplicemente perchè non c'è un altra *AZIENDA* che *PRODUCA E VENDA* un altro sistema operativo concorrenziale con windows. e linux non lo è per il semplice fatto che linux non è 1 ma sono mille briciole, non c'è un azienda con strategie commerciali, planing di distrubuzione e promozione del prodotto...

    Se vogliamo fare paragoni, Windows è come se al mondo producessero un solo tipo di autovettura....
    poi 2 o 3 secchioni del MIT si mettono insieme e tubi e bulloni alla mano mettono su un abbozzo di veicolo semovente fatto di pezzi raccattati qua e la spinto da un motore elettrico neanche troppo potente che si, ti permette di muoverti... ma come ? e poi distribuiscono lo scchema gratis ingiro per il mondo...

    La sparate a Zero su microsoft quando in realtà tutto il mondo che avete attorno ce l'avete grazie a microsoft.

    (di apple non mi sono dimenticato,,, una parola anche per loro... se fai un'automobile la vendi e dici : questa puo andare solo in autostrata, ci va benissimo, ha un ottima sicurezza, va veloce da paura ed è confortevole, e tutto questo è realtà, però non la puoi usare da nessun altra parte che in autostrada... è ovvio... qualcuno la comprerà ma non conquisterà mai il mondo....)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lol
    > Ok windows a volte da problemi...
    > Ok è una posizione dominante nel mercato
    > Ok Ms fa patti coi produttori hardware...

    > Ma avete percaso visto un altra azienda anche
    > solo provare a fare un sistema operativo
    > *DECENTE*, che supporta hardware *AGGIORNATO*,
    > che sia in grado di eseguire *APPLICAZIONI UTILI*
    > (non TuxRacer...)

    Si, parecchie, poi microsoft le ha fatte chiudere con metodi illegali. E' tutto scrito negli atti dei processi a microsoft.
    krane
    22544
  • Non credo che MS sia andata nella sede di IBM che produceva OS/2 con le mazze da baseball a squartare gli uffici... penso piuttosto che ibm si sia orientata verso il mercato AS/400 ancora vivo e florido nonostante i Windows Server...

    Non credo nemmeno che da bravi amiconi Bill e Steve si siano detti "Hey Motherf**king friend, Tu ti occupi dei bei pc, io dei mac e conviviamo pacificamente"

    Amiga OS ? beh anche quello non è stato mai rilasciato per pc...

    Unix ? Old old old old school... a suo tempo funzionava e la gente lo usava... ora no.
    Avete mai visto un UNIX-Workstation o UNIX-Home ?

    SUN-Solaris ? beh è un sistema concepito per l'ambito scientifico e li ancora la fa da padrone...
    Avete mai visto un SUN-Solaris HOME ?

    Altri OS commerciali ?

    Sparate i nomi di OS commerciali che sono mai stati praticamente utilizzabili dall'utente casalingo(home) o professionale nel senso word excel, autocad, photoshop, ...(workstation)


    Mi sto un po documentando ma mi pare che proprio non ci sia niente e l'unica "alternativa" a windows sia quel "pan grattato" di linux... poco pratico, troppo frammentato, troppo visto come "roba da guru"
    non+autenticato
  • <<Amiga OS ? beh anche quello non è stato mai rilasciato per pc...>>
    Ti ricordo che quando c'erano i PC olivetti negli uffici con MS-DOS l'amiga aveva già interfaccia grafica con mouse finestre e compagni.

    <<Unix ? Old old old old school... a suo tempo funzionava e la gente lo usava... ora no.
    Avete mai visto un UNIX-Workstation o UNIX-Home ?>>

    il modello Unix non è mai andato in pensione. IRIX, un sistema operativo per WorkStation grafiche è basato su Unix, MacOS è basato sempre sul modello Unix. e <<a suo tempo funzionava e la gente lo usava>> non ha proprio significato

    <<Sparate i nomi di OS commerciali che sono mai stati praticamente utilizzabili dall'utente casalingo(home) o professionale nel senso word excel, autocad, photoshop, ...(workstation)>>

    Amiga OS, GeoS, IRIX, PC-BSD e anche Linux

    <<SUN-Solaris ? beh è un sistema concepito per l'ambito scientifico e li ancora la fa da padrone...
    Avete mai visto un SUN-Solaris HOME ?>>

    Il Solaris è nato principalmente come sistema operativo dei server venduti da Sun, non è il principale obiettivo dell'azienda portare questo OS in casa degli utenti

    <<
    Mi sto un po documentando ma mi pare che proprio non ci sia niente e l'unica "alternativa" a windows sia quel "pan grattato" di linux... poco pratico, troppo frammentato, troppo visto come "roba da guru">>

    Il discorso è un'altro, non hai mai provato altri sistemi operativi. Rimani nelle tue convinzioni giustificandoti con la massa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pippo
    [CUT]
    >
    > Amiga OS, GeoS, IRIX, PC-BSD e anche Linux
    >

    Amiga OS Gira su PC ? NO. (Amiga 68000)

    GeoS gira su pc ? NO. Fan Commodore64

    PC-BSD è un sistema utilizzabile in ambito domestico/piccola azienda ? NO. (drivers ? software ? gaming ?)

    Linux è commerciale ? NO. (ho gia parlato abbastanza dell'assurdo pinguino)


    Prima di rispondere RIFLETTI.
    non+autenticato
  • Che linux non vada bene a te non significa che non possa essere adeguato per altri.
    Stessa cosa per i vari *BSD.

    Certo che se tu vuoi solo windows c'e' solo windows, ma poi ti ciucci tutte le porcherie che ha dentro.

    La cosa migliore che e' successa a windows negli ultimi tempi e' la diffusione di Linux, la concorrenza e le alternative fanno bene a windows. Anche se a te non piaccionoCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • Prima di rispondere rifletti?

    Ma se non sai di cosa stai parlando.

    Linux è anche commerciale.
    Inolte i sistemi SERI non usano mai Windows, anche 5 semplici portali usano sistemi come linux solaris bsd o aix
    windows su questo è in stretta minoranza.

    Per usare office e per giocare invece va alla grande
    non+autenticato
  • - Scritto da: dragonfly
    > Prima di rispondere rifletti?
    >
    > Ma se non sai di cosa stai parlando.
    >
    > Linux è anche commerciale.
    > Inolte i sistemi SERI non usano mai Windows,
    > anche 5 semplici portali usano sistemi come linux
    > solaris bsd o
    > aix
    > windows su questo è in stretta minoranza.
    >
    > Per usare office e per giocare invece va alla
    > grande

    Bhe... Alla grande tra un crash e l'altro Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Crash ? Ho XP installato dall'estate del 2006 sul mio portatile, ci gioco, ci lavoro ci scarico roba dal p2p e non ho MAI avuto un crash...

    Certo se usiamo macchine assemblate alla ca220 senza un reale studio di compatibilità dell'hardware ma scelto a seconda "delle offerte del momento" è ovvio che il sistema crasha...

    Il mio portatile HP ha avuto 0 crash da che l'ho comprato e non è MAI stato formattato.
    non+autenticato
  • Lol, io spero che ti paghino per dire le cose che dici. E dovrebbero pagarti in sostanze stupefacenti, visto le cose che dici.

    Ma perche' lo fai?

    Basta. Sei stressante.

    Ti piace tanto windows, ti ci trovi bene? Grande. Usalo. Nessuno vuole che scompaia dal mondo.

    La questione della sentenza e' un altra ed e' a mio avviso, oltre che inopinabile, anche abbastanza clemente nei confronti di microsoft.

    Dai una letta a sto libro, se vuoi altre informazioni sulla condotta tanto etica e corretta della microsoft:
    http://www.malatempora.com/microsoft.htm

    >Crash ? Ho XP installato dall'estate del 2006 sul mio portatile, ci
    >gioco, ci lavoro ci scarico roba dal p2p e non ho MAI avuto un
    >crash...

    A me questa sembra fantascienza. Hardware o non hardware, windows mi ha sempre dato casini su ogni pc in cui io l'abbia usato. A lavoro, a casa, a scuola.
    Ed i crash sono solo una minima parte.
    La tremenda lentezza di avvio e spegnimento e' l'altra.
    Lo stress di vedere ogni giorno antivirus, win update e firewall scassare il cazzo con i loro aggiornamenti e' l'altra.
    Senza parlare di office che crasha spesso e volentieri.
    E tante altre piccole cose.

    Io cmq windows l'ho usato per 10 anni...te per quanto hai testato linux?

    >Mi sto un po documentando ma mi pare che proprio non ci sia niente
    >e l'unica "alternativa" a windows sia quel "pan grattato" di
    >linux... poco pratico, troppo frammentato, troppo visto come "roba
    >da guru"

    Ubuntu? Kubuntu? Mandriva? Fedora? Sabayon? E 10mila alternative piu' o meno simili? Sono niente?

    Io uso Slackware da sempre, ma Ubuntu lo usa mia sorella di 13 anni, su di un portatile compaq. Fa grafica con gimp, si e' creata qualche blog, guarda film, scarica, scrive, legge la posta.
    Tu non ce l'hai un ragazzino che ti spieghi come usare Linux?
    Certo, l'ho installato io, ma nn e' che fosse questo casino da guru del MIT.

    >Semplicemente perchè non c'è un altra *AZIENDA* che *PRODUCA E >VENDA* un altro sistema operativo concorrenziale con windows.

    Ma che bisogno c'e' di un'azienda? Microsoft quanti dipendenti ha? 13.000? Credi che non ci siano 13.000 developers dietro al pacchetto gnu/linux?
    E poi c'e' sempre Ubuntu di canonical, che soldi ne ha da vendere, Novell dietro Suse (che rispetto poco), Mandrake e Connectiva dietro Mandriva...ecc ecc ecc

    >(di apple non mi sono dimenticato,,, una parola anche per loro...
    >se fai un'automobile la vendi e dici : questa puo andare solo in
    >autostrata, ci va benissimo, ha un ottima sicurezza, va veloce da
    >paura ed è confortevole, e tutto questo è realtà, però non la puoi
    >usare da nessun altra parte che in autostrada... è ovvio...
    >qualcuno la comprerà ma non conquisterà mai il mondo....)

    Questa, scusami, e' una cazzata che avevo sentito dire anni fa e che faceva molto figo, se ti volevi riempire la bocca ma non sapevi assolutamente di cosa tu stessi parlando.
    Io stesso la usavo, per divendere i pc, senza aver mai toccato un Mac.

    I Mac sono belli, semplici, sicuri e veloci.
    C'e' dietro una grande azienda.
    Sono macchine perfette. Poco hardware e ben supportato.
    Allora perche' non ti piacciono neanche loro?

    >fai presto a dire X86... c'è l'amd che li fa in modi diversi
    >l'intel pure e vari processori VIA ecc.. X86 è un faldone...
    >ci sono centinaia di mainboard diverse, migliaia di schede di
    >espansione di vario tipo...
    >e su windows va tutto...
    >prova a prendere un hd di un mac e spostalo su un altro mac
    >leggermente diverso e dimmi se osx parte !

    Sei cosi' un fan della compatibilita?
    Lo sai su quante piattaforme gira Linux?
    Guarda debian, ad esempio: http://www.debian.org/ports/
    x86, ppc, arm, sparc ecc....
    Ah poi non mi pare che vista, ora come ora, vada proprio su tutto...ed ogni volta che installo win xp da qualche parte mi tocca cercare a manina i comunissimi realtek audio e lan, oltre che mille altre cazzate che dovrebbero essere integrate in qualche modo.
    E ricordo quante schermate blu mi diedero i driver del modem adsl telecom, ai tempi della BBB...tanto per dirne una...


    In fin dei conti, cmq, non so neanche perche' cazzo sto qui a risponderti. Sei un troll e si vede.

    Putroppo la differenza principale fra un mondo informatico solo windows ed un mondo con windows + varie alternative paritarie e' che in un mondo solo windows non e' necessario saper usare un pc, voler imparare anche solo minimamente come funziona il proprio sistema operativo. Basta cliccare "avanti" e portarlo dal tecnico quando s'impalla.
    In un mondo di alternative invece il computer bisognerebbe imparare ad usarlo.

    p.s. usate dei nick decenti e riconoscibili. ok l'anonimato, ma almeno prendetevi la responsabilita' delle robe che scrivete....
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 settembre 2007 09.47
    -----------------------------------------------------------
  • Per gli unix Free BSD e iu derivati funzionano molto bene e d a tanti anni. OSX della apple e a sua volta molto unix.
    non+autenticato
  • nulla.

    partiamo dall'inizio.

    nel 1997, cera una situazione strana.

    Sia nel campo dei SO per PC desktop che nel campo dei programmi di scrittura c'era difficolta nel creare dei mercati nuovi.
    Visto che il mercato non e' pienamente libero, e' governato da leggi che mettono dei paletti, alcune industrie si sono messe a segnalare la situazione.

    Sono passati 10 anni, cosa e' cambiato? Nulla.
    Mi pare ovvio dire che l'ente che e' interessato al controllo del mercato non ha funzionato.

    Gli stessi enti pubblici per anni hanno supportato in maniera principale solo formati MS.

    Se nel 97 l'antitrust avesse fatto dei progetti per la realizzazione di formati standard, oggi questo problema sarebbe risolto e da non poco.
    Bstava dire: la PA ha tempo 3 anni per usare formati indipendenti, per tutti i documenti pubblici, fare un bando di concorso per la realizzazione di questo.
    Stesso discorso per il SO, entro 5 anni tutte le PA devono adottare un SO che risponde a certe caratteristiche, che saranno pubbliche e disponibile per tutti.

    E' come se devo realizzare delle spine, non le faccio di mia iniziativa, esistono degli standard e in base a quello mi adeguo.
    Non e' che oggi mi gira storto e pruduco solo prese esagonali.
    Degli enti hanno approvato degli standard che tutti usano.


    Dal loro punto di vista hanno fatto bene a non farlo, se fossi un avvocato/burocrate, sarebbe una cosa negativa, quanti anni di lavoro in meno avrei avuto disponibile?

    Domanda: togliendo il MediaPlayer, cosa hanno ottenuto? non cosa otterranno, cosa hanno gia' ottenuto?
    non+autenticato
  • > Gli stessi enti pubblici per anni hanno
    > supportato in maniera principale solo formati
    > MS.
    >
    > Se nel 97 l'antitrust avesse fatto dei progetti
    > per la realizzazione di formati standard, oggi
    > questo problema sarebbe risolto e da non
    > poco.
    > Bstava dire: la PA ha tempo 3 anni per usare
    > formati indipendenti, per tutti i documenti
    > pubblici, fare un bando di concorso per la
    > realizzazione di
    > questo.
    > Stesso discorso per il SO, entro 5 anni tutte le
    > PA devono adottare un SO che risponde a certe
    > caratteristiche, che saranno pubbliche e
    > disponibile per
    > tutti.
    Sono d'accordo su tutta la linea, tranne che per due punti in particolare:
    - ma doveva farlo l'antitrust europea? o la commissione? cioè, riportato in ambito nazionale, era una cosa che doveva essere decisa dal governo, non da un'authority
    - sul SO non ne sono così sicuro, per altri aspetti ne sono arci convinto (odf vi dice qualcosa?)
    > Domanda: togliendo il MediaPlayer, cosa hanno
    > ottenuto? non cosa otterranno, cosa hanno gia'
    > ottenuto?
    Direi che hanno ottenuto poco, e otterranno forse un precedente giudiziario che non fa mai male: future cause analoghe potrebbero subire un'accelerata. E' più un fatto simbolico: tanto la multa è risibile (è come se mi fermassero a 200km/h in città e non mi togliessero i punti e mi affibiassero una multa di 1€) e troppo tardiva (chiudi il recinto quando i buoi sono scappati).
    non+autenticato
  • > - ma doveva farlo l'antitrust europea? o la
    > commissione? cioè, riportato in ambito nazionale,
    > era una cosa che doveva essere decisa dal
    > governo, non da
    > un'authority

    l'antitrust se non sbaglio e' per il mercato quello che un medico e' per un malato.

    Deve curare le situazioni che non vanno bene.

    Cosa ha fatto ha multato la MS e imposto "WindowsN" (senza mediaplayer)

    E' come se tu vai dal medico per un infezione al braccio e questo invece di curarlo, lo amputa.

    Vero l'infezione non c'e' piu', ma neanche il braccio.

    > - sul SO non ne sono così sicuro, per altri
    > aspetti ne sono arci convinto (odf vi dice
    > qualcosa?)

    ODF e' una bella cosa, potrebbero cominciare ad usare quello coem standard, sempre se risponde ai requisiti.

    Invece di fare processi, fanno una commissione tecnica che analizza il formato e fa in modo che entro certi periodi venga adottato nella PA.

    Si comincia con quello.


    > Direi che hanno ottenuto poco, e otterranno forse
    > un precedente giudiziario che non fa mai male:
    > future cause analoghe potrebbero subire
    > un'accelerata.

    sono 10 anni e sono fermi


    > la multa è risibile (è come se mi fermassero a
    > 200km/h in città e non mi togliessero i punti e
    > mi affibiassero una multa di 1€) e troppo tardiva
    > (chiudi il recinto quando i buoi sono
    > scappati).

    purtroppo e' vero.
    non+autenticato
  • ...credo che tutti (Voi "commentatori" compresi) abbiano perso il ragionevole punto di vista, a partire dalla commissione europea; e non mi permetto certo di giudicare (troppo facile "lanciare il sassolino e nascondere la manina") specialmente poi se non si hanno elementi certi (e mi riferisco a chi accusa Microsoft di ricatti, corruzioni ecc.). Potreste specificare le fonti?

    Ad ogni modo sono proprio curioso di sapere dove andranno a finire i soldi della multa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Utente Windows
    > Ad ogni modo sono proprio curioso di sapere dove
    > andranno a finire i soldi della
    > multa.

    Ad aumentare gli stipendi di quei $ocialisti comunisti! E' chiaro!
  • Sai qual è il problema? Che negli U.S.A., un Paese notoriamente comunista, le leggi antitrust sono state realizzate oltre un secolo fa. In Italì queste sono arrivate nel 1990, con un partito, anche questo notoriamente comunista: la DC. L'Europa si fonda sul libero mercato.

    Libero mercato significa libera concorrenza e opportunità per tutti coloro che vogliono conquistarnue una fetta. Libero mercato e capitalismo vanno a braccetto, anche se capitalismo rima con comunismo ti assicuro che sono due realtà distanti fra loro.

    Il monopolismo è un'attività tipica dei Paesi dittatoriali, la maggior parte dei quali, ahimè, sono a regime socialista.

    Ora, per quale recondito motivo, garantire il libero mercato sarebbe un'attività sinistroide?
    non+autenticato
  • Spero che non credi a quello che hai scritto vero?
    Un controsenso dall'inizio alla fine!

    Mercato libero, ma solo a chi vuole emergere, gli altri vengono sanzionati? MERCATO LIBERO???? Mai dai...

    La stessa cosa coi cinesi, si vuole il libero mercato si vuole la globalizzazione ma quando arrivano i cinesi con magliette da 5 euro si dice: NO, VOI NO, ORA BASTA!

    Questo lo chiami libero mercato? questi sono $ocialisti comunisti, che si intromettono nel mercato per non renderlo più libero.
  • - Scritto da: pippo75
    ...
    > E' come se devo realizzare delle spine, non le
    > faccio di mia iniziativa, esistono degli standard
    > e in base a quello mi
    > adeguo.

    Forse è proprio questo il problema... Sorride

    http://it.wikipedia.org/wiki/Spina_elettrica


    ...
    > Domanda: togliendo il MediaPlayer, cosa hanno
    > ottenuto? non cosa otterranno, cosa hanno gia'
    > ottenuto?

    Poco o nulla. E' molto più importante il discorso sull'interoperabilità, ma è ovvio che i portavoce Microsoft si accaniscano sulla parte più insulsa per cercare di dimostrare l'inutilità della causa.
    TeX
    957
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)