Bologna, due studenti, 3 anni di carcere?

Volevano conoscere in anteprima il compito di informatica e hanno violato il computer della loro docente. Questo ha prodotto una denuncia seguita da mesi di indagini. E ora rischiano grosso

Roma - Non c'è che da sperare nel buon senso del tribunale che li giudicherà: due ragazzi di Bologna, uno dei quali è un minorenne, hanno ammesso di aver violato dal proprio computer di casa il sistema di una loro professoressa di informatica, a caccia di soluzioni per i compiti in classe.

L'ammissione è arrivata dopo una denuncia contro ignoti, presentata dalla docente che si era resa conto che qualcuno aveva sottratto i suoi dati di accesso, e dopo mesi di indagine da parte della Polizia Postale dell'Emilia Romagna. Una volta individuati, i due sono stati denunciati per accesso abusivo a sistema informatico, un reato punito con severità dall'ordinamento italiano e che, qualora non intervenissero attenuanti di sorta, potrebbe significare una condanna a tre anni di carcere.

I due alunni, iscritti ad una scuola superiore del capoluogo emiliano, avrebbero compiuto le proprie incursioni alla fine dello scorso anno scolastico. La docente si era resa conto che qualcosa era accaduto perché aveva notato prima un accesso non autorizzato alla propria casella di posta elettronica e poi si è vista attribuire un pagamento per un oggetto acquistato su eBay.
Una volta che i cybercop emiliani sono risaliti ai due, entrambi sono stati sottoposti ad interrogatorio. Da quanto è stato riferito, i due giovani hanno ammesso l'accesso al computer e lo scopo dell'incursione, quello di impadronirsi delle informazioni sui compiti in classe, e hanno anche specificato di non aver trovato i materiali che cercavano.

Stando agli inquirenti, si tratta di due smanettoni con una certa capacità che in passato (ma la scuola in quella occasione aveva scelto di non presentare denuncia) avrebbero tentato un'azione di badhamiana memoria: modificare i voti di alcuni compagni accedendo al sistema informatico solastico.

Ancora non si sa quando si terrà la prima udienza del procedimento a loro carico.
48 Commenti alla Notizia Bologna, due studenti, 3 anni di carcere?
Ordina
  • Con tutti i computers portatili che vengono rubati nelle università... Quelli si che sono furti che vanno puniti! Degli studenti che sbirciano il compito di matematica, apriti cielo! Averne di studenti così. La professoressa deve solamente stare più attenta, e se dgli studenti si dimostrano più abili di lei nell'utilizzo della tecnologia, da persona saggia dovrebbe ritirare la denuncia e al massimo pretendere le scuse dei ragazzi.
    non+autenticato
  • ma lo volete capire che questi fessi hanno fatto due reati: un furto addebitando le loro spese on-line alla prof. e violando segreto d'ufficio per leggere anzitempo il testo di un compito in classe che è *un documento ufficiale* a tutti gli effetti perchè giustifica il voto di fine anno
    non+autenticato
  • Ricordo che al terzo superiore (avevo 16 anni se non ricordo male) io ed un mio amico siamo riusciti ad entrare nel router scolastico.

    La cosa bella è che il sistema era stato configurato da "fior fior" di informatici, in un Istituto Tecnico Industriale con specializzazione in Informatica!!!

    La configurazione in sè non era male... ma la password scelta faceva ridere... era il cognome del preside!

    Ricordo che dopo un paio di giorni in cui ci siamo domandati se fosse giusto dirlo ai professori, decidemmo di stampare il listato del router (che allora era accessibile solo tramite telnet) e passarlo al professore di informatica.

    Per la nostra onestà, e per aver contribuito in qualche modo alla sicurezza della rete scolastica, prendemmo un bel 10 io ed il mio amico.

    Chissà... magari il mio ex professore ora mi sta leggendoSorride

    bye
  • Al mio liceo Scientifico il sys admin ero io...ed ero in 4° superiore (in 5° hanno assunto un ragazzo di 23 anni senza qualifica)...non so quanto siano cambiate le cose oggi, cmq non credo che le scuole superiori in generale siano proprio piene di admin stra-competenti. Di solito sono persone che hanno un diploma e sanno leggere un manuale tecnico.
    non+autenticato
  • Mica serve essere super esperti informatici... se si conoscesse la password ci si potrebbe loggare come superuser in un qualsiasi sistema...

    Al tempo del liceo anch'io entrai nel pc della prof (nel laboratorio scolastico), aveva condiviso la pen-drive nella quale aveva 4 verifiche che avrebbe fatto nel giro di 3 settimane... ovviamente sono stato onesto e non le ho prese, ma anche lei a lasciarle in bella vista...
  • sei stato fortunato che i professori l'hanno presa per il verso giusto, altrimenti una sospensione non te la levava nessuno, e solo perchè non avevi fatto danni
    non+autenticato
  • Rilasciati sulla parola con l'obbligo di non avvicinarsi piu a un pc o a un telefono a toni per i prossimi 20 anni. pena 10 anni di carcere.
    non+autenticato
  • stai scherzando, vero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lol
    > Rilasciati sulla parola con l'obbligo di non
    > avvicinarsi piu a un pc o a un telefono a toni
    > per i prossimi 20 anni. pena 10 anni di
    > carcere.

    Wow ma che hanno fatto per meritarsi tanto?? Hanno installato da remoto un trojan nel pc della prof che le ha aperto una backdoor grazie alla quale sono penetrati via telnet per approvigionarsi la lista delle password della posta, quindi entrati nella posta hanno inviato il trojan a tutti i contatti della rubrica e hanno ricavato informazioni top-secret di interesse nazionale???

    Spero staremo scherzando qui è stata la prof a prendere la cosa alla leggera... Loro vanno puniti per la mascalzonata da 2 soldi, ma tutto qui!
  • - Scritto da: BuddoBill
    > Spero staremo scherzando qui è stata la prof a
    > prendere la cosa alla leggera... Loro vanno
    > puniti per la mascalzonata da 2 soldi, ma tutto
    > qui!

    allora se non ti dispiace i prossimi acquisti on-line li addebitiamo a te
    non+autenticato
  • Devono pagare questi stupidi esaltati che credono di avere il controllo di Matrix... Più che la galera ci vorrebe una maxi-multa
    e le scuse pubbliche all'insegnante e alla scuola: per i pischelli
    fa più male l'umiliazione davanti ai simili, così capirebbero davvero.
    non+autenticato
  • Considerato che, per fortuna, è estremamente improbabile che siano condannati anche ad un solo giorno di carcere la punizione potrebbe essere la seguente:

    8 (otto) di Informatica per l'intraprendenza, il problem-solving, la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite nel risolvere problemi reali, ecc.

    2 (due) in Diritto per non avere imparato nulla delle leggi nonostante un precedente "corso di recupero"

    poiché 2 (due) è una insufficienza grave, come previsto dai regolamenti scolastici attuali si boccino i due pargoletti che, ripetendo l'anno "ingiustamente", potranno provare a farsi furbi
    non+autenticato
  • 2 in informatica per essere stati così pirla da fare acquisti su ebay, altro che 8!
    non+autenticato
  • Che ha ammazzato quattro ragazzi guidando ubriaco ed è pure accusato di rapina lo fanno uscire di galera..
    non+autenticato
  • Purtroppo questa è l'italia, ce la fanno sotto il naso e nesunno (il popolo) fa niente per impedirlo... ah già.. se non quello di lamentarsi!!

    Tanto c'è qualcun'altro che lo farà per noi... prima o poi...

    Continuando così ci ritroveremo senza soldi in banca e senza pane per mangiare...

    L'America, o meglio chi di dovere, proprio questo scompenso mondiale vuole... per far scoppiare la III° Guerra mondiale... e li ci sta portando.... dato che non ci è riuscita con l'11 settembre (non tutti credono alla ridicola versione ufficiale), ci sta stuzzicando con qualcosa che tocca molto più il nostro orticello... tant'è che in inghilterra già stanno facendo la fila nelle banche.... quando toccherà a noi (voi)??
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)