Dell distribuisce la sua Ubuntu

Il celebre produttore di PC ha messo a disposizione dei propri utenti immagini ISO gratuite contenenti una versione di Ubuntu Linux tagliata su misura per i propri notebook

Makuhari (Giappone) - Dopo aver lanciato PC con Linux pre-installato, Dell ha ora avviato la distribuzione gratuita di immagini ISO contenenti versioni personalizzate di Ubuntu 7.04. Tali immagini, in formato CD o DVD, possono essere utilizzate per installare Ubuntu sui notebook Inspiron E1505N e 1420N e sul desktop 530N.

Le immagini fornite da Dell, disponibili per il download in questo wiki, differiscono dalla distribuzione ufficiale per l'inclusione di driver e patch specifici per i PC di Dell. Queste aggiunte consentono, ad esempio, di rendere funzionanti fin dal primo avvio le schede di rete (wireless e Ethernet), il sottosistema audio, il chipset grafico di Intel (con Compiz abilitato), e il modem integrato.

Sebbene i sistemi ufficialmente supportati siano soltanto tre, la distribuzione Ubuntu modificata da Dell può essere installata anche su altri PC con hardware affine, inclusi altri modelli di computer prodotti dalla stessa Dell.
Per far spazio alle varie personalizzazioni, Dell ha deciso di sacrificare dall'immagine in formato CD la suite per l'ufficio OpenOffice: chi desidera utilizzarla, potrà scaricarla attraverso il gestore di pacchetti integrato in Ubuntu.

Dell precisa che non fornisce alcun supporto tecnico per l'installazione e l'utilizzo di queste immagini ISO, che descrive come "media di ripristino non ufficiali". Per qualsiasi tipo di assistenza, Dell rimanda ai forum e alle altre risorse messe a disposizione della propria comunità di utenti Linux.
114 Commenti alla Notizia Dell distribuisce la sua Ubuntu
Ordina
  • Sul mio inspiron 6400m che secondo il blog sarebbe supportato.

    Risultato, manco a dirlo, la solita paccottiglia Linux, con lo schermo alla risoluzione sbagliata (sì, lo so, basta scaricare il pacchetto tale...) la wireless che non funziona (sì, lo so, basta aprire il terminale, accreditarsi come superutente, fare una piroetta eccetera), il lettore di memory card che smette di esistere (sì, lo so, Linux è in evoluzione, i fabbricanti di hardware sono cattivi eccetera eccetera...)

    La morale, a mio giudizio, è sempre la stessa: se siete gente con TANTO tempo a disposizione, scaricatevi pure la Iso. Tanti auguri (via Windows).
  • Se leggi sul wiki indicato nell'articolo,li si parla di Ispiron 6400 --> n <--, non m .
    Ora non so se è stato un tuo errore di scrittura o il modello tuo si chiama così, xkè non conosco i nomi di tutti i modelli della Dell.
    Controlla anche le Known issues sotto al wiki, magari trovi l a soluzione se ti può servire.
  • - Scritto da: ilcaroleader
    > Sul mio inspiron 6400m che secondo il blog
    > sarebbe
    > supportato.

    ah si? Annoiato

    > Risultato, manco a dirlo, la solita paccottiglia
    > Linux, con lo schermo alla risoluzione sbagliata
    > (sì, lo so, basta scaricare il pacchetto tale...)
    > la wireless che non funziona (sì, lo so, basta
    > aprire il terminale, accreditarsi come
    > superutente, fare una piroetta eccetera), il
    > lettore di memory card che smette di esistere
    > (sì, lo so, Linux è in evoluzione, i fabbricanti
    > di hardware sono cattivi eccetera
    > eccetera...)

    si, e dopo? Annoiato sicuramente alla dell si sono fusi il cervello per fare un portatile con sbobba non funzionente per l'OS che danno insieme, si si, è ovvio.
    Annoiato

    > La morale, a mio giudizio, è sempre la stessa: se
    > siete gente con TANTO tempo a disposizione,
    > scaricatevi pure la Iso. Tanti auguri (via
    > Windows).

    la morale è sempre quella: troll.
  • Guarda che non è che scrivere "troll" ti esonera da fornire risposte intelligenti e motivate.

    Capisco che premere dei tasti sulla tastiera sia gratis come Linux, ma non per questo sei obbligato a farlo.
  • Mah, eccovi un esperienza di vita vissuta, non sto trollando, e' andata proprio cosi': ho appena installato Ubuntu 7.04 su una clonazzo da 350 euri di un amico, con CPU AMD a 64 bit, chipset Via, (era della VIA anche la scheda grafica, integrata sulla MB), e un adattatore wifi USB dell US Robotics.
    Qualcuno non ci credera', ma funzionava gia' tutto quando e' partita la live. Ovviamente ha continuato a funzionare una volta installato. Il video si e' impostato da solo a 1280x1024, il wireless una volta inserita la password per il WPA si e' collegato al volo, l'audio andava pure, insomma sono rimasto un po' deluso perche' non ho avuto modo di mostrare la mia abilita' al terminale...
    In circa un ora avevo finito.

    Per installare windows xp pro, trovare i driver mancanti (wifi, audio, vga), e recuperare le ultime versioni e installare 4 programmi in croce (equivalenti grosso modo a quelli gia' inclusi in ubuntu) sulla stessa macchina mi ci sono volute circa 6 ore...
  • > Per installare windows xp pro, trovare i driver
    > mancanti (wifi, audio, vga), e recuperare le
    > ultime versioni e installare 4 programmi in croce
    > (equivalenti grosso modo a quelli gia' inclusi in
    > ubuntu) sulla stessa macchina mi ci sono volute
    > circa 6 ore...

    e dove l'hai trovata questa fantomatica copia di xp pro?...
    mhhh chissa dove?
    Comprata? ma se vendono solo vista oramai...
    OEM? Mapperfavore!

    strano che un linaro compri una copia di windows solo per poterlo sputtanare su pi.

    qui sento puzza di copia pirata mal masterizzata.

    Ah ti ricordo che spesso sono proprio gli errori di masterizzazione a rendere piu' lenta l'installazione di un sistema operativo...cmq 6 ore sono impossibili
    non+autenticato
  • - Scritto da: ilcaroleader
    [cut]
    > La morale, a mio giudizio, è sempre la stessa: se
    > siete gente con TANTO tempo a disposizione,
    > scaricatevi pure la Iso. Tanti auguri (via
    > Windows).
    Uno che ha problemi con la lettura, difficilmente riesce a far funzionare qualcosa A bocca aperta
    Se poi e' un troll che non riesce perche' non vuoel riuscire... A bocca aperta
    non+autenticato
  • che l' hai installato a fare?
    molto meglio windows, dopo l' installazione funziona tutto

    tu non impareresti nemmeno a usare la zappa in un anno, figuriamoci linux
    non+autenticato
  • Cosa fa l'ISO di preciso?
    Installa Linux piallando le precedenti partizioni? Oppure fa posto a Ubuntu dopo avere opportunamente sistemato le 4 partizioni Dell?
    Che BootLoader installa? Dove?
    Lo chiedo perché senza precisi accorgimenti l'installazione di Linux impedisce il ripristino di XP o Vista. Quindi è meglio sapere molto bene, e in anticipo, cosa fa l'install di questa ISO.
  • - Scritto da: reXistenZ
    > Cosa fa l'ISO di preciso?
    > Installa Linux piallando le precedenti
    > partizioni? Oppure fa posto a Ubuntu dopo avere
    > opportunamente sistemato le 4 partizioni
    > Dell?
    > Che BootLoader installa? Dove?
    > Lo chiedo perché senza precisi accorgimenti
    > l'installazione di Linux impedisce il ripristino
    > di XP o Vista. Quindi è meglio sapere molto bene,
    > e in anticipo, cosa fa l'install di questa
    > ISO.

    secondo me ti presenta le stesse opzioni di ubuntu, ovvero tutte e tu scegli
    non+autenticato
  • > secondo me ti presenta le stesse opzioni di
    > ubuntu, ovvero tutte e tu
    > scegli

    Le opzioni di ubuntu non assicurano il ripristino del sistema.
    Occorre invece seguire la procedura descritta qui:
    http://www.slacky.eu/wikislack/index.php?title=Del...
    L'ISO distribuita lo fa?
  • - Scritto da: reXistenZ
    > Cosa fa l'ISO di preciso?
    > Installa Linux piallando le precedenti
    > partizioni? Oppure fa posto a Ubuntu dopo avere
    > opportunamente sistemato le 4 partizioni
    > Dell?
    > Che BootLoader installa? Dove?
    > Lo chiedo perché senza precisi accorgimenti
    > l'installazione di Linux impedisce il ripristino
    > di XP o Vista. Quindi è meglio sapere molto bene,
    > e in anticipo, cosa fa l'install di questa
    > ISO.

    La confusione nasce dal fatto che per ISO qui si intente l'immagine da scrivere su un cd vergine che conterrà all fine l'installazione boot-abile di ubuntu (con tutte le opzioni), e non un'immagine di un sitema già installato da applicare direttamente sull'HD (come nel caso di un comune CD di recovery per portaile)
    non+autenticato
  • > La confusione nasce dal fatto che per ISO qui si
    > intente l'immagine da scrivere su un cd vergine
    > che conterrà all fine l'installazione boot-abile
    > di ubuntu (con tutte le opzioni), e non
    > un'immagine di un sitema già installato da
    > applicare direttamente sull'HD (come nel caso di
    > un comune CD di recovery per
    > portaile)

    Appunto. Quali sono queste opzioni? Garantiscono ancora il ripristino di XP in caso di necessità?
  • Guarda che normalmente se tu hai un PC con solo linux e ci installi sopra il windows, anche se usi un altra partizione che non intacca linux, il windows bellamente sovrascrive il bootloader di linux, non fa nessun salvataggio o backup del bootloader e x di + installa il suo bootloader che non vede assolutamente linux, ma parte direttamente lui, e quindi ti impedisce di far partire linux nonostante tu ce lo hai installato perfettamente e non lo puoi impostare diversamente.
    Naturalmente (x chiudere in bellezza) Windows il bootloader te lo mette nella partizione di linux, così tu se formatti o modifichi quella partizione poi non ti parte nemmeno windows! (E non lo puoi spostare)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 19 settembre 2007 01.18
    -----------------------------------------------------------
  • La cosa più interessante di tutta la notizia è che con le patch di Dell funzioneranno anche gli stracacchio di winmodem (almeno quelli montati sui laptop Dell). Mi domando se tutte le patch introdotte rispettano la GPL. Se così fosse, sarebbe comunque un buon contributo. Minimo, ma pur sempre qualcosa.
    non+autenticato
  • In Italia non è ancora possibile acquistare un nootebok della Dell con Ubuntu preinstallato, quindi la scelta ricade sempre e solo su sistemi prodotti da Microsoft.

    Il punto della situazione è questo

    Dell consiglia Vista
    Dell inizia a distribuire nootebok con Ubuntu preinstallato (in altri stati)
    Dell personalizza la distribuzione Linux Ubuntu per farla calzare a pennello sui suoi pc

    Ieri ho telefonato in assistenza perché devo acquistare un nootebok ed ho posto il problema della garanzia.

    Il paradosso è che portare un portatile che non si accende più in assistenza con Ubuntu installato ed avendo cancellato Vista implica la perdita della garanzia, ma perché?

    Il software è reinstallabile innumerevoli volte e non capisco come Ubuntu (da Dell stessa distribuita!) possa recare danno all'hardware.

    Per di più loro i loro test ed interventi possono farli facilmente cambiando provvisoriamente solo il disco fisso con un altro in cui c’è il sistema Microsoft per poi rimettere il giusto hardisk.

    Oggi più di ieri con l'uscita di questa distribuzione considerabile ufficiale, perché perdere la garanzia?

    Dell considera software originale il software di Microsoft (prodotto non da loro ma da un'altra azienda) e non considera originale Ubuntu da lei stessa distribuita e personalizzata, non è un controsenso?

    E soprattutto dopo l'acquisto chi è il padrone del nootebok io o Dell?

    Le aziende dovrebbero solo venderci la macchina abbinata o meno da un sistema operativo a scelta del cliente e non obbligarci a mantendere in un angolino Vista al fine di non perdere la garanzia.
  • >
    > Le aziende dovrebbero solo venderci la macchina
    > abbinata o meno da un sistema operativo a scelta
    > del cliente e non obbligarci a mantendere in un
    > angolino Vista al fine di non perdere la
    > garanzia.

    Dovresti fare buon viso a cattivo gioco. Ti installi quello che vuoi e basta. Al primo problema dell'hardware, se in garanzia, puoi fare due cose: ripristinare il SO originale oppure mandare il notebook in assistenza SENZA harddisk poichè contine dati sensibili e importantissimi.
    Solitamente l'estrazione dell'harddisk non determina l'annulamento della garanzia.
    non+autenticato
  • Lemon in effetti non ci avevo pensato, ottima idea!!
  • Non so con chi tu abbia parlato, ma in america dove attualmente sono venduti i pc con installato Ubuntu, la garanzia sull'hardware c'è ed è gratuita per un anno.

    Chiaramente la garanzia Dell riguarda solo ed esclusivamente l'hardware, mentre per il software rimanda (giustamente) alla Canonical.

    Forse qui in Italia, dove ancora non sono distribuiti pc linux's powered, c'è ancora un po di disinformazione in alcuni addetti Dell.
    non+autenticato
  • Non so se gli operatori sono informati bene o male, ma la paura di perdere la garanzia è l'unico motivo per cui ancora non evado l'ordine per il mio nuovo nootebok!!!
  • Cmq leggiti bene la garanzia...
    (nel senso controlla bene la garanzia, nn è un rimprovero)
    Siccome + o - sono standard solitamente si parla di hardware, che non devi toccare ad esclusione del HD, che come ti consigliavano prima puoi togliere adducendo alla presenza di dati sensibili.
    Cmq il sistema operativo è un software, quindi non penso esistano tali preclusioni, altrimenti potremmo trovare garanzie con scritto non istallare il tale antivirus o il tale programma. Non penso sia possibile.

    L'unica cosa che penso perdi come azienda è magari il reset della macchina come assistenza e simili, xkè non supportano il software linux.
  • > Il paradosso è che portare un portatile che non
    > si accende più in assistenza con Ubuntu
    > installato ed avendo cancellato Vista implica la
    > perdita della garanzia, ma
    > perché?

    Con la Dell? Non mi risulta affatto.

    Link?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Trusted
    > Con la Dell? Non mi risulta affatto.

    Infatti non è così, la perdita della garanzia avviene solo se è possibile dimostrare che l'utilizzo di componenti e software non forniti da Dell abbiano causato i danni.
    Non vedo quali danni hardware possa causare una distro linux (che per di più è pure certificata da Dell).
  • Non sono indicarti alcun link, ma se sei curioso e ti va di spendere qualche minuto prova a collegarti a http://www.dell.it e prova a chattare con un operatore, vedi cosa ti dice!!

    O meglio ancora telefona ad un consulente un cosulente, prova a chiedere un preventivo per l'acquisto di un nootebok e poni il problema "garanzia" nel caso in cui elimini Vista.

    Attendo il risultato della tua indagine.
  • Ti risulta che in Italia Dell venda portatili con Ubuntu? No.
    Quindi quello che dici non ha nessun senso!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: CarmineSavino.it

    > Ieri ho telefonato in assistenza perché devo
    > acquistare un nootebok ed ho posto il problema
    > della
    > garanzia.

    Da addetto ai lavori ti posso assicurare che l'installazione di un qualsiasi sistema operativo NON comporta alcun decadimento della garanzia DELL.
    Nel caso in cui si manifestino dei problemi hw, poichè il produttore fa una diagnosi telefonica prima di procedere con un intervento, l'assistenza DELL ti potrebbe richiedere di reinstallare il sistema operativo con il quale la macchina è stata venduta. E questo, per esempio, per testare un modem non funzionante, un freeze del sistema, etc. Se invece il problema è difficilmente riconducibile a fattori software (driver errati, etc), ad esempio, bad block sull'hd o linee sul pannello LCD, quasi sicuramente non ti verrà richiesto neanche di reinstallare.

    Ciao
    non+autenticato
  • non ho capito se questi notebook vengono venduti comunque con windows installato e poi se vuoi ci installi sopra linux?
    Se è così, quando acquisto il computer compro comunque una licenza di windows.
    E' quello che io non voglio, perché devo pagare comunque la licenza di windows se voglio usare linux?
    non+autenticato
  • Negli Stati uniti vengono venduti direttamente con Linux. I Europa arriveranno a breve...
  • - Scritto da: Claudio
    > non ho capito se questi notebook vengono venduti
    > comunque con windows installato e poi se vuoi ci
    > installi sopra
    > linux?
    > Se è così, quando acquisto il computer compro
    > comunque una licenza di
    > windows.
    > E' quello che io non voglio, perché devo pagare
    > comunque la licenza di windows se voglio usare
    > linux?


    no c'è direttamente linux sopra
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio
    > non ho capito se questi notebook vengono venduti
    > comunque con windows installato e poi se vuoi ci
    > installi sopra
    > linux?
    > Se è così, quando acquisto il computer compro
    > comunque una licenza di
    > windows.
    > E' quello che io non voglio, perché devo pagare
    > comunque la licenza di windows se voglio usare
    > linux?

    L'articolo inizia con: "Dopo aver lanciato PC con Linux pre-installato..."
    Cmq se c'è windows puoi chiedere il rimborso teoricamente, restituire la licenza e disinstallarlo, mi sa si può fare con tutti i PC.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)