YouTube, altri blocchi turchi

Roma - Ci risiamo. Le autorità turche hanno provveduto nelle scorse ore a chiudere l'accesso a YouTube dai provider del paese in seguito all'ordinanza di un magistrato. Il motivo? Ancora una volta qualcuno ha pubblicato su YouTube alcuni video considerati offensivi su Ataturk, padre fondatore della Turchia.

Non è certo una novità: lo scorso marzo era accaduta la stessa cosa, eventi che hanno dato vita ad un tira e molla conclusosi solo dopo alcuni giorni con la riapertura del "rubinetto" per YouTube.

Googletube ha già confermato che intende collaborare con le autorità locali per uscire dall'empasse.
Soltanto poche ore fa, come sanno i lettori di Punto Informatico, i provider turchi hanno iniziato a bloccare anche l'accesso a The Pirate Bay
8 Commenti alla Notizia YouTube, altri blocchi turchi
Ordina