iMac e l'usabilità by Apple

di C. Filippo Follis (Norisberghen.it) - All'esame del Progetto D-User, che guarda Apple dal punto di vista dell'utente disabile, i nuovi computer sbarcati questa estate. D-qualità e d-caratteristiche

Roma - Il 7 agosto scorso, era un martedì, Apple dette concretezza a molte voci che candidavano l'iMac come protagonista di un evento che avrebbe ricondotto l'attenzione sui computer. Era infatti troppo tempo che parlando di Apple si trattava solo, o quasi, di iPhone. Erano già stati proposti i nuovi MacBook Pro ed altro, ma il porta bandiera, l'iMac, era sempre rimasto quello che era dall'ultimo aggiornamento stilistico. Ad onor del vero va detto che altri aggiornamenti, su altre macchine, avevano offerto sicuramente interessanti apporti tecnologici, ma non vi era stata una riscrittura sostanziale del design. Gli stessi MacBook Pro, salvo irrilevanti dettagli estetici, sono ancora ciò che nel 2003 stupì ed affascino il pobblico.

L'iMac invece è stato ridisegnato e la scelta dei materiali è cambiata come molti iniziavano a sperare. La plastica bianca avrebbe lasciato il posto al metallo, a quell'alluminio che aveva fortemente caratterizzato i desktop ed i portatili di fascia alta.

Parata di nuovi iMac
Questo articolo non si preoccuperà minimamente di esaminare gli aspetti più tecnici bensì punterà lo sguardo sull'Usabilità dei nuovi hardware quasi a voler aggiornare l'articolo "Quanto sono usabili i Mac?" propostovi il primo giugno scorso. Giungiamo ora al dunque.

iMac, fra metallo e vetro
L'innovazione, se gestita bene, mira a non cancellare mai la riconoscibilità con il proprio passato, si cancellerebbe un patrimonio storico che dimenticherebbe troppi legami. In questa ottica è stato ridisegnato l'iMac che ora si presenta così.

Nuovo iMac 2007 visto di profilo

l'iMac era, ed oggi lo è di più, uno dei desktop più belli mai disegnati e così lo è stato nelle varie metamorfosi. Personalmente sogno il 24" anziché il 20" per poterlo "vivere" anche come TV. Sulla bellezza del concept non si discute. Sulla validità di utilizzare l'alluminio ed il vetro (!) neppure. Più eco friendly ed al sicuro dalle righe che inevitabilmente affliggevano la plastica.

Però, questa meraviglia quanto è Usabile ed Accessibile per un D-User?
Poco, molto poco. Per un D-User rimane da "bollino rosso" in assenza di soluzioni che aggiungono hardware all'acquisto del solo iMac. Per non ripetere cose già scritte a giugno vi rimando alla lettura di quanto avevo scritto sul suo predecessore.
17 Commenti alla Notizia iMac e l'usabilità by Apple
Ordina
  • Usabilità a livello estetico...non concordo. NEl senso che un D-USER dovrebbe avere macchinari adeguati e specifici. Se sono intenzionati all'acquisto di un MAC (non vedo per quale motivo) si accontentano per quello che hanno. E non hanno poco...anzi...steve jobs STA adesso rivoluzionando, adesso i MAC sono appetibili (come estetica, potenza, usability) e c'è ancora da fare.... Dunque non concordo AFFATTO che ETICHETTI addirittura con UN BOLLINO ROSSO. SPIEGAMI QUALE PC ha un BOLLINO VERDE!. Sono curioso.!
    non+autenticato
  • Caro n3m3s1s,

    Io uso i computer Apple dal 1984, prima che esistesse il Mac. Anzi, era appena stato annunciato il suo parto. Il mio primo computer Apple fù un Lisa 2, c'erano ancora i Dinosauri ...

    Steve Jobs per me è un Dio pagano, colui che ha creato strumenti di indipendenza! Per quanto mi riguarda .. Se vai a leggere il precedente articolo comprenderai che il “Bollino Rosso” l'iMac se lo è guadagnato nel contesto della produzione Apple.
    Risultano infatti più usabili praticamende tutti gli altri modelli con punti di eccellenza per il MacBook ed il Mac Pro.

    Talvolta le critiche avanzate fungono da strumento per migliorare ciò che si ha già o che si vorrebbe. Ti consiglio di leggerti il documento del Progetto “Apple D-User” qui: http://www.norisberghen.it/it/?page_id=346
    Sicuramente ti sarà possibile incrementare il tuo sapere ...

    Vedi carissimo, amo talmente il Mac e l'OS X da aver creato un progetto che spera di contribuire addirittura alla sua evoluzione ...

    Non so dirti se fra hardware diversi ce ne sia uno più usabile degli Apple, non sono in grado di farlo perché non li ho mai posseduti od esaminati visto che, poi, ciò che realmente conta è l'OS X senza il quale i Mac potrebbero anche piacer di più, ma non sarebbero Mac!

    A presto oh mio Mac Lower!Occhiolino
  • Ricordo il tuo articolo sul macbook pro, io ho proprio quello e pur non essendo disabile ne apprezzo la compattezza generale che consente di avere tutto sottomano. Forse l'unico punto carente è la dimensione ridotta di alcuni tasti come le frecce e i tasti funzione, così come l'assenza del canc che richiede due mani per essere premuto.
    Per questo vorrei dire come già ricordato altre volte anche su altri siti che gli sviluppi di un sistema più usabile non va soltanto a beneficio dei d-user, che comunque sono una esigua minoranza di cui molte società si dimenticano, ma a beneficio di tutti, meglio di così!
    non+autenticato
  • Son un Mac user da poco. Molto contento dell'acquisto. Una delle cose che mi ha un po' meravigliato del Mac riguarda le scorciatoie da tastiera.
    Non tanto personalmente. Non sono un D-User e quindi le apprezzo più che altro per la loro comodità e rapidità nell'eseguire determinare operazioni, ma ho sempre ritenuto che la possibilità di fare quasi tutto tramite tastiera fosse proprio un vantaggio per gli utenti disabili.
    Con Windows e Linux sono in grado di fare praticamente tutto tramite tastiera. Con il Mac ho invece avvertito diverse limitazioni.
    Per esempio:
    - la mancanza di una scorciatoia per tagliare un file ed incollarlo in altra posizione. Questa operazioni è possibile solo con l'utilizzo del mouse.
    - L'impossibilità di accedere tramite tastiera ai menu (o almeno non ho ancora scoperto come si fa)
    - L'impossibilità di scegliere un tasto nelle finestre di dialogo semplicemente spostandomi con le freccie o con la tabulazione (in quelle finestre che non hanno, per esempio, un tasto preselezionato).

    Mi chiedevo in che maniera queste limitazioni possono essere aggirate da parte di un D-User e se tali mancanze non conferiscono a Mac Osx punti negativi nella graduatoria dei sistemi operativi usabili? Ovvero, se sotto questo aspetto Windows o Linux non siano nativamente più usabili.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Patrick Polloni
    > Son un Mac user da poco. Molto contento
    > dell'acquisto. Una delle cose che mi ha un po'
    > meravigliato del Mac riguarda le scorciatoie da
    > tastiera.
    > Non tanto personalmente. Non sono un D-User e
    > quindi le apprezzo più che altro per la loro
    > comodità e rapidità nell'eseguire determinare
    > operazioni, ma ho sempre ritenuto che la
    > possibilità di fare quasi tutto tramite tastiera
    > fosse proprio un vantaggio per gli utenti
    > disabili.
    > Con Windows e Linux sono in grado di fare
    > praticamente tutto tramite tastiera. Con il Mac
    > ho invece avvertito diverse limitazioni.

    Ciao, parti da qui: http://www.apple.com/it/macosx/features/universala.../
    Nelle preferenze di sistema trovi "Accesso universale" e per i problemi che hai posto, guarda le voci tasteira e mouse e risolvi tutto.
    Teo_
    2666
  • > Per esempio:
    > - la mancanza di una scorciatoia per tagliare un
    > file ed incollarlo in altra posizione. Questa
    > operazioni è possibile solo con l'utilizzo del
    > mouse.

    Concordo.

    > - L'impossibilità di accedere tramite tastiera ai
    > menu (o almeno non ho ancora scoperto come si
    > fa)
    > - L'impossibilità di scegliere un tasto nelle
    > finestre di dialogo semplicemente spostandomi con
    > le freccie o con la tabulazione (in quelle
    > finestre che non hanno, per esempio, un tasto
    > preselezionato).
    >

    CTRL + F2 vai al menù, CTRL + F8 ai menulet, CTRL + F3 vai al Dock, CTRL + F4 salti le finestre (non solo i programmi, anche ogni finestra di ogni programma). Puoi anche cambiare le impostazioni sotto Preferenze di Sistema > Tastiera e Mouse > Abbreviazioni da tastiera.
  • CTRL + Fx ? Ma non era Jobs quello che sradicava i tasti funzione dalle tastiere perchè non servivano a niente ?
    non+autenticato
  • <<la carenza più grave è la continua mancanza del pulsante power sulla tastiera per gestire accensione e spegnimento.>>

    Questa frase ha senso con un pc, con un mac molto meno.
    Ho un mac da un anno e credo di averlo spento completamente forse una decina di volte.
    Passa il resto del tempo di inutilizzo in stand-by. Molto comodo e con accensione praticamente immediata.

    Di fatto, se si mette in stand-by, per riaccendere basta usare la tastiera, ecco che il tasto power non serve più (o almeno la sua utilità cala drasticamente).

    PostS...avevo un mac anni e anni fa, questo mac aveva proprio il tasto power sulla tastiera ed io prima di capire come accendere ci ho messo 1 ora...
    non+autenticato
  • Sia per il pulsante power che per i connettori, trovo più comodo ruotare l’iMac rispetto alla soluzione proposta. Per il masterizzatore concordo, uno esterno è indispensabile anche per l’apsetto lightscribe.
    Teo_
    2666
  • Ciao Top_,

    Cosa intendi per ruotare?
    Intendi portare sul davanti dell'iMac quanto e sul retro o ruotare fisicamente l'iMac in casi di necessità operativa?

    Nel primo caso si avrebbe una riduzione dello “stile”, nel secondo l'impossibilità di agire per molti D-User, me compreso.

    Se non ho capito, spiegami meglio l'idea, il valore di questi articoli sta proprio nel dibattito che si sviluppa ...

    A presto, ciao!
  • - Scritto da: CarloFilippo.Fo
    > Ciao Top_,
    >
    > Cosa intendi per ruotare?
    > Intendi portare sul davanti dell'iMac quanto e
    > sul retro o ruotare fisicamente l'iMac in casi di
    > necessità
    > operativa?
    >
    > Nel primo caso si avrebbe una riduzione dello
    > “stile”, nel secondo l'impossibilità di agire per
    > molti D-User, me
    > compreso.
    >
    Io intendo proprio ruotare fisicamente l’iMac per chi ha "problemi ad alzarsi per raggiungere il retro".
    Sicuramente non è una soluzione per tutti, ma in fondo, quale è la soluzione per tutti?
    Teo_
    2666
  • - Scritto da: Teo_
    > Io intendo proprio ruotare fisicamente l’iMac per
    > chi ha "problemi ad alzarsi per raggiungere il
    > retro".
    > Sicuramente non è una soluzione per tutti, ma in
    > fondo, quale è la soluzione per
    > tutti?

    Ciao Teo_,
    Una soluzione per tutti non esiste ancora, fra 15/20 giorni ne proporrò una ...

    A presto, ciao!
  • - Scritto da: CarloFilippo.Fo
    > - Scritto da: Teo_
    > > Sicuramente non è una soluzione per tutti, ma in
    > > fondo, quale è la soluzione per
    > > tutti?
    >
    > Ciao Teo_,
    > Una soluzione per tutti non esiste ancora, fra
    > 15/20 giorni ne proporrò una
    > ...

    Costerà per caso 129$? Occhiolino
    Teo_
    2666
  • - Scritto da: Teo_
    > - Scritto da: CarloFilippo.Fo
    > > - Scritto da: Teo_
    > > > Sicuramente non è una soluzione per tutti, ma
    > in
    > > > fondo, quale è la soluzione per
    > > > tutti?
    > >
    > > Ciao Teo_,
    > > Una soluzione per tutti non esiste ancora, fra
    > > 15/20 giorni ne proporrò una
    > > ...
    >
    > Costerà per caso 129$? Occhiolino

    No, proporrò l'idea di un accessorio ...Occhiolino

    Che spero qualcuno realizzi ...
  • ma...era meglio un imac stile g4 allora! Potevi muoverlo come lo volevi. Sempre che non abbia problemi di usabilità anche quello, ovviamente.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > ma...era meglio un imac stile g4 allora! Potevi
    > muoverlo come lo volevi. Sempre che non abbia
    > problemi di usabilità anche quello,
    > ovviamente.

    Tutti i modelli che supportavano l'accensione da bottone sulla tastiera avevano un punto in più. Lo scopo dei mie articoli spero sia chiaro: è quello di consigliare minime, ma utilissime ottimizzazioni.

    Nell'articolo spiego anche come superare i limiti costruttivi.

    Io un iMac 24" pollici lo sogno anche di notte! Pur essendo un D-User ...

    E per un amico abbiamo anche aperto una sottoscrizione per comprargli un iMac ( http://www.freeple.net/Chicco ) ...
  • Ciao,

    Concordo al 100%. Va anche detto che meno si spengono o si mettono in Stop i Mac meglio l'OS X ottimizza il funzionamento in funzione delle tracce trasferite nelle aree più veloci del disco.

    Tieni però presente alcuni aspetti della vita del D-User:

    1. Qund'anche lo spegnesse e riaccendesse solo 10 volte all'anno ha il diritto di farlo in autonomia visto anche che potrebbe non avere un supporto quando occorre e che quanto discusso non è una nuova tecnologia, ma solo un ripristino di ciò che già cera.

    2. Il Disabile sovente vive in nuclei famigliari che non solo spesso accettano a denti stretti l'uso di un hardware che offre autonia sì, ma non sempre produce lavoro remunerato. In casa il frigorifero e sempre acceso, la TV e la radio forse anche, ma ciò che “consuma” è sempre quel “giochino costoso” che ha voluto il Figlio Disabile.

    Pur concordando con te sulle motivazioni logiche che hai espresso mi chiedo: perché una cosa tanto possibile non dovrebbe essere reintrodotta?
    La sua comodità non era tele solo per i D-User. C'è chi la userebbe come soluzione, chi per necessità e chi appoggerebbe la gomma da masticare sull'unico tasto che non usa ...
    Tutti però sarebbero liberi di scegliere ...(!!!)

    A presto, ciao!