Gentiloni: via le vecchie tv

Il ministro delle Comunicazioni pre-annuncia una nuova misura in Finanziaria per il digitale

Roma - Il ministero delle Comunicazioni continua a puntare molto sulla televisione digitale terrestre, passaggio ritenuto obbligato: ieri il Ministro, Paolo Gentiloni, ha spiegato che nella prossima manovra finanziaria si andrà ad investire nel turnover tra le vecchie televisioni analogiche e quelle digitali.

"La norma - ha detto - starà nella Finanziaria e favorirà un turnover accentuato". "Nel giro di 5-6 anni - ha preconizzato Gentiloni - le televisioni principali delle case degli italiani saranno digitali".

Il turnover partirà dai punti vendita della grande distribuzione. "I problemi più generali legati alla diffusione del digitale - ha spiegato - dovranno essere risolti puntando su più strade: non solo quella del turnover tecnologico, ma anche quella della ridistribuzione delle frequenze e quella della moltiplicazione dei programmi".
Gentiloni ha infatti sottolineato come dei tanti che si sono procurati il decoder del DTT ben pochi, finora, lo utilizzano abitualmente.
45 Commenti alla Notizia Gentiloni: via le vecchie tv
Ordina
  • la TV digitale trasmette da anni e si chiama satellite.
    Avrebbe permesso di eliminare quei grovigli di pali e fili di ferro sui nostri tetti e i ripetitori dalle colline e montagne. Tutti avrebbero avuto la possibilità di ricevere il segnale, anche chi abita al mare (con una scheda che decripti le trasmissioni criptate).

    Qualcuno mi spieghi perchè la soluzione piu' logica ed economica non è stata considerata (ma forse non è necessario,
    ci arrivo anche da solo ... in un nano secondo).
  • - Scritto da: myPoint
    > la TV digitale trasmette da anni e si chiama
    > satellite.
    > Avrebbe permesso di eliminare quei grovigli di
    > pali e fili di ferro sui nostri tetti

    sostituendoli con una padella in ogni balcone!
    non+autenticato
  • Scusami, sai, se non tutti abbiamo la casa in centro a Roma...
    Pensa che c'è perfino gente che a tutt'oggi non riceve il segnale della RAI per cui paga il canone (sì, sto parlando di me, ma anche di altra gente come me).
    Queste persone allora ricorrono al satellite per ricevere il segnale (segnale per cui, ricordiamolo ancora, pagano il canone).
    Peccato che alcune trasmissioni che la RAI ritiene "interessanti" (o con cui ha problemi che sinceramente non mi tangono) siano misteriosamente criptate: ossia, non si riceve nulla di ciascuna partita di calcio, evento sportivo, film (recentemente ho notato anche per "La signora in giallo": robe da pazzi...) o altra trasmissione "importante" della RAI (trasmissioni per cui, ricordiamolo nuovamente, paghiamo il canone).
    Bello, no?
    Naturalmente, esistono dei modi per decrittare il segnale, ma questi modi sono considerati illegali e non credo che sia opportuno parlarne qui.

    Riassumendo: trovate forse giusto che adesso Gentiloni si preoccupi di convertire tutti gli utenti ad una televisione "digitale" quando ci sono ancora parecchi cittadini italiani che pagano il canone e non possono usufruire del servizio televisivo nazionale?
    non+autenticato
  • La tv italiana fa schifo, lo sappiamo. Quando negli USA si è passati all'alta definizione PIENA, in Italia si fanno le solite cavolate: il digitale terrestre? Per quale ragione? Semplice, far continuare a girare il mondo del consumismo, che fra altri 5 anni considererà il digitale terrestre "morto" e proporrà l'HD (quello minimo), cossichè dopo altri 5 anni potrà far ricomprare le tv HD FULL.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fra
    > La tv italiana fa schifo, lo sappiamo. Quando
    > negli USA si è passati all'alta definizione
    > PIENA
    E a pagamento. La tv in Italia è fondamentalmente gratuita.

    Notare che confronti la programmazione di uno stato con la qualità trasmissiva di un altro Stato.
    Confronti pere e padelle. Ma che senso ha????????

    La tv italiana è in massima parte tv americana doppiata (fra l'altro da ottimi doppiatori).
    Se ti piace la tv americana, non può che piacerti la tv italiana. Trasmettono bene o male le stesse cose. Solo che qui arrivano con 1-2 anni di ritardo per problemi di diritti televisivi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: myPoint
    > la TV digitale trasmette da anni e si chiama
    > satellite.
    > Avrebbe permesso di eliminare quei grovigli di
    > pali e fili di ferro sui nostri tetti e i
    > ripetitori dalle colline e montagne. Tutti
    > avrebbero avuto la possibilità di ricevere il
    > segnale, anche chi abita al mare (con una scheda
    > che decripti le trasmissioni
    > criptate).
    >
    > Qualcuno mi spieghi perchè la soluzione piu'
    > logica ed economica non è stata considerata (ma
    > forse non è
    > necessario,
    > ci arrivo anche da solo ... in un nano secondo).

    Quoto al 100% e per "nome e cognome" esistono gli impianti centralizzati... la padella su ogni balcone ce l'hai ora proprio perche non è il sistema di distribuzione di massa!
    Semmai uno può obbiettare dicendo che un satellite (hotbird o astra o qualunque sia) è internazionale e si puo porre il problema se ci siano transponder sufficienti poi... Ma sicuramente come siamo oggi (transponder ce ne sono di liberi...) sarebbe stata la scelta più razionale...
    non+autenticato
  • SI si come no, con la metà dei programmi e degli eventi sportivi e dei telefilm che non vengono visualizzati perchè rai e mediaset non hanno i diritti per tutta l'europa
    non+autenticato
  • - Scritto da: Moref
    > SI si come no, con la metà dei programmi e degli
    > eventi sportivi e dei telefilm che non vengono
    > visualizzati perchè rai e mediaset non hanno i
    > diritti per tutta
    > l'europa

    Una Smart Card ed il gioco è fatto.
    Difficile eh?
    ryoga
    2003
  • > Una Smart Card ed il gioco è fatto.
    > Difficile eh?
    Lo è. Le smart card costano. Ho 4 tv in casa, mi dovrei prendere 4 decoder e pagare 4 smart card???
    E a meno di mettere un canone pure su mediaset e rai, la vedo dura.
    Poi che si fa? Si dà una smart card per ogni tv di ogni famiglia italiana?
    E chi garantisce che parte di quelle smart card non finiscano all'estero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Moref
    > SI si come no, con la metà dei programmi e degli
    > eventi sportivi e dei telefilm che non vengono
    > visualizzati perchè rai e mediaset non hanno i
    > diritti per tutta
    > l'europa

    Il problema sarebbe facilmente risolvibile, in Svizzera la TV di stato è criptata sul satellite, per gli stessi motivi, però basta un decoder in Viaccess (Liberamente acquistabile no come quella del canguro) paghi una tantum per aver la smartcard, dopodichè basta essere cittadino svizzero e pagare il canone per ricevere la TV in tutta Europa o perlomeno findove arriva il footprint di HotBird.

    Basterebbe fare una legge che obbliga ad ogni detentore di una licenza di trasmissione terrestre e non ci vedo nulla di strano nell'obbligare dal momento che le frequenze sono dello stato date in concessione ad usare un sistema di codifica unico scelto sempre dal detentore delle frequenze.
  • -
    > Il problema sarebbe facilmente risolvibile, in
    > Svizzera la TV di stato è criptata sul satellite,
    > per gli stessi motivi, però basta un decoder in
    > Viaccess (Liberamente acquistabile no come quella
    > del canguro) paghi una tantum per aver la
    > (..)
    prima di fare questo bisognerebbe dare un bel multone stile M$ a murdoch, per aver sistematicamente eluso,boicottato le leggi e l'accordo che portarono alla morte di tele+ & co.

    Multone convertibile in impianti per i cittadini e relative smarcard, magariCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • Comprando un televisore con il decoder digitale terrestre c'è una detrazione fiscale del 20% sul prezzo dell'apparecchio.
    Però mio padre è pensionato, quindi non fa la dichiarazione, come fa a godere dell'incentivo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giorgio
    > Comprando un televisore con il decoder digitale
    > terrestre c'è una detrazione fiscale del 20% sul
    > prezzo
    > dell'apparecchio.
    > Però mio padre è pensionato, quindi non fa la
    > dichiarazione, come fa a godere
    > dell'incentivo?
    Gli fai fare la dichiarazione dei redditi lo stesso.

    Guarda che non è una novità che l'incentivo di quest'anno, a differenza dell'incentivo berlusconiano, sia soprattutto per ricchi.
    L'incentivo aumenta ad aumentare del prezzo di quel che compri. Se prendi una tv da 1000 euro hai un incentivo di 200. Se prendi un semplice decoder da salotto paghi magari 60 euro e hai lo sconto di 12. Se prendi uno zapper che costerà credo 30-40 euro. Lo sconto è ancora meno.
    non+autenticato
  • ....magari si potrebbe usare, almeno dalle mie parti...
    non+autenticato
  • ... per sostenere una tecnologia di cui nessuno sentiva la mancanza.
    E se solo penso che con i mirabolanti tagli che si autoimpone il governo si rischia di togliere posti letto agli ospedali e magari mandare a casa chi ci lavora per dare i soldi ai centri commerciali (!!!!!!) perché possano darti a zero euro il tivucolor digitale...
    non+autenticato
  • Bah, parliamo tanto di digital divide, ma qui in Italia ci sono zone in cui già la tv analogica È PENOSA, figuriamoci quanto può fregargliene alla gente di quella digitale!
    Comunque continuiamo a sperperare soldi e non c'è alternativa politica che fermi questo scempio! Abbiamo autostrade allo sbando, le ferrovie, telecom e altre gemme del nostro passato bel paese che vanno allo sfascio e noi pensiamo a farci vedere gli spot di mastrota in alta definizione...
    Ma nessuno dice nulla li ai vertici?????????
  • - Scritto da: uguccione500
    > Bah, parliamo tanto di digital divide, ma qui in
    > Italia ci sono zone in cui già la tv analogica È
    > PENOSA, figuriamoci quanto può fregargliene alla
    > gente di quella
    > digitale!
    Con lo switch off, la tv analogica andrà finalmente in pensione e chi oggi vede male potrà solo rischiare di vedere meglio, con una maggiore offerta televisiva.

    Volete pluralismo? Si deve affrettare lo switch off.
    Volete Europa7? Si deve mandare avanti lo switch off, in questo modo anche europa7 avrà il suo spazio, senza per questo dover chiudere altri canali. Europa7 potrebbe avere 1, 2 3 o 10 canali. Non importa: lo spiazio è enorme e le possibilità d'uso sono limitate solo dalla nostra creatività.
    Inoltre abbiamo la tv mhp. Che vuol dire un minimo di interattività. Minima, certo, ma può essere sfruttata per servizi al cittadino (come già avviene in Lombardia) o per l'e-learning o altro ancora.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giusto
    > Volete Europa7? Si deve mandare avanti lo switch
    > off, in questo modo anche europa7 avrà il suo
    > spazio,

    veramente, europa 7 l'avrebbe avuto già da un pezzo il suo spazio, se rete 4 si fosse tolta dalle scatole come da sentenza del tribunale.
    il passaggio al digitale, fra le altre cose, farà sì di salvare capra e cavoli…

    peccato che non me ne freghi proprio nulla di vedere le trasmissioni in digitale, a parte poche trasmissioni che seguo sporadicamente. già non le guardo ora perché per la maggior parte fanno pena… il passaggio al digitale non ne aumenterà certamente la qualità di contenuti.

    ora, se la questione diventa "se vuoi continuare a guardare le tue 3-4 trasmissioni ti paghi il decoder, sennò sono cavoli tuoi, domani spegniamo tutto". beh, vorrà dire che il televisore diventerà definitivamente ad esclusivo uso per il lettore dvd e divx.
    anzi, spero proprio che anche la rai passi esclusivamente al digitale, così non comprando il decoder, forse avrò qualche possibilità di non dover più pagare il canone per delle trasmissioni che sono al 90% di qualità infima.
  • - Scritto da: Masque
    > - Scritto da: Giusto
    > > Volete Europa7? Si deve mandare avanti lo switch
    > > off, in questo modo anche europa7 avrà il suo
    > > spazio,
    >
    > veramente, europa 7 l'avrebbe avuto già da un
    > pezzo il suo spazio, se rete 4 si fosse tolta
    > dalle scatole come da sentenza del
    > tribunale.
    La sentenza diceva che rete4 deve trasferirsi in digitale, non che mediaset debba rinunciare alle sue frequenze. Anzi, se leggessi cosa dice la corte di giustizia europea sapresti che nel caso a mediaset fossero tolte le sue frequenze, lo Stato dovrebbe indennizzarla.

    > peccato che non me ne freghi proprio nulla di
    > vedere le trasmissioni in digitale, a parte poche
    > trasmissioni che seguo sporadicamente.
    Che ti interessino o meno è relativo ed ininfluente.
    Il punto è che le frequenze vanno utilizzate in modo più efficiente.

    Non è un problema di contenuti, ma un problema tecnico-economico.
    Che il dtt, il sat o il dvb-h vengano usati per trasmettere la Marchi o Grillo o altro comico o il leggendario Mike, non cambia nulla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giusto
    > - Scritto da: Masque
    > > - Scritto da: Giusto
    > > > Volete Europa7? Si deve mandare avanti lo
    > switch
    > > > off, in questo modo anche europa7 avrà il suo
    > > > spazio,
    > >
    > > veramente, europa 7 l'avrebbe avuto già da un
    > > pezzo il suo spazio, se rete 4 si fosse tolta
    > > dalle scatole come da sentenza del
    > > tribunale.
    > La sentenza diceva che rete4 deve trasferirsi in
    > digitale,

    veramente mi pareva dicesse sul satellite

    > non che mediaset debba rinunciare alle
    > sue frequenze. Anzi, se leggessi cosa dice la
    > corte di giustizia europea sapresti che nel caso
    > a mediaset fossero tolte le sue frequenze, lo
    > Stato dovrebbe
    > indennizzarla.

    le SUE frequenze ?
    le frequenze sono in concessione e sono dello stato
    indennizzare una azienda perché non riesce e fare un'offerta competitiva con un'altra al rinnovo della concessione ? deve essermi sfuggito qualcosa, mi dici dove l'hai letta la sentenza ?


    io sapevo che l'indennizzo sarebbe dovuto andare a europa7 che ha vinto una gara, ha pagato, ha mantenuto in piedi una struttura per non far decadere il diritto e non ha ricevuto il dovuto
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonymous
    > - Scritto da: Giusto
    > > La sentenza diceva che rete4 deve trasferirsi in
    > > digitale,
    >
    > veramente mi pareva dicesse sul satellite

    […]

    > io sapevo che l'indennizzo sarebbe dovuto andare
    > a europa7 che ha vinto una gara, ha pagato, ha
    > mantenuto in piedi una struttura per non far
    > decadere il diritto e non ha ricevuto il
    > dovuto

    precisamente.
  • > > io sapevo che l'indennizzo sarebbe dovuto andare
    > > a europa7 che ha vinto una gara, ha pagato, ha
    > > mantenuto in piedi una struttura per non far
    > > decadere il diritto e non ha ricevuto il
    > > dovuto
    > precisamente.
    Precisamente errato. O meglio, precisamente parziale e non obiettivo.
    Leggi quel che ha scritto la corte di giustizia.
    Si parla di risarcimento ad europa7 per la mancata assegnazione di frequenze e di risarcimento a mediaset nel caso le togliessero le frequenze.
    non+autenticato
  • > > La sentenza diceva che rete4 deve trasferirsi in
    > > digitale,
    > veramente mi pareva dicesse sul satellite
    Ovviamente ti pare male.
    Si parla di cavo o satellite come esempi. L'obbligo è di non trasmettere più in analogico. Ergo migrare al digitale.

    > > non che mediaset debba rinunciare alle
    > > sue frequenze. Anzi, se leggessi cosa dice la
    > > corte di giustizia europea sapresti che nel caso
    > > a mediaset fossero tolte le sue frequenze, lo
    > > Stato dovrebbe
    > > indennizzarla.
    > le SUE frequenze ?
    In Italia le frequenze non sono più date dallo Stato da una vita. Se le vuoi le compri da altri che già le hanno.

    > le frequenze sono in concessione e sono dello
    > stato
    > indennizzare una azienda perché non riesce e fare
    > un'offerta competitiva con un'altra al rinnovo
    > della concessione ? deve essermi sfuggito
    > qualcosa, mi dici dove l'hai letta la sentenza
    > ?
    Corte di giustizia europea.

    > io sapevo che l'indennizzo sarebbe dovuto andare
    > a europa7 che ha vinto una gara
    Manco per nulla. Se Europa7 avesse voluto trasmettere, avrebbe dovuto comprare le frequenze da qualcuno. Lo Stato non le rilascia perché di libere non ce ne sono da anni e anni.
    L'Espresso come credi che sia entrano nelle tv? E Telecom? E H3G? Tutti operatori nuovi che non hanno fatto nessuna gara. Hanno pagato e sono entrati. Stessa cosa poteva fare europa7, invece di aspettare i regali dal governo di sinistra...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giusto
    > La sentenza diceva che rete4 deve trasferirsi in
    > digitale, non che mediaset debba rinunciare alle
    > sue frequenze. Anzi, se leggessi cosa dice la
    > corte di giustizia europea sapresti che nel caso
    > a mediaset fossero tolte le sue frequenze, lo
    > Stato dovrebbe
    > indennizzarla.
    Nel 1997 il parlamento approva la legge Maccanico (249/1997) che prevedeva, così come stabilito dalla Corte Costituzionale, la possibilità da parte dei PRIVATI di essere proprietari al massimo di due tv nazionali, su un totale di undici concessioni (incluse le tre della Rai... non due, come ha propagandato Mediaset)
    Nel 1999, all'appalto per l'assegnazione delle frequenze analogiche, partecipa anche Francesco Di Stefano, patron di Europa 7 Srl. Di Stefano vince l'appalto. Pertanto quelle frequenze Rete4 le usa, a tutt'oggi, abusivamente.
    Nel 2002 la Corte Costituzionale emette una nuova sentenza (466/2002) che obbliga Rete4 a tornare sul satellite

    stai dicendo una marea di fesserie.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ernesto
    > - Scritto da: Giusto
    > > La sentenza diceva che rete4 deve trasferirsi in
    > > digitale, non che mediaset debba rinunciare alle
    > > sue frequenze. Anzi, se leggessi cosa dice la
    > > corte di giustizia europea sapresti che nel caso
    > > a mediaset fossero tolte le sue frequenze, lo
    > > Stato dovrebbe
    > > indennizzarla.

    > Nel 1999, all'appalto per l'assegnazione delle
    > frequenze analogiche, partecipa anche Francesco
    > Di Stefano, patron di Europa 7 Srl. Di Stefano
    > vince l'appalto. Pertanto quelle frequenze Rete4
    > le usa, a tutt'oggi,
    > abusivamente.
    Carissimo. Ti è già stato ampiamente spiegato con tanto di indicazioni di legge che in nessuna norma è scritto che Mediaset debba restituire le sue frequenze e men che meno esiste una norma secondo cui Mediaset debba regalare le sue frequenze ad Europa7.
    Non esiste. Tu la conosci? Riporta il link. Il cambiare nick solo per evitare di rispondere ed ammettere i tuoi errori non è cosa utile né gradita. Ma solo sintomo di un codardo.
    E chiedo scusa alla redazione per la parola, ma qui ci vuole.

    > Nel 2002 la Corte Costituzionale emette una nuova
    > sentenza (466/2002) che obbliga Rete4 a tornare
    > sul satellite
    La obbliga a traferirsi in digitale (sat o cavo ad esempio) se e quando ci sarà una congrua base di utenti in quella piattaforma. Il congruo numero di utenti ancora non c'è, quindi il passaggio ancora non c'è stato.

    Quanto alle cazzate, siccome a me piace rispondere restando focalizzato sul punto e senza divagare, prima è stato scritto che Mediaset dovrebbe ricevere un indennizzo se le dovessero essere tolte le frequenze di Rete4. E tu hai ignorantemente risposto che ciò è una cazzata.
    Ora prova a leggere il punto 42 della sezione IV (Valutazione) delle conclusioni dell'avvocatura generale della corte di giustizia europea del 12 settembre 2007.
    Causa C-380/05. Leggila attentamente.
    non+autenticato