OCSE, scocca l'ora della sicurezza

L'ente internazionale aggiorna le proprie direttive del 1992 e parla a tutti gli utenti, per rendere rapidamente più sicuri network wireless, reti fisse e internet. Linee guida in nove punti, con un occhio alla privacy

OCSE, scocca l'ora della sicurezzaRoma - Una cultura della sicurezza anche per quanto riguarda internet e le diverse reti, comprese quelle wireless, che sono in via di sviluppo: questo è quanto chiede, propone e intende promuovere l'OCSE, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, che ha varato una serie di linee guida che aggiornano quelle sulla sicurezza del 1992.

L'idea del consiglio dell'OCSE (OECD nella sigla in inglese) è quello - si legge in una nota - di "rispondere alle nuove sfide e ai nuovi rischi legati alle minacce che incombono sui sistemi informativi e sulle reti". "Le linee-guida - prosegue la nota - si propongono di sviluppare una 'cultura della sicurezzà fra i governi, le imprese e gli utenti in un momento di espansione mondiale delle reti di comunicazione, di interconnessione crescente oltre i confini nazionali e di convergenza delle tecnologie sempre più potente".

Non si tratta di un invito all'attenzione rivolto alle sole imprese e alle istituzioni, dunque, ma anche ai singoli utilizzatori di tecnologie dell'informazione, affinché applichino "nove principi base, fra cui la sensibilizzazione e la responsabilità in materia di sicurezza e il rispetto di valori etici e democratici, con particolare riguardo alla tutela dei dati personali".
"Sebbene le linee guida non siano obbligatorie - si legge in una nota diffusa dall'OCSE - sono il prodotto degli accordi dei governi OCSE e il risultato di dibattiti che hanno coinvolto anche rappresentanti dell'industria dell'ICT, utenti aziendali e la società civile. I governi OCSE e gli altri costruiranno su queste basi le proprie politiche, misure e programmi formativi per la sicurezza online".

"Governi di altri paesi - continua la nota - sono invitati ad adottare un approccio simile e alle aziende si chiede di inserire la sicurezza tra gli elementi di studio e realizzazione dei propri sistemi e reti e di fornire informazioni e aggiornamenti di sicurezza agli utenti. A tutti i singoli utenti si chiede di essere attenti e responsabili e di prendere misure preventive per ridurre i rischi di sicurezza emergenti in un mondo interconnesso".

Ma ecco i nove punti fondamentali individuati dall'OCSE.
TAG: mondo
11 Commenti alla Notizia OCSE, scocca l'ora della sicurezza
Ordina
  • Bisognerebbe dare una severa lezione a chi rende internet poco sicura, speriamo che le grandi case facciano qualche cosa.
    non+autenticato
  • richiede tempo e risorse, in un mondo nel quale sicurezza oggi significa abdicare la propria privacy.... non sono assolutamente ottimista
    non+autenticato


  • - Scritto da: CultureClub
    > richiede tempo e risorse, in un mondo nel
    > quale sicurezza oggi significa abdicare la
    > propria privacy.... non sono assolutamente
    > ottimista

    Appunto, aspetta e spera
    non+autenticato
  • Accipicchia, se questa è la versione nuova, cosa era quella del '92?
    non+autenticato
  • cioe essendo che palesemente viola la privacy in che posto lo mettiamo e come lo sostituiamo se nn esiste un alternativa ?
    leggere licenza windows XP
    licenza windows 2000 sp3
    licenza mediaplayer 7, 8, 9
    bene risolviamo prima la riservatezza poi vediamo per il resto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: fhsh
    > cioe essendo che palesemente viola la
    > privacy in che posto lo mettiamo e come lo
    > sostituiamo se nn esiste un alternativa ?
    > leggere licenza windows XP
    > licenza windows 2000 sp3
    > licenza mediaplayer 7, 8, 9
    > bene risolviamo prima la riservatezza poi
    > vediamo per il resto.

    Ahò, ma possibile che su ogni notizia dovete tirare fuori MS?
    Cavoli, certa gente mi pare al limite del paranoico...


    non+autenticato
  • > Ahò, ma possibile che su ogni notizia dovete
    > tirare fuori MS?
    > Cavoli, certa gente mi pare al limite del
    > paranoico...

    Ma perche' non preoccuparsi? Tu prendi soldi da MS? Sono tuoi amici?
    L'onere della prova spetta all'autorita', ricorda.

    "Certo bisogna farne di strada da una ginnastica d'obbedienza, fino ad un gesto molto piu' umano, che ti dia il senso mdella violenza.
    Pero' bisogna farne altrettanta, per diventare cosi' c..lioni, per non riuscire piu' a capire, che non ci sono poteri buoni."
    Fabrizio De Andre'

    non+autenticato
  • - Scritto da: NoMS
    > > Ahò, ma possibile che su ogni notizia
    > dovete
    > > tirare fuori MS?
    > > Cavoli, certa gente mi pare al limite del
    > > paranoico...
    >
    > Ma perche' non preoccuparsi?

    E perchè farlo?

    > Tu prendi soldi
    > da MS?

    Io no..tu?
    > Sono tuoi amici?

    Torvald$ o Job$ sono tuoi amici?Sorride

    > L'onere della prova spetta all'autorita',
    > ricorda.

    E che c'entra col citare MS come IL MALE in ogni notizia di PI?

    >
    > "Certo bisogna farne di strada da una
    > ginnastica d'obbedienza, fino ad un gesto
    > molto piu' umano, che ti dia il senso mdella
    > violenza.
    > Pero' bisogna farne altrettanta, per
    > diventare cosi' c..lioni, per non riuscire
    > piu' a capire, che non ci sono poteri
    > buoni."
    > Fabrizio De Andre'

    E che c'entra MS con ciò?
    Bye
    non+autenticato
  • > > Ma perche' non preoccuparsi?
    >
    > E perchè farlo?

    Principio di precauzione...

    > > Tu prendi soldi
    > > da MS?
    >
    > Io no..tu?

    Nemmeno.

    > > Sono tuoi amici?
    >
    > Torvald$ o Job$ sono tuoi amici?Sorride

    No.

    > > L'onere della prova spetta all'autorita',
    > > ricorda.
    >
    > E che c'entra col citare MS come IL MALE in
    > ogni notizia di PI?

    Sono daccordo che PI abbia un atteggiamento poco neutrale, ma sospettare di MS, come pure di Apple (meno di Linux, cmq) mi pare abbastanza naturale, visto che non trattasi di congreghe di scolarette, bensi' di multinazionali che controllano mezzo mondo.


    > > Fabrizio De Andre'
    >
    > E che c'entra MS con ciò?

    C'entra perche' non e' rivolto a MS ma a te. A te, che dovresti tener conto del fatto che MS potrebbe guadagnare (direttamente o indirettamente) dalle informazioni sul tuo conto.
    Sei sicuro che non lo faccia?
    Sei fiducioso nei loro confronti?
    E perche'?
    non+autenticato
  • - Scritto da: NoMS
    > > > Ma perche' non preoccuparsi?
    > >
    > > E perchè farlo?
    >
    > Principio di precauzione...

    O di paranoia...Sorride

    >
    > > > Tu prendi soldi
    > > > da MS?
    > >
    > > Io no..tu?
    >
    > Nemmeno.

    Siamo in 2...

    >
    > > > Sono tuoi amici?
    > >
    > > Torvald$ o Job$ sono tuoi amici?Sorride
    >
    > No.

    Bene...Sorride

    >
    > > > L'onere della prova spetta
    > all'autorita',
    > > > ricorda.
    > >
    > > E che c'entra col citare MS come IL MALE
    > in
    > > ogni notizia di PI?
    >
    > Sono daccordo che PI abbia un atteggiamento
    > poco neutrale, ma sospettare di MS, come
    > pure di Apple

    E non mi pare tu lo abbia fatto...

    > (meno di Linux, cmq)

    Vedi sopra...

    > mi pare
    > abbastanza naturale, visto che non trattasi
    > di congreghe di scolarette, bensi' di
    > multinazionali che controllano mezzo mondo.

    Già. ma guarda caso si parlava solo di MS...

    > > > Fabrizio De Andre'
    > >
    > > E che c'entra MS con ciò?
    >
    > C'entra perche' non e' rivolto a MS ma a te.
    > A te, che dovresti tener conto del fatto che
    > MS potrebbe guadagnare (direttamente o
    > indirettamente) dalle informazioni sul tuo
    > conto.

    Ti ringrazio...ma, come dice il saggio, "...so sbagliare da solo..."Sorride

    > Sei sicuro che non lo faccia?

    Tu del contrario?

    > Sei fiducioso nei loro confronti?

    No, tu?
    Se è per questo non mi fido neppure di te...Sorride

    > E perche'?

    Vedi sopra...Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: spino

    > Ahò, ma possibile che su ogni notizia dovete
    > tirare fuori MS?
    > Cavoli, certa gente mi pare al limite del
    > paranoico...

    Ahh, ma possibile che su ogni commento che tira in ballo MS devi intervenire a sua difesa?
    (a dire il vero intervieni anche dove si parla di altro per trollare)
    Cavoli, certa gente mi pare al limite del paranoico...

    non+autenticato