Gentiloni, la pedolegge va alla grande

Parla di protezione dei minori sui telefoni cellulari, annuncia un codice di tutela, snocciola i numeri degli arresti. E spiega: serve una lista nera di siti a livello europeo. E individuare i pedofili condannati o anche solo indagati

Roma - Nessun ripensamento sulla controversa legge contro la pornografia infantile online, anzi: ieri il ministro alle Comunicazioni Paolo Gentiloni ha spiegato al Senato quanto si stia rivelando, a suo avviso, una normativa efficace. "Voglio ricordare - ha dichiarato - che dall'entrata in vigore della legge del 2006, che ha disposizioni più specifiche sullo sfruttamento sessuale dei bambini e la pedopornografia anche a mezzo internet, la polizia postale ha conseguito risultati importanti, riassumibili in 166 persone arrestate, circa 250mila siti monitorati, di cui 154 attestati in Italia". Si tratta, come noto, della legge che introduce il reato di pornografia infantile virtuale.

L'AulaGentiloni, che rispondeva durante il question time al Senato, ha ricordato che un decreto varato quest'anno è stato pensato per rendere più veloce la chiusura di siti con contenuti pedopornografici. Non ha citato, però, il clamoroso caso della censura del sito del cosiddetto orgoglio pedofilo: pur effettuata sulla base di quella normativa, i giuristi la considerano illecita perché era una censura non volta a perseguire il pedoporno ma la pedofilia in sé.

Il decreto, ha spiegato Gentiloni, ha fatto sì che venissero effettuati "8264 monitoraggi, individuando 151 siti pedofili, segnalati alle competenti forze di polizia degli altri paesi. Sono state tratte in arresto 19 persone e denunciate oltre 192. Sono state effettuate oltre 150 perquisizioni".
Forte di risultati, ora il Ministro spera di riuscire ad esportare questa visione in Europa, ad esempio dando vita ad una lista nera paneuropea dei siti, che consenta alle polizie, alle autorità e ai provider dei singoli paesi di agire tempestivamente per bloccare la diffusione di immagini illegali. Si tratta a suo avviso di spingere sulla cooperazione tra le polizie e in questo senso Gentiloni ha già ricevuto l'appoggio di Franco Frattini, il vicepresidente della Commissione.

"Porterà avanti in sede di Commissione - ha dichiarato il Ministro riferendosi appunto a Frattini - la proposta della blacklist, fornendo anche strumenti essenziali come la tracciabilità dei pagamenti effettuati online per l'acquisto di materiale pedopornografico". In più, con un coordinamento col ministero della Giustizia e nella speranza di un aggancio europeo per l'iniziativa, si vuole arrivare alla individuazione di chi ha subito condanne per reati di pedofilia o sia stato inquisito.

Tutto questo, però, non basta: le tecnologie cambiano e si evolvono, i contenuti che circolano grazie ai network di comunicazione sono sempre di più ed emerge con forza, secondo Gentiloni, la questione del telefono cellulare e del pericolo che può rappresentare per i minori.

Per tutelare questi ultimi, ha dichiarato ieri il Ministro, è già stato fatto un lavoro con operatori, ISP e carrier di telefonia, "perché è chiaro - ha sottolineato - che avremo sempre più la connessione a banda larga e la connessione ad Internet non soltanto dai nostri PC, ma anche dai telefoni mobili".

A suo dire, in assenza di sistemi di parental control, che escludano ai minori "l'accesso ad Internet attraverso telefonia mobile" allora "è evidente che l'accesso ad Internet diventerà per le famiglie molto meno regolabile che non quello del computer di casa propria".

Il lavoro con i vari soggetti ha portato così alla definizione di un Codice di tutela che a breve sarà presentato al Parlamento. E proprio rivolgendosi al Parlamento, Gentiloni ha concluso spiegando che è importante prevedere in Finanziaria l'istituzione di "un fondo per le nuove tecnologie e la tutela dei minori".
285 Commenti alla Notizia Gentiloni, la pedolegge va alla grande
Ordina
  • Premesso che la pornografia non è sempre sfruttamento, il nudo non è sempre pornografia e certamente non è sfruttamento sessuale. La pornografia virtuale non è nulla (anche i dementi lo capiscono, ma non tutti).

    La detenzione e la cessione gratuita non devono essere in nessun modo punite. Punire i detentori non significa assolutamente nulla, si creano solo falsi mostri e si mettono in ombra i reali crimini contro le persone, che non sono certo gli sguardi più o meno voluttuosi di qualche voyeur

    Si deve assolutamente separare il controllo delle persone dal controllo del pensiero delle persone.

    Chi ha un minimo di sensibilità psicologica e sociologica non può restare indifferente alla violazione dei diritti fondamentali di migliaia di persone che sta producendo una profonda distorsione nella percezione del pericolo sociale (e non ultima una distorsione nella scelta dei candidati politici) e conseguente riduzione della libertà in nome di una falsa sicurezza
    non+autenticato
  • - Scritto da: Blossoms
    > Premesso che la pornografia non è sempre
    > sfruttamento, il nudo non è sempre pornografia e
    > certamente non è sfruttamento sessuale. La
    > pornografia virtuale non è nulla (anche i dementi
    > lo capiscono, ma non
    > tutti).
    >
    > La detenzione e la cessione gratuita non devono
    > essere in nessun modo punite. Punire i detentori
    > non significa assolutamente nulla, si creano solo
    > falsi mostri e si mettono in ombra i reali
    > crimini contro le persone, che non sono certo gli
    > sguardi più o meno voluttuosi di qualche
    > voyeur
    >
    > Si deve assolutamente separare il controllo delle
    > persone dal controllo del pensiero delle persone.
    >
    >
    > Chi ha un minimo di sensibilità psicologica e
    > sociologica non può restare indifferente alla
    > violazione dei diritti fondamentali di migliaia
    > di persone che sta producendo una profonda
    > distorsione nella percezione del pericolo sociale
    > (e non ultima una distorsione nella scelta dei
    > candidati politici) e conseguente riduzione della
    > libertà in nome di una falsa
    > sicurezza
    molto ragionevole,ma chi ragiona in italia i democristi o gli ex sinistri diventati baciapile e lacchè del vaticano?purtroppo le leggi da un anno all'altro non fanno che peggiorare,in un futuro non lontano saranno ,grazie aI MICROCHIP NELCERVELLO ,PUNITI ANCHE I PENSIERI LUBRICHI!!!
    non+autenticato
  • OK ma vallo a spiegare ai politici !!!
    fanno tutte queste leggi sanzioni controlli ecc.
    perdendo di vista la cosa fondamentale....
    il RISPETTO per il prossimo, bambini innocenti soprattutto !!!
    Si dovrebbe lottare per difendere questo ideale !!! ed invece si sprecano risorse su altre "false" soluzioni
    non+autenticato
  • - Scritto da: clark
    > OK ma vallo a spiegare ai politici !!!
    > fanno tutte queste leggi sanzioni controlli ecc.
    > perdendo di vista la cosa fondamentale....
    > il RISPETTO per il prossimo, bambini innocenti
    > soprattutto !!!
    >
    > Si dovrebbe lottare per difendere questo ideale
    > !!! ed invece si sprecano risorse su altre
    > "false"
    > soluzioni

    Dai per scontato che ai politici interessino le soluzioni vere.
  • "La pornografia virtuale non è nulla"

    Questo è un punto di vista molto demente.
    La stragrande maggioranza della pornografia "pedofila" virtuale marcia sulla pelle di centinaia di migliaia di bambini sfruttati, e ha generato un vero e proprio mercato sulla rete tra carnefici e "voyeour" come li chiami tu.

    La soluzione di Gentiloni è medievale. Ma la rete con la sua vastità e il numero immenso di utenti non si può arginare in molti modi. Meglio questo che niente.
    non+autenticato
  • Vedrei bene il censuratore pazzo gentiloni in una prigione cinese, al cui regime si ispira ogni volta che apre bocca, e dopo averlo lasciato la per qualche anno, all'umido, coi topi, con 1 ciotola di riso e sabbia al giorno, gli chiederei che ne pensa delle proposte di legge che diceva quando era in italia, gli chiederei che ricordi aveva del periodo in cui faceva parte della casta e poteva ergersi al di sopra della legge e dei comuni cittadini. Vorrei proprio sentire le sue parole.
    non+autenticato
  • - Scritto da: la verità
    > Vedrei bene il censuratore pazzo gentiloni in una
    > prigione cinese, al cui regime si ispira ogni
    > volta che apre bocca, e dopo averlo lasciato la
    > per qualche anno, all'umido, coi topi, con 1
    > ciotola di riso e sabbia al giorno, gli chiederei
    > che ne pensa delle proposte di legge che diceva
    > quando era in italia, gli chiederei che ricordi
    > aveva del periodo in cui faceva parte della casta
    > e poteva ergersi al di sopra della legge e dei
    > comuni cittadini. Vorrei proprio sentire le sue
    > parole.


    Ma sì certo dai liberalizziamo la pedopornografia, stupri ? Macchè, solo inutili concezioni di una morale bigotta e antiquata perchè ai bambini lo sanno tutti che "ci" piace prenderlo in quel posto, claro..

    Ora vi saluto

    buon divertimento "furbacchioni", almeno finchè dura
  • - Scritto da: Godai Yusaku
    > buon divertimento "furbacchioni"

    Hmmm interessante. Rotola dal ridere
  • - Scritto da: Alphonse Elric
    > - Scritto da: Godai Yusaku
    > > buon divertimento "furbacchioni"
    >
    > Hmmm interessante. Rotola dal ridere


    sì wakko vedrai, ci sarà da ridere
  • - Scritto da: Godai Yusaku
    > sì wakko vedrai, ci sarà da ridere

    Vedi, Godai, io sono profondamente convinto di ciò che dico.
    Può essere sbagliato, o giusto, ma questo è quello in cui credo.
    Se ci devono essere delle conseguenze, per il semplice fatto che io esprimo liberamente la mia opinione, senza offendere nessuno, al contrario di quello che fai tu, senza insinuare nulla, al contrario di quello che fai tu, senza minacciare, al contrario di quello che fai tu, senza cercare di intimorire nessuno, al contrario di quello che fai tu, senza invitare nessuno a violare la legge... allora, pur non ritenendole giuste, sono disposto a subirle. Passivamente.

    Avrei potuto postare con Tor. Non l'ho fatto. Sai benissimo che le competenze tecniche non mi mancano. Sai anche benissimo che diversi utenti, redazione inclusa, mi conoscono per nome e per cognome. È stata una libera scelta.

    Tuttavia se fossi rimasto in silenzio, mi sarei reso tuo complice, Godai. Se non fossi intervenuto per dire NO alla vostra campagna razzista, alla vostra campagna persecutoria, alla vostra campagna d'odio diffusa, alle vostre menzogne, alle vostre allusioni... non sarei diverso da quegli stessi tedeschi che critico quando sapevano cosa accadeva nei campi di concentramento e hanno deciso che quel problema non li riguardava.

    Io sono una persona di principi, Godai, non credere che le tue minacce più o meno velate, immaginarie o reali che siano, i tuoi insulti, le tue continue insinuazioni, i tuoi continui ed insistenti tentativi di screditarmi, possano farmi cambiare idea.
    La gente muore per i propri principi Godai.

    Io, come dicevo, non ho nulla da nascondere, né nulla di cui vergognarmi, e se per poter esprimere liberamente la mia opinione, dovrò subire la tua violenza, e la violenza dei tuoi amici, e la violenza dello Stato, io sono qui. Non scappo. Non mi nascondo.

    Non fatico a credere che sarà così, è da un pezzo che la democrazia è morta, se è mai nata. È da un pezzo che la giustizia non esiste. È da un pezzo che si fa violenza contro i personaggi scomodi. È da un pezzo che il teatrino della democrazia televisiva dello scoop, del mostro sbattuto in prima pagina, delle sparate di politici che dovrebbero essere fucilati per alto tradimento ai principi fondanti della democrazia stessa, va avanti indisturbato. E nessuno dice nulla. Nessuno fa nulla. Mentre l'Italia, no... l'Europa intera... si sta avviando verso un nuovo regime, molto ma molto più potente e pericoloso di quello che fu il nazismo... mentre la storia si riavvolge su sé stessa... mentre tutto ciò avviene e la libertà si spegne fra censure, fra leggi fasciste, fra finti moralismi, fra la fobia delle bombe e dei pedofili... tutti stanno beatamente a guardare. E nessuno ha il coraggio di alzarsi in piedi e dire NO CAZZO!

    Continua pure ad insultarmi, Godai. Continua pure a fare insinuazioni, continua pure ad urlare e sbraitare, che poi è l'unica cosa che sai fare tu e quelli come te. Continua pure a farlo, caro primitivo amico. Io accetterò la mia sorte, con la testa alta, di chi non ha fatto finta di non vedere.
  • - Scritto da: Alphonse Elric
    > - Scritto da: Godai Yusaku
    > > sì wakko vedrai, ci sarà da ridere
    >
    > Vedi, Godai, io sono profondamente convinto di
    > ciò che
    > dico.
    > Può essere sbagliato, o giusto, ma questo è
    > quello in cui
    > credo.


    Sappiamo entrambi da dove deriva questa tua "profonda" convinzione wakko..

    > Se ci devono essere delle conseguenze, per il
    > semplice fatto che io esprimo liberamente la mia
    > opinione, senza offendere nessuno, al contrario
    > di quello che fai tu, senza insinuare nulla, al
    > contrario di quello che fai tu, senza minacciare,
    > al contrario di quello che fai tu, senza cercare
    > di intimorire nessuno, al contrario di quello che
    > fai tu, senza invitare nessuno a violare la
    > legge... allora, pur non ritenendole giuste, sono
    > disposto a subirle.
    > Passivamente.

    Il tuo è uno squallido tentativo di manipolazione della realtà wakko, un modo per far "percepire" le cose in maniera diversa da ciò che sono, e tutto ciò sulla pelle di creature indifese, perchè è a LORO che vanno indirizzate TUTTE le attenzioni e la solidarietà della gente, non certo ai "poveri carnefici" presenti nella tua psicotica visione alterata..

    > Avrei potuto postare con Tor. Non l'ho fatto. Sai
    > benissimo che le competenze tecniche non mi
    > mancano. Sai anche benissimo che diversi utenti,
    > redazione inclusa, mi conoscono per nome e per
    > cognome. È stata una libera
    > scelta.


    Non prenderci in giro perchè non fai altro dalla mattina alla sera; citi TOR ogni qual volta si debba indulgere ad "attività" contrarie alle "illiberali" leggi dello "stato fascista", parole tue wakko, tu insegni a violarle quelle leggi PERCHE' SECONDO TE LA PEDOFILIA NON E' UN CRIMINE, uno dei più abietti aggiungo, nei confronti dell'intera umanità.. E' questo il tuo concetto di libertà wakko ? La possibilità di abusare liberamente di chi non può difendersi, di chi non ha la maturità per capire, di chi ha come unica colpa l'essere oggetto di lascive quanto disgustose attenzioni..


    > Tuttavia se fossi rimasto in silenzio, mi sarei
    > reso tuo complice, Godai. Se non fossi
    > intervenuto per dire NO alla vostra campagna
    > razzista, alla vostra campagna persecutoria, alla
    > vostra campagna d'odio diffusa, alle vostre
    > menzogne, alle vostre allusioni... non sarei

    Tu ti stai rendendo complice delle peggiori atrocità, stai dando la possibilità di lucrare al più schifoso dei mercati, PERCHE' SECONDO TE I PEDOFILI DEVONO AVERE IL _DIRITTO_ DI APPAGARE I LORO ISTINTI sulle foto e video, di quei corpi straziati, e non solo wakko.

    I diritti di quei bambini non contano un cazzo vero wakko, se qualcuno pubblicasse la tua foto in questo forum tu ti "inquieteresti" ma quei bambini no, loro non ne hanno facoltà, NON HANNO DIRITTO ALLA TUA SACRA PRIVACY !!! SONO SOLO ANONIMA CARNE DA MACELLO atta a soddisfare i luridi appetiti di bestie subumane..


    > Io sono una persona di principi, Godai, non
    > credere che le tue minacce più o meno velate,
    > immaginarie o reali che siano, i tuoi insulti, le
    > tue continue insinuazioni, i tuoi continui ed
    > insistenti tentativi di screditarmi, possano
    > farmi cambiare
    > idea.
    > La gente muore per i propri principi Godai.


    Sì li ho visti i "tuoi" principi wakko

    Sono tuoi nel senso più ASSOLUTO del termine


    > Continua pure ad insultarmi, Godai. Continua pure
    > a fare insinuazioni, continua pure ad urlare e
    > sbraitare, che poi è l'unica cosa che sai fare tu
    > e quelli come te. Continua pure a farlo, caro
    > primitivo amico. Io accetterò la mia sorte, con
    > la testa alta, di chi non ha fatto finta di non
    > vedere

    Tu non sei un "martire" wakko, le vere vittime sono ALTRE, anche se per te "non esistono", ricordatelo, cerca di non sostituirle ai criminali; almeno questa ennesima idiozia scaturita dalla tua ALTERATA VISIONE prova a risparmiarcela..
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 settembre 2007 13.53
    -----------------------------------------------------------
  • :) Ma non è fantastico quando sbrocca così? Sorride
  • a me non toglie dalla testa che godai e wacco siano lo stesso
    identico trollone...
    sbagliero'...
  • - Scritto da: arcadio
    > a me non toglie dalla testa che godai e wacco
    > siano lo stesso
    >
    > identico trollone...
    > sbagliero'...



    Scusa ma mancava Sorride
  • ragazzi calma ed equilibrio,cosa prendete la mattina al posto del caffelatte?
  • - Scritto da: veritas
    > ragazzi calma ed equilibrio,cosa prendete la
    > mattina al posto del
    > caffelatte?

    Offri tu? Newbie, inesperto
  • Veltroni!

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2007/0...

    «Ma dobbiamo lavorare anche per il presidio del territorio. E per contrastare quanti, stranieri o italiani, violano la legalità. Occorre essere molto duri e molto severi: l’effettività della pena dev’essere una cosa seria. Non è possibile che un truffatore si arricchisca dalla galera. O che un incendiario in galera non vada neppure. O che circoli liberamente chi si è macchiato di pedofilia. Dove per pedofilia intendo non solo la violenza sui minori, ma anche il possesso e lo scambio di materiale pedopornografico».

    Che fare in questi casi?

    «Occorre che queste persone siano messe nelle condizioni di essere riconoscibili. Se per sei mesi un medico, un dirigente, un impiegato è costretto ad affidarsi ai servizi sociali, dovrà pur spiegare imotivi, renderli pubblici».

    Sta dicendo che la privacy dei pedofili non le interessa?

    «È così. Mi interessa l’integrità dei bambini. Combatto una società predona, in cui gli adulti hanno a disposizione della propria capacità di stupirsi l’integrità e l’esistenza stessa di un bambino. Combatto una società che fa carta straccia dei valori, in cui il dramma di una ragazza uccisa diventa spettacolo, dove com’è accaduto a Londra quest’estate sei minorenni sono stati uccisi da loro coetanei, o com’è accaduto a New York una ragazza viene violentata e bastonata per un’ora e mezza senza che nessuno intervenga. Si è voluta la società dell’io, in cui il prossimo è solo un concorrente; eccone i risultati. E non accetto prediche da chi ha alimentato questo Zeitgeist, questo spirito del tempo».

    Stucchevole arrogante ignoranza.
    non+autenticato
  • ovviamente dei bambini dilaniati ed uccisi in afghanistan e in iraq dalle bombe intelligenti dell'amico americano a Veltroni,ormai binettizzato e democristo,non interessano:per lui è più scandaloso mostrare il pisello in rete che l'orrore della guerra e delle armi!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Avv. T.C.

    > «Occorre che queste persone siano messe nelle
    > condizioni di essere riconoscibili. Se per sei
    > mesi un medico, un dirigente, un impiegato è
    > costretto ad affidarsi ai servizi sociali, dovrà
    > pur spiegare imotivi, renderli
    > pubblici»

    Riconoscibilita' pubblica dei soggetti anche semplicemente indagati (e non solo condannati)... complimenti Veltroni e company!

    Oltre ad essere palesemente fuori dalla legalita' e dalla costituzionalita', e' un ottimo strumento per far della giustizia (che oltre alla liberta' dovrebbe essere piu' importante di uno Stato) un puro strumento di persecuzione.

    Gia' che bello vero, Veltroni, Gentiloni e Frattini... segnare a vita una persona magari prima ancora che sia rinviata a giudizio e/o processata... e poi chissenefrega, anche quando le accuse cadono senza neanche il rinvio a giudizio, o quando il processo ne rivela l'innocenza, e' giusto che questa sia additata a vita come criminale e tenuta in "banche d'informazioni segrete" note solo a VOI e ai vostri portaborse.

    Meno male che ci siete voi che portate avanti l'Italia...
    non+autenticato
  • per veltroni e amici democristi ho due pedoni famosi autoconfessi da portare al pubblico ludibrio:michelangelo e leonardo notori pederasti che se la facevanpo con ragazzi di bottega e giovani prostituti(leonardo fu 2 mesi in carcere con accusa di sodomia verso un modello 17nne)!
    propongo quindi la "damnatio memoriae"e la distruzione di tutte le opere dei due noti pedofili che hanno disonorato con le loro depravazioni sessuali il nome della cattolicissima italia!
    non+autenticato
  • Nelle città si limita il traffico delle automobili per limitare l'inquinamento, e di guidare la macchina a chi non ha la patente, per tutelare la sicurezza sulle strade. Si regolamenta il flusso delle automobili in modo che non si danneggino dei beni giuridicamente tutelati, l'aria che respiriamo e la sicurezza. In internet si vieta il traffico di immagini di minori svestiti, anche virtuali, per una astratta idea di tutela della morale. Sarebbe come se si vietasse a tutti in qualunque circostanza e senza motivo l'utilizzo dell'automobile, per tutelare l'associazione “amici del medioevo”. Questo serve solo a indebolire la causa, giusta, della lotta contro le violenze ai minori disperdendo risorse giocoforza limitate.

    Le fotografie di minori nudi, se non ritraggono atti sessuali, non mi sembra possano essere considerate pornografia, così come le foto di adulti nudi. Sarebbe grave se una legge definisse pornografia anche questo.
    Trovare attraente questo tipo di fotografie è normale? Chi le guarda è un pervertito? È più pervertito lui o il Dio che l'ha creato? Per i reclami, rivolgersi al Progettista. Nel Duomo di Firenze si trova una statua che ritrae inequivocabilmente una bambina nuda: che si fa, si distrugge l'opera, si impongono i braghettoni, si arresta tutto lo staff del Vaticano? (Gattoselvaggio, cit.)

    Commette reato chi guarda le foto e i video dei soldati americani decapitati dai terroristi? No? Come mai guardare il video _vero_ di un omicidio _vero_ è da considerarsi legale mentre guardare il video di un 15enne che si masturba o addirittura di una persona del tutto virtuale dovrebbe essere reato? L'Italia sta facendo la fine degli Stati Uniti: sta diventando un Paese di sessuofobi secondo cui masturbarsi è più grave che commettere un omicidio. E ringraziamo una volta in più il Vaticano per questo.

    Lo scopo della legge non dovrebbe essere quello di alimentare queste cacce alle streghe, non dovrebbe essere quello di alimentare il clima di fobia collettivo, non dovrebbe limitare la libertà di nessuno solo in base a idee diverse e morale diversa. Dovrebbe impedire la violenza... e limitarsi a quello.
    Non si può basare la legge sulla paura, e non si può dare per scontata la violenza. Se la violenza c'è la si reprime, se non c'è non esiste alcuna ragione razionale per intervenire... perché intervenendo si _fa_ violenza. Chi sta in silenzio oggi su queste cose perché ha paura di parlare, paura di essere giudicato, paura di finire nel mirino di qualche fobico... non sta facendo altro che rendersi complice di questa caccia alle streghe e di mettere a rischio il futuro dei suoi stessi figli.
    (Wakko, cit)

    Ma perché? Perché il mondo è pieno di persone che danno così tanta importanza al sesso? Il sesso è un piacere, un modo per divertirsi e stare insieme, se lo si continua a vedere come una cosa seria tra poco ci vorranno le carte bollate... (Bali, un paradiso terrestre, Roma 2006,cit.)
    non+autenticato
  • Hai letto Mario Mieli, "Elementi di critica omosessuale"?
  • - Scritto da: Nemo_bis
    > Hai letto Mario Mieli, "Elementi di critica
    > omosessuale"?

    Non sono lui, ma è un bel libro?
  • È molto interessante, anche se chiaramente essendo stato scritto trent'anni fa è in qualche modo superato, almeno per l'impostazione marxista di tutto il discorso, e in generale le tesi di Mieli sono discutibili.
    Comunque fa riflettere e fa capire tante cose (e fa venire molti dubbi, che non è un male).
  • - Scritto da: Nuovocodice

    > Ma perché? Perché il mondo è pieno di persone
    > che danno così tanta importanza al sesso? Il
    > sesso è un piacere, un modo per divertirsi e
    > stare insieme, se lo si continua a vedere come
    > una cosa seria tra poco ci vorranno le carte
    > bollate...
    (Bali, un paradiso terrestre, Roma
    > 2006,cit.)


    Tratto da Bali il "paradiso dei pedofili", citazioni molto azzeccate e soprattutto conformi alle pseudo dichiarazioni che ho letto nei commenti di questa news. Chissà quanto durerà tutto questo schifo, staremo a vedere
    non+autenticato
  • Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo ti faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di più.
  • - Scritto da: Alphonse Elric
    > Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da
    > una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui
    > OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione
    > LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo ti
    > faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di
    > più.



    Si anche i pedofili, lo vedo


    complimenti vivissimi alla redazione
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sunshine
    > - Scritto da: Alphonse Elric
    > > Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da
    > > una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui
    > > OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione
    > > LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo
    > ti
    > > faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di
    > > più.
    >
    > Si anche i pedofili, lo vedo
    > complimenti vivissimi alla redazione

    Chiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti piace ci sono sempre Stati che si ritengono in diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano leggere.
  • - Scritto da: Alphonse Elric
    > - Scritto da: Sunshine
    > > - Scritto da: Alphonse Elric
    > > > Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare
    > da
    > > > una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui
    > > > OGNUNO è libero di esprimere la propria
    > opinione
    > > > LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo
    > > ti
    > > > faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace
    > di
    > > > più.
    > >
    > > Si anche i pedofili, lo vedo
    > > complimenti vivissimi alla redazione
    >
    > Chiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti
    > piace ci sono sempre Stati che si ritengono in
    > diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano
    > leggere.


    Oh ma certo wakko

    Ma dimmi per quanto tempo ancora pensi di poter proseguire con questo tuo stupido giochino ? Tu e un paio di altri che ve le cantate e ve la suonate da soli, a volte "interpretando" ANCHE la "blanda" opposizione moderata onde farvi credere ciò che non siete: una "legittima" posizione alternativa Rotola dal ridere.. Il tuo "marketing virale" dei poveri si scontrerà presto con la dura realtà wakko ed allora il tuo inutile blaterare si mischierà allo sciacquone del cesso..
  • - Scritto da: Godai Yusaku
    > - Scritto da: Alphonse Elric
    > > - Scritto da: Sunshine
    > > > - Scritto da: Alphonse Elric
    > > > > Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare
    > > da
    > > > > una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui
    > > > > OGNUNO è libero di esprimere la propria
    > > opinione
    > > > > LIBERAMENTE indipendentemente da quanto
    > schifo
    > > > ti
    > > > > faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace
    > > di
    > > > > più.
    > > >
    > > > Si anche i pedofili, lo vedo
    > > > complimenti vivissimi alla redazione
    > >
    > > Chiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti
    > > piace ci sono sempre Stati che si ritengono in
    > > diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano
    > > leggere.
    >
    >
    > Oh ma certo wakko
    >
    > Ma dimmi per quanto tempo ancora pensi di poter
    > proseguire con questo tuo stupido giochino ? Tu e
    > un paio di altri che ve le cantate e ve la
    > suonate da soli, a volte "interpretando" ANCHE la
    > "blanda" opposizione moderata onde farvi credere
    > ciò che non siete: una "legittima" posizione
    > alternativa Rotola dal ridere.. Il tuo "marketing virale"
    > dei poveri si scontrerà presto con la dura realtà
    > wakko ed allora il tuo inutile blaterare si
    > mischierà allo sciacquone del
    > cesso..


    Moderata non tanto, dato che abolendo la legge si abolirebbe il reato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Blossoms

    > Moderata non tanto, dato che abolendo la legge si
    > abolirebbe il
    > reato


    Nei teatrini di uacco e company ci sono molteplici sfumature, vari "layer", bisogna farci l'occhio e l'orecchio per godersi appieno lo spettacolo
    non+autenticato
  • cmnq il gentiloni nel volere schedare in uma black list anche i semplici inquisiti commette un evidente atto anticostituzionale dato che ovvio nessuno può essere ritenuto colpevole prima del giudizio finale,poi in casi come questi abusi ,distorsioni,qui pro quo sono all'ordine del giorno! mi diceva appunto un mio amico avvocato che spesso sono inquisiti,e lo restano per anni,i semplici detentori della linea telefonica, in cui si commettono questi pseudoreati virtuali, pertanto spess risultano indagati ignari genitori di adolescenti"sporcaccioni"che si collegano ai siti vietati memorizzando foto di loro coetanei nudi oppure vecchie zie paralitiche di nipoti dediti al culto sempre virtuale di corpi efebici!
    Siamo quindi ad una ilaro-tragedia dagli effetti sconcertanti1
    inoltre la pretesa di difendere gli adolescenti dal memorizzare le proprie imprese erotiche o la loro prorompente virilità mi sembra un'impresa impossibile,come si fa a controllare milioni di giovani molti dei quali liberamente si esibiscono in performance erotiche registrate nei loro telefonini?certamente non approviamo questi esibizionismi,ma non è il caso di fare drammi!
    Queste autoproduzione erotica di molti giovani,di cui le cronache sono piene, smentiscono del tutto sia la teoria del nudo giovanile e del sesso visti come male assoluto sia l'opinione di una una gioventù innocente ed asessuata ,insediata dagli orchi adulti,in realtà i giovani hanno una loro sessualità ben definita che andrebbe educata per evitare quegli abusi compiuti spesso dai giovani stessi nei confronti di coetanei:è di ieri la notizia di una tredicenne stuprata da coetane!


    Come si vede queste leggi sono stupide e pasticciate improntate ad un sessuofobia di stampo cattotalebano che non può non portare che danni ai cittadini!
    non+autenticato
  • - Scritto da: veritas
    > cmnq il gentiloni nel volere schedare in uma
    > black list anche i semplici inquisiti commette un
    > evidente atto anticostituzionale dato che ovvio
    > nessuno può essere ritenuto colpevole prima del
    > giudizio finale,poi in casi come questi abusi
    > ,distorsioni,qui pro quo sono all'ordine del
    > giorno! mi diceva appunto un mio amico avvocato
    > che spesso sono inquisiti,e lo restano per anni,i
    > semplici detentori della linea telefonica, in cui
    > si commettono questi pseudoreati virtuali,
    > pertanto spess risultano indagati ignari
    > genitori di adolescenti"sporcaccioni"che si
    > collegano ai siti vietati memorizzando foto di
    > loro coetanei nudi oppure vecchie zie paralitiche
    > di nipoti dediti al culto sempre virtuale di
    > corpi
    > efebici!
    > Siamo quindi ad una ilaro-tragedia dagli effetti
    > sconcertanti1
    > inoltre la pretesa di difendere gli adolescenti
    > dal memorizzare le proprie imprese erotiche o la
    > loro prorompente virilità mi sembra un'impresa
    > impossibile,come si fa a controllare milioni di
    > giovani molti dei quali liberamente si
    > esibiscono in performance erotiche registrate nei
    > loro telefonini?certamente non approviamo questi
    > esibizionismi,ma non è il caso di fare
    > drammi!
    > Queste autoproduzione erotica di molti giovani,di
    > cui le cronache sono piene, smentiscono del tutto
    > sia la teoria del nudo giovanile e del sesso
    > visti come male assoluto sia l'opinione di una
    > una gioventù innocente ed asessuata ,insediata
    > dagli orchi adulti,in realtà i giovani hanno una
    > loro sessualità ben definita che andrebbe educata
    > per evitare quegli abusi compiuti spesso dai
    > giovani stessi nei confronti di coetanei:è di
    > ieri la notizia di una tredicenne stuprata da
    > coetane!
    >
    >
    > Come si vede queste leggi sono stupide e
    > pasticciate improntate ad un sessuofobia di
    > stampo cattotalebano che non può non portare che
    > danni ai
    > cittadini!

    Che c'è di male a filmarsi tra minorenni (autopedofili®)?
    È vietato dal GrandeFratello/FabbricaDeiMostriDiMediaset, perché va contro ad un'insulsa moralità morente di sta cippa, usata dal popolino per tirarsi secchiate di veleno. Dopotutto... lo scopo delle cacce alle streghe è anche quello di mettere tutti contro tutti in un aberrante clima di fobia e di odio. Dividi e governa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ichigo
    > - Scritto da: veritas
    > > cmnq il gentiloni nel volere schedare in uma
    > > black list anche i semplici inquisiti commette
    > un
    > > evidente atto anticostituzionale dato che ovvio
    > > nessuno può essere ritenuto colpevole prima del
    > > giudizio finale,poi in casi come questi abusi
    > > ,distorsioni,qui pro quo sono all'ordine del
    > > giorno! mi diceva appunto un mio amico avvocato
    > > che spesso sono inquisiti,e lo restano per
    > anni,i
    > > semplici detentori della linea telefonica, in
    > cui
    > > si commettono questi pseudoreati virtuali,
    > > pertanto spess risultano indagati ignari
    > > genitori di adolescenti"sporcaccioni"che si
    > > collegano ai siti vietati memorizzando foto di
    > > loro coetanei nudi oppure vecchie zie
    > paralitiche
    > > di nipoti dediti al culto sempre virtuale di
    > > corpi
    > > efebici!
    > > Siamo quindi ad una ilaro-tragedia dagli effetti
    > > sconcertanti1
    > > inoltre la pretesa di difendere gli adolescenti
    > > dal memorizzare le proprie imprese erotiche o la
    > > loro prorompente virilità mi sembra un'impresa
    > > impossibile,come si fa a controllare milioni di
    > > giovani molti dei quali liberamente si
    > > esibiscono in performance erotiche registrate
    > nei
    > > loro telefonini?certamente non approviamo questi
    > > esibizionismi,ma non è il caso di fare
    > > drammi!
    > > Queste autoproduzione erotica di molti
    > giovani,di
    > > cui le cronache sono piene, smentiscono del
    > tutto
    > > sia la teoria del nudo giovanile e del sesso
    > > visti come male assoluto sia l'opinione di una
    > > una gioventù innocente ed asessuata ,insediata
    > > dagli orchi adulti,in realtà i giovani hanno una
    > > loro sessualità ben definita che andrebbe
    > educata
    > > per evitare quegli abusi compiuti spesso dai
    > > giovani stessi nei confronti di coetanei:è di
    > > ieri la notizia di una tredicenne stuprata da
    > > coetane!
    > >
    > >
    > > Come si vede queste leggi sono stupide e
    > > pasticciate improntate ad un sessuofobia di
    > > stampo cattotalebano che non può non portare che
    > > danni ai
    > > cittadini!
    >
    > Che c'è di male a filmarsi tra minorenni
    > (autopedofili®)?
    >
    > È vietato dal
    > GrandeFratello/FabbricaDeiMostriDiMediaset,
    > perché va contro ad un'insulsa moralità morente
    > di sta cippa, usata dal popolino per tirarsi
    > secchiate di veleno. Dopotutto... lo scopo delle
    > cacce alle streghe è anche quello di mettere
    > tutti contro tutti in un aberrante clima di fobia
    > e di odio. Dividi e
    > governa.

    Quoto.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)