MontaVista sfodera il nuovo Linux mobile

Sfida alle piattaforme mobili di Microsoft e Symbian: la nuova major release di Mobilinux punta su sicurezza, networking e performance

Santa Clara (USA) - Dopo aver spinto la propria piattaforma Linux su diversi modelli di smartphone, tra i quali il RAZR2 di Motorola, MontaVista è ora pronta ad ampliare il proprio target di mercato lanciando, il prossimo novembre, una nuova major release di Mobilinux.

Mobilinux è una piattaforma tagliata su misura per i dispositivi mobili, come smartphone, player MP3 e navigatori satellitari, e secondo MontaVista gira attualmente sul 90% degli smartphone Linux-based. La nuova versione 5.0 si fonda su di un kernel 2.6.21 di Linux con estensioni real-time, e promette di migliorare la precedente versione in numerose aree, prime fra le quali la sicurezza, le performance, il supporto alle reti wireless, la gestione dei consumi e la velocità di boot.

MontaVista afferma che il suo cucciolo di Linux è il primo ad includere MicroSELinux, una versione compatta dell'estensione Security-Enhanced Linux (SELinux) di National Security Agency (NSA) che migliora la riservatezza dei messaggi e la sicurezza del sistema. In particolare, la società sostiene che MicroSELinux impedisce a virus e altri codici dannosi di introdursi in un dispositivo e prenderne il controllo.
In Mobilinux 5.0 debutta anche un sistema di power management più avanzato che, secondo MontaVista, può arrivare ad incrementare l'autonomia delle batterie fino a 5 volte rispetto ad un sistema operativo embedded concorrente.

La nuova piattaforma mobile introduce poi pieno supporto a SDIO (Secure Digital Input Output), WiLAN/WiFi over USB, Bluetooth over USB (utilizzato da cuffie e auricolari wireless), USB On-The-Go, i driver audio open source ALSA e il framework multimediale open source GStreamer.

MontaVista afferma che Mobilinux 5.0 può essere configurato per girare in circa 2 MB di memoria e che, tipicamente, uno smartphone basato su questo sistema operativo si avvia in 5 secondi ed è pronto per effettuare una chiamata in meno di 10 secondi.

Tra i pionieri dei sistemi operativi mobili basati su Linux, MontaVista vanta oggi clienti del calibro di Motorola, Panasonic, NEC e Texas Instruments.
73 Commenti alla Notizia MontaVista sfodera il nuovo Linux mobile
Ordina
  • a me le organizzazioni con sti nomi non mi piacciono tanto, national security agency significa sicurezza nazionale per gli usa e insicurezza per tutti gli altri.
    non+autenticato
  • Si' ma il codice di SElinux e' aperto, se ci ficcassero una backdoor prima o poi salterebbe fuori, risultato: SELinux non piu' controllato da NSA e NSA con immagine a zero. Mah.
    non+autenticato
  • Il sistema BSD e' l'Unix originale (la versione libera opensource di Unix) dal quale e' stato copiato linux originariamente. Anche il fondatore di linux ha sempre detto che lo ha inventato per avere un Unix libero senza sapere che esisteva gia' il BSD; ha sempre detto pubblicamente che se avesse saputo dell'esistenza di BSD (lo Unix libero opensource) non avrebbe mai messo le basi per il linux;

    purtroppo bisogna ammettere che linux e' nient'altro che un accrocchio (di rev-eng, riscritture e porting) oltretutto complicato dalle "distro" (checche' se ne dica rende molto differenziati i linux); sta subendo frenate pazzesche su tutti i fronti, basta vedere le statistiche ed il rallentatissimo sviluppo del kernel a differenza dei BSD che hanno fatto regolarmente veri passi da gigante negli ultimi anni.

    Linux se messo al confronto col vero Unix, con' BSD, si inchina; ci si rende subito conto della maturita' e robustezza che, senza entrare nei particolari, dimostra BSD. Esiste da moltissimo tempo, ha un kernel "quadrato", funziona su miriadi di pc e dispositivi, ed e' compatibile (con alcuni accorgimenti) col cugino linux, con windows e con Macosx (che poi e' un BSD proprietario). Le "distribuzioni" (termine non proprio) principali, non si differenziano come per linux ma si discostano per gli approcci. NetBSD si dedica a girare su piu' dispositivi possibili e mi sembra un ottimo candidato per il futuro degli smart-assistant-phone-pod futuri. Ma OpenBSD (dedito alla sicurezza), e FreeBSD (il piu' maturo ed usato) non sono da meno.

    Lasciate perdere linux e date un'occhiata a FreeBSD per esempio.. e' piu' facile farlo che dirlo.. via all' installazione!
    non+autenticato
  • Quoto tutto che hai scritto.

    Aggiungerei solo un dato, e' cosa ormai certa che windows 2000 server e derivati, abbiano al loro interno codice di bsd per quanto riguarda la gestione dlle risorse di rete e degli stack tcp/ip.

    La bonta' di bsd deriva proprio da questo, non a caso mica si sono sognati di incorporare codice linux; universlamente considerato come una oscenita'.
    non+autenticato
  • eh gia linux è considerato universalmente un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendine da 4 soldi: Fujistu, Hewlet-Packard, Hitachi, IBM, Intel, NEC, Novell, Oracle, AMD, Cisco, Motorola, NetApp, NTT, Siemens, Sun, Alcatel-Lucent, Mitsubishi, Toshiba, Red Hat, Progeny, Xandros, Nokia, Google, Dell e altri... inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPL Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ken Shiro
    > eh gia linux è considerato universalmente
    > un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendine

    che pero' stallmann cerca di allontanare con la sua nuova licenza. tra poco scemeranno tutte

    > inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè
    > come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPLOcchiolino

    non ti e' passato per la zucca che forse bsd sia migliore?
    non+autenticato
  • migliore in che cosa? guarda che bsd ha pregi e difetti come linux, ad esempio bsd se lo sogna tutto il supporto drivers a livello kernel che ha linux; a mio parere microsoft ha sempre evitato linux per la licenza gpl
    non+autenticato
  • BSD ha una licenza opensource chiamata appunto BSD, e' un sw open a tutti gli effetti. Non bisogna essere estremisti GPL ma bisogna guardare in faccia il kernel:

    checche' ne dicano i detrattori "BSD migliore in cosa?"
    faccio notare la prima cosa che mi sovviene, cioe' che il kernel BSD e' *l'unico* ad usare SMP (il symmetric multiprocessing) l'UNICO a poter sfruttare in parallelo appieno piu' processori e piu' cores, e, guarda caso, tutte le macchine moderne vanno verso il multicore, ma questo e' solo un esempio ed un'altra storia... La realta' e' che Linux e' un Accrocchio, e' studiato per essere accrocchiato ed e' stato inventato da un accrocchiatore.

    Linux e' piu' che altro una copia accrocchiata di BSD cosi' come ha ammesso pubblicamente il suo "inventore".
    non+autenticato
  • - Scritto da: frank hillary
    > BSD ha una licenza opensource chiamata appunto
    > BSD, e' un sw open a tutti gli effetti. Non
    > bisogna essere estremisti GPL ma bisogna guardare
    > in faccia il
    > kernel:
    >
    > checche' ne dicano i detrattori "BSD migliore in
    > cosa?"
    >
    > faccio notare la prima cosa che mi sovviene,
    > cioe' che il kernel BSD e' *l'unico* ad usare SMP
    > (il symmetric multiprocessing) l'UNICO a poter
    > sfruttare in parallelo appieno piu' processori e
    > piu' cores, e, guarda caso, tutte le macchine
    > moderne vanno verso il multicore, ma questo e'
    > solo un esempio ed un'altra storia... La realta'
    > e' che Linux e' un Accrocchio, e' studiato per
    > essere accrocchiato ed e' stato inventato da un
    > accrocchiatore.
    >
    >
    > Linux e' piu' che altro una copia accrocchiata di
    > BSD cosi' come ha ammesso pubblicamente il suo
    > "inventore".

    E allora ???

    L'importante e' essere tutti allegramente compatibili...
    krane
    22544
  • - Scritto da: pernianale
    > - Scritto da: Ken Shiro
    > > eh gia linux è considerato universalmente
    > > un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendine
    >
    > che pero' stallmann cerca di allontanare con la
    > sua nuova licenza. tra poco scemeranno
    > tutte
    >
    > > inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè
    > > come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPLOcchiolino
    >
    > non ti e' passato per la zucca che forse bsd sia
    > migliore?


    E' solo un problema di licenza.
    Microsoft usa meglio codice sotto licenza BSD in quanto essa ti permette di usare quel codice in prodotti commerciali di modificarli senza rilasciare le modifiche che fai in sorgente gratuitamente.
    Mentre con la GPL2 e men che meno con la GPL3 puoi fare cio'.
    Quindi al posto che violare una licenza GPL di Gnu/Linux ti prendi il codice di BSD che gli puoi fare cio' che vuoi che hai la massima liberta' di usare quel codice come meglio credi.
    Ma cio' alla fine portera' un aumento globale della comunita' di sviluppatori BSD visto che le modifiche ed i miglioramenti non potranno essere condivisi ?????

    Ai posteri l'ardua sentenzaOcchiolino
  • quoto tutto.
    ma i linuxiani sono troppo solo anti MS per vedere altro. a loro basta avere un sistema che non sia MS e che una certa massa condivida... se poi è un sistema tenuto in vita artificiosamente e miracolosamente, non importa.

    mi pare che proprio uno dei responsabili di BSD abbia parlato di linux in termini di "accozzaglia di codice che è un miracolo se funziona". infatti in tanti anni progressi pochini.

    aspetto con ansia sistemi nati con un progetto serio e non messi insieme tanto per fare qualcosa di alternativo.
    ben vengano quindi BSD, BeOS, OSX, a patto che sappiano proporre una valida e convincente alternativa a MS. alternativa che deve essere percepita non dal consumatore, ma dalle SWhouse che lo devono spingere sul mercato. compatibilità e credibilità sono le parole chiave. OSX potrebbe rispettarle, ma non lo spingono abbastanza.. basterebbe farlo compatibile con i PC e sarebbe fatta... invece...
    non+autenticato
  • gia osx è ottimo come sistema operativo, se ci fosse anche per comuni pc avrei gia abbandonato da tempo windows (anche se comunque ce osx86 ma non è molto legale...), pero dai riguardo al commento "accozzaglia di codice che è un miracolo se funziona" mi pare un tantino esageratoCon la lingua fuori è logico che le software house portino l'acqua nel proprio mulino, e poi io mi ricordo linux quando lo provai nel 95 e 96, devo dire che ha fatto passi da gigante, mi ricordo che era un'impresa fare funzionare solo l'audio invece oggi lo rileva subito, come la wireless o la pennina tv... e poi le grandi innovazioni per le masse le stanno facendo secondo me le stanno facendo in questo periodo, come il dkms, ke rende trasparente i drivers per l'hardware dal kernel, oppure wine che pianopiano riesce a dare compatibilita con le applicazioni win e i giochi... insomma per dirla tutta non mi va di criticare un sistema operativo gratuito, una cosa è se si pagava allora ero il primo a scagliare la prima pietra Indiavolato

    ciao Occhiolino
    non+autenticato
  • Quoto

    > "accozzaglia di codice che è un miracolo
    > se funziona" mi pare un tantino esageratoCon la lingua fuori è
    > logico che le software house portino l'acqua nel
    > proprio mulino, e poi io mi ricordo linux quando
    > lo provai nel 95 e 96, devo dire che ha fatto
    > passi da gigante

    è andato avanti e il fatto che ormai sia quotidiano lo scontro fra MS contro Linux e Linux contro MS mi sembra un dato chiaro già di per sé.
    Le cose si evolvono e la facilità d'uso è enormemente aumentata tanto che l'utente normale (e non carente di connessione e di uso dell'intelletto e di un motore di ricerca o forum) può tranquillamente avere una macchina funzionante, efficiente e avere comunque ancora il tempo di andare a cercare il come risolvere i problemi che possono nascere o addentrarsi nell'imparare a far fare al pc quello che serve e non quello che vuole.
    Certo per guidare non serve essere meccanici, ma almeno sapere di non mettere benzina nel disel o viceversa si....
    Il fatto che poi serva "imparare" ad usare linux ormai non è più cosa così realistica dato che, per fare un esempio il lavoro su synaptic permette un ottimo supporto di programmi per ubuntu.
    Le distribuzioni per l'utente finale stanno per lo più convergendo su quest'ultima e alcune piccole instabilità sono perdonabili se paragonate a quelle di altri sistemi ma non tollerabili da chi richiede determinate prestazioni (infatti slack, debian etc...restano stabili e valide!).
    Se invece di fare i corsi su MSword nelle scuole o nelle facoltà si spendessero quattro parole su come funziona un software e sul come procurarsi informazioni e supporto su quanto si fa... forse tutte queste difficoltà di formazione su linux, bsd e anche MS non ci sarebbero...
    MS non è altro che un SO così come gli altri. Ha una posizione dominante e condiziona commercialmente il nostro uso quotidiano del pc... bene abbiamo la fortuna di poter fare una scelta.. senza bruciare sul rogo nessuno. Se non ci fosse stato MS non saremmo a questo punto come pc.. e se non ci fosse stato MS ci sarebbero state altre possibilità diverse, migliori o peggiori.

    >... insomma per dirla tutta non mi va di
    > criticare un sistema operativo gratuito,

    Dato di fatto è che se devo usare un foglio di calcolo o un foglio elettronico non devo più necessariamente pagare i miei 300€ a MS ma posso usare OpenOffice. Così come tanti altri esempi, mi permettono di non fare pratica quotidiana di crack o similare per poi togliere gli occhi rossi da una foto e dire che adobe fa i migliori programmi del mondo.
    I software open sono fatti da programmatori che intendono creare un prodotto e una variante, una scelta e una possibilità. Per farlo come chiunque hanno bisogno di fondi.
    Se sono stipendiato da una società è giusto che questa chiuda il sorgente, se lo ritiene opportuno, e io paghi il suo prodotto.
    Ma anche che possa scegliere di non farlo.
    Finanziare open software come utente finale mi permette di continuare a non dover dare i famosi 300€... ma permette di usarlo anche a chi intende pagare il SO. Quindi il rispetto del lavoro altrui mi sembra sempre il minimo dovuto...che si ritenga il codice prodotto decente o meno.

    Come nota, non sono programmatore e uso entrambi i SO. Linux per grafica (a livelli bassi ma anche in settore professionale) e di uso quotidiano per documenti e mansioni amministrative e un Win2k per CAD e Computi. Uso CAD anche su linux, ma non essendoci varianti libere che possano competere con il noto CAD, solo per modifiche e dettagli, appena riusciranno a fornirmi alternative valida migrerò anche per quel settore.
    ....
    da qualche parte occorre iniziare...

    Saluti..
  • alien trasforma i pacchetti in compatibili, da a qualsiasi distro.

    make, il buon vecchio make, compila e va.

    quindi i pacchetti li installi, punto.

    per un utente digitare make pacchetto, make pacchetto install e' la stessa cosa che cliccare Avanti 7 o 8 volte, non sapra' quello che avra' fatto ma sara' contento.

    CAD e Flash sono settori dell'informatica, tu trovami un COMPILATORE valido free (as in freedom) per Windows, e poi parliamone, torvami un sistema sicuro quanto Linux o *BSD in versione standard e ne riparliamo, un sistema RIPARABILE e RECUPERABILE come i sistemi *nix e ne riparliamo.


    PS: quella ditta produce sw basato su linux, guadagna miliardi e ha clienti come motorola, se fosse svantaggioso userebbe alto.
  • ragazzi... finchè ci sono tante distribuzioni diverse e soprattutto non compatibili, lo volete capire che le case di software Linux non se lo fumano? chi glielo fa fare di preparare 800 versioni diverse di un proprio software?
    finchè i linuxiani bisticceranno su qual è la distro migliore, linux non sarà mai un concorrente pericoloso per MS.
    Finchè i linuxiani bisticceranno su qual è la distro migliore, bill si farà grasse risate.
    ma non lo capite....
    non+autenticato
  • e di nuovo a ripetere le stesse cose.... ma allora siete ottusi o cosa? Linux è uno solo!!!!!!!! le distribioni sono una collezione di pacchetti raggruppati secondo le proprie esigenze... oddio, e stampatevelo una volta nel cervello.... e come fanno a essere incompatibili se linux e solo uno boh....
    non+autenticato
  • e allora perchè diavolo se piglio una cosa per red hat e la voglio installare su un debian non ci va? forse lo sai fare tu perchè lo usi sempre, ma il restante 99% delle persone non sa neppure da dove cominciare a installare roba su linux, figuriamoci a districarsi tra i vari kernel e ambientazioni grafiche.
    ma per piacere
    non+autenticato
  • - Scritto da: La mela marcia
    > e allora perchè diavolo se piglio una cosa per red
    > hat e la voglio installare su un debian non ci va?

    Per lo stesso motivo per cui se prendi dei driver per Vista e li metti su '98 non vanno e vice versa naturalmente...

    Oppure se prendi una Ruota di una panda e vuoi montarla su una porche non va.

    Ma forse tu avresti bisogno di un solo modello di auto, di un solo tipo di pasta, di tutti i bulloni del mondo delle stesse dimensioni perche' altrimenti non ci arrivi...

    > forse lo sai fare tu perchè lo usi sempre,

    Si: uso sempre scrivere il tipo e la versione del SO quando cerco qualcosa, puo' servire anche a te sai: per evitare di installare programmi in versione Win95 su vista... Potrebbero darti dei problemi.

    > ma il restante 99% delle persone non sa neppure
    > da dove cominciare a installare roba su linux,
    > figuriamoci a districarsi tra i vari kernel e
    > ambientazioni grafiche.

    E sai perche' non lo sa ? Perche' non gli serve saperlo per usare linux.

    > ma per piacere
    krane
    22544
  • > E sai perche' non lo sa ? Perche' non gli serve
    > saperlo per usare
    > linux.

    a no? strano, allora tu devi essere uno di quelli che usa il computer solo per leggere la posta e guardare i film scaricati... oppure sei uno di quelli che programma utilizzando solo le cose preinstallte in linux.
    comincia ad usare 5 o 6 tipologie differenti di programmi. guarda.. ho appena installato su VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le palle perchè se con win faccio un click e ho installato i Tools, qui devo scrivere a riga di comando della robaccia incomprensibile e devo cercare una guida su internet per capire come fare. tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico VALIDO e FACILE, un programma di video editing VALIDO, flash, un programma di render VALIDO che mi tiri fuori delle foto dai file del programma 3d meccanico, un programma di editing di immagini VALIDO non thegimp, che mi editi i filmati che tiro fuori dal programma 3d meccanico... e provo a installarli e ad usarli. se mi trovo meglio, ti prometto che passo a linux. condizione indispensabile è ovviamente che debbano vedersi tra loro per i formati dei file e che vengano fuori dei risultati ottimi come su altri OS.
    la mia idea è che quelli che usano linux, siano quelli che, o ci vanno solo su internet e ci smanettano poco coi programmi già preinstallati, oppure quelli che ci programmano e sanno cosa fanno. per tutti gli altri, linux è solo una complicazione ENORME.
    e adesso trovami questi programmi che girino su linux.
    non+autenticato
  • Premetto che non sono lo stesso tipo di prima, e premetto che peraltro non sono nemmeno troppo d'accordo con la sua posizione.

    ho appena installato su
    > VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le
    > palle perchè se con win faccio un click e ho
    > installato i Tools, qui devo scrivere a riga di
    > comando della robaccia incomprensibile e devo
    > cercare una guida su internet per capire come
    > fare.

    Non capisco il tuo problema, e se non conosci la virtualizzazione e i prodotti che usi non e' un problema di nessuno. PS mantengo due server VMware ESX, un server Xen e di problemi supposti e mal spiegati non me ne capitano...

    > tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico
    > VALIDO e FACILE, un programma di video editing
    > VALIDO, flash, un programma di render VALIDO che
    > mi tiri fuori delle foto dai file del programma
    > 3d meccanico, un programma di editing di immagini
    > VALIDO non thegimp, che mi editi i filmati che
    > tiro fuori dal programma 3d meccanico...

    Questa e' una forma retorica abbastanza scarsetta.
    Dunque o gli utenti usano il pc per vedersi i film scaricati e navigare e basta oppure fanno dei lavori professionali con software che non c'e' per linux?
    Non mi cambia nulla se un settore specifico non trova il suo uso pratico con gnu/linux. Ovvio che mi auspico che ci siano delle alternative free (as in freedom) per la maggioranza del software usato.
    Ma mi dovresti spiegare come il tuo problema, professionale ovviamente (se usi CAD per diletto, o Photoshop come amatore... Certo tutto si puo' fare, anche acquistare uno stradivari per fare le prime lezioni di violino...), inficia TUTTO il software free e tutto il systema operativo Gnu/Linux.

    Io continuo ad usare 4 systemi operativo per lavoro (OS X, Gnu/Linux, MSflavours, *BSD) e continuo ad usarli per il meglio che possono fare, in base al loro utilizzo.
    Non mi mettero' mai e poi mai ad usare MS come fileserver o mailserver, usero' il mac come postazione multimediale ( publishing, multimedia, ecc) e via discorrendo.

    Posizioni rigide come le tue portano solo tanta tristezza


    > e provo
    > a installarli e ad usarli. se mi trovo meglio, ti
    > prometto che passo a linux. condizione
    > indispensabile è ovviamente che debbano vedersi
    > tra loro per i formati dei file e che vengano
    > fuori dei risultati ottimi come su altri
    > OS.
    > la mia idea è che quelli che usano linux, siano
    > quelli che, o ci vanno solo su internet e ci
    > smanettano poco coi programmi già preinstallati,
    > oppure quelli che ci programmano e sanno cosa
    > fanno. per tutti gli altri, linux è solo una
    > complicazione
    > ENORME.

    Anche l'uso ragionato della critica

    > e adesso trovami questi programmi che girino su
    > linux.

    fatti una domanda e risponditi
    non+autenticato
  • - Scritto da: una mela al giorno
    > Premetto che non sono lo stesso tipo di prima, e
    > premetto che peraltro non sono nemmeno troppo
    > d'accordo con la sua
    > posizione.
    >
    > ho appena installato su
    > > VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le
    > > palle perchè se con win faccio un click e ho
    > > installato i Tools, qui devo scrivere a riga di
    > > comando della robaccia incomprensibile e devo
    > > cercare una guida su internet per capire come
    > > fare.
    >
    > Non capisco il tuo problema, e se non conosci la
    > virtualizzazione e i prodotti che usi non e' un
    > problema di nessuno.

    potrei dirti la stessa cosa. io con il mio OS non ho nessun problema. se gli altri hanno problemi perchè non lo sanno usare. problemi loro.

    > Non mi cambia nulla se un settore specifico non
    > trova il suo uso pratico con gnu/linux. Ovvio che
    > mi auspico che ci siano delle alternative free
    > (as in freedom) per la maggioranza del software
    > usato.

    settore specifico? ti ho elencato programmi che usano la maggior parte di quelli che usano il pc... se smettono di usare quelli, tanto vale buttare il pc. il mio è un caso particolare perchè li devo usare tutti.


    >
    > Ma mi dovresti spiegare come il tuo problema,
    > professionale ovviamente (se usi CAD per diletto,
    > o Photoshop come amatore... Certo tutto si puo'
    > fare, anche acquistare uno stradivari per fare le
    > prime lezioni di violino...), inficia TUTTO il
    > software free e tutto il systema operativo
    > Gnu/Linux.

    purtroppo non lo uso per diletto. se lo usassi per diletto per ritoccare la foto della festa, lo potrei fare con linux e thegimp.

    >
    > Io continuo ad usare 4 systemi operativo per
    > lavoro (OS X, Gnu/Linux, MSflavours, *BSD) e
    > continuo ad usarli per il meglio che possono
    > fare, in base al loro utilizzo.

    fai bene, a te servono quelli e li usi, a me serve altro. il problema è quando l'utente che usa solo lo 0.5% delle potenzialità di un OS, viene a dirmi che è facile da usare. ahh.. finchè usi i 2 programmini preinstallati grazie alla fava che è facile!


    >
    > Posizioni rigide come le tue portano solo tanta
    > tristezza


    non sono posizioni rigide, solo che non mi piace chi difende a spada tratta un sistema indicandolo che universale. io sono convinto che ogni OS debba essere usato secondo quello che gli riesce meglio. io avevo un sever MS e l' ho migrato verso linux perchè mi da cose che MS non mi da. se hai visto nella mia posizione, una posizione rigida, allora vuol dire che hai letto con supponenza le mie parole e la tristezza la fa il tuo intervento supponente.


    > fatti una domanda e risponditi

    ecco appunto... non mi stupisci.
    non+autenticato
  • - Scritto da: La mela marcia
    > > E sai perche' non lo sa ? Perche' non gli serve
    > > saperlo per usare linux.

    > a no? strano, allora tu devi essere uno di quelli che usa il
    > computer solo per leggere la posta e guardare i film scaricati...

    Bhe, si anche... Perche' tu non lo fai ?

    > oppure sei uno di quelli che programma utilizzando solo le
    > cose preinstallte in linux.

    Programmo in C e in Java usando eclipse, e subversion; sulla stessa macchina c'e' LAMP che mi serve a testare i programmi a volte.

    > comincia ad usare 5 o 6 tipologie differenti di programmi.
    > guarda.. ho appena installato su VMWare l'ultima di ubuntu e
    > già mi girano le palle perchè se con win faccio un click e ho
    > installato i Tools, qui devo scrivere a riga di comando della
    > robaccia incomprensibile e devo cercare una guida su internet
    > per capire come fare.

    Ho guardato anche io quelle guide: di solito cominciano con : Ubuntu prevede già il modulo specifico di X11 per VMware, quindi, per avere una risoluzione “umana” sul monitor (a differenza delle VM di Windows), non sono necessari i VMware Tools.

    > tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico VALIDO e FACILE,

    Uff... Sta gente che non e' capace di cercarsi le cose... http://www.varicad.com

    > un programma di video editing VALIDO, flash, un programma di
    > render VALIDO che mi tiri fuori delle foto dai file del
    > programma 3d meccanico,

    VariCAD can interchange files with other CAD systems. You can import STEP (3D), DWG (2D), DXF (2D) and IGES (2D) files, and export STEP (3D), STL (3D), IGES (3D and 2D), DWG (2D), DXF (2D). The files can be converted individually or in batch routines, thereby converting multiple files in one step.
    Quindi da questi formati ti tiri fuori quello che vuoi.

    > un programma di editing di immagini VALIDO non thegimp,

    Cosa ti manca in TheGimp ?

    > che mi editi i filmati che tiro fuori dal programma 3d
    > meccanico... e provo a installarli e ad usarli. se mi trovo
    > meglio, ti prometto che passo a linux. condizione indispensabile
    > è ovviamente che debbano vedersi tra loro per i formati dei file
    > e che vengano fuori dei risultati ottimi come su altri OS.

    Sui risultati ottimi non c'e' dubbio : del resto Disney, Pyxar, lucas e gran parte di holliwood usano linux ormai.

    > la mia idea è che quelli che usano linux, siano quelli che, o
    > ci vanno solo su internet e ci smanettano poco coi programmi
    > già preinstallati, oppure quelli che ci programmano e sanno
    > cosa fanno. per tutti gli altri, linux è solo una complicazione
    > ENORME.

    Chi sono "gli altri" ? Hai descritto l'uso piu' diffuso che il 90% della gente fa del pc...

    > e adesso trovami questi programmi che girino su linux.

    Fatto, ora dimmi tu, occhio che alcuni costano un po' come su windows.
    krane
    22544
  • -variCAD non ha certo un sistema di render come maxwell...
    -thegimp non me lo vorrai confrontare con le funzionalità per la cerazione professionale di immagini come Photoshop....
    -flash non esiste...

    te ne mancano 3 all'appello
    non+autenticato
  • - Scritto da: La mela marcia
    > -variCAD non ha certo un sistema di render come
    > maxwell...

    Scusa... Ma e' il tuo mestiere e te lo devo insegnare io come fare ? Ovviamente esporti in varicad ed importi in Maxwell, come si fa di solito. Ci sono anche i plughin appositi per facilitare l'operazione!
    Inoltre con Maxuell su linux pare si possa sfruttare meglio il cacolo distribuito volendo.

    > -thegimp non me lo vorrai confrontare con le funzionalità per
    > la cerazione professionale di immagini come Photoshop....

    Non lo so, non me ne intendo, ma se e' solo Photoshop il problema funziona benissimo con wine.

    > -flash non esiste...
    > te ne mancano 3 all'appello

    ???
    krane
    22544
  • ah scusa... ho dimenticato una cosa...
    se virtualizzo ubuntu, della risoluzione non mi frega, anche win lo puoi impostare con la risoluzione alta senza tools. mi frega di non dover tutte le volte spingere 600 tasti per andare da un sistema all'altro e altre cosette così, oppure poter usare le usb prima in uno e poi nell'altro con comodità.
    non+autenticato
  • La nuova versione 5.0 si fonda su di un kernel 2.6.21 di Linux con estensioni real-time


    kernel 2.6.21 di Linux ???
  • be di sicuro a un cellulare non servono tutte le nuove featurer e i drivers per pc...
    non+autenticato
  • Il kernel di Linux gira su dispositivi che vanno dalla schedina embedded dentro un cellulare, un router o altro aggeggio piccolo, fino ai megacomputer da migliaia di CPU, passando per tutto quello che c'e' in mezzo.
    Ovviamente con opportuna scelta di componenti/driver
    Funz
    13021
  • - Scritto da: MandarX
    > La nuova versione 5.0 si fonda su di un kernel
    > 2.6.21 di Linux con estensioni
    > real-time

    >
    >
    > kernel 2.6.21 di Linux ???

    Si, perche' ti stupisce tanto la cosa ??
    krane
    22544
  • beh ha supporti piu' solidi e avanzati e il codice e' piu' ottimizzato. non dico balle, io per hobby ho recuperato un vecchio portatile 486 con 8 mb di ram e mi trovo meglio compilando un 2.4 o un 2.6 che, come si addicerebbe maggiormente, un 2.2 o 2.0. sono piu' stabili, veloci e supportano piu' features interessanti!
  • - Scritto da: den2k
    > beh ha supporti piu' solidi e avanzati e il
    > codice e' piu' ottimizzato. non dico balle, io
    > per hobby ho recuperato un vecchio portatile 486
    > con 8 mb di ram e mi trovo meglio compilando un
    > 2.4 o un 2.6 che, come si addicerebbe
    > maggiormente, un 2.2 o 2.0. sono piu' stabili,
    > veloci e supportano piu' features
    > interessanti!

    Ah, interessante... In effetti il 2.6 sembra sempre meno modulare... Poi questa pessima abitudine di non ricompilarsi il kernel personalizzato...
    krane
    22544
  • ragazzi e dico a chi mi ha risposto e a punto informatico:

    LINUX NON E' UN SISTEMA OPERATIVO, LINUX E' UN KERNEL

    KERNEL DI LINUX NON SIGNIFICA NULLA
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)