Grillini: sancire il diritto di panorama

Wikipedia rimuove le immagini per problemi di diritto d'autore e il Governo che fa? Se lo chiede Franco Grillini, parlamentare che ha rivolto una interrogazione a Rutelli

Roma - Ne ha parlato Luca Spinelli su Punto Informatico e su Aprile Online ed ora della scure piombata su Wikipedia e sulle libertà digitali si occupa il parlamentare ulivista Franco Grillini: al centro il diritto di panorama. Come noto la legge italiana sul diritto d'autore non prevede esplicitamente la panorama freedom, la possibilità di fotografare monumenti e opere pubbliche in libertà, come avviene invece nei paesi più evoluti.

In una interrogazione del parlamentare rivolta al ministro dei Beni culturali Francesco Rutelli, che fino a questo momento non ha preso posizione sul problema, Grillini fa notare come da uno dei siti più visti della rete, Wikipedia appunto, siano state cancellate le immagini di opere d'arte e di architettura moderna e contemporanea per i buchi nella triste normativa sul diritto d'autore.

"Opere come la Fontana dell'esedra di Mario Rutelli, il Pirellone a Milano, piuttosto che il nuovo edificio dell'Ara Pacis o il nuovo Auditorium di Roma o la chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo - spiega il deputato dell'Ulivo - sono così scomparse da Wikipedia, con un danno ingente per l'indotto turistico, per la diffusione didattica della cultura e per gli artisti contemporanei italiani, specie quelli meno noti, che vedono preclusa da questa lacuna legislativa la possibilità di fare conoscere con un mezzo di comunicazione gratuito le loro realizzazioni".
Nell'interrogazione, Grillini con la collega Cinzia Dato, sottolinea come "l'edizione italiana dell'enciclopedia Wikipedia e il progetto collegato Commons (un database di immagini liberamente e gratuitamente disponibili a tutti), dopo avere rilevato l'assenza in Italia di una normativa che conceda la "libertà di panorama" ha deciso di cancellare tutte le fotografie (..) riguardanti opere dell'architettura progettate in Italia da architetti che non siano morti da almeno 70 anni, e così pure tutte le opere d'arte esposte in pubblico (ivi inclusi i monumenti cittadini"). In sostanza è stata fatta fuori da Wikipedia anche l'intera architettura contemporanea e moderna.

Grillini osserva come Wikipedia sia "la più grande enciclopedia del web e con sessanta milioni di utenti al giorno è tra i dieci siti più visitati al mondo (settimo sito in Italia con oltre 17 milioni di visite - fonte Nielsen, agosto 2007), è libera, gratuita, indipendente, gestita e costruita da volontari, e disponibile a tutta la popolazione grazie ad Internet, e rappresenta una delle novità più interessanti del secolo nella diffusione della cultura". Ma, nella situazione attuale, "illustrare l'arte italiana degli ultimi 100-150 anni (a seconda della durata della vita dell'autore) è impossibile, anche quando si tratti di opere prodotte con denaro pubblico al preciso scopo di abbellire gli spazi pubblici ed accrescerne il pubblico godimento".

da WikipediaI danni dunque sono per i siti ma anche per gli autori, soprattutto gli artisti meno noti, che non possono far conoscere facilmente le proprie realizzazioni. E altri danni per il turismo, laddove proprio le immagini di opere architettoniche contemporanee, ad esempio, vengono sfruttate in altri paesi per presentarsi al mondo e generare turismo. Ma non solo: secondo Grillini e Dato vengono danneggiate anche le città che hanno speso per quelle opere "dato che il solo artista ha oggi il potere di impedire, se lo desidera, qualsiasi riproduzione di una propria opera, anche se nata per essere di pubblico godimento, e che tale potere è in mano ai suoi eredi per 70 anni dopo la sua morte".

La gratuità di Wikipedia, e l'enorme valore socio-culturale della diffusione di fotografie che riguardano opere d'arte moderne e contemporanee, meritano una deroga al diritto d'autore che preveda, per la loro diffusione a scopo didattico, la totale libertà, sostengono dunque i due parlamentari.

L'interrogazione si chiude, dunque, chiedendo se il Ministro intenda o meno "provvedere urgentemente alla regolamentazione della libertà di panorama, considerate le diverse specificità dei media e il valore della diffusione didattica della cultura a tutta la popolazione".

A questo punto non resta che attendere la risposta.
64 Commenti alla Notizia Grillini: sancire il diritto di panorama
Ordina
  • Leggo con orrore commenti che dicono un sacco di scempiaggini.
    "E allora, i turisti che si fotografano davanti ai monumenti"? "E allora" possono farsi tutte le foto che vogliono, a patto però che non le pubblichino, se l'opera è protetta da copyright, dato che la legge riguarda il diritto di pubblicazione. E se leggete bene la notizia il problema è wikiCommons, cioè il sito che PUBBLICA le foto per Wikipedia. Se non le pubblicasse, non ci sarebbero problemi. Ma siccome le pubblica... ci sono.
    "E allora, chi si filma davanti al Colosseo?". E allora, la legge riguarda le opere di architetti morti da meno di 70 anni. Qualcuno spieghi a chi posta certi commenti che il Colosseo ha qualche mese di età in piu' che 70 anni... Il problema a Roma è per chi fotografa l'Auditorium di Renzo Piano, non per chi fotografa il Colosseo... non ancora, per lo meno.
    "Wikipedia fa bene/fa male a muoversi". Wikipedia non si è mossa affatto, come suo solito. Come wikipediano da anni vi assicuro che Wikipedia è una banda di smanettoni appassionati dell'ultima moda del software, geniale in questo campo, ma del tutto incapace di qualsiasi pensiero o progetto politico (e perfino culturale) collettivo, vittima com'è di un iper-individualismo sfrenato di stampo americano. Chi si è mosso è stato, in proprio, un gruppo di wikipediani, fra cui me, stanco dei problemi che creava la situazione, e l'on. Franco Grillini.
    Le leggi sono cose serie, se creano problemi vanno cambiate. Scalmanarsi e cercare modi di aggirarle non serve. Cambiare le leggi è un diritto dei cittadini. Fare politica è un diritto dei cittadini. Quando ero giovane io si diceva addirittura che fare politica era un dovere, dei cittadini...
    Da qui l'iniziativa, che di certo, da sola, non risolverà il problema: è il parlamento a fare le leggi, non il ministro Rutelli. Quindi questo è solo un segnale di allarme.
    Giovanni Dall'Orto
    non+autenticato
  • Non si scaldi, Dall'Orto, è che qui si critica Wikipedia ma si frigge un sacco di aria: di P.I. conviene leggere ne notizie ma tralasciare i commenti dato che, in (quasi) ogni caso, lasciano il tempo che trovano (nella migliore delle ipotesi: nella peggiore fan venire il mal di fegato, e non è il caso).
    Avete fatto bene a muovervi, IMHO: "fare è sempre meglio che parlare".
    885
  • - Scritto da: Giovanni Dall'Orto
    > Leggo con orrore commenti che dicono un sacco di
    > scempiaggini.
    >
    > [...] il Colosseo ha qualche
    > mese di età in piu' che 70 anni... Il problema a
    > Roma è per chi fotografa l'Auditorium di Renzo
    > Piano, non per chi fotografa il Colosseo... non
    > ancora, per lo
    > meno.
    > [...]

    Infatti è di questo che si parlava nell'articolo diffusamente: la scure dell'autocensura non cade sulla fontana di Trevi, ma sugli artisti meno noti.
  • Se io fossi il Gestore di Wikipedia, dopo le denunce
    arrivate avrei, eliminato direttamente l'esistenza
    dell'ITALIA dall'enciclopedia, non mi sarei fermato
    alle sole foto.

    Ci rendiamo conto a che livelli siamo arrivati, si
    tutela tutto quello che, chi ha soldi fa, ma il
    cittadino viene sempre preso sul deretano e non si
    fa niente per esso, e come niente intendo lo zero
    assoluto, se Wikipedia, fosse stata della De Agostini
    non ci sarebbero stati problemi, ma essendo fatta
    dal popolo, bisogna rompergli i "Maroni".

    Allora ben venga la censura dell'ITALIA dal resto
    del Mondo, fossi Google ci piazzerei una pezza
    nera e ci scriverei "Solo con Tessera Premium".
    non+autenticato
  • Va bhe.... ma Wikipedia italia è già conciata male di suo, questa gli da un'altra ulteriore mazzata.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 ottobre 2007 16.12
    -----------------------------------------------------------
    Sgabbio
    26177
  • Concordo sul fatto che meritiamo di finire
    peggio che in argentina.
    non+autenticato
  • > assoluto, se Wikipedia, fosse stata della De
    > Agostini
    > non ci sarebbero stati problemi
    Paragonare wikipedia alla De Agostini è un insulto bello e buono alla De Agostini!
    Quel che scrivono su De Agostini e controllato, con fonti sicure ed affidabili.
    Su wikipedia ognuno scrive quel cappero che gli pare, spesso con informazioni di parte se non sbagliate (in particolare su quello italiano).
    Assolutamente inaffidabile.
    non+autenticato
  • Solite assurdità legislative: ritengo che fare una foto dalla finestra di casa mia sia un mio diritto e se in tale foto rientra il Pirellone non vedo perché debba pagare royalties, non ho scelto io di mettere lì quella costruzione (e ripeto che è una COSTRUZIONE, non un'opera d'arte dal momento che il fine era di vendere/affittare uffici al suo interno) gli architetti hanno preso già -molti- soldi per costruire un edificio, non per fare una scultura da esporre in un museo (luogo chiuso).

    Per lo stesso motivo anche se uscendo dalla stazione centrale di Milano decido di fare una foto a 360° dev'essere un mio diritto farlo. Sono in un luogo pubblico e sto semplicemente documentando ciò che chiunque può vedere o forse devo tenere anche lo sguardo basso per non pagare royalties, sperando che le piastrelle siano state posate da più di 70 anni?

    Più che tentare di rubare soldi a chi fotografa da luoghi pubblici mi preoccuperei di chi ruba fisicamente negli stessi luoghi pubblici (il piazzale della stazione di Milano torna utile come esempio).
    non+autenticato
  • basta andare su youtube e guardarsi il Ministro Rutelli che invita i turisti a visitare l'Italia.

    Blease, gome in Italy
    non+autenticato
  • Se fossi nelle iene comincerei a fare il giro di tutti i turisti che si fotografano davanti ad un monumento fingendo di fare delle multe.
    Bene ha fatto Wikipedia a sollevare il problema.

    Per salvaguardare piccoli interessi di bottega ci facciamo ridere dietro e mentre gli altri pubblicizzano al massimo quel poco che hanno, noi mettiamo il bastone fra le ruote a chi vuole far conoscere il nostro immenso patrimonio.

    Bravo Grillini!
  • - Scritto da: paoloholzl
    > Se fossi nelle iene comincerei a fare il giro di
    > tutti i turisti che si fotografano davanti ad un
    > monumento fingendo di fare delle
    > multe.

    Dio che tristezza che le iene vengano nominate come punitori e moralizzatori pubblici...
    non+autenticato
  • Poteva nominare Grillo, e non l'ha fatto... un po' di incoraggiamento, suSorride
    non+autenticato
  • a me sembra che alle iene fanno vero giornalismo rispetto hai TG nazionali....
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > a me sembra che alle iene fanno vero giornalismo
    > rispetto hai TG
    > nazionali....


    Guarda Report se vuoi vedere vero giornalismo di inchiesta che non si fermi al "guarda che schifo" ma cerchi di approfondire un po'..

    http://www.report.rai.it
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)