Luca Annunziata

Sognando pecore elettriche

Uno scienziato controverso annuncia per primo la realizzazione di un cromosoma artificiale. Verso la creazione di nuove specie viventi? Per ora si parla di carburanti puliti e lotta all'inquinamento

Roma - Ancora una volta, primo: Craig Venter, che già aveva bruciato l'intera comunità dei biologi nella corsa alla decodifica del genoma umano, sarebbe riuscito a realizzare un cromosoma artificiale e si dice pronto ad impiantarlo con successo in una cellula vivente. Una rivendicazione anticipata in una intervista al The Guardian ed in breve rilanciata dai giornali di tutto il mondo. In attesa di un comunicato ufficiale, promesso dallo scienziato per questa settimana.

da un celebre filmSecondo quanto raccontato sulle pagine del quotidiano britannico, il nuovo cromosoma sarebbe nato nei laboratori del J. Craig Venter Institute grazie al lavoro di un team di 20 scienziati diretti dal premio nobel Hamilton Smith. Mediante le informazioni contenute in uno studio presentato lo scorso giugno, il gruppo sarebbe in grado di costruire da zero un nuovo cromosoma, perfettamente compatibile e funzionante, da inserire in una cellula di Mycoplasma genitalium (il batterio della gonorrea) al posto di uno originale.

Al momento quest'ultima impresa non sarebbe stata ancora tentata: gli scienziati si sarebbero limitati a "trapiantare" il genoma di un cellula in un'altra cellula, ma Venter si dichiara certo, "100 percento certo", che la stessa tecnica possa essere replicata ripetuta con il DNA artificiale. Una volta effettuata la modifica, comunque, il risultato sarebbe un nuovo tipo di batterio, ottenuto con la combinazione di materiale "naturale" e materiale "artificiale", con caratteristiche differenti dall'originale ma ancora classificabile come vivente.
Se la scoperta verrà confermata, si materializzeranno in un colpo solo le peggiori preoccupazioni degli oppositori di Venter: già a giugno, quando il primo capitolo di questa storia era stato scritto, ETC Group si schierò apertamente contro la possibilità di coniugare geni artificiali con quelli creati dalla natura, una circostanza che a detta dell'organizzazione scoperchierebbe un "vaso di pandora" di problemi. E nella blogosfera (ma non solo) - divisa tra sostenitori e avversari di Venter - le domande e i dubbi su questa nuova prospettiva, superano le certezze.

Alcuni di questi interrogativi trovano una risposta nelle dichiarazioni dello steso Venter. Il nuovo DNA artificiale sarà totalmente riconoscibile e rintracciabile dagli scienziati: è stato "colorato" con l'inchiostro, diventando dunque di un colore diverso dal DNA naturale. Per quanto attiene alla sfera etica, Craig si dice sicuro che si tratti di "buona scienza" e di aver attentamente valutato le implicazioni del suo lavoro prima di procedere.

Al contrario di quanto sostenuto dai suoi oppositori, Venter è ottimista sulle possibili conseguenze della sua scoperta: "Non abbiamo paura di affrontare argomenti importanti - spiega - perché stimolano il pensiero. Ci confrontiamo con idee grandiose. Stiamo cercando di creare un nuovo sistema di riferimento per la vita". Nel futuro ci sarebbero carburanti per aerei puliti e batteri che divorano la CO2 nell'atmosfera, invenzioni che dunque contribuirebbero alla sopravvivenza del pianeta. E riguardo al fatto che non tutti approvino i suoi metodi e il suo operato, conclude laconico: "Quando si lavora a questi livelli, non ci si può aspettare che tutti siano soddisfatti".

A seguire, una breve intervista rilasciata da Craig Venter lo scorso settembre al Wall Street Journal. Durante la chiacchierata (in lingua inglese), Venter annuncia la pubblicazione della sua intera mappa genetica personale. Lo scienziato discute le prospettive nella creazione di forme di vita basate su genoma artificiale, proprio come quella oggetto dell'annuncio odierno, soffermandosi sulle possibili strategie utilizzabili dagli scienziati per evitare rischi inutili in questo tipo di ricerca.



Luca Annunziata
37 Commenti alla Notizia Sognando pecore elettriche
Ordina
  • Evidentemente le manderemo a pascolare nelle centrali a carbone.
    non+autenticato
  • --- AAA Cercasi ---
    Importante multinazionale Tessier-Ashpool S.A operante in qualsiasi settore, ricerca per le proprie sedi di Megadelhi, Amsterdam, Brasilia e Nuova Seoul, le seguenti figure professionali:

    Ingegnere Genetico livello 3° (posti 6 - rif: AS.GI3)
    Con specializzazione RNA e dRNA loop wrinting, master di Progettista ribosomico o pari livello, con esperienza in bilanciamenti bioelettrici intra ed eso cellulari e conoscenza anche scolastica dei linguaggi DNAeR e BIOPH;

    Architetto di BioStruttura (posti 8 - rif: AS.BsA)
    Con esperienza in Adattamento e Sintoevoluzione di laboratorio, BioStruttre primarie e secondarie, Metodi di Riproduzione Controllata. Si apprezza particolarmente l'eventuale lato artistico;

    Progammatore Nucleico (posti 20 - rif: AS.PN2)
    Conoscenza di Linguaggio B*A*S*E almeno di livello 2, DNAeR ver 3.14 e 3.1415, BIOPH con relative librerie d'estensione quadriPH e vegePH o alternative proprietarie. E' Gradita la conoscenza di linguaggi minori come Aphem3® o DeusmachiNA.

    Tecnico Sintetizzatore di Laboratorio (posti 40 - rif: AS.TS8)
    Con conoscenze di apparecchi quadriciclatori mod. Sanyo-Sony NeFund® DnAT38, DnAT70; Hanso-Hosaka Replider® 9; Google CroXer© 2; E' gradita la conoscenza dei processi di metasintesi automatica.


    Gli interessati potranno inviare i propri curriculum via Wired ad una di queste IMcaselle
    jobs!TesAsh.orbit
    jobs!Cortex.ir

    oppure tramite standard mail a
    curriculum@freeside.heo
    jobs@tesash.heo

    o anche tramite SenSe® al
    TA-curriculum;


    L'inserzione scade il 18/7/2038 ed è riservata solo a candidati corpodotati.

    ---EOF---



    hey, is just a copy-paste Ficoso
  • Come ci insegna il buon Evangelion: presto l'uomo si impossesserà del frutto della vita...
  • Anche se abbiamo sequenziato il genoma umano , in realtà sappiamo ben poco dell'interazione tra le varie porzioni di codice genetico ; basti considerare il cosidetto "genoma spazzatura" la cui funzione non appare tutt'ora chiara . Ora mi chiedo se sia più opportuno proseguire verso una più completa comprensione dei meccanismi genetici , oppure su questa montagna di ignoranza giocherellare come un bimbo con una rivoltella . Senza considerare poi che le visionarie scoperte di Venter sono già oggi una realtà grazie alle tecniche OGM , i batteri che mangiano petrolio e quant'altro , batteri che "sfornano" farmaci , etc etc. Tecniche su cui si dibatte aspramente circa la lora pericolosità . Come si vede di problemi gia ne abbiamo a sufficienza senza scomodare il cromosoma artificiale .
    non+autenticato
  • Ma allora si potranno creare animali completamente nuovi ??? E se qualcuno crea gli Zerg ?????
    Non è poi tanto astruso magari i militari ci stanno già pensando a creare animali da guerra ....
    non+autenticato
  • > Non è poi tanto astruso magari i militari ci
    > stanno già pensando a creare animali da guerra
    > ....

    Non serve. I marines sono già ottimi "animali da guerra" A bocca aperta
    non+autenticato
  • E i Protoss gli abbiamo già... ci sono i lego.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)