Google denunciata da un ex dipendente

Il giudice consente al procedimento di andare avanti: Brian Reid accusa il colosso del software di essersi sbarazzato di lui in malo modo. E di avergli così fatto perdere milioni di dollari

Roma - Brian Reid non ci sta, sostiene che i dirigenti di Google gli hanno detto che era "troppo vecchio per contare qualcosa" quando gli hanno dato il benservito. E lui ora denuncia l'azienda sostenendo che il suo licenziamento è stato basato su una discriminazione anagrafica. Un'accusa che ora si trasformerà in un procedimento vero e proprio a carico di big G, come ha deciso il giudice di una corte d'appello distrettuale.

Secondo il magistrato, il 54enne Reid ha diritto ad un processo dinanzi ad una giuria. I giurati saranno chiamati ad ascoltare nei dettagli la tesi dell'ex dipendente di Google, quella secondo cui la discriminazione sulla base dell'età nell'azienda è un fatto strutturale. Una tesi che, se trovasse riscontro, darebbe corpo a qualche crepa nell'immagine idilliaca dell'azienda Google e del Googleplex.

Reid sostiene che la discriminazione si concretizza in bonus economici e valutazioni sistematicamente più elevati per i manager più giovani. Secondo il giudice "Reid ha prodotto sufficienti prove che le ragioni addotte da Google per licenziarlo non sono sincere e sono pretestuose, e che Google abbia agito con intenti discriminatori che, a guardare i fatti, indurrebbero a ritenere che Google abbia discriminato in base all'età".
Se è vero che sono soprattutto i giovani manager ad essere ricercati dai principali net player, e certo Google non è diverso dagli altri in questo senso, va detto che la stessa Google, così come Microsoft o Yahoo, impiega attualmente moltissimi over50. Ed è probabile che Reid si senta in qualche modo portavoce di una classe di dirigenti che fatica a tenere il ritmo all'interno delle strutture protagoniste di un ambiente tecnologico, economico e persino sociale in continua evoluzione.

Sulla carta, però, i motivi che spingono Reid alla causa sono assai più prosaici. Si parla infatti di soldi, tanti soldi. L'uomo non ha solo perduto uno stipendio da 200mila dollari l'anno, ha anche visto sfumare le sue stock option che oggi varrebbero milioni di dollari. Un danno che non intende subire passivamente.

Rimanendo sulla carta, perché Google di dichiarazioni ufficiali sulla vicenda per ora non intende rilasciarne, Reid sarebbe stato licenziato perché il settore di attività nel quale era impegnato in Google sarebbe stato cancellato.
13 Commenti alla Notizia Google denunciata da un ex dipendente
Ordina
  • Tutte le volte che mi imbatto in articoli sulla strategia manageriale di Google trovo scritto: la medi d'età dei dipendenti è di meno di 35 anni!
    Ora, anche fosse un pregio, mi sono sempre chiesto come fanno a mantenere questa media inalterata, visto che tutti invecchiano.

    L'unico modo è licenziare i più anziani! A questo punto il manager ha tutte le ragioni del mondo a parlare di discriminazione anagrafica.
    E le stock option non sono un argomento rilevante, la discriminazione non deve esserci per nessuno, fattorino o dirigente.
    non+autenticato
  • > E le stock option non sono un argomento
    > rilevante, la discriminazione non deve esserci
    > per nessuno, fattorino o
    > dirigente.

    Certo non sono un argomento rilevante, anzi non sono nemmeno un argomento. Infatti le stock option non sono state addotte in nessuna argomentazione in merito al licenziamento.
    Se rileggi meglio ti accorgi che il licenziato lamenta oltre alla perdita dello stipendio, anche quello delle stock option. Non e' stato licenziato per il fatto di avere o non avere le stock option.

    Visto che l'azienda non si e' espressa non possiamo dire se il licenziamento sia stato motivato o meno.
    In questi casi quindi, quando si sente una sola campana, e' meglio sospendere il giudizio che parlare di discriminazione o avanzare l'idea che licenziono gli anziani.

    Oltretutto se Google dichiara che l'eta' MEDIA e' meno di 35 anni, non vuol dire che non ci siano anziani o che li licenzino, ma forse che assumono molta gente nuova. La media rimane inalterata anche se assumi tanto mica solo se licenzi. Per cui piano con i facili giudizi, anche perche' dire che licenziano gli anziani di fronte ad UN caso noto, mi pare proprio una sparata.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 08 ottobre 2007 09.09
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Imenottero
    [...]
    > Certo non sono un argomento rilevante, anzi non
    [...]
    > caso noto, mi pare proprio una
    > sparata.

    Sottoscrivo in pieno e aggiungerei una tirata d'orecchi per P.I. il cui giornalista (CHE NON HA FIRMATO LA NOTIZIA) sembra saltare subito alle conclusioni.

    (Con la speranza che, la prossima volta, fara' meglio).

    G.T.
  • - Scritto da: Guybrush
    > - Scritto da: Imenottero
    > [...]
    > > Certo non sono un argomento rilevante, anzi non
    > [...]
    > > caso noto, mi pare proprio una
    > > sparata.
    >
    > Sottoscrivo in pieno e aggiungerei una tirata
    > d'orecchi per P.I. il cui giornalista (CHE NON HA
    > FIRMATO LA NOTIZIA) sembra saltare subito alle
    > conclusioni.
    >
    > (Con la speranza che, la prossima volta, fara'
    > meglio).
    >
    > G.T.

    Voi due sicuramente lavorate per Google.
    Sapevo che molte aziende pagano gente per parlare bene dei loro prodotti nei vari forum e ora sono certo che lo fa anche Google.
    Potete dire quanto volete che l'articolo non si fonda su certezze, ma nel momento stesso in cui un'azienda si vanta del fatto che l'età media dei suoi dipendenti è molto bassa, commette una discriminazione anagrafica questo è INNEGABILE.

    Inoltre, visto che non può crescere all'infinito, l'unico modo che avrà per mantenere inalterata la media, sarà licenziare i più vecchi.
    Oppure la matematica per Google non vale?

    Occhiolino Saluti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andromaca

    > Voi due sicuramente lavorate per Google.

    Sicuramenente in base a che ?

    > Sapevo che molte aziende pagano gente per parlare
    > bene dei loro prodotti nei vari forum

    Boh, puo' darsi.

    > e ora sono
    > certo che lo fa anche Google.

    Certo in base a che ?

    > Potete dire quanto volete che l'articolo non si
    > fonda su certezze, ma nel momento stesso in cui
    > un'azienda si vanta del fatto che l'età media dei
    > suoi dipendenti è molto bassa, commette una
    > discriminazione anagrafica questo è
    > INNEGABILE.

    Non so se se ne vanti. In ogni caso fare una media di un dato di fatto e comunicare un valore non mi sembra automaticamente equivalente ad effettuare una discriminazione in fase di assunzione o di fine rapporto.
    Direi che e' proprio negabile.

    > Inoltre, visto che non può crescere all'infinito,

    All'infinito e' senz'altro improbabile, questo te lo concedo. Ma e' un'ovvieta' e come tale non vi e' un gran vanto nell'averla sottolineata.

    > l'unico modo che avrà per mantenere inalterata la
    > media, sarà licenziare i più vecchi.

    Non mi sembra abbia detto che intende mantenere inalterata la media. Si vedra'.

    > Oppure la matematica per Google non vale?

    Di questo non sei certo ? Strano. Va be' che sarebbe stata un'altra convinzione senza basi.
    non+autenticato
  • >
    > All'infinito e' senz'altro improbabile, questo te
    > lo concedo. Ma e' un'ovvieta' e come tale non vi
    > e' un gran vanto nell'averla
    > sottolineata.

    Me lo "concedi"? Mi "vanto" di averlo sottolineato? Dico "ovvietà"?

    Davvero non conosci l'educazione. Non mi stupisce che tu ti sia ridotto a fare il leccappiedi di un'azienda americana.
    Spero che ti paghino bene almeno, visto che tra poco ti cacceranno per raggiunti limiti d'età.

    Ciao, fallito.
    non+autenticato
  • purtroppo oggi vige la flessibilità
    quindi quando uno rende di meno viene eliminato
    poi che si tratti di un lavoratore che ha da mangiare e pagare le bollette a loro non importa

    v day pure per la flessibilità come vogliono loro
    non+autenticato
  • certe volte uno viene eliminato perche rende troppo...
    non+autenticato
  • ... piu' di tanti altri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nordest
    > purtroppo oggi vige la flessibilità
    > quindi quando uno rende di meno viene eliminato
    > poi che si tratti di un lavoratore che ha da
    > mangiare e pagare le bollette a loro non
    > importa

    se uno rende meno va eliminato come è giusto che sia

    la stessa cosa vale per un commerciante o un'industria incapace, se questa non rende, il mercato l'eliminerà in modo naturale

    se poi l'impiegato non rende perchè gli è saltata una rotellina al cervello o perchè ha problemi fisici, beh, in quel caso ci sono sempre le pensioni sociali

    >
    > v day pure per la flessibilità come vogliono loro
    non+autenticato
  • No, non sarà eliminata dal mercato finché per motovi elettorali locali qualche governo finanzia...

    Leggete qualche quotidiano e capirete di chi si parla...

    - Scritto da: wax
    > - Scritto da: nordest
    > > purtroppo oggi vige la flessibilità
    > > quindi quando uno rende di meno viene eliminato
    > > poi che si tratti di un lavoratore che ha da
    > > mangiare e pagare le bollette a loro non
    > > importa
    >
    > se uno rende meno va eliminato come è giusto che
    > sia
    >
    > la stessa cosa vale per un commerciante o
    > un'industria incapace, se questa non rende, il
    > mercato l'eliminerà in modo
    > naturale
    >
    > se poi l'impiegato non rende perchè gli è saltata
    > una rotellina al cervello o perchè ha problemi
    > fisici, beh, in quel caso ci sono sempre le
    > pensioni
    > sociali
    >
    > >
    > > v day pure per la flessibilità come vogliono
    > loro
    non+autenticato
  • > se uno rende meno va eliminato come è giusto che
    > sia
    >

    un giorno toccherà a te.
    MeX
    16902