Rubik, cubo in 12 secondi

12,46 per l'esattezza: questo il tempo che ci voluto ad un giapponese per vincere il campionato del mondo di quest'anno

Roma - Si è concluso a Budapest il campionato del mondo dedicato al Cubo di Rubik, proprio là dove decenni fa tutto ebbe inizio. Anche quest'anno, per vincere la competizione era necessario risolvere il celeberrimo puzzle cubico nel più breve tempo possibile.

Ad aggiudicarsi la vittoria è stato Yu Nakajima, un giapponese che è riuscito a risolverlo, combinando in sei colori omogenei le "facce" del cubo, in soli 12,46 secondi (qui il video di ABC).

Pur realizzando un tempo eccezionale, Yu non si è aggiudicato il record mondiale, che continua a rimanere nelle mani di un francese, Thibaut Jacquinot, che lo scorso maggio è riuscito nell'impresa abbattendo il muro dei 10 secondi, chiudendo il tutto a 9,86 secondi.
Per questa speciale edizione del Campionato, che segna il 25esimo anniversario, si sono fatti vivi a Budapest 300 concorrenti provenienti da 33 diversi paesi. Qui sotto un celebre video YouTube dedicato al cubo:

3 Commenti alla Notizia Rubik, cubo in 12 secondi
Ordina