Addio metal detector?

Ci sta pensando il Governo statunitense, che ha iniziato il deployment di test degli scanner a onde millimetriche

Los Angeles - Si parte con pochi aeroporti ma presto gli scanner a onde millimetriche acquistati dal governo federale degli Stati Uniti potrebbero fare la comparsa in tutte le aerostazioni, andando a rimpiazzare i tradizionali e non sufficienti metal detector. Ai nuovi scanner, di cui Punto Informatico, si è occupato in più occasioni, viene infatti attribuita una superiore capacità di individuazione di armi ed esplosivi eventualmente trasportati da terroristi.

Le autorità di controllo del traffico hanno acquistato una decina di queste macchine, ognuna delle quali costa attorno ai 100mila dollari, ed intendono utilizzarle in testing a Los Angeles e New York.

Come noto, le forze di sicurezza devono vedersela con i sostenitori della privacy, perché i nuovi scanner sono in grado di vedere il passeggero come se non avesse i vestiti, con una immagine che riporta fedelmente la forma del corpo. Un problema a cui si ovvierà impedendo all'agente che farà i controlli di vedere la scansione dell'immagine del passeggero, che verrà invece visualizzata da un altro agente in separata sede. Immagini che, una volta superati i controlli, verrebbero immediatamente cancellate.
18 Commenti alla Notizia Addio metal detector?
Ordina