markvp

I robot ameranno gli uomini

Una ricerca scopre l'ABC della fantascienza: l'aspetto attuale dei robot migliorerÓ al punto da renderne possibile addirittura il matrimonio, con umani e non

Roma - Chi ha mai sperato di contrarre regolare matrimonio con un robot (o con una robottina)? Secondo David Levy, apprezzato ricercatore in intelligenza artificiale dell'Università di Maastricht (Olanda), forse è il caso di farci un pensierino. "Prevedo che intorno al 2050 lo stato del Massachusetts sarà la prima giurisdizione a legalizzare il matrimonio con i robot", dice il ricercatore.

Naomi Campbell in versione RobotL'affermazione, certamente singolare, non è passata inosservata: chi lo riferisce è MSNBC, a sua volta ripresa da Slahdot. Levy sostiene questa ipotesi accompagnandola con numerose argomentazioni a supporto, sulla base della sua tesi di laurea, intitolata Le relazioni intime con partner artificiali.

"Il Massachusetts è uno stato più liberale della maggior parte delle altre giurisdizioni statunitensi ed è stato un precursore della legalizzazione dei matrimoni tra esseri dello stesso sesso", dice Levy. "Inoltre, in quella zona si respira aria di ricerca high-tech, per esempio al MIT".
Davvero stupefacente, geeky, direbbe qualcuno. Ma ci sono altre argomentazioni, piuttosto solide, che secondo Levy sono da portarsi a sostegno di questa futuribile previsione. "Inizialmente, far sesso con un robot può essere considerato geeky, ma non appena un titolo a caratteri cubitali come ho fatto sesso con un robot ed è stato bellissimo dovesse apparire sulla rivista giusta, sono certo che molti vorrebbero prendere... lo stesso treno", ammicca Levy, con evidente riferimento alle... debolezze umane e a qualche centinaio tra libri e film di sci-fi.

Non solo: il meccanismo di certo porta alla mente la mitologia greca, a Pigmalione che si innamora della statua di Afrodite. Riconducendolo ai tempi moderni, continua l'articolo di MSNBC, già 40 anni fa gli scienziati rilevarono che a volte gli studenti restavano inspiegabilmente attratti da ELIZA, un programma per computer progettato per fare domande ricalcando l'azione di uno psicoterapeuta.

"Se si guarda all'evoluzione dei robot nel suo complesso, si è passati da impieghi impersonali, quali l'essere di supporto in compiti ripetitivi e logoranti, a forme molto più evolute e meno robotiche: si pensi a giocattoli come Aibo di Sony e, successivamente, ai vari Tamagotchi". Nella sua tesi, Levy ipotizza dunque che nel prossimo futuro l'aspetto dei robot diventerà talmente simile a quello umano, sia per quanto attiene all'aspetto che alle abitudini e alla "personalità", da far scattare automaticamente l'attrazione.

Un altro fulcro sfruttato da Levy a sostegno dell'argomento è l'analogia con i processi psicologici umani legati alle dinamiche delle relazioni: "Gli psicologi hanno identificato una dozzina di ragioni a causa delle quali la gente si innamora e ciascuna di esse può essere applicata anche alle relazioni umano-robot. Per esempio, le somiglianze in tema di personalità e conoscenze sono una di quelle ragioni e, in un robot, è possibile programmarle. Un'altra è quella della consapevolezza di piacere al partner, e anche questo è programmabile", dice.

Henrik ChristensenLo scorso anno Henrik Christensen, fondatore di European Robotics Research Network, ha previsto che le persone faranno sesso con i robot entro cinque anni: Levy ora ritiene che ciò sia molto probabile.

Sul profilo etico, sostiene il singolare ricercatore, vi potranno essere solo vantaggi: dal calo delle attività pedofile alla possibilità di offrire del sesso ai criminali in carcere e alla riduzione della prostituzione. Conclude spiritosamente Levy: "Almeno in circostanze dove l'umano accetterà il robot, non si sentirà più dire non mi va, ho mal di testa, magari domani ma, piuttosto, non mi va, ho mal di testa, usa il robot".

Marco Valerio Principato
50 Commenti alla Notizia I robot ameranno gli uomini
Ordina
  • Ma poi alla fine quali saranno leriviste che parleranno di questo genere di cose? QUelle che si dedicano all'informatica oppure quelle che parlano di erotica, gossip, ecc..???
    Ci sarebbe una gran confusione.
  • peccato che non vedrò questo futuro, o se lo vedrò saro vecchio.

    A meno che non inventeranno gli organi di ricambio e allora potrò vivere per qualche centinaio d'anni (finchè ne ho voglia)...
    non+autenticato
  • Secondo me finirà come io robot.
    Bè se ci pensate sarà cosi perchè come sapete i computer non hanno emozioni e ne tantomeno sanno distinguere il bene e il male, e poi basta che pensate per esempio un pc che va in errore,tu pensi ok lo riformatto lo metto apposto e finisce li, pensate se i robot per qualsiasi motivo impazziscono, perchè sicuramente impazziranno come i pc,pensate che fine potremmo fare.
    non+autenticato
  • Allora è semplice, non facciamogli girare sopra Windows ma installiamoci sopra un ben sistema Linux!!!
  • - Scritto da: battagliacom
    > Allora è semplice, non facciamogli girare sopra
    > Windows ma installiamoci sopra un ben sistema
    > Linux!!!
    Ricordati che nemmeno linux è immune da errori, per quanto sia molto + affidabile di Windows
    non+autenticato
  • a parte che era una battuta...però hai pienamente ragione.
  • le macchine si dominano! Sorride
    non+autenticato
  • Sei sicuro?
    Noi lo pensiamo ma è da tanto ormai che le macchine stanno dominando noiA bocca aperta
    Pensa solo ai conti in banca, chi le gestisce? Vuoi spegnere il cervellone virtuale?`Non possiamo!
  • Come non le conosci !!!
    - Scritto da: matrix
    > le macchine si dominano! Sorride
    non+autenticato
  • prova a domare una forumula uno quando ti scoppia una gomma e fai i 300Con la lingua fuori
  • ma io mi riferivo ad altre tipo di macchine, molto più rudimentali, diciamo semplici computer va Sorride

    per le altre tipo di macchine, quelle con più sembianze umane, bèh... un episodio di animatrix è chiarificatore in questo senso: sarà sempre l'uomo a decidere il destino di entrambe le specie...

    Sorride
    non+autenticato
  • "A.I." di Spielberg/Kubrick la dice lunga su questo argomento.

    Non credo che nel 2050 saremo a questo punto, penso che debbano passare almeno un centinaio d'anni prima che l'uomo possa progettare un sistema neurale capace di pensare veramente, quindi capace di errore e di emozioni. Ma a quel punto ci sarà una nuova specie intelligente, nasceranno i problemi con i teocon che non vorranno accettare che qualcosa priva di DNA umano possa avere coscienza e quindi diritti come quelli umani, si rischierà un ritorno allo schiavismo simile a quello visto in "Blade Runner", e in generale succederà quello che è stato prospettato nel famoso e meraviglioso episodio "La misura di un uomo" di Star Trek TNG: pian piano i diritti dei nuovi esseri "viventi" saranno accettati e diverranno parte della società umana.

    Tutto ciò non mi spaventa, anzi mi fa dolere di non poter vivere abbastanza per vedere questo rivoluzionario futuro.
  • E se il senso della nostra esistenza fosse quello di costruire esseri artificiali migliori di noi e pronti a soppiantarci? Forse ci stiamo scavando la fossa con le nostre mani? Stiamo pianificando la nostra estinzione?
    Riflettiamo tutti insieme. Alzate il volume delle casse e prendetevi 3 minuti e 38 secondi per pensarci sopra.
    http://www.youtube.com/v/qNp__P4dO0Q
    Un domani i nostri video su youtube potrebbero essere il trastullo di qualche robot annoiato che studia l'estinzione umana.
    non+autenticato
  • Daccordissimo, 40 sono pochi e se i computer quantistici per sintetizzare miliardi di neuroni e connessioni sinaptiche non arriveranno presto ci vorranno ben più di 10 anni!

    un ing.
    non+autenticato
  • la lentezza dell'evoluzione tecnologica mi fa abbastanza inca##re, il fatto che non ci si dia una mossa mi irrita abbastanza, ma probabilmente e' solo perché sto invecchiando e so che mi perderò il meglio, che arriverà probabilmente, il secolo prossimoPerplesso
  • Sono con te e condivido, E'stupido a priori dire NO se non si conosce .

    Ciao


    - Scritto da: Senbee
    > "A.I." di Spielberg/Kubrick la dice lunga su
    > questo
    > argomento.
    >
    > Non credo che nel 2050 saremo a questo punto,
    > penso che debbano passare almeno un centinaio
    > d'anni prima che l'uomo possa progettare un
    > sistema neurale capace di pensare veramente,
    > quindi capace di errore e di emozioni. Ma a quel
    > punto ci sarà una nuova specie intelligente,
    > nasceranno i problemi con i teocon che non
    > vorranno accettare che qualcosa priva di DNA
    > umano possa avere coscienza e quindi diritti come
    > quelli umani, si rischierà un ritorno allo
    > schiavismo simile a quello visto in "Blade
    > Runner", e in generale succederà quello che è
    > stato prospettato nel famoso e meraviglioso
    > episodio "La misura di un uomo" di Star Trek TNG:
    > pian piano i diritti dei nuovi esseri "viventi"
    > saranno accettati e diverranno parte della
    > società
    > umana.
    >
    > Tutto ciò non mi spaventa, anzi mi fa dolere di
    > non poter vivere abbastanza per vedere questo
    > rivoluzionario
    > futuro.
    non+autenticato
  • Ma guarda, se dobbiamo fare il confronto con certa roba che circola in rete ... beh, quello di fare sesso coi robot non è poi una faccenda così perversa come sembra. Anzi, forse per alcuni è anche salutare.

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Mah! Non oso però pensare a come sarà il sesso estremo coi robot. Essendo che saranno personalizzabili, ci sarà qualcuno che comincerà a dotarli di lame rotanti al posto delle mani e da li si darà il via a studiare tutta una nuova serie di torture possibili e inimmaginabili. Mmmm no! No no. Mi rimangio quello che ho detto. Oddio, pensate al sesso sadomaso col terminator! Deluso
    Cominceranno a nascere club dedicati dove i SadoRobot saranno impegnati ininterrottamente 24 ore su 24 a fare tutte le torture più efferate agli uomini. Deluso
    Arriveranno poi ad acquisire una propria coscienza e ci considereranno razza inferiore da sottomettere a prescindere dal fatto che tu sia consenziente o meno!Deluso
    Cominceranno ad usare la nostra pelle per fare i vestiti e le poltrone!! Già mi immagino il Robot che dice alla Robota: "come sei sexy con quella sottoveste di umano"! DelusoDeluso
    Brrrrrr! No, non voglio un futuro così!













    E' un pò lunatica, ci vuole un santo per sopportarla, ma forse ci conviene davvero tenerci la cara vecchia faiga!

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Bella o brutta che sia!
    Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)