Hard disk, Hitachi annuncia la (r)evolution

Il gigante giapponese ha svelato una nuova tecnologia per le testine magnetiche che le permetterà di quadruplicare la capacità degli attuali hard disk entro quattro anni

Tokyo (Giappone) - L'ingresso degli hard disk nell'era del terabyte si è accompagnato all'introduzione della registrazione perpendicolare, tecnologia a cui Hitachi GST affiancherà una nuova generazione di testine magnetiche capaci, a suo dire, di quadruplicare l'attuale densità di registrazione dei dati: ciò significa che, per il 2011, il colosso conta di introdurre dischi desktop da 4 TB e dischi per notebook da 1 TB.

la nuova tecnologiaRicorrendo alla nanotecnologia, i ricercatori di Hitachi affermano di essere riusciti a dimezzare le dimensioni delle odierne testine di registrazione, portandole dagli attuali 70 nanometri a 30-50 nanometri (nm): una grandezza persino inferiore a quella dei microcircuiti utilizzati nei moderni processori per computer.

Denominate perpendicular-to-the-plane giant magnetoresistive, o, per chi non ama gli scioglilingua, CPP-GMR, le nuove testine rimpiazzeranno le attuali tunnel magnetoresistive (TMR) e saranno utilizzate da Hitachi per spingere la densità di memorizzazione oltre i 500 gigabit per pollice quadrato (Gb/in2): per confronto, l'hard disk da un terabyte lanciato sul mercato da Hitachi all'inizio dell'anno ha una densità di 148 Gb/in2, e il modello con il valore attualmente più elevato non supera i 200 Gb/in2.
"La continua evoluzione degli HDD richiede la capacità di stipare un maggior numero di dati sul media di registrazione, e per farlo occorre ridurre costantemente lo spazio tra un bit e l'altro", ha spiegato Hitachi. "Perché questa evoluzione possa proseguire senza intoppi, è necessario continuare a miniaturizzare le testine di registrazione affinché possano leggere bit memorizzati in aree sempre più esigue. Il problema è che al diminuire delle dimensioni aumenta la resistenza elettrica e, con questa, il rumore in uscita: quest'ultimo pregiudica la capacità della testina di leggere correttamente il segnale dati".

Gli scienziati di Hitachi ritengono che l'attuale tecnologia TMR possa fornire letture accurate fino a 500 Gb/in2: oltre questa soglia, il rapporto segnale/rumore (S/N) diventa troppo basso, e il risultato delle letture non più affidabile. Le testine CPP-GMR garantiscono invece, secondo l'azienda, un elevato rapporto S/N fino a densità di 1 Tb/in2.

Il produttore asiatico prevede che i primi hard disk ad utilizzare le testine CPP-GMR da 50 nm faranno il loro debutto sul mercato nel 2009, seguiti nel 2011 da drive con testine da 30 nm.

Altri produttori di hard disk stanno lavorando su tecnologie simili alla CPP-GMR di Hitachi, e nella maggior parte dei casi la loro introduzione sul mercato avverrà entro la fine di questo decennio.
64 Commenti alla Notizia Hard disk, Hitachi annuncia la (r)evolution
Ordina
  • Mi stupisco di come ci si ostini a sviluppare e investire su un piatto meccanico rotante per immagazzinare i dati.

    Il futuro sono gli HD solid state, o qualunque altro dispositivo privo di parti in movimento, fonte di guasti meccanici, usura, dissipazione di calore e rumore.

    La macchina perfetta e' quella priva di parti mobili.
    non+autenticato
  • La tua tesi è esatta ma difetta di un piccolo particolare: ad oggi il costo x Gb delle solid state è proibitivo in confronto ai canonici HD. Per ora il sistema più economico a parità di Gb è ancora il buon vecchio Hd, ma sicuramente in un prossimo futuro (diciamo fra circa una decina di anni) il costo di produzione delle solid state sarà così basso da sostituire in toto gli HD.
    non+autenticato
  • certo che se investono ancora oggi in tecnologie per gli hd meccanici, i solid state devono rimanere proibitivi altrimenti tutti si butterebbero ad acquistare questi ultimi e le vendite dei primi non coprirebbero le ricerche
    non+autenticato
  • .... si rompe.

    Sarei piu' propenso ad un utilizzo consapevole dello spazio a disposizione che questa inutile nonche potenzialmente dannosa rincorsa al megabyte per millimetro quadro.
  • - Scritto da: Oronzo
    > .... si rompe.
    >
    > Sarei piu' propenso ad un utilizzo consapevole
    > dello spazio a disposizione che questa inutile
    > nonche potenzialmente dannosa rincorsa al
    > megabyte per millimetro
    > quadro.
    Ok bravo ora che hai detto la kak*ta tira fuori il tuo 286, hd da 20mb, msdos5 e lotus 1-2-3. E hai risolto.
    Forse se uno fa montaggi video o musica o grafica gli fa anche comodo non dover cancellare ogni progetto che finisce dall'hd perchè non c'è mai abbastanza spazio, no?
    non+autenticato
  • >Ok bravo ora che hai detto la kak*ta tira fuori il tuo 286,
    >hd da 20mb, msdos5 e lotus 1-2-3. E hai risolto

    1) sfogati altrove se ieri la tua ragazza non te l'ha data, in ogni caso risparmiati ste cazzate con gente che non conosci, fermo restando che la maleducazione non e' benvenuta nemmeno tra amici (e qui NON siamo tra amici)

    >Forse se uno fa montaggi video o musica o grafica gli fa
    >anche comodo non dover cancellare ogni progetto che finisce
    >dall'hd perchè non c'è mai abbastanza spazio, no?

    2) Dimostrazione di quanto ho appena detto: qualcuno non e' capace di organizzare lo spazio a disposizione, e per questo qualcuno lo spazio non sara' mai abbastanza.
  • Di questa fantomatica tecnologia di registrazione se ne sente parlare da almeno 2 anni, ma fino ad oggi posso solo constatare che dalla fine del 2003, anno in cui ho sostituito il mio pc , un ormai vetusto P4 2.80 Ghz, si è passati da hd da 120 Gb ad HD da 500 Gb (a parità di prezzo, più o meno), il tutto nel corso di ben 4 anni.
    Ossia la capacità di detti HD è aumentata di solo 4 volte (non parliamo poi della velocità di accesso ai dati che è praticamente la stessa).
    Nello stesso arco di tempo la flashram è passata da dimensioni di 128/256 Mb agli attuali 8/16 Gb con costi per gli 8 Gb inferiori ai 70 euro.
    Provate ad applicare lo stesso fattore di crescita ai prossimi 4 anni, è lecito attendersi Flashram di 320/640 Gb, a costi intorno ai 70 euro, con gli HD che presumibilmente per l'epoca saremo fortunati se viaggeranno sui 2/4 Tb a costi di 90/100 euro.
    Se risolveranno (e da quello che si sente in giro pare sia imminente) alcuni problemi delle Flash, limitati cicli di scrittura/lettura supportati e velocità nel Transfer medio sostenuto, non vedo come gli HD possano rimanere appetibili.
    Velocità superiore, Resistenza agli urti superiore, minori consumi elettrici, minori ingombri, prima le imporranno su qualsiasi piattaforma mobile e poi sui desktop.
    A meno che non tirino fuori nel frattempo qualche dispositivo rivoluzionario come i sistemi olografici!
  • gli Hitachi sono ottimi, prestazioni velocistiche superiori e affidabilità al livello di Samsung e WD.
  • - Scritto da: Sparrow
    > gli Hitachi sono ottimi, prestazioni velocistiche
    > superiori e affidabilità al livello di Samsung e
    > WD.

    Anche dopo che hanno inglobato la divisione HD della IBM?
    kotaro
    2056
  • Scusate, ho come idea si stia entrando nella paranoia.... cosa diamine me ne faccio di un disco da 4 tera? ci metto dentro tutta internet?

    dai, è come fare un automobile col bagagliaio grande quanto un intero treno per trasporto merci da 50 carrozze....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bize
    > Scusate, ho come idea si stia entrando nella
    > paranoia.... cosa diamine me ne faccio di un
    > disco da 4 tera? ci metto dentro tutta
    > internet?

    > dai, è come fare un automobile col bagagliaio
    > grande quanto un intero treno per trasporto merci
    > da 50 carrozze....

    Quanto la vorrei ! Avessi un bagagliaio cosi' smetterei di avere una casa e avrei anche spazio per aprire un'attivita...

    Che mancanza di fantasia che hai...
    krane
    22544
  • Hahahaha, beh, un pò hai ragione.
    Però, se pensi che giochi e programmi diventano e diventeranno sempre più complessi e pesanti, è utile sviluppare sin da subito tecnologie in grado di raccogliere quantità sempre maggiori di dati.
    E' un pò come se negli anni la spesa da mettere in macchina diventasse sempre più grossa, no?

    Anche se, 4 tera di dati... a me ci vorrebbe una vita per riempirlo.
    non+autenticato
  • "640KB dovrebbero bastare per chiunque"
    B. Gates
    non+autenticato
  • Per l'utente normale forse hai ragione, ma pensa anche a piccole lan aziendali ad esempio, o a enormi datacenter.

    Comunque secondo me il futuro sono i Solid State Disk. Ormai i consumi e l'affidabilita' stanno diventando un fattore piu' importante della capacita', per non parlare della velocita' di accesso ai dati.

    Consideriamo solo che in un prossimo futuro, se anche un SSD costasse 10 volte un hd tradizionale a parita' di capacita', le grosse farm aziendali potrebbero ammortizzare i costi in poco tempo a causa dei ridotti consumi di elettricita'. Con il petrolio attorno agli 85 dollari al barile (in aumento) non credo sia una previsione molto azzardataSorride
    non+autenticato
  • SSD? Ma per favore...
    Per 15 anni non c'è verso che riescano a rimpiazzare gli HD. Costano stabilmente 10 volte di più a parità di spazio.

    Consumo elettrico? Ma vaaa! Un HD consuma 10 W di picco quando scrive!

    Transfer? Ma noo! I flash based non saranno MAI competitivi con gli HD come transfer continuativo, e se non si danno una mossa saranno poco competitivi anche come random access!
    non+autenticato
  • Informati prima di sparare a zero -.-

    http://en.wikipedia.org/wiki/Solid_state_drive

    [quote]
    Advantages:
    # Far faster than conventional disks on random I/O
    # Extremely low read and write latency (seek) times, roughly 2 times faster than the best current mechanical disks.
    [/quote]

    Per quanto riguarda il transfer di blocchi contigui siamo a 150 vs 120, ma la tecnologia e' ancora nuova e migliorera' rapidamente.

    Per i consumi: evidentemente ragioni da utente desktop. Senza scomodare i laptop, non ti rendi conto che in grossi datacenter ci possono essere MIGLIAIA di hard disk. Una riduzione dei consumi farebbe estremamente gola.

    Tu dici 15 anni. Io dico: rivediamoci tra un 3 anni, e vediamo come sta andandoCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bize
    > Scusate, ho come idea si stia entrando nella
    > paranoia.... cosa diamine me ne faccio di un
    > disco da 4 tera? ci metto dentro tutta
    > internet?
    >
    > dai, è come fare un automobile col bagagliaio
    > grande quanto un intero treno per trasporto merci
    > da 50
    > carrozze....

    Nel 1996 comprai un Pentium 133 con 128MB ram e 512mb di hDD.

    Fino ad allora avevo un 386 con cooprocessore matematico (e per trovarlo lo so io quello che mi ci e' voluto) e 40MB di HDD.

    Col nuovo hard disk mi posi anch'io quella domanda: che ci faccio con piu' di 10 volte lo spazio che ho a disposizione?

    Sei mesi dopo stavo piangendo perche' mi mancava lo spazio.

    Tranquillo, questo problema non esiste!

    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > Nel 1996 comprai un Pentium 133 con 128MB ram e
    > 512mb di hDD.
    > ...

    Ben 128 MB di ram! Deve esserti costato un occhio: usavi NT?

    Per il resto concordo: la dimensione degli hdd e' relativa all'uso che se ne fa.

    HDD esterno grande ->
    a) traferisco file ingombranti;
    b) salvo una copia dei backup;
    c) trasferisco i filmini delle vacanze, tanto li editero' quando avro' tempo...

    In 6 mesi: occupato l'80%

    elf
    non+autenticato
  • Se sei un utente normale, probabilmente nulla (sempre che non vuoi tenere una copia di tutti i film,cd e libri che hai a casa su un unico supporto).

    Ma per un azienda o un ente di ricerca, come quello in cui lavoro, possono essere molto utili; Al momento da me si producono 40 GB al giorno di dati grezzi + N GB variabili di lavori derivati e vengono tutti conservati, considera che questo viene fatto tutti i giorni (365) per una quantita di circa 15TB/anno (in crescita tra l'altro). Ora considera quanti dischi (senza considerare anche quelli del backup) utilizziamo all'anno per immagazzinare tutto, questi dischi sarebbero sicuramente un aiuto in più (tra l'altro proprio in questi giorni siamo passati a dischi da un tera).
    non+autenticato
  • aspetta però le copie di beckup delle aziende vengono fatte su nastro, molto più conveniente, più piccolo, più leggero, e più resistente. in un nastro di una dimenzione intermedia fra una musicassetta e una minicassetta(quelle usate dai registratori portatili) c'entrano 500GB e peseranno si e no 30g.

    Cmq 4 tera, quando sul proprio hdd i video saranno tutti in hd (compresso 7/8 GB, non compresso 20/30GB), quando i giochi utilizzeranno texture in HD cominceranno ad occupare 30 giga l'uno, le semplici jpg che una volta non superavano i 100k e la risoluzione di 1024x768 gia oggi con i 10Mpxl arriviamo a file da 8MB, mettiamo che in una vacanza di 3 settimane fai 1000 foto hai già occupato 8GB, immagina fra 3 anni con magari 20Mpxl, e se l'immagine la voglio ritoccare e me la salvo in RAV/RAF/TIFF allora avremmo immagini da 300MB l'una, vedrai che non basteranno.
    Aggiungo che, a parer mio i suporti/masterizzatori HD-DVD, e BR-DVD, saranno di dominio pubblico non prima dei prossimi 5 anni, ma gia oggi ci troviamo con contenuti video, anche privati, in alta definizione i quali in un dvd entreranno solo per durate di pochi minuti e quindi ci coverrà salvarli su HDD
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)