Davide.it, il nuovo filtro

Il celebre servizio per la navigazione guidata aggiorna i propri filtri

Roma - Davide.it ha annunciato di aver messo a disposizione degli utenti il nuovo filtro Davide, in prova gratuita per 30 giorni. Un filtro che, come noto, ha l'obiettivo di aiutare tutori e genitori a gestire la presenza online della prole.

"Le novità rispetto al vecchio filtro internet - spiega a Punto Informatico l'ideatore del celebre progetto, don Ilario Rolle - sono molte".

Anzitutto il software è rilasciato su licenza LGPL. "Si tratta - spiega Rolle - di una versione per Windows del noto server proxy SQUID con un redirector in grado di confrontare le URL richieste con quelle presenti nel database (oltre 20 milioni di URL), mentre per le ricerche su Google viene forzata la modalità filtro del motore stesso".
L'utente può scegliere tra 17 categorie quali vuole filtrare o lasciar passare. "L'efficacia del filtro sulle categorie filtrate - continua don Ilario - è al 95% distanziando di gran lunga la concorrenza, grazie alla tempestività con la quale gli oltre mille volontari aggiornano il database".

"Il software non può essere aggirato - continua Rolle - poiché intercetta in modo trasparente tutte le richieste di qualunque browser; può essere disattivato con password dagli amministratori. Invitiamo tuttavia i genitori al dialogo con i ragazzi: il filtro non deve essere imposto, ma condiviso altrimenti non è educativo. Non si educa con la repressione ma con la prevenzione".

Don Ilario informa anche che si sta lavorando "per inserire nella versione 2.2 la possibilità per i genitori di stabilire l'orario di collegamento ad internet".
216 Commenti alla Notizia Davide.it, il nuovo filtro
Ordina
  • io ho il filtro davide (purtroppo).mi è stato messo da mio nonno 2 anni fa e fino ad allora mi andava benissimo (x quel poco che mi filtrava...neanke tutti i siti pornoXD)
    ma un giorno....mio nonno mi è entrato in casa,ha acceso il pc e dopo 2 minuti aveva finito di installare il malvagio Davide.it 2.0!!!!!(l'ho fatta un po' drammaticaXD)e da quel giorno il nostro amico di sempre Davide ha cominciato a filtrare sempre + roba.il bello è che in certi casi filtra una cosa e ricaricando la pagina si sblocca!!!!XD
    e adesso,ogni giorno che passa,mi filtra sempre più siti tra cui quasi tutti i siti di Image Hosting (quelli + usati cm Imageshack)e quindi ciao ciao internet coloratoXD,quelli tipo Megaupload e Rapidshare,ora anke nn mi fa vedere i video su Megavideo,mi filtra la sacra nonciclopedia e alcuni (la metà)dei video su youtube nn me li fa vedere perchè "la categoria Contenuti Inappropriati è filtrata" (e io vorrei sapere quali sn una volta x tutte sti contenuti inappropriati xk una volta mi ha messo tra questi una pagina di wikipedia sulla Francia!!XD).tra l'altro,se cliccavo su un video uguale ma con titolo diverso,come per magia,quello si vedeva!!!l'unico problema è che nn ci sn sempre video uguali ma con titoli diversiXDe mi filtra anke i siti k filtrava prima (cm porno e,ebbene si,l'oroscopo!!!!XD)
    x fortuna k fra un po' mi trasferisco e (anke mia mamma è d'accordo xk le filtra i siti x cercare le case!!XD)tolgo finalmente sto filtro k mi ha rotto il cazzo!!!
    e quando lo farò e il filtro malvagio ssarà distrutto si sentiranno le voci celestiali cantare "AAAALLEEELUIAAAAAAAAA!!!"
    quindi,per concludere la mia storia (scusate se l'ho fatta così ma mi sn svegliato da poco e ho la febbreXD)direi k davide è il peggior filtro esistente!!!

    grazie x l'ascolto e W la libertà SENZA FILTRI su internet!!
    non+autenticato
  • Ho due figli, una di quindici e uno di tredici anni, sono diversi anni che ho installato Davide sul mio computer e pur sempre tenendo d'occhio i miei figli, mi sento sicuro che non cadano nella rete dei pescicani che solcano l'oceano di internet. Davide non è la panacea contro le insidie dei giovani e degli adulti, per formare uno spirito forte occorre conoscere e obbedire al Vangelo, ma per chi naviga su internet, soprattutto per svago, è uno strumento essenziale. Guarda caso l'ispiratore e la guida è un sacerdote. Ma questo per certi giornali non fa notizia, anzi se si potesse trovare il modo per infangarlo, subito a molti giornalisti verrebbe l'acquolina in bocca. I pescicani non navigano solo su internet. Il buon Dio però si serve anche dei loro errori per il bene di tutti e la sua gloria.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro Maccelli
    > Ho due figli, una di quindici e uno di tredici
    > anni, sono diversi anni che ho installato Davide
    > sul mio computer e pur sempre tenendo d'occhio i
    > miei figli, mi sento sicuro che non cadano nella
    > rete dei pescicani che solcano l'oceano di
    > internet.

    Leggiti questo, se sai un po' d'inglese:

    http://www.youthfacts.org/myspace.html

    a teenager is much safer unsupervised on MySpace than in church.
    non+autenticato
  • eccoli i pescecani
    non+autenticato
  • Credo che il filtro proposto da Davide sia utilissimo, ovviamente se accompagnato - come spiega molto bene don Ilario - da un discorso di tipo educativo condiviso coi ragazzi.
    Questo per due motivi: intanto perchè collocare un filtro "d'autorità" verrebbe senz'altro visto dai ragazzi come un sintomo di sfiducia nei loro riguardi e questo scatenerebbe in molti casi (non sempre, vi sono anche ragazzi più responsabili della media e capaci di autoregolersi) comportamenti reattivi di segno opposto.
    Ma vi è un'altra ragione: vi sono disponibili in rete decine di howto che sono in grado di aggirare lo strumento e i ragazzi - se ritenessero di essere controllati - farebbero ricorso ad essi. Invece lo strumento sarà utile come una sorta di cintura di sicurezza, o una tuta ignifuga in caso di incendio: non elimina in assoluto il rischio, ma lo riduce e comunque lo sposta molto più in là. Ma questo discorso - ripeto - funziona solo se i ragazzi hanno interiorizzato le premesse etico-pedagogiche e considerano già per conto proprio la violenza e la pornografia come dei pericoli da evitare.
    Flavio
    non+autenticato
  • Le famiglie, come noto, sono oggigiorno bersagliate da attacchi di varia natura (basti pensare al tentativo innaturale di equipararle ad altri tipi di unioni addirittura -si stenta a crederlo ma è purtroppo vero - tra persone dello stesso sesso.
    Uno dei fronti più pericolosi cui è attualmente esposta la famiglia nella sua dignità di cenacolo per l'accoglienza e lo sviluppo integrale della persona umana è quello della violenza e della pornografia in rete. Davvero doloroso è pensare che i nostri ragazzi e bambini possano essere esposti al rischio di introiettare messaggi e immagini che incitano alla violenza o arrecano offesa alla dignità del corpo umano, specialmente quello femminile.
    Grazie quindi a Davide Onlus per questo nuovo prodotto che costituisce un efficace baluardo per la difesa di valori minimi a cui nessuno può seriamente pensare di rinunciare.
    Luigi Murtas - Cagliari
    non+autenticato
  • Ciao intelligentone.

    In rete ci sono decine di howto su come bypassare il filtro davide, quindi Don Ilario e compagnia bella hanno fatto solo del "marketing associativo".
    non+autenticato
  • Prendo atto del tuo punto di vista e ribadisco il mio: la famiglia (ossia l'unione stabile tra un uomo e una donna per sè aperta alla generazione di nuove vite) va difesa strenuamente anche nel suo ruolo educativo. Il filtro Davide serve ottimamente allo scopo. Se ha dei punti deboli, occorre segnalarli per migliorare lo strumento, quello che invece non dobbiamo assolutamente fare - penso che siamo tutti d'accordo - è ostacolare chi si prodiga per rinsaldare la struttura famialire.
    Luigi
    non+autenticato
  • Una ONLUS che vende un Registro scolastico online a 3500 euro è una software house dalle parti mie.

    V E R G O G N A T E V I !!!

    Tutti i dettagli qui : http://www.davide.it/popup/registro_online.htm
    non+autenticato
  • GUARDA IO SONO UN'INSEGNANTE E TI ASSICURO CHE IL LAVORO DI DON ILARIO E LA SUA EQUIPE è VERAMENTE DA ELOGIO! PERSONALMENTE LA USO DA ANNI E NE SONO FIERA!!!...POI OGNUNO LA PENSI COME VUOLE, PUR NELL'ERRORE E NEL BIASIMO. I GIOVANI ALMENO SONO PROTETTI E ANCHE NOI ADULTI A VOLTE AVREMMO BISOGNO DI TUTTO QUANTO..IN EFFETTI QUESTO BLOG(LO CHIAMIAMO COSì?) LO DIMOSTRA..
    SALUTI
    non+autenticato
  • Ma Don Ilario si è sforzato pure per il Registro scolastico online ?

    Sicuramente poteva fare a meno di questo sforzo !
    non+autenticato
  • Un corso per insegnanti in sede, l'inserimento dei dati di insegnanti e alunni nel registro, le risorse HW e SW dedicate per il Registro (che è anche un portale ed un blog)a quel costo sono ampiamente regalati...

    Il risparmio vero nelle scuole e la cancellazione di tutti i software Windows!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | Successiva
(pagina 1/12 - 60 discussioni)