Notebook con Windows? Rimborso dovuto

Una sentenza a Firenze afferma che chi compra un computer con Windows pre-installato ma vuole fare a meno di quel sistema operativo ha diritto ad un rimborso. Bocciata anche la tesi del rimborso integrale del dispositivo acquistato

Notebook con Windows? Rimborso dovutoRoma - ╚ una sentenza che per sua natura non produce giurisprudenza, ma è comunque una ulteriore conferma del buon diritto di quegli utenti che, comprato un personal computer, intendono rinunciare al sistema operativo Windows che vi è pre-installato. E che vogliono, di conseguenza, venire rimborsati della spesa "in più" sostenuta.

Ad informare della sentenza del giudice di pace di Firenze, dott. Lo Tufo, è ADUC, da lungo tempo impegnata sul fronte dei rimborsi. Lo Tufo ha ritenuto di condannare HP Italia a rimborsare 140 euro ad un acquirente che non intendeva utilizzare il sistema operativo Windows pre-installato sul proprio notebook.

La sentenza, promossa dal consulente informatico dell'ADUC Marco Pieraccioli, difeso dagli avvocati Anna Maria Fasulo e Claudia Moretti, nello specifico condanna HP anche al pagamento delle spese legali.
Questione EULA
HP Italia, come altri produttori, ha sostenuto che la EULA di Windows, il contratto che consente all'utente che rifiuta Windows di ottenere il rimborso dal produttore, in realtà non sia vincolante per l'azienda, in quanto "tali clausole sono state stabilite unilateralmente da Microsoft e attengono ad un rapporto cui essa (HP, ndr.) è estranea". Secondo il giudice questa tesi non regge, in quanto sebbene sia possibile che il testo sia stato prodotto in modo unilaterale, non appare credibile che non sia stato conosciuto da HP, quando invece "è verosimile piuttosto che esso sia il frutto di accordi commerciali intercorsi tra le due società".
Dunque la EULA vincola HP, in quanto l'azienda ha in ogni caso "accettato e fatto proprio" quel contratto nel momento in cui ha deciso di installarlo sul proprio hardware.

Il rimborso è dovuto
Tra i molti aspetti interessanti della sentenza, che tocca da vicino uno degli argomenti più spinosi sul fronte delle libertà informatiche, c'è anche la bocciatura del rimborso totale, ossia della proposta che talvolta fanno i produttori agli acquirenti che non vogliono Windows di rimborsare integralmente il prezzo del prodotto.

La tesi di HP è che la EULA a cui si appellava l'utente non preveda il rimborso del sistema operativo, in quanto all'utente che non vuole Windows indica soltanto di "contattare prontamente il produttore per ottenere informazioni sulla restituzione del prodotto o dei prodotti e sulle condizioni di rimborso in conformità alle disposizioni stabilite dal produttore stesso".

Anche questa visione però è stata bocciata dal giudice, secondo cui il fatto stesso che esista una clausola del genere è significativo, "altrimenti sarebbe stato del tutto inutile parlarne e sarebbe bastato limitarsi a precisare la restituzione del software". "Del resto - continua la sentenza - il rimborso appare dovuto, sussistendo per l'utilizzo del software un contratto separato (con condizioni oltretutto molto particolari) che il compratore non ha possibilità di conoscere prima di aver comprato il prodotto (né è certo sufficiente a tal fine che gli opuscoli indichino che il computer è equipaggiato con un "certo" software) e che, se non accettato, impone appunto di restituire quella parte dell'acquisto lasciando il compratore con un prodotto comunque diverso e di minor valore rispetto a quello pagato".

Perché il rimborso totale sia possibile è necessario il consenso del compratore che, nel caso specifico trattato a Firenze, non c'era.

"Comprando un computer oggi - chiosa ADUC - ci si trova nell'assurda situazione di non poter scegliere il sistema operativo con cui farlo funzionare, ma di doverlo comprare con il sistema operativo già installato da parte del produttore del PC e più precisamente con Microsoft Windows. Questa è una pratica che ormai tutti i produttori hanno adottato, rendendo di fatto impossibile acquistare un computer di marca senza il software preinstallato. ╚ come se, dovendo acquistare un vaso, si fosse costretti a pagare anche per una pianta, magari sempre la stessa e del solito agricoltore".

ADUC racconta tutta la vicenda in uno spazio dedicato del proprio sito web, mettendo a disposizione anche l'intero testo della sentenza.
337 Commenti alla Notizia Notebook con Windows? Rimborso dovuto
Ordina
  • comprando un computer Dell è possibile scegliere anche una distribuzione Linux, questo dopo una petizione di "power users".

    Certo, resta il fatto del dover per forza preinstallare un OS (nel sito Dell non è possibile, mi pare selezionare una voce "nessun OS"), ne parlavo pochi giorni fa con degli amici.

    si mormora che ci sia una legge che obbliga a comprare un OS col computer, secondo me questa notizia è fasulla, è solo uno "standard de facto" dovuta alla poca sollecitudine di noi utenti che non ci siamo mai mossi abbastanza.
    La notizia è fasulla proprio perchè anche andando in siti stranieri quando si configura un pc c'è la schermata di scelta di OS (windows - quale versione).
    non+autenticato
  • Dove lo posso comprare senza OS?

    Riflettete!
    non+autenticato
  • - Scritto da: nOra
    > Dove lo posso comprare senza OS?
    >
    > Riflettete!

    stando a questo

    "" il rimborso appare dovuto, sussistendo per l'utilizzo del software un contratto separato (con condizioni oltretutto molto particolari) che il compratore non ha possibilità di conoscere prima di aver comprato il prodotto""

    visto che non credo che la licenza di OsX sia molto piu' libera penso che si possa richiedere il rimborso.

    OsX non e' gratis quando dato assieme al PC tranne nel caso che gli sviluppatori del SO non lavorino a casa loro e non richiedano soldi alla Apple.


    Poi in Italia le sentenze.....
    Ammazzi uno e sei innocente.
    Regali un lecca lecca ad un bambino, guai se non gli fai lo scontrino ( se non ricordo male successo a Novara, pero' potrei sbagliare )
  • - Scritto da: nOra
    > Dove lo posso comprare senza OS?
    >
    > Riflettete!

    Il Mac è ed è sempre stato un mondo a parte, l'hw è chiuso e girava solo su osx... che alternative hai? nessuna, se non un pc..

    Che paragoni del cavolo che fate...
    non+autenticato
  • Guarda che ora, dopo l'avvento di Intel su Mac, alternative ne hai...
    Quindi il paragone che ho fatto è più che azzeccato.

    La questione è se la licenza Mac preveda, come nel caso MS, il rimborso... non ne sono sicuro al 100%, però ritengo con molta probabilità che questa possibilità non sia prevista.

    Adesso come la mettiamo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nOra
    > Guarda che ora, dopo l'avvento di Intel su Mac,
    > alternative ne
    > hai...
    > Quindi il paragone che ho fatto è più che
    > azzeccato.
    >
    > La questione è se la licenza Mac preveda, come
    > nel caso MS, il rimborso... non ne sono sicuro al
    > 100%, però ritengo con molta probabilità che
    > questa possibilità non sia
    > prevista.
    >
    > Adesso come la mettiamo?

    E' normale e giusto che per monopolisti e per non monopolisti ci siano due pesi e due misure: comprati un libro di economia !
    krane
    22544
  • - Scritto da: nOra
    > Guarda che ora, dopo l'avvento di Intel su Mac,
    > alternative ne
    > hai...
    > Quindi il paragone che ho fatto è più che
    > azzeccato.
    >
    > La questione è se la licenza Mac preveda, come
    > nel caso MS, il rimborso... non ne sono sicuro al
    > 100%, però ritengo con molta probabilità che
    > questa possibilità non sia
    > prevista.
    >
    > Adesso come la mettiamo?


    Su quelli nuovi intel hai ragione, dovrebbe essere previsto un rimborso.

    Resta il fatto che cmq chi compra un Mac lo rpedne per usarlo come tale, quindi con osx ecc...
    Comprarsi un Mac per mettere XP o Linux non ha senso secondo me.

    Il Mac è sempre stato chiuso sia di HW che di SW, windows solo di SW, l'hardware era e resta aperto.

    E cmq gli utenti Mac solitamente sono supersoddisfatti... cosa che non accade per gli utonti win..
    non+autenticato
  • - Scritto da: enneci

    > E cmq gli utenti Mac solitamente sono
    > supersoddisfatti... cosa che non accade per gli
    > utonti
    > win..

    Con quello che pagano in più gli utenti Mac ci mancherebbe pure che non siano soddisfatti!
    IMHO i sistemi Machintosh sono troppo costosi per i "profani" del pc. Sono sistemi troppo di "nicchia" e chiaramente i soldi spesi in più per il Mac sono sprecati per chi fa un utilizzo normale del pc (navigazione-gioco-studio) e l'impresa vale solo se si fa grafica avanzata.
    Poi ci sono quelli che usano Mac per fare i "fighetti" col notebook, tutto bianco con lucetta blu sul top che fa tanto trendy... ma questo è un altro discorso.
    non+autenticato
  • veramente linux era installabile anche sui PPC, per quanto ne so, linux o unix ma era di sicuro possibile
    non+autenticato
  • - Scritto da: nOra
    > Dove lo posso comprare senza OS?
    >
    > Riflettete!

    Io la vedo così:
    Apple compra HW da terzi e lo rivende con la sua bella mela sopra e con il suo SO dentro. In un certo senso vende HW e SW in bundle.

    Se MS vendesse HW con il suo SW dentro (come ad esempio la XBOX) nessuno le direbbe nulla.

    Ma considerando che io un notebook lo compro da HP (o Acer o ASUS o chiunque altro) vorrei poter comprare solo quelloSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: nOra
    > Dove lo posso comprare senza OS?
    >
    > Riflettete!

    Ma che cazzo vuol dire, un MacBook con il MacOS (non so se noti qualcosa di strano) è un tutt'uno. Uno non se ne fa quasi niente di HW Macintosh senza il sistema operativo per cui è stato progettato, perchè entrambe le cose sono state modellate sulle reciproche caratteristiche.
    Non credo che qualcuno si verrebbe a lamentare se avessero costruito il WinBook con WinXP già installato, ma qui il discorso è diverso.
    non+autenticato
  • Non conosco nessuno che sul pc abbia installato solo linux.

    La maggior parte delle persone che tifano linux, ha installato entrambi i sistemi operativi: linux + windows
    (perche' ci sono alcuni programmi che girano solo sotto windows).

    Su questo non ci sarebbe niente di male se non fosse che molto spesso viene usata una versione di windows craccata.

    Farsi rimborsare windows per poi mettere una copia pirata non e' per niente corretto.
    non+autenticato
  • Concordo.

    Ho pure colleghi che utilizzano il Mac con una macchina virtuale Windows o bootcamp e Vista!
    non+autenticato
  • Io uso SOLO linux su tutti i miei computer e NON ho Windows crakkati da nessuna parte, se poi qualcuno lo fa non e' affare che mi riguarda.

    anzi su questo notebook mi sono dovuto sorbire il costo di una licenza di Xp home che non ha mai visto la prima attivazione in quanto la prima cosa che ha fatto boot su questa macchina e' stato il DVD di installazione di opensuse. Quindi sono contento che finalmente sia stata fatta giustizia.

    E se microsoft non riesce a creare sistemi antipirateria efficaci sono tutti affari suoi ed e' oltremodo scorretto che per questa carenza signo billy obblighi tutti a comprare una licenza, anche a quelli che non la vogliono, se poi e' una minoranza continua a non avere importanza, sono affaracci loro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Di ME
    > Io uso SOLO linux su tutti i miei computer e NON
    > ho Windows crakkati da nessuna parte, se poi
    > qualcuno lo fa non e' affare che mi
    > riguarda.
    >
    > anzi su questo notebook mi sono dovuto sorbire il
    > costo di una licenza di Xp home che non ha mai
    > visto la prima attivazione in quanto la prima
    > cosa che ha fatto boot su questa macchina e'
    > stato il DVD di installazione di opensuse. Quindi
    > sono contento che finalmente sia stata fatta
    > giustizia.
    >
    > E se microsoft non riesce a creare sistemi
    > antipirateria efficaci sono tutti affari suoi ed
    > e' oltremodo scorretto che per questa carenza
    > signo billy obblighi tutti a comprare una
    > licenza, anche a quelli che non la vogliono, se
    > poi e' una minoranza continua a non avere
    > importanza, sono affaracci loro.


    Io in famiglia ho 5 Pc (+ 1) di cui :
    2 portatili con windows preinstallato usati praticamente solo con linux
    1 server preso usato usato con linux
    1 pc di lei con linux e basta
    1 pc mio con linux e windows OEM che tutta la famiglia usa anche per i giochi quando non serve troppo a me.

    1 Amiga !!!! Fan Amiga
    non+autenticato
  • Io sono uno col win crakkato. Non per cattiveria, ma perchè dalla win 2.1 fino all'XP home SP1 ho tutti gli originali (non mi ci metto nemmeno a contare i soldi buttati, visto che il SO operativo cambiava col ritmo di 1 all'anno senza avere possibilità di upgradarlo alla successiva; almeno uno sconto, almeno...)

    Mi sono stupito, anche se li capisco, della cattiveria dei linuxisti nei confronti di Bill. Non tanto perchè abbiano torto, anzi.
    Ma le colpe le imputano tutte a lui.
    Ebbene, io, fuori dal coro, mi permetto di dare colpe anche/sopprattutto ad altri. Mi rivolgo nella fattispecie ai produttori di HW. E non a Asus, HP, Acer ecc. che fanno i PC, ma a quelli che fanno i Device.
    Ho tentato di installare 3 volte linux. E' + difficile, Windows è + semplice, ma è un problema mio: anche se ho fatto per 20 anni il programmatore, non sono certo all'altezza di certi mostri sacri che dettano legge sui forums.

    Ma provate ad avere qualche device non di moda o un po' complicato: l'unico modo per farlo funzionare è ritornare a Windows. Eppure in tutta questa discussione nessuno si è scagliato contro i produttori di device che non forniscono drivers alternativi a windows.
    Gli interessi dei produttori probabilmente sono di stare impunemente con Bill, tanto gli improperi li becca solo lui...

    A mio avviso se i costruttori fossero corretti, molti passerebbero a sistemi diversi (e gratuiti), e Bill verrebbe ridimensionato in automatico; quindi la colpa maggiore io, umilmente, la imputo ad altri!
    non+autenticato
  • Io uso solamente GNU/Linux Debian sul mio portatile Hp.
    Se domani dovessi acquistare un nuovo pc lo vorrei senza sistema operativo: ma dove lo trovo a queste condizioni?
    Prova a cercare un pc portatile in commercio senza sistema operativo e poi avvisami se trovi qualcosa.
    Chi usa copie pirata di Windows in affiancamento ad un sistema GNU/Linux commette un reato; ma ci sono anche persone che del software commerciale non se ne fanno niente e purtroppo non sono proprio libere di scegliere.
    Nel 2005 quando ho acquistato il mio Hp pavilion, nel prezzo era compresa la quota per Microsoft Windows Xp che non uso e che ho pagato. Sarà per questo che Bill Gates è l'uomo più ricco del mondo?
    non+autenticato
  • L'avrei, e l'ho già proposta in altri 3D.

    Leggo solo ora PI, e vedo che l'argomento scatena discussioni ad oltranza, ed immagino le solite diatribe (sostenitori più o meno interessati di certe politiche di mercato vessatorie ce ne sono anche tra di noi).

    La soluzione? semplicissima: Hard Disk (e CD/DVD) con o senza sistema venduto a parte! Ovvero, Computer Naked e CD/DVD (magari solo di restore di sistema funzionante) venduti a parte...
    Poi il commerciante è liberissimo di fornire i preinstallati che preferisce, come fa attualmente, ma non può rifiutare la richiesta delle soluzioni prospettate...

    Non venitemi a dire che ci sono difficoltà tecniche o svantaggi economici. Ad invalidare un sistema preinstallato che non si vuol pagare bastano pochi minuti; anche il meno esperto può in pochi minuti montarsi il suo HD (senza pensare agli ormai diffusissimi ed economicissimi HD esterni); qualsiasi ragazzotto incompetente può restorare in mezz'ora il sistema funzionante su un computer vergine, gli basta inserire nell'unità ottica il supporto (CD/DVD) di ripristino...; i più o meno sporchi accordi commerciali tra produttori di HW e SW e le catene di distribuzione per fornire sistemi preinstallati continuerebbero ad esistere (visto che qualcuno pensa che sarebbero risparmiosi per chi accetta il preinstallato)...!

    Bye- rockroll
  • Puoi farlo, ma la vedo difficile in termini commerciali e tecnici. Devi comunque aprire la macchina, anche se è solo uno sportellino, e non si sa mai cosa faccia l'utente.
    Secondo me la soluzione ideale è vendere i pc sia con che senza sistema installato. Dopo uno scieglie. Se sa arrangiarsi, vede cosa prendersi come sistema operativo, altrimenti prende quello già pronto.
    Sarebbe anche un "insegnamento" per le grosse case a inserire all'interno dei loro prodotti i driver per tutti i sistemi operativi e non solo per quelli di comodo. Se adesso acquisti un NB con Vista non sai se esistono i driver per XP se volessi tornare indietro!!
    non+autenticato
  • Sarà per la mia provenienza dai Main Frames, ma non capisco perchè non abbia preso piede anche sui PC la possibilità di inserire sul frontale del computer l'HD o gli HD che preferisco, contenenti o meno il sistema, con uno scivolo e connessioni "a spinta" tipo le autoradio estraibili (prima dell'avvento dei frontalini estraibili).
    E veramente detta possibilità esiste da tempo, anche a poco prezzo, ma non fa parte della mentalità degli utenti PC.

    Su computer forniti di questi box per HD estraibili, che se prodotti in serie non avrebbero in pratica aumenti di prezzo, si inserisce l'HD con (o senza) sistema acquistato separatamente, ed il gioco è fatto!

    L'utilizzo di HD estraibili è forse ormai superato dalla presenza degli HD esterni via USB 2.0, ormai a prezzi concorrenziali con quelli interni. Ed io proprio su un HD esterno boostrappabile proporrei la copia del sistema operativo, pronta all'istante in caso di malfunzionamento.
    Come avevo accennato, tornando in argomento, il sistema scelto dall'utente potrebbe essere venduto a parte già installato su HD esterno.


    PS: se qualcuno ha dei dubbi sulla boostrappabilità da HD esterno via USB, lo tranquillizzo: ho provato, tutto OK, almeno per me che ho HW non richiedente particolari drivers e processi di installazione per riconoscere porte USB 2.0 e HD esterno (IOMega).
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 ottobre 2007 17.28
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: rockroll
    > Sarà per la mia provenienza dai Main Frames, ma
    > non capisco perchè non abbia preso piede anche
    > sui PC la possibilità di inserire sul frontale
    > del computer l'HD o gli HD che preferisco,
    > contenenti o meno il sistema, con uno scivolo e
    > connessioni "a spinta" tipo le autoradio
    > estraibili (prima dell'avvento dei frontalini
    > estraibili).

    stai parlando dei mac
    http://www.apple.com/it/macpro/

    > E veramente detta possibilità esiste da tempo,
    > anche a poco prezzo, ma non fa parte della
    > mentalità degli utenti
    > PC.

    appunto ^^
    non+autenticato
  • A me sembra che vaneggi e anche di brutto! ... vendi il PC vuoto e a parte il DVD di restore con SO se uno lo vuole... a che c4x serve stare a montare o smontare harddisk quando basta infilare un DVD, accendere e aspettare 15 minuti che venga ripristinata l'immagine del SO sul disco del computer ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Di ME
    > A me sembra che vaneggi e anche di brutto! ...
    > vendi il PC vuoto e a parte il DVD di restore con
    > SO se uno lo vuole... a che c4x serve stare a
    > montare o smontare harddisk quando basta infilare
    > un DVD, accendere e aspettare 15 minuti che venga
    > ripristinata l'immagine del SO sul disco del
    > computer
    > ?

    Non mi hai capito: a parte il fatto che uno o meglio più HD esterni ovvero estraibili hanno un indubbio vantaggio operativo, visto che ormai costa abbastanza meno a parità di giga ed è molto ma molto più efficiente salvare i propri Back-Up su HD esterno invece che su supporto ottico, magari riscrivibile ma mai quanto un HD (e questo intendevo per mentalità diversa degli utenti, ancorata a standard di un solo HD fisso cui ci hanno abituato ed incapace di pensare in modo innovativo), il discorso, se lo avessi seguito, verteva sulla possibilità di fornire, alternativamente (o anche in più) al CD/DVD di restore/ripristino, un sistema già pronto su HD estraibile o anche esterno, utilizzabile in immediato, e comunque, pensavo lo si intuisse, sistema facilmente repricabile una tantum su altro HD di lavoro comunque presente, interno o estraibile o mobile che sia, in modo da salvaguardare l'originale, anche se buona logica vorrebbe che si salvasse subito l'immagine disco su supporto ottico, magari mediante utility già presente nel sistema restorato, e l'HD in questione venisse utilizzato più profiquamente come HD di sistema e di lavoro effettivo.
    Se avessi avuto la mentalità di cui ti parlavo avresti capito che un HD estraibile non è da considerarsi come qulcosa che deve per forza essere estratto dopo l'uso: l'estraibilità è solo una feature in più, che magari non sfrutterai mai, ma che torna utile nel caso di HD con sistema pronto venduto separatamente e inseribile in immediato senza stare a restorare: cosa vieta di lasciarlo dove è, se ti dà tanto fastidio estrarre e reinserire ogni volta?

    Non mi offendo quasi mai, ma se mi dici ancora che vaneggio di brutto quanto meno non ti rispondo più!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 ottobre 2007 02.37
    -----------------------------------------------------------
  • ...basterebbe vendere il tutto senza nulla di preinstallato, fornendo i CD/DVD di ripristino/preinstallazione!

    visto che la procedura di attivazione comunque porta via del tempo, non cambierebbe nulla se il neo acquirente inserisce il CD e poi avvia il computer. anzichè avviare e basta...
    non+autenticato
  • - Scritto da: scigghia
    > ...basterebbe vendere il tutto senza nulla di
    > preinstallato, fornendo i CD/DVD di
    > ripristino/preinstallazione!
    >
    > visto che la procedura di attivazione comunque
    > porta via del tempo, non cambierebbe nulla se il
    > neo acquirente inserisce il CD e poi avvia il
    > computer. anzichè avviare e
    > basta...

    Difatti, basterebbe ed avanzerebbe: il cliente si sceglie a parte il software che crede e se lo ripristina a colpo sicuro, meglio di così!
  • La soluzioni + semplice è quella che non ho visto: il famoso CD di ripristino con allegato la KEY. Risolve tutto e accontenta tutti.
    Speriamo che i famigerati grandi produttori leggano queste info.
    In fin dei conti aumenterebbero i loro introiti, standardizzando le macchine oltretutto spinti dal bisogno di avere meno versioni possibili di supporto di ripristino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Flavio
    > La soluzioni + semplice è quella che non ho
    > visto: il famoso CD di ripristino con allegato la
    > KEY. Risolve tutto e accontenta
    > tutti.
    > Speriamo che i famigerati grandi produttori
    > leggano queste
    > info.
    > In fin dei conti aumenterebbero i loro introiti,
    > standardizzando le macchine oltretutto spinti dal
    > bisogno di avere meno versioni possibili di
    > supporto di
    > ripristino.

    Difatti, ti quoto pienamente

    Nel sistema ripristinato è comunque possibile leggere la product key (e volendo cambiarla). Un sistema di Bypass WGA in circolazione sul WEB, di cui non posso dare info, usa un apposito programmino.
  • Scusate, ma ho letto tanti commenti paradossali, tipo:
    "non compratelo se ha windows..." perchè tu adesso trovi un Notebook con altro installato? qualche mese fa, li trovavo, ma non li voleva nessuno.
    "non è giusto chiedere il rimborso..." se non utilizzo una cosa, che tu mi rifili per obbligo perchè non devo chiederti di riprendertela??
    Quando uno acquista un computer a volte, non sempre, vuole un computer punto e basta. Non sistema operativo, antivirus, e altre cazz...
    Attualmente una persona può acquistare un pc fisso senza sistema operativo, purchè assemblato, perchè quelli marchiati non lo fanno: a meno chè non siano server, allora la cosa cambia.
    Per i notebook marchiati stessa cosa: ti rifilano il sistema operativo, ed oltretutto nella versione che volgiono loro!! Se tu vuoi XP Pro ti tieni Vista.
    Secondo mè non è giusto, quindi ben vengano queste sentenze   che facciano capire ai colossi che la gente ragiona.
    non+autenticato
  • Il punto è un'altro.

    Non saremmo qui a discutere di quest'argomento se non ci fosse stata quella clausola nell'EULA di Windows per cui l'utente che decide di non accettarla può richiederne il rimborso.

    Indi per cui... immagino che presto il contratto venga modificato... che ne dite?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nOra
    > Il punto è un'altro.
    >
    > Non saremmo qui a discutere di quest'argomento se
    > non ci fosse stata quella clausola nell'EULA di
    > Windows per cui l'utente che decide di non
    > accettarla può richiederne il
    > rimborso.
    >
    > Indi per cui... immagino che presto il contratto
    > venga modificato... che ne
    > dite?

    Infatti lo hanno modificato, almeno in quella di W7Starter che ho letto. Adesso ti chiedono di restituire tutto.
    Questa è chiaramente una clausola vessatoria e quindi nulla perché:
    1) intanto se io l'eula non la accetto, mi chiedo come possa vincolarmi;
    2) se io compro il PC da Dituttounpo' e mi ritrovo che devo chiedere il rimborso a Samsung per il SO di MicroSoft, la Samsung non ha, ai sensi del codice del commercio, alcun diritto di interferire nel contratto che io ho stipulato con Dituttounpo'.
    Voglio dire: se compro un PC da Dell direttamente, rifiuto l'eula e loro mi chiedono il rimborso potrebbero avere ragioine, ma se io il PC Dell lo compro da Elettroshock!, come può Dell obbligarmi ad annullare un contratto che non ho stipulato con la stessa Dell?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 34 discussioni)