L'Eee PC di Asus sarà anche desktop

Un PC a basso costo che, come l'attuale versione mobile, potrebbe essere venduto con Linux pre-installato. Ma gli analisti guardano a questa mossa con molto scetticismo. Acer gufa

Taipei - Sull'onda del successo riscosso a Taiwan dal proprio subnotebook Linux Eee PC, Asus ha intenzione di sfruttare questo stesso brand per lanciare, il prossimo anno, una linea di PC desktop ultra economici privi di monitor.

A rivelare il piano è stato il presidente al marketing dell'azienda taiwanese, Jonathan Tseng, che ha però mancato di fornire dettagli sulla futura macchina. Se Asus seguirà la stessa filosofia adottata per il proprio subnotebook, c'è da aspettarsi che anche l'Eee PC desktop arrivi sul mercato in una versione con Linux pre-installato e in una con Windows XP.

Il futuro Eee PC potrebbe porsi come diretto rivale del gPC di Everex, basato su di una versione personalizzata di Ubuntu Linux e venduto online da Wal-Mart a 199 dollari (monitor escluso).
L'annuncio di Asus non ha suscitato molto entusiasmo fra gli osservatori del mercato. La versione desktop dell'Eee PC, secondo gli analisti, rischia infatti di naufragare in un mare di offerte simili, e di essere per giunta penalizzata dal declino del settore desktop, costantemente eroso da quello mobile. Se dunque Asus non saprà "inventarsi" qualcosa per distinguere il proprio PC dalla miriade di modelli a basso costo già sul mercato, la popolarità del proprio marchio potrebbe non bastare per tenere a galla l'Eee PC da scrivania.

Peraltro Acer ha di recente descritto l'Eee PC mobile come un fuoco di paglia, sostenendo che, ad una settimana dal lancio, le vendite starebbero rallentando e il numero di unità ritornate per guasti sarebbe elevato. Tseng ha però replicato che i dati di vendita continuano ad essere "più che soddisfacenti", con una media di 5.800 unità vendute a settimana, e che la percentuale dei sistemi resi in garanzia è al di sotto dell'1%. Fino ad oggi Asus sostiene di aver consegnato ai fornitori 100mila Eee PC, una quantità che prevede di triplicare entro la fine dell'anno.

"Si tratta di cifre eccezionali per un notebook Linux-based", ha dichiarato un portavoce di Asus.

L'azienda ritiene che l'arrivo, la prossima primavera, di un Eee PC con Windows XP pre-installato non potrà che giovare ulteriormente alle vendite.

Stando alle indiscrezioni, il prossimo anno Asus potrebbe aggiungere alla famiglia di sistemi Eee PC anche un PDA.
16 Commenti alla Notizia L'Eee PC di Asus sarà anche desktop
Ordina
  • Ma per fare la versione desktop perche' non rimuovono semplicemente lo schermo del portatile? Intendo proprio sradicare la parte superiore del notebookA bocca aperta
    non+autenticato
  • Ammetto che stavo attendendo questo portatile con ansia...
    Wireless, modem, rete, uscita video 1280x1024, webcam, disco da 4 GB stato solido, SO linux based il tutto a 200$
    Cavoli sembrava la manna, ma gia oggi i prezzi sono stati gonfiati oltre misura, sara la domanda?
    Saranno le tasse?
    Sara che forse ora non mi convince piu di tanto?
    Chissa....

    Nel mentre tengo d'occhio i vari rivenditori e spero...
    Bye
  • Anche io sono rimasto deluso del laptop.

    È parecchio bello ed anche comodo e compatto, ma quello che doveva essere un prodotto economico per paesi meno sviluppati in Italia diventa un prodotto di nicchia da vendere sovrapprezzato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 5ze247940

    > Ammetto che stavo attendendo questo portatile con
    > ansia...
    > Wireless, modem, rete, uscita video 1280x1024,
    > webcam, disco da 4 GB stato solido, SO linux
    > based il tutto a
    > 200$
    > Cavoli sembrava la manna, ma gia oggi i prezzi
    > sono stati gonfiati oltre misura, sara la
    > domanda?

    Sara` che non e` mai stato detto che sarebbe costato cosi`.
    Hanno detto che il prezzo sarebbe partito da 199$, e infatti tra un mese uscira` la versione da 199$: 256 Mb di RAM, 2 Gb di flash, niente webcam.

    Hanno solo lanciato per prima la versione intermedia, da 399$: 512 Mb di RAM, 4 Gb di flash, webcam

    A gennaio dovrebbe uscire anche quella hi-end: 1 Gb di RAM, 8 Gb di flash, webcam. Prevedo 499-549$

    > Sara che forse ora non mi convince piu di tanto?
    > Chissa....

    Ora come ora e` l'unico portatile che pesa meno di 1 Kg, delle dimensioni di una (grossa) custodia per DVD a costare meno di 1500 euro (2000$ abbondanti).
    Se ci mettono 1-2 Gb di RAM, 8-16 Gb di flash (magari upgradabile) e lo schermo da 10" a 1024x600 io gli do` anche 600 euro (800$ abbondanti).

    E quelli che mi risponderanno che con 600 euro mi compro un portatile Core Duo con schermo da 15" non hanno capito niente del settore di mercato dell'Eee.
    Shu
    1232
  • sarà che avro visto male ma nei vari momenti dall'uscita ad oggi non credo di essere l'unico ad aver visto un continuo salire della sua quotazione.

    Personalmente non vedo l'ora di provarlo ma credo ancora nella legge di mercato per cui se la domanda è alta l'offerta viene a costare un po di piu...

    Se detto cio ricordi solo gli attuali $480 (cito uno dei prezzi piu alti trovati) per il modello con webcam(cito il dato saliente della diversa configurazione 4g e 4g surf) bhe scusa ma non concordo...

    E' un buon prodotto?
    Credo di si.
    Mi piacerebbe averlo?
    Indubbio
    Credo che il prezzo non sia alterato dalla richiesta?
    Ricordi la scritta sul sito ufficiale un ordine ogni 2 secondi?PreOrdinati 1000000 di esemplari?Bhe credo che il prezzo abbia avuto un impennata anche e soprattutto per cio...

    Fermo restando che troverei dannatamente meglio poterlo ordinare(preordinare) direttamente all'asus io ora ho trovato prezzi che vanno dai 399.99 in su...
    Cavoli!!!
    Per non parlare del mercato italiano dove lo si trova a 400 Euro(miracoli del cambio)

    Sara che non ho capito niente dell'eee pc ma mi pare che ora il momento non sia poi così favorevole all'acquisto.
    Libero di sbagliare...
    R\

    Cmq vi sono altre simpatiche iniziative da tenere sott'occhio...
    es?
    http://laptop.media.mit.edu/
    A me non dispiacerebbe provarlo...
  • - Scritto da: 5ze247940

    >
    > Fermo restando che troverei dannatamente meglio
    > poterlo ordinare(preordinare) direttamente
    > all'asus io ora ho trovato prezzi che vanno dai
    > 399.99 in
    > su...
    > Cavoli!!!
    > Per non parlare del mercato italiano dove lo si
    > trova a 400 Euro(miracoli del
    > cambio)
    >

    in linea di massima concordo , nel nostro paese magari verrà venduto con il cambio 1:1 + IVA 20%, e' un buon prodotto ma varrà il fatto che su +400 euro con quella architettura interna diviene anche "antieconomico" farlo riparare dopo il primo anno. Spero vivamente che la base sia commercializzata a 199$ che con il cambio sarebbero 150 euro... ci metto anche l'IVA ma fermiamoci qua.
  • A me sarebbe piaciuto se avessero messo la manovella anche sull'Asus. Non e' una trollata.
    La manovella puo' essere di quelle estensibili (o pieghevoli, o come cavolo la si puo' chiamare, insomma, avete capitoCon la lingua fuori ) quindi piegata si potrebbe riporre addirittura all'interno del notebook (a mo di stilo del palm) e in caso di emergenza lo puoi sempre ricaricare.
    Secondo me questa sarebbe veramente una grande trovata, quante volte siete rimasti col portatile senza batterie, io alcune, ma per un portatile che fa della mobilita' estrema il suo punto di forza potrebbe essere un idea vincente.

    Signor Asus, se metti la manovella hai un acquirente in piu'!
    non+autenticato
  • Scusa, sul mercato italiano dove?
    non+autenticato
  • Il problema vero è il monitor ridicolo,la durata delle batterie, un 50€ di troppo sul prezzo finale e un tantinello di prestazioni in più che non guasterebbe.
    non+autenticato
  • Dipende dalle specifiche d'uso con cui e' stato progettato.
    Bye.
  • - Scritto da: Super_Treje
    > Dipende dalle specifiche d'uso con cui e' stato
    > progettato.
    > Bye.

    Dipende ma da scelte del settore marketing Sorride
    non+autenticato
  • La situazione attuale di linux è la stessa che si registrava negli anni 80 con gli home computer.
    Tutti, dall'industria elettronica alla conceria, avevano fiutato l'affare di fare soldi con sti "cosi con i pulsanti" e tutti costruivano e vendevano la loro variante di Z80/6502 comprensiva di basic e software tutti puntualmente vagamente compatibili tra di loro (per lo meno per chi aveva voglia di tradursi i sorgenti, per gli altri erano incompatibili e basta).
    Sono andati avanti una quindicina d'anni dove si sono tutti annientati a vicenda ed alla fine chi ha prevalso ? Chi ha spinto per uno standard comune, chi ha visto oltre il proprio orticello ovvero il pc compatibile di IBM.
    Se va bene molti di questi analisti vengono proprio da quel periodo e la storia se la ricordano fin troppo bene per non notare le stesse analogie in salsa pinguina.
    non+autenticato
  • Tempi e contesto oggi sono "leggerissimamente" diversi...
    non+autenticato
  • A quel tempo chi si interessava di informatica era un nerd mentre chi faceva altro non lo era.

    Adesso saremmo tutti nerd ma in pratica continuano ad esserlo solo quelli che si sbattono per far andare n distro diverse di linux. Gli altri si accontentano che l'autorun del cd faccia il suo dovere qualunque esso sia.

    Ecco la "leggerissima" differenza
    non+autenticato
  • trollingA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • nerdingA bocca aperta
    non+autenticato