Corea, il culto dei robot Ŕ qui

Altri miliardi verranno versati dal Governo sull'industria robotica. Il paese che sogna la robotizzazione di massa e il robot maggiordomo in tutte le case spinge per una nuova cultura

Roma - La Corea del Sud sta aprendo la strada, ancora una volta, e ancora una volta è una strada tecnologica, robotica. A poca distanza dal primo annuncio, ieri il ministero del Commercio ha fatto sapere che nel dinamico paese asiatico non nascerà un solo Parco dei Robot, ne nasceranno due, con un investimento superiore all'equivalente di un miliardo di euro. Ed è una nuova accelerazione.

roboroarSeoul non solo non ha mai nascosto la passione del governo per tutto ciò che si muove autonomamente ed emette deliziosi beep polifonici, ma ha anche deciso ormai da anni di trainare tutta l'industria di settore verso il "mondo dei robot". L'obiettivo è ovvio: traghettare la rapida, forte crescita della Corea del Sud, oggi tra i paesi leader nell'esportazione di tecnologie avanzate, verso una nuova fase, in cui questo ritmo di sviluppo rimanga sostenibile e continui ad impegnare menti e produttori sudcoreani. Sviluppo dell'economia attraverso il mantenimento della edge tecnologica, "regalando" alle imprese locali un più elevato appeal per scienziati e ricercatori, coreani e non.

Perché tutto questo possa riuscire è naturalmente indispensabile arrivare alle famiglie, spingere il popolo che già dispone di più banda larga di qualunque altro ad accettare, anzi desiderare robot non più soltanto perché utili e polifunzionali ma anche perché parte della famiglia.
╚ passato poco più di un anno da quando sono partiti i test dell'Ubiquitous Robotic Companion, incarnazione di quel robot domestico che è il sogno della politica coreana. Si parla di strumenti tecnologici capaci di leggere ai bambini la favola della buona notte, di assicurare una sorveglianza domestica notturna, di garantire una connessione permanente e mobile in casa alla rete e una raggiungibilità anche dall'esterno. Una presenza amica, si potrebbe dire, come se ne sono viste fin qui solo in certi film sci-fi. E non è un caso: quello a cui il Governo sta puntando è alimentare una nuova cultura, spingendo il paese, la sua economia, le sue famiglie appunto, verso decisioni dinanzi alle quali molti occidentali storcerebbero il naso.

roboroarI progetti sono ambiziosi: in Corea del Sud non è un problema, né una visione eccentrica, parlare di robotizzazione di massa, è un paese che si aspetta di raggiungerla entro i prossimi pochi anni, addirittura entro il 2020.

Sono progetti ufficiali, non dichiarazioni estemporanee, e sono sostenuti da investimenti pubblici. In mezzo c'è, evidentemente, tecnologia: sintesi vocale, sensori di movimento e di rilevazione, connessioni internet e persino qualcosa che si potrebbe definire come robotic social networking. C'è quindi innovazione e nuovi mercati che si aprono.

Non stupisca, dunque, l'annuncio di due "parchi robotici", né che saranno attivi entro il 2013. Sono strutture che mescoleranno intrattenimento, tecnologia, cultura. E insegneranno qualcosa al mondo.
10 Commenti alla Notizia Corea, il culto dei robot Ŕ qui
Ordina
  • Vi dico solo che i robot saranno la causa della distruzione del mondo, avete visto io robot, ok dite quello è un film è finzione, no perché ci siamo arrivati ai robot, e la gente ancora non capisce che saranno una distruzione per noi.
    Pensate hai computer, se vanno in errore, che succede gli spegni e dici ok tutto apposto, ma se va in errore un robot che potrebbe succedere pensateci bene.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Naruto
    > Vi dico solo che i robot saranno la causa della
    > distruzione del mondo, avete visto io robot, ok
    > dite quello è un film è finzione, no perché ci
    > siamo arrivati ai robot, e la gente ancora non
    > capisce che saranno una distruzione per
    > noi.
    > Pensate hai computer, se vanno in errore, che
    > succede gli spegni e dici ok tutto apposto, ma se
    > va in errore un robot che potrebbe succedere
    > pensateci
    > bene.

    Non date retta a simili Cassandre e accettate senza timori nelle vostre case i miei fedeli, efficienti e mansueti "servi meccanici"!

    Cordialmente Vostro

    Karras

    AngiolettoAngiolettoAngioletto
    non+autenticato
  • se penso che Cassandra prevedeva il futuro in maniera esatta, ma nessuno le credeva..
    comunque da qui a dire che i robot ci ammazzeranno tutti..mi sembra tanto un figlio di nostradamus..
    non+autenticato
  • Si programmano automi umani tramite segnale analogico e schermo televisivo. I linguaggi di scripting più utilizzati variano dai Gossip al Calciomercato. Nei periodi di beta testing (chiamati in gergo elezioni) si effettua un debug intenso.
  • Cioè i robot/elettrodomestici.
    non+autenticato
  • In realtà ce li abbiamo ormai da decenni, sono la lavatrice e la lavastoviglie. Quello che manca sono dei robot puliscipavimento, ma stanno arrivando. Pulire il pavimento e infatti relativamente semplice. Per altre categorie di robot per domotica ci vorranno ben più di dieci anni secondo me.
  • - Scritto da: doctord
    > In realtà ce li abbiamo ormai da decenni, sono la
    > lavatrice e la lavastoviglie. Quello che manca
    > sono dei robot puliscipavimento, ma stanno
    > arrivando. Pulire il pavimento e infatti
    > relativamente semplice.

    In realtà ci sono da un pezzo: http://www.irobot.com/sp.cfm?pageid=95 solo che in italia stanno arrivando solo ora (www.irobot.it vedi roomba)


    > Per altre categorie di
    > robot per domotica ci vorranno ben più di dieci
    > anni secondo me.

    Partito il mercato la ricerca coprirà il bisogno in poco tempo, personalmente credo in meno di 5 anni (ma se ti riferisci a questo paese sottosviluppante, probabilmente hai ragione tu).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo torinese
    > - Scritto da: doctord

    >
    > In realtà ci sono da un pezzo:
    > http://www.irobot.com/sp.cfm?pageid=95 solo che
    > in italia stanno arrivando solo ora
    > (www.irobot.it vedi
    > roomba)

    Si li conoscevo.

    >
    > Partito il mercato la ricerca coprirà il bisogno
    > in poco tempo, personalmente credo in meno di 5
    > anni (ma se ti riferisci a questo paese
    > sottosviluppante, probabilmente hai ragione
    > tu).

    No mi riferivo al fatto che gli unici robot che attualmente vedo utilizzabili sono gli spazzini. Non vedo altre possibilità per un robot domestico. Piegare/stirare vestiti ed altre cose da fare a casa sono troppo complicate per automi attualmente concepibili.
  • - Scritto da: Mario Rossi
    > Cioè i robot/elettrodomestici.

    Si certo, ricordo che 10 anni fa dicevano la stessa cosa.
    E intanto nemmeno la domotica decolla....

    A me personalmente non piace l'idea di accendere un microonde a distanza, ne tantomeno l'idea di avere un carcassone che ti gira per casa dicendo cose idiote.

    La tecnologia è bella, ma non dimentichiamo di stare con i piedi per terra....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guido La Vespa
    > - Scritto da: Mario Rossi
    > > Cioè i robot/elettrodomestici.
    >
    > Si certo, ricordo che 10 anni fa dicevano la
    > stessa
    > cosa.
    > E intanto nemmeno la domotica decolla....
    >

    Se la domotocia non decolla è colpa dei prezzi delle case. Se per un rudere fatto di pietra ti chiedono 1/4 della tua vita lavorativa (10 anni di stipendio) è chiaro che poi non restano i soldini per mettrci le cose che vorresti e finisci per fare il minimalista. E' un effetto collaterale del fatto che tutta la ricchezza è nelle mani dei vecchi. Ai quali delle novità non potrebbe fregar di meno, meglio pagare una badante per aprire le persiane che metterci un motore e un computer. Distorsioni di un mercato drogato da manodopera a (troppo) basso costo...
    non+autenticato