Luca Spinelli

Un motore di ricerca più intelligente

di Luca Spinelli - Un search engine può rispondere a domande comuni attingendo dall'immenso database di Wikipedia. Per ora le risposte le fornisce solo in inglese. Ma è una beta, ed è (quasi) tutta italiana

Milano - Secondo l'annuncio dato ieri dalla Expert System, quello che da sempre è stato uno dei talloni d'Achille della maggiore enciclopedia al mondo - ma non solo suo - potrebbe finalmente essere superato. Dalla collaborazione fra l'azienda italiana, la californiana AskMeNow, e la Wikimedia Foundation, nasce il primo motore di ricerca basato sul linguaggio naturale, specifico per i contenuti di Wikipedia.

AskWiki, questo il nome, si basa sulla tecnologia tutta italiana di Cogito, già utilizzata da Microsoft, Vodafone, Pirelli ed altre importanti aziende internazionali. Il motore, attualmente in versione beta disponibile solo in inglese, è già in grado di rispondere a domande formulate in linguaggio comune, come: "what is the capital of Italy?", "what is the population of Genova?", ma anche a interrogativi più complessi come "do really cats eat mice?" ("i gatti mangiano davvero i topi?") o "is Punto Informatico an italian newspaper?" ("Punto Informatico è un quotidiano italiano?"), fino alle tipiche domande che soddisfano l'internettiano più incancrenito come "was Hitler a homosexual?" ("Hitler era omosessuale?"), o "Was Jessica Alba nude in anything?" ("Jessica Alba si è mai mostrata nuda?").

Ponendo domande come queste - in linguaggio comune - il sistema recupera solamente i contenuti opportuni dai testi dell'enciclopedia precedentemente indicizzati e analizzati. L'indice dei contenuti di AskWiki, infatti, costituisce una vera e propria mappa concettuale: contiene i concetti con i relativi significati, e di conseguenza le relazioni di senso fra tutte le voci di Wikipedia. Quando un utente pone una domanda, il sistema identifica qual è l'informazione cercata e la va ad estrarre dalla mappa concettuale.
Il grado di accuratezza, inoltre, sarà costantemente incrementato sia grazie alle valutazioni degli utenti sulle risposte ricevute, sia soprattutto sfruttando le capacità di auto apprendimento del software. La rete semantica e il thesaurus alla base della tecnologia di Cogito, infatti, individueranno nel tempo nuove relazioni di senso fra i termini cercati e le informazioni da reperire nell'immensa enciclopedia online. AskWiki, si pone quindi l'ambizioso intento di unire le potenzialità di uno dei più grandi depositi di informazione al mondo, con quelle della ricerca "intelligente".

Dato che l'utente medio di un motore di ricerca spende circa il 95% del tempo nel cercare fra i link e meno del 5% nello scegliere le parole chiave più adatte (perdendo di conseguenza un sacco di tempo), la strada intrapresa da AskWiki risponde a questo comportamento senza cercare di modificarlo inutilmente, ma assecondandolo.

Ma se progetti simili esistono da decine di anni (fin da Turing, ELIZA e in parte anche Google), questo è probabilmente di uno dei primi casi nella storia in cui l'analisi semantico - lessicale viene applicata ad una mole di informazioni così imponente, dinamica e pubblica. Le prospettive più immediate di questo progetto sono quelle di permettere un accesso più semplice e approfondito alla conoscenza presente su Wikipedia, ma si fa anche un importante passo avanti verso l'analisi semantica dell'intera Rete e della conoscenza, affrontando la sfida del cosiddetto Web Semantico sotto una prospettiva spesso trascurata anche dai suoi stessi ideatori.

Il "Semantic-Web" come concepito dai suoi padri, infatti, è rallentato principalmente della difficoltà di diffusione dei nuovi linguaggi di marcatura, spesso complessi e poco duttili. Analizzando il senso delle domande e delle frasi, si supera direttamente questa difficoltà usando un approccio differente: quello dell'analisi della lingua, che contiene nativamente in sé infiniti "tag grammaticali" (le regole) e ontologici.

Le risorse da impegnare per rendere AskWiki un prodotto in grado di influenzare realmente il Web sono certamente molte e complesse, come è assai complesso prevedere se un progetto simile attirerà realmente l'interesse degli utenti, vista l'agguerrita concorrenza.
Ma le prospettive d'ampio respiro alle spalle dell'idea "AskWiki" sono immense e quantomeno affascinanti, poiché coinvolgono i più vari ambiti: dall'economia, al marketing, fino a quelli più generali dell'intelligenza artificiale e della conoscenza.

Luca Spinelli
www.lucaspinelli.com
36 Commenti alla Notizia Un motore di ricerca più intelligente
Ordina
  • Answer to Your Question: "when did microsoft start stealing?"

    In 1993, Microsoft released Windows NT 3.1, a business operating system with the Windows 3.1 user interface but an entirely different kernel. In 1995, Microsoft released Windows 95, a new version of the company's flagship operating system which featured a completely new user interface, including a novel start button; more than a million copies of Microsoft Windows 95 were sold in the first four days after its release.
    non+autenticato
  • Ahah, grande! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Answer to Your Question: "is Bill Gates the Antichrist?"

    As a youth, Bill Gates was active in the Boy Scouts of America where he achieved its second highest rank, Life Scout. According to a press inquiry, Bill Gates stated that he scored 1590 on his SATs.

    Sorpresa
    non+autenticato
  • Sono 7 anni che cerco di utilizzare le tecnologie di Expert System nei motori di ricerca, finalmente qualcuno c'e' riuscito ma all'estero. Questo a dimostrazione dell'incapacita' delle aziende italiane di capire il potenziale delle nuove tecnologie...

    In bocca al lupo Expert System.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Massimo
    > Sono 7 anni che cerco di utilizzare le tecnologie
    > di Expert System nei motori di ricerca,
    > finalmente qualcuno c'e' riuscito ma all'estero.
    > Questo a dimostrazione dell'incapacita' delle
    > aziende italiane di capire il potenziale delle
    > nuove tecnologie...

    ho la stessa paura... il problema imho sta nella lungimiranza che qua in italia manca completamente... qual è la causa non lo so.. forse il fatto che gli investimenti nell'università sono bassi e che ci sono caste dappertutto e pochissima meritocrazia...

    Marco
    non+autenticato
  • o forse perche' di veri esperti di tecnologia in Italia ce n'e' veramente pochi... Lavorando all'estero la differenza e' imbarazzante, a volte mi sento piccolo piccolo... Su! studiate di invece di cazzeggiare su PI!!!
    non+autenticato
  • Qual è l'utilità di un motore di ricerca (o, più in generale, di un software qualunque) che risponda a delle domande??

    Se volessi sapere "what is the capital of Italy?" vado la voce Italy di wikipedia, no?
    Se volessi sapere "what is the population of Genova?" vado alla voce Genova di wikipedia, no?
    Se volessi sapere "Was Jessica Alba nude in anything?" vado alla pagina Jessica Alba di wikipedia, no?

    E così via...

    Quando leggo nel mio blog che uno è arrivato a visitarmi con Google digitando "how has american pop culture influenced art throughout the world?" penso solo che questi servizi (come quello di questa notizia) danno l'illusione a certa gente che basta un motore di ricerca ("semantico" o no) per rispondere a domande complesse; invece non è affatto così. Per rispondere a domande complesse (non a chi chiede una data ovviamente!) bisogna studiare, altro che motori di ricerca!
    non+autenticato
  • > bisogna
    > studiare, altro che motori di
    > ricerca!

    E infatti, se tu studiassi il potere dell'inferenza logica, scopriresti che dei "programmi per rispondere a delle domande" sono stati capaci addirittura di dimostrare teoremi matematici che alla mente umana apparivano indimostrabili. O di diagnosticare patologie alle quali, luminari della medicina, non avevano nemmeno pensato.

    La ricerca in questi campi è utile eccome. Se solo qualcuno studiasse...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Liuk
    > > bisogna
    > > studiare, altro che motori di
    > > ricerca!
    >
    > E infatti, se tu studiassi il potere
    > dell'inferenza logica, scopriresti che dei
    > "programmi per rispondere a delle domande" sono
    > stati capaci addirittura di dimostrare teoremi
    > matematici che alla mente umana apparivano
    > indimostrabili. O di diagnosticare patologie alle
    > quali, luminari della medicina, non avevano
    > nemmeno
    > pensato.
    >
    > La ricerca in questi campi è utile eccome. Se
    > solo qualcuno
    > studiasse...

    ma secondo te tutto ciò è applicabile a tutto lo scibile umano??
    se voglio sapere perchè una coalizione ha perso o vinto le elezioni, secondo te trovo la risposta da un software?
    se voglio sapere perchè è crollato il comunismo in Europa orientale, la risposta può venire da un software?
    non+autenticato
  • > ma secondo te tutto ciò è applicabile a tutto lo
    > scibile umano??

    Certo, ma non ancora. Proprio a questo servono progetti come askwiki. L'esistenza del DNA non la si è scoperta dall'oggi al domani.

    > se voglio sapere perchè una coalizione ha perso o
    > vinto le elezioni, secondo te trovo la risposta
    > da un software?

    assolutamente sì, molto più facilmente che da una persona.

    > se voglio sapere perchè è crollato il comunismo
    > in Europa orientale, la risposta può venire da un
    > software?

    certo, basta saperla porre. Già dà ottime risposte a domande come "Talk me about Berlusconi's electoral victory of 2001". Certo sono risposte da migliorare, ma questa è una versione beta on line da pochi giorni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > ma secondo te tutto ciò è applicabile a tutto lo
    > > scibile umano??
    >
    > Certo, ma non ancora. Proprio a questo servono
    > progetti come askwiki. L'esistenza del DNA non la
    > si è scoperta dall'oggi al
    > domani.
    >
    > > se voglio sapere perchè una coalizione ha perso
    > o
    > > vinto le elezioni, secondo te trovo la risposta
    > > da un software?
    >
    > assolutamente sì, molto più facilmente che da una
    > persona.
    >
    > > se voglio sapere perchè è crollato il comunismo
    > > in Europa orientale, la risposta può venire da
    > un
    > > software?
    >
    > certo, basta saperla porre. Già dà ottime
    > risposte a domande come "Talk me about
    > Berlusconi's electoral victory of 2001". Certo
    > sono risposte da migliorare, ma questa è una
    > versione beta on line da pochi
    > giorni.

    Come fa a darmi una risposta sul crollo del comunismo se nemmeno gli storici sono d'accordo sulle cause del crollo???

    Se domando a un motore di ricerca "intelligente": "Chia ha ragione tra israeliani e palestinesi?", che risposta mi da??
    non+autenticato
  • >Come fa a darmi una risposta sul crollo del
    >comunismo se nemmeno gli storici sono d'accordo
    >sulle cause del crollo???

    E' semplice: ti elencherà le varie tesi proposte dai vari storici esattamente come farebbe un essere umano (tra l'altro un essere umano esperto), solo che lo farebbe usando la mente di milioni di umani (come fa, per esempio Wikipedia) e non solo quella di un singolo.

    Non stiamo parlando di un computer computazionale, ne di un dio sceso in terra, ma "semplicemente" di un Intelligenza Artificiale in grado di gestire la conoscenza umana e interpretare le domande che l'uomo le pone per restituirgli una risposta corretta, formulata proprio grazie alla Conosenza umana nella sua interezza. Se ti pare poco...

    Imho non rendersi conto delle incredibili potenzialità che mette a disposizione un sistema simile vuol dire davvero guardare il dito anziché la luna. Mi sembra che ti sfugga che alla base di un sistema del genere c'è l'uomo, non la macchina, la macchina è solo un mezzo per immagazzinare le conoscenze umane e per restituirle quando è più necessario: cosa che nessun uomo solo sarebbe in grado di fare.

    >Se domando a un motore di ricerca "intelligente":
    >"Chia ha ragione tra israeliani e palestinesi?",
    >che risposta mi da??

    Ti darebbe le opinioni dei vari osservatori (chiaro che questo dipende anche dalla qualità della base di conoscenza).

    Come dicevo sopra si tratta di parlare in prospettiva. Il primo vaccino è stato scoperto per caso. Alle cure contro il cancro la medicina è arrivata con tantissimi piccoli passi: ognuno di essi "inutile" da solo, ma fondamentale con gli altri. Secondo una mentalità del genere non avremmo curato mai nemmeno un raffreddore.

    Marco
    non+autenticato
  • provate a chiedere a google questo :

    the answer to life, the universe and everything
    non+autenticato
  • - Scritto da: hermes 73
    > provate a chiedere a google questo :
    >
    > the answer to life, the universe and everything

    è vecchia!...Sorride

    vedrai che a breve askwiki indicizzerà i dati di wiki e risponderà tal quale...

    marco
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marcoligno
    > >Come fa a darmi una risposta sul crollo del
    > >comunismo se nemmeno gli storici sono d'accordo
    > >sulle cause del crollo???
    >
    > E' semplice: ti elencherà le varie tesi proposte
    > dai vari storici esattamente come farebbe un
    > essere umano (tra l'altro un essere umano
    > esperto), solo che lo farebbe usando la mente di
    > milioni di umani (come fa, per esempio Wikipedia)
    > e non solo quella di un
    > singolo.
    >
    > Non stiamo parlando di un computer
    > computazionale, ne di un dio sceso in terra, ma
    > "semplicemente" di un Intelligenza Artificiale in
    > grado di gestire la conoscenza umana e
    > interpretare le domande che l'uomo le pone per
    > restituirgli una risposta corretta, formulata
    > proprio grazie alla Conosenza umana nella sua
    > interezza. Se ti pare
    > poco...
    >
    > Imho non rendersi conto delle incredibili
    > potenzialità che mette a disposizione un sistema
    > simile vuol dire davvero guardare il dito anziché
    > la luna. Mi sembra che ti sfugga che alla base di
    > un sistema del genere c'è l'uomo, non la
    > macchina, la macchina è solo un mezzo per
    > immagazzinare le conoscenze umane e per
    > restituirle quando è più necessario: cosa che
    > nessun uomo solo sarebbe in grado di
    > fare.
    >
    > >Se domando a un motore di ricerca "intelligente":
    > >"Chia ha ragione tra israeliani e palestinesi?",
    > >che risposta mi da??
    >
    > Ti darebbe le opinioni dei vari osservatori
    > (chiaro che questo dipende anche dalla qualità
    > della base di
    > conoscenza).

    le opinioni dei vari osservatori? dovrebbe dare anche le biografie e le bibliografie dei vari osservatori, altrimenti è inutile


    > Come dicevo sopra si tratta di parlare in
    > prospettiva. Il primo vaccino è stato scoperto
    > per caso. Alle cure contro il cancro la medicina
    > è arrivata con tantissimi piccoli passi: ognuno
    > di essi "inutile" da solo, ma fondamentale con
    > gli altri. Secondo una mentalità del genere non
    > avremmo curato mai nemmeno un
    > raffreddore.

    Non sono mai stato contrario alla ricerca tout court, ma (fprse è un mio pregiudizio) una macchina non potrà mai avere la profondità di pensiero degli uomini, nè potra mai capire le sfumature che capiscono gli uomini, nè potrà capire i sentimenti. Se io chiedo "qual è il film più emozionante che hai mai visto?" un uomo più rispondermi, una macchina cosa può dirmi? Mi fa la media ponderata delle risposte degli altri? Va bè, allora è tutto un sondaggio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hamlet
    > le opinioni dei vari osservatori? dovrebbe dare
    > anche le biografie e le bibliografie dei vari
    > osservatori, altrimenti è inutile

    E difatti lo fa: oltre a darti le opinioni degli osservatori ti dà i link alle rispettive biografie (questo è già che succede nelle pagine di wikipedia, oltrettutto)! Mentre un essere umano questo non potrebbe mai farlo.

    > Non sono mai stato contrario alla ricerca tout
    > court, ma (fprse è un mio pregiudizio) una
    > macchina non potrà mai avere la profondità di
    > pensiero degli uomini, nè potra mai capire le
    > sfumature che capiscono gli uomini, nè potrà
    > capire i sentimenti.

    Su questo concordo pienamenteSorride. Temo però che molti, proprio chiusi dietro questo pensiero, rischino di non capire l'imporanza di certe scoperte (alla cui base resta sempre e soltanto l'uomo).

    > Se io chiedo "qual è il film
    > più emozionante che hai mai visto?" un uomo più
    > rispondermi, una macchina cosa può dirmi? Mi fa
    > la media ponderata delle risposte degli altri? Va
    > bè, allora è tutto un sondaggio...

    Eheheh... sono d'accordo anche su questo!

    MarcoOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marcoligno
    > - Scritto da: Hamlet
    > > le opinioni dei vari osservatori? dovrebbe dare
    > > anche le biografie e le bibliografie dei vari
    > > osservatori, altrimenti è inutile
    >
    > E difatti lo fa: oltre a darti le opinioni degli
    > osservatori ti dà i link alle rispettive
    > biografie (questo è già che succede nelle pagine
    > di wikipedia, oltrettutto)! Mentre un essere
    > umano questo non potrebbe mai
    > farlo.

    Ragionamento per assurdo:
    se su Internet 99 milioni di persone scrivesse "i campi di sterminio sono una cosa positiva" e 1 milione scrivesse "i campi di sterminio sono una cosa negativa"; alla domanda "i campi di sterminio sono una cosa positiva o negativa?" un motore di ricerca intelligente risponderebbe "per il 99% della gente, sono una cosa positiva". Vero?
    non+autenticato
  • ...ha il miglior motore di ricerca semantico oggi disponibile sul mercato mondiale, tant'è che vendono i loro servizi pure a nomoni dell'IT americano.

    Bravi! Sorride
  • Quanti di voi hanno provato a cercare:

    Was Jessica Alba nude in anything?
    non+autenticato
  • Io.
    risposta:

    As the daughter of conservative parents, Alba, whose grandparents did not allow her to wear a bathing suit around the house, maintains a no-nudity clause in her contract, though she has claimed she had been open to the possibility of appearing nude in Sin City. She remarked of a GQ shoot in which she was scantily clad, "They didn't want me to wear the granny panties, but I said, "If I'm gonna be topless I need to wear granny panties" ".

    Non male, mi sembra...
    non+autenticato
  • Mi sembra impossibile. Siamo solo in due?Sorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)