L'SP1 di Vista conterrà misure anti-crack

Microsoft includerà nel primo service pack per Windows Vista alcune nuove tecnologie anticopia che, a suo dire, saranno in grado di mettere fuori uso alcuni dei crack più diffusi. Contestualmente verrà aggiornata anche la tecnologia WGA

Redmond (USA) - All'inizio della settimana Microsoft ha annunciato con orgoglio che Windows Vista ha inferto un colpo durissimo alla pirateria, riducendo il livello di diffusione delle copie pirata di circa la metà rispetto a XP: merito soprattutto delle nuove tecnologie anticopia (Microsoft Software Protection Platform, MSPP) incluse nell'ultima versione di Windows. Ma il big di Redmond, non soddisfatto, è pronto a calare sulla pirateria un nuovo colpo di scure.

BigM ha rivelato che l'imminente Service Pack 1 (SP1) per Windows Vista conterrà una versione aggiornata della MSPP, capace di annullare due fra i più diffusi metodi per il cracking di Vista: la simulazione della procedura di attivazione OEM utilizzata dai produttori di PC (v. I crack di Windows Vista dilagano), e l'estensione a tempo indefinito del cosiddetto "periodo di grazia" che Microsoft concede agli utenti per attivare il sistema operativo (v. Windows Vista, un crack cancella la scadenza).

Insieme all'SP1, BigM rilascerà anche una nuova versione della tecnologia Windows Genuine Advantage (WGA), la stessa utilizzata dai suoi server per individuare le versioni irregolari di Windows.
A sorpresa, la nuova WGA sarà decisamente più benevola di quella attuale: invece di limitare drasticamente le funzionalità del sistema operativo, si limiterà a disattivare lo sfondo di Vista - rendendolo nero - e a visualizzare una scritta bianca che avvertirà l'utente del problema. Ogni qual volta l'utente si autenticherà nel sistema, sarà poi invitato ad acquistare una regolare licenza di Vista.

L'utente sarà per altro libero di continuare ad utilizzare la propria copia piratata di Vista a tempo indefinito, ferme restando le attuali limitazioni relative al download di software extra e aggiornamenti: le copie "irregolari" di Windows Vista, infatti, potranno usufruire esclusivamente delle patch di sicurezza.

"Vogliamo essere sicuri che le involontarie vittime della pirateria ricevano un trattamento garbato", ha spiegato Mike Sievert, corporate vice president del Windows Marketing Group. Sievert si riferisce a quei consumatori che, acquistando un PC nuovo, si ritrovano inconsapevolmente sugli hard disk una copia piratata di Windows.

Ma è probabile che la decisione di rendere la nuova WGA più indulgente sia anche da ricercare nella volontà di mitigare il problema dei falsi positivi: un problema che, secondo Microsoft, negli ultimi anni si è fortemente ridotto, ma che non è stato del tutto eliminato. Basti pensare all'incidente che si verificò lo scorso agosto, quando un errore umano fece sì che i server WGA riconoscessero migliaia di copie di Windows XP e Vista come pirata.
329 Commenti alla Notizia L'SP1 di Vista conterrà misure anti-crack
Ordina
  • Andate al mediaworld
    Reparto PC
    Guardate un computer fisso
    Estrarre il proprio cell
    Fare una foto del sigillo vista posto in uno dei lati del computer.
    Andare a casa.
    Scaricare vista.
    Inserire l'id fotografato.
    Bon, fatta.
    non+autenticato
  • straquoto
    non+autenticato
  • Non hanno forse capito che la diminuzione della copie pirata di Vista non è per effetto dei loro limiti, ma solo perchè nessuno vuole quel SO, e quindi nessuno cerca di craccarlo...

    sempre e solo macos!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Davide
    > Non hanno forse capito che la diminuzione della
    > copie pirata di Vista non è per effetto dei loro
    > limiti, ma solo perchè nessuno vuole quel SO, e
    > quindi nessuno cerca di
    > craccarlo...
    >
    > sempre e solo macos!

    quoto
    non+autenticato
  • Non se ne puo piu dei soliti che si arricchiscono alla faccia nostra. Saro' un giorno libero di accuistare un pc senza so e mettere quello che c mi pare?senza dover pagare un so che non utilizzero mai! ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pinko pallino
    > Non se ne puo piu dei soliti che si arricchiscono
    > alla faccia nostra. Saro' un giorno libero di
    > accuistare un pc senza so e mettere quello che c
    > mi pare?senza dover pagare un so che non
    > utilizzero mai!
    > ?
    Billy, ma vaff....
    non+autenticato
  • Ho potuto constatare che con alcuni software regolarmente acquistati ad ogni apertura ci sono controlli sul sito del fornitore e spesso richiedono nuovamente l'attivazione con il risultato di perdite di tempo e telefonate per chi deve lavorare.

    Ho sempre acquistato software ma ora comincio a non avere più nessuna voglia di fare aggiornamenti e spendere euro per perdere tempo.

    Si ricordino i signori, chi spende esige...
    non+autenticato
  • Mi e' capitato spessissimo di dover installare
    ad amici versioni craccate dei win che avevano
    acquistato regolarmente perche la copia regolare
    dava innumerevoli problemi di registrazione!
    Spero che arrivino all'anticrack definitivo...
    cosi iniziero ad installare linux a tutti
    (anche a quelli che avevano la licenza win
    ma che si sono rotti le @@ )

    Saluti
    non+autenticato
  • Spero che tutta questa storia spinga gli utenti a abbandonare sistemi operativi fatti alla pene di segugio come windows vista, a favore di altri certamente più sicuri e che non costringano l'utente a diventare un utonto senza neanche i privilegi di amministratore (come accade con vista).
    Senza scomodare linux (che è su un altro pianeta) lo stesso windows 2000 è meglio di quella merda di vista.
    XP poi è certamente la scelta migliore che ad oggi si possa fare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: FrancoRosso
    > a favore di altri
    > certamente più sicuri e che non costringano
    > l'utente a diventare un utonto senza neanche i
    > privilegi di amministratore (come accade con
    > vista).

    quali sarebbero questi sistemi operativi? linux e mac?
    sappi che anche li gli utenti hanno privilegi ridotti. Con Vista anche gli utenti Windows finalmente hanno i privilegi ridotti.
    non+autenticato
  • certo, ma presto o tardi il supporto ad xp finirà, quindi meglio prendere in considerazione alternative giovani....ce ne sono due...Leopard (ma dovete comprare un Mac) oppure una qualsiasi distribuzione linux, ce n'è per tutti i gusti.

    Un ex-utente Windows che non tornerà più indietro
    non+autenticato
  • - Scritto da: Daniele
    > certo, ma presto o tardi il supporto ad xp
    > finirà, quindi meglio prendere in considerazione
    > alternative giovani....ce ne sono due...Leopard
    > (ma dovete comprare un Mac) oppure una qualsiasi
    > distribuzione linux, ce n'è per tutti i
    > gusti.
    >
    > Un ex-utente Windows che non tornerà più indietro

    D'accordo, però chi già ha una licenza di Win 2000 può stare tranquillo fino al 2010 e chi ne ha una di XP è ancora più fortunato, il supporto è garantito fino al 2014.
    Il risultato è che comunque, anche chi non ha intenzione, almeno per il momento, di abbandonare Windows può tranquillamente saltare Win ME NT, pardon, Vista, a pié pari senza alcun problema.
    D'altra parte Vienna, il successore di Vista, sarà, forse, se non ci ripensano, l'ultimo SO MS disponibile anche in versione a 32bit e con supporto certo al SW 32bit e chi deciderà di restare, totalmente o parzialmente, con MS, dovrà valutare, se avrà ancora SW legacy in uso, se restare con 2000 o XP o passare a Vienna come ultimo ponte col passato, ma questo rende ancora di più inutile il passaggio intermedio attraverso Vista: Vienna sarà il canto del cigno dei 32bit, quindi MS dovrà per forza realizzarlo meglio possibile, molto meglio di Vista, per far sì che meno utenti possibile nel passaggio ormai obbligato ai 64bit "si perdano per strada" e finiscano magari su SO concorrenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Daniele
    > certo, ma presto o tardi il supporto ad xp
    > finirà, quindi meglio prendere in considerazione
    > alternative giovani....ce ne sono due...Leopard
    > (ma dovete comprare un Mac) oppure una qualsiasi
    > distribuzione linux, ce n'è per tutti i
    > gusti.
    >
    > Un ex-utente Windows che non tornerà più indietro

    Il supporto per XP durerà fino al 2014.
    non+autenticato
  • Ma ti sei informato?
    Vista e nato morto , fara la fine di Milly , te lo ricordi?
    in 2-3 anni si vendera il nuovo windows 7 e nessuno si ricordera piu di sto incubo vista, non si e diffuso in tempo , ha fallito, la maggior parte dei utenti passera da XP a windows7 , soltanto i fessi si ritroveranno con sto vista.
    E non direi che serve un mac per OSX, io me lo son installato sul pc, va meglio che su un mac vero, le versioni patchate che trovi sulla baia sono madein cupertino , anche se ufficialmente si sostiene che sono opera di hacker e lammer, sai che non possono patchare un intero S.O senza sorgenti in meno di una setimana.....
    non+autenticato
  • Il MAC è veramente troppo avanti... cliccare sulla nuova icona di Time Machine sul Dock 3D "Autoriflettente" è veramente un'esperienza unica...

    ma @#°]+* va...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Daniele
    > certo, ma presto o tardi il supporto ad xp
    > finirà, quindi meglio prendere in considerazione
    > alternative giovani....ce ne sono due...Leopard
    > (ma dovete comprare un Mac) oppure una qualsiasi
    > distribuzione linux, ce n'è per tutti i
    > gusti.
    >
    > Un ex-utente Windows che non tornerà più indietro

    Ti informo che in rete trovi guide sul come installare MACOS su PC BASED WINZOZ e non necessariamente ti serve un MAC....
    E grazie a questa guida ora sul pc ho OS-X 10.4 in prima partizione,UBUNTU 7.10 in seconda partizione e WINZOZ VISTA ULTIMATE 64bit CRACCATO su un'hdd da 80GB.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 37 discussioni)